10/12/2020

Inter-Shakhtar, il postpartita della positività

Buongiorno buongiorno buongiorno buongiorno, dormito bene? 

Io no, non ho dormito proprio, e quelle poche ore di sonno sono state condite da incubi, tipo io che vado su Twitter a piangere andando a riguardare i post dell’hashtag #WelcomeChristian, ah no, quello l’ho fatto davvero. 

Sono passate però abbastanza ore, ho fatto colazione con pane e tristezza, ho pulito camera mia con le lacrime, e ora sono pronta a lanciare messaggi di positività al mondo, perché non ha senso piangere sull’Europa League mancata. 

Potevo tenere questi sentimenti di positività solo per me? 

Ovviamente no! 

Quindi ho deciso di risollevare il vostro umore con una lista delle dieci cose per cui si può rimanere positivi anche dopo Inter-Shakhtar

10- Oggi è giovedì, e il giovedì c’è Harryksen Potter

9- Il giovedì non abbiamo impegni, quindi possiamo leggere Harryksen Potter

8- Conte sfrutterà la voglia con cui Eriksen è entrato in campo e la prossima lo fa partire titolAHAHAHAHAHAHAHAHAHA 

7- Il caffè ad Appiano sarà stato buonissimo anche stamattina (ma quello di Ranocchiate è meglio).  

Inter-Shakhtar, il postpartita della positività 1 Ranocchiate

6 – Non abbiamo impegni il mercoledì, quindi possiamo guardarci o Alberto Angela o Chi l’ha visto?, magari loro riescono a trovare il nostro piano B.  

5- Grazie a quelli dello Shakhtar che hanno perso tempo e all’arbitro abbiamo visto Eriksen in campo per più di cinque minuti. 

4 – Real e Borussia non hanno fatto il biscotto, che gentili, vero? 

3 – Gli stadi sono chiusi, quindi abbiamo risparmiato soldi e non ci siamo presi l’acqua. 

2- Ora senza coppe europee possiamo finalmente concentrarci sul campionato, poi chi ci poteva andare a GDANSK, dai. 

E infine, al primo posto delle cose che vi ridaranno positività dopo Inter-Shakhtar: 

1- Chris, non ti preoccupare se non giochi da noi, poi andrai via a gennaio e sappiamo tutti come andrà a finire: 

Inter-Shakhtar, il postpartita della positività 2 Ranocchiate

Inter-Shakhtar, il postpartita della positività

Buongiorno buongiorno buongiorno buongiorno, dormito bene? 

Io no, non ho dormito proprio, e quelle poche ore di sonno sono state condite da incubi, tipo io che vado su Twitter a piangere andando a riguardare i post dell’hashtag #WelcomeChristian, ah no, quello l’ho fatto davvero. 

Sono passate però abbastanza ore, ho fatto colazione con pane e tristezza, ho pulito camera mia con le lacrime, e ora sono pronta a lanciare messaggi di positività al mondo, perché non ha senso piangere sull’Europa League mancata. 

Potevo tenere questi sentimenti di positività solo per me? 

Ovviamente no! 

Quindi ho deciso di risollevare il vostro umore con una lista delle dieci cose per cui si può rimanere positivi anche dopo Inter-Shakhtar

10- Oggi è giovedì, e il giovedì c’è Harryksen Potter

9- Il giovedì non abbiamo impegni, quindi possiamo leggere Harryksen Potter

8- Conte sfrutterà la voglia con cui Eriksen è entrato in campo e la prossima lo fa partire titolAHAHAHAHAHAHAHAHAHA 

7- Il caffè ad Appiano sarà stato buonissimo anche stamattina (ma quello di Ranocchiate è meglio).  

Inter-Shakhtar, il postpartita della positività 3 Ranocchiate

6 – Non abbiamo impegni il mercoledì, quindi possiamo guardarci o Alberto Angela o Chi l’ha visto?, magari loro riescono a trovare il nostro piano B.  

5- Grazie a quelli dello Shakhtar che hanno perso tempo e all’arbitro abbiamo visto Eriksen in campo per più di cinque minuti. 

4 – Real e Borussia non hanno fatto il biscotto, che gentili, vero? 

3 – Gli stadi sono chiusi, quindi abbiamo risparmiato soldi e non ci siamo presi l’acqua. 

2- Ora senza coppe europee possiamo finalmente concentrarci sul campionato, poi chi ci poteva andare a GDANSK, dai. 

E infine, al primo posto delle cose che vi ridaranno positività dopo Inter-Shakhtar: 

1- Chris, non ti preoccupare se non giochi da noi, poi andrai via a gennaio e sappiamo tutti come andrà a finire: 

Inter-Shakhtar, il postpartita della positività 4 Ranocchiate

Notizie flash

Ultimi articoli

10/07/2021
Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo

+++ Attenzione: questa satira potrebbe contenere tracce di articolo: ci scusiamo per il disagio ++++ SIGNORE! SIGNORI! MAMME, ZIE, PADRI ZII, FRATELLI CUGINI, QUASI NIPOTI! ACCORRETE TUTTI! Cari amici di Ranocchiate, prima di cominciare la nuova stagione, abbiamo pensato che fosse arrivato il momento adatto per una importante riflessione.Ogni giorno un interista soffre. Secondo uno […]

11/06/2021
Dieci pensieri su #Euro2020

10 - Sono talmente in astinenza da calcio che ho guardato pure tutte le amichevoli, anche in contemporanea. 9 - A questo proposito, far giocare Tino Lazaro e Christian Eriksen alla stessa ora è illegale, a meno che i due non giochino nella stessa squadra (tipo l’Inter). 8 - Possiamo passare direttamente al punto in […]

05/06/2021
5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi

1. PERCHÉ C'ERA ANCHE LUI IL 5 MAGGIO Dopo Antonio Conte, ospitiamo sulla nostra panchina un altro dei protagonisti di quella maledetta giornata che noi interisti non dimenticheremo mai.Se anche Inzaghi dovesse riuscire a vincere come il suo predecessore, avremo esorcizzato un altro pezzettino del 5 maggio.A quel punto, ci basterà soltanto vincere un Triplete […]

27/05/2021
Il nostro libro

Nonostante tutto quello che è successo ieri.Nonostante non si possa passare un giorno, nella vita di noi interisti, sereni.Nonostante l’interismo sia eterna dannazione.Nonostante abbiano deciso di rovinarci la festa.Nonostante tutto, noi abbiamo vinto lo scudetto. Cazzo.E, nonostante tutto, avevamo in programma il lancio di un libro, il nostro, per oggi. Il frutto di settimane di […]

24/05/2021
Inter - Udinese, dieci pensieri post - partita

10 - Io quando mi rendo conto che questa è l'ultima partita dell'Inter: 9 - Ma poi mi ricordo che L'ABBIAMO ALZATA NOI 8 - Ma questo non ci permette di far passare in sordina il fatto che Goeffrey Kondogbia e Sime Vrsaljko sono diventati Campioni di Spagna. 7 - Ecco, bravi, salutatelo e rimandatecelo […]

23/05/2021
Inter - Udinese, il pagellone del finale di stagione

HANDA 19: I latini dicevano "Vincit qui patitur", vince chi resiste.Tu non è che hai semplicemente resistito, hai lottato come uno spartano contro le sfighe, le più che lecite blasfemie, i ribaltoni e, a volte, anche contro la nostra stessa difesa. Anni di miracoli e di bocconi amari che ti hanno reso un degno leader […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram