05/01/2021

Parla una ex fiamma di Zhang: "nell'intimità gli piaceva quando criticavo il mercato"

Bello, moderno, intraprendente.
Dal suo sbarco in Italia in poi, Steven Zhang è diventato il sogno impossibile di milioni di ragazze.

Siamo riusciti a intervistare una di loro, Genoveffa (useremo un nome fittizio per motivi di privacy) che è stata legata sentimentalmente al rampollo di casa Suning per qualche mese.

Ciao Giovann..ehm, Genoveffa, raccontaci della tua storia con Steven Zhang!

Che dire..l'ho conosciuto a una festa a Milano. Si è avvicinato e mi ha lasciato un bigliettino con una frase "uomini forti, destini forti, uomini deboli, destini deboli".
Da lì abbiamo iniziato a sentirci su instagram e dopo un po' a frequentarci anche di persona...

Com'è stato frequentare un erede di una ricca famiglia?

Non seguendo il calcio non lo conoscevo, non sapevo che fosse il presidente dell'Inter. Devo dire che questo non ha influito sulla nostra relazione. È un ragazzo normale, proprio come appare in televisione.
Anche se a volte certe parole gli provocavano dei tic nervosi, per esempio "Abisso".
Forse soffriva di talassofobia.

Ci sono stati problemi legati alle differenze culturali?

Beh è normale, almeno all'inizio. Dopo qualche mese mi ha invitato a Nanchino, al Quartier Generale Suning, per conoscere la sua famiglia.
Hanno preparato una cena di 18 portate in mio onore, con Eder ai fornelli e Joao Miranda a farci da cameriere.
A casa Steven è un ragazzo normale, pensate un po', gli hanno fatto lavare anche i piatti.

Passiamo a qualche dettaglio più...piccante? Com'è Steven in amore?

Un po' come lo vedete da fuori. Sensibile, un po' timido.
A volte gli piaceva essere trattato male. Gli dicevo frasi come "Hai buttato 80 milioni per Joao Mario e Gabigol" oppure "Non hai ancora vinto niente da quando sei presidente". Gli piaceva essere violentato un po' psicologicamente. Sarà per questo che è così legato all'Inter...

Ah, inaspettato!

Forse in Cina le ragazze erano più mansuete, non so. Certe volte sul più bello iniziavo a parlargli con l'accento leccese. "Se sono sgomoda me ne vado, non mi e biagiudo guesdo anno insieme!!!".
Si eccitava tantissimo... un po' mi manca.

Ma allora scusaci Genoveffa, com'è che vi siete lasciati?


Quest'estate mi ha invitato per un brunch in una villa fuori Milano.
Lì abbiamo parlato per un po' e abbiamo capito che non era più il caso di continuare.
Peccato, si vede che non era destino...

Grazie Genoveffa! È stato interessante fare un po' di gossip sul nostro Presidente preferito!

Grazie a voi, un saluto a tutta la redazione di Frognews!

Parla una ex fiamma di Zhang: "nell'intimità gli piaceva quando criticavo il mercato"

Bello, moderno, intraprendente.
Dal suo sbarco in Italia in poi, Steven Zhang è diventato il sogno impossibile di milioni di ragazze.

Siamo riusciti a intervistare una di loro, Genoveffa (useremo un nome fittizio per motivi di privacy) che è stata legata sentimentalmente al rampollo di casa Suning per qualche mese.

Ciao Giovann..ehm, Genoveffa, raccontaci della tua storia con Steven Zhang!

Che dire..l'ho conosciuto a una festa a Milano. Si è avvicinato e mi ha lasciato un bigliettino con una frase "uomini forti, destini forti, uomini deboli, destini deboli".
Da lì abbiamo iniziato a sentirci su instagram e dopo un po' a frequentarci anche di persona...

Com'è stato frequentare un erede di una ricca famiglia?

Non seguendo il calcio non lo conoscevo, non sapevo che fosse il presidente dell'Inter. Devo dire che questo non ha influito sulla nostra relazione. È un ragazzo normale, proprio come appare in televisione.
Anche se a volte certe parole gli provocavano dei tic nervosi, per esempio "Abisso".
Forse soffriva di talassofobia.

Ci sono stati problemi legati alle differenze culturali?

Beh è normale, almeno all'inizio. Dopo qualche mese mi ha invitato a Nanchino, al Quartier Generale Suning, per conoscere la sua famiglia.
Hanno preparato una cena di 18 portate in mio onore, con Eder ai fornelli e Joao Miranda a farci da cameriere.
A casa Steven è un ragazzo normale, pensate un po', gli hanno fatto lavare anche i piatti.

Passiamo a qualche dettaglio più...piccante? Com'è Steven in amore?

Un po' come lo vedete da fuori. Sensibile, un po' timido.
A volte gli piaceva essere trattato male. Gli dicevo frasi come "Hai buttato 80 milioni per Joao Mario e Gabigol" oppure "Non hai ancora vinto niente da quando sei presidente". Gli piaceva essere violentato un po' psicologicamente. Sarà per questo che è così legato all'Inter...

Ah, inaspettato!

Forse in Cina le ragazze erano più mansuete, non so. Certe volte sul più bello iniziavo a parlargli con l'accento leccese. "Se sono sgomoda me ne vado, non mi e biagiudo guesdo anno insieme!!!".
Si eccitava tantissimo... un po' mi manca.

Ma allora scusaci Genoveffa, com'è che vi siete lasciati?


Quest'estate mi ha invitato per un brunch in una villa fuori Milano.
Lì abbiamo parlato per un po' e abbiamo capito che non era più il caso di continuare.
Peccato, si vede che non era destino...

Grazie Genoveffa! È stato interessante fare un po' di gossip sul nostro Presidente preferito!

Grazie a voi, un saluto a tutta la redazione di Frognews!

Notizie flash

Ultimi articoli

13/11/2022
Atalanta- Inter nel tempo di un ultimo caffè

Primo tempo 1’ - Palomino alla prima da titolare dell’anno dopo lo stop per il presunto caso di doping. Come gli miglioreremo ulteriormente la giornata? 5' - Dopo due sconfitte di fila, Atalanta in versione Olanda di Cruijff 12' - Ma quindi Bastoni era in mood Barella che si rotola e non si fa nulla […]

13/11/2022
Atalanta - Inter, il prepartita dell'ultima di campionato

Non so se essere più basito dal fatto che quella di oggi sia l'ultima partita dell'anno oppure dal fatto che ormai sia arrivato Natale. Cioè raga qui mancano qualcosa come 40 giorni o poco più e io ho ancora le t-shirt a maniche corte nel cesto del panni da lavare. Voi siete consci del fatto […]

10/11/2022
Inter - Bologna, il Pagellone del ritorno della grande Inter

ONANA 7 – La serata comincia con Musa Barrow (uno dei tanti che sembra avere un conto aperto con noi) che sfiora il gol, poi un tiro di Arna viene respinto con le cosce da Andrè, con un intervento che ricorda il sacrificio di Dambro in un derby di qualche anno fa. La differenza è […]

10/11/2022
Inter - Bologna, dieci ranocchie post-partita

🐸 - Abbiamo fatto 6 a 1 anche all’andata l’anno scorso, non serve giocare il ritorno che tanto sappiamo già come va a finire. 🐸- Ma poi non li potevate dividere sto gol, tipo 3 al Bologna e gli altri tre a Torino contro quelli là porcoilcaz 🐸 - Cose che non pensavo di vedere […]

09/11/2022
Inter - Bologna nel tempo di un caffè

0' - Milan e Roma pareggiano, lAtalanta perde, cosa potrebbe andare male oggi?Ah già, giochiamo noi. PRIMO TEMPO: 1’ - Vi diròVi diròVi diròChe la situa, dopo aver guardato FroggyCosì brutta non é 2' - Bare è già dolorante. Non so più se crederci o no 4' - Quasi gol del Bologna dopo un contropiede. […]

09/11/2022
Inter - Bologna, il prepartita delle speranze finite

Siamo fritti. Finiti. Distrutti. Se per una partita in casa contro il Bologna ci tocca scomodare il signore in copertina, ieri in visita alla Pinetina, significa che la situazione è davvero tragica. Non supereremo la notte. A conferma di quanto sto dicendo, arrivano immagini inedite dalla visita del Vate di ieri al centro di allenamento: […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram