05/01/2021

Parla una ex fiamma di Zhang: "nell'intimità gli piaceva quando criticavo il mercato"

Bello, moderno, intraprendente.
Dal suo sbarco in Italia in poi, Steven Zhang è diventato il sogno impossibile di milioni di ragazze.

Siamo riusciti a intervistare una di loro, Genoveffa (useremo un nome fittizio per motivi di privacy) che è stata legata sentimentalmente al rampollo di casa Suning per qualche mese.

Ciao Giovann..ehm, Genoveffa, raccontaci della tua storia con Steven Zhang!

Che dire..l'ho conosciuto a una festa a Milano. Si è avvicinato e mi ha lasciato un bigliettino con una frase "uomini forti, destini forti, uomini deboli, destini deboli".
Da lì abbiamo iniziato a sentirci su instagram e dopo un po' a frequentarci anche di persona...

Com'è stato frequentare un erede di una ricca famiglia?

Non seguendo il calcio non lo conoscevo, non sapevo che fosse il presidente dell'Inter. Devo dire che questo non ha influito sulla nostra relazione. È un ragazzo normale, proprio come appare in televisione.
Anche se a volte certe parole gli provocavano dei tic nervosi, per esempio "Abisso".
Forse soffriva di talassofobia.

Ci sono stati problemi legati alle differenze culturali?

Beh è normale, almeno all'inizio. Dopo qualche mese mi ha invitato a Nanchino, al Quartier Generale Suning, per conoscere la sua famiglia.
Hanno preparato una cena di 18 portate in mio onore, con Eder ai fornelli e Joao Miranda a farci da cameriere.
A casa Steven è un ragazzo normale, pensate un po', gli hanno fatto lavare anche i piatti.

Passiamo a qualche dettaglio più...piccante? Com'è Steven in amore?

Un po' come lo vedete da fuori. Sensibile, un po' timido.
A volte gli piaceva essere trattato male. Gli dicevo frasi come "Hai buttato 80 milioni per Joao Mario e Gabigol" oppure "Non hai ancora vinto niente da quando sei presidente". Gli piaceva essere violentato un po' psicologicamente. Sarà per questo che è così legato all'Inter...

Ah, inaspettato!

Forse in Cina le ragazze erano più mansuete, non so. Certe volte sul più bello iniziavo a parlargli con l'accento leccese. "Se sono sgomoda me ne vado, non mi e biagiudo guesdo anno insieme!!!".
Si eccitava tantissimo... un po' mi manca.

Ma allora scusaci Genoveffa, com'è che vi siete lasciati?


Quest'estate mi ha invitato per un brunch in una villa fuori Milano.
Lì abbiamo parlato per un po' e abbiamo capito che non era più il caso di continuare.
Peccato, si vede che non era destino...

Grazie Genoveffa! È stato interessante fare un po' di gossip sul nostro Presidente preferito!

Grazie a voi, un saluto a tutta la redazione di Frognews!

Parla una ex fiamma di Zhang: "nell'intimità gli piaceva quando criticavo il mercato"

Bello, moderno, intraprendente.
Dal suo sbarco in Italia in poi, Steven Zhang è diventato il sogno impossibile di milioni di ragazze.

Siamo riusciti a intervistare una di loro, Genoveffa (useremo un nome fittizio per motivi di privacy) che è stata legata sentimentalmente al rampollo di casa Suning per qualche mese.

Ciao Giovann..ehm, Genoveffa, raccontaci della tua storia con Steven Zhang!

Che dire..l'ho conosciuto a una festa a Milano. Si è avvicinato e mi ha lasciato un bigliettino con una frase "uomini forti, destini forti, uomini deboli, destini deboli".
Da lì abbiamo iniziato a sentirci su instagram e dopo un po' a frequentarci anche di persona...

Com'è stato frequentare un erede di una ricca famiglia?

Non seguendo il calcio non lo conoscevo, non sapevo che fosse il presidente dell'Inter. Devo dire che questo non ha influito sulla nostra relazione. È un ragazzo normale, proprio come appare in televisione.
Anche se a volte certe parole gli provocavano dei tic nervosi, per esempio "Abisso".
Forse soffriva di talassofobia.

Ci sono stati problemi legati alle differenze culturali?

Beh è normale, almeno all'inizio. Dopo qualche mese mi ha invitato a Nanchino, al Quartier Generale Suning, per conoscere la sua famiglia.
Hanno preparato una cena di 18 portate in mio onore, con Eder ai fornelli e Joao Miranda a farci da cameriere.
A casa Steven è un ragazzo normale, pensate un po', gli hanno fatto lavare anche i piatti.

Passiamo a qualche dettaglio più...piccante? Com'è Steven in amore?

Un po' come lo vedete da fuori. Sensibile, un po' timido.
A volte gli piaceva essere trattato male. Gli dicevo frasi come "Hai buttato 80 milioni per Joao Mario e Gabigol" oppure "Non hai ancora vinto niente da quando sei presidente". Gli piaceva essere violentato un po' psicologicamente. Sarà per questo che è così legato all'Inter...

Ah, inaspettato!

Forse in Cina le ragazze erano più mansuete, non so. Certe volte sul più bello iniziavo a parlargli con l'accento leccese. "Se sono sgomoda me ne vado, non mi e biagiudo guesdo anno insieme!!!".
Si eccitava tantissimo... un po' mi manca.

Ma allora scusaci Genoveffa, com'è che vi siete lasciati?


Quest'estate mi ha invitato per un brunch in una villa fuori Milano.
Lì abbiamo parlato per un po' e abbiamo capito che non era più il caso di continuare.
Peccato, si vede che non era destino...

Grazie Genoveffa! È stato interessante fare un po' di gossip sul nostro Presidente preferito!

Grazie a voi, un saluto a tutta la redazione di Frognews!

Notizie flash

Ultimi articoli

23/01/2022
Inter - Venezia, dieci tigri post - partita

🐯 - La sosta arriva in un buon momento, siamo stanchi e così possiamo ricaricare le energie. State parlando di noi tifosi, giusto? 🐯 - E così si possono anche prendere un po’ di pausa tutti gli amici che hanno guardato queste partite insieme a noi. 🐯 - Il campo di San Siro non lo […]

22/01/2022
Inter - Venezia nel tempo di un caffè

PRIMO TEMPO 0’ - 🕯🕯🕯🕯 Lautaro, Brozo 🕯🕯🕯🕯🕯 siamo tutti aggrappati alla vostra intelligenza e con questo ho detto tutto 🕯🕯🕯🕯🕯 4’ - OOOOOOO MA GIÙ LE MANI DA MARCELO BROZOVIC MA SIETE PAZZI A FARE STI FALLI 8’ - primo tiro nello specchio della partita, Dzeko al volo e per, qualche strano motivo, c’era […]

22/01/2022
Inter-Venezia, una serie di fortunati eventi

Se state leggendo questo prepartita significa che siete sopravvissuti anche alla Coppa Italia, o siete quanto meno durati più di Correa, il che mi pare già abbastanza positivo.Se non lo state leggendo perché la linea della vita sulla vostra mano sinistra era troppo corta, cari miei, avete evidentemente sbagliato la squadra da tifare, perché il […]

20/01/2022
Inter - Empoli, il pagellone del KEEP CALM E CI PENSA FROG

++++++ ATTENZIONE +++++++I seguenti giocatori, letti tutti nella stessa formazione, potrebbero causare effetti collaterali quali derealizzazione o eccitamento indotto.Ci scusiamo per il disagio. RADU 10 - È successo davvero. HA #MITT RADU.Non ci ho voluto credere fino a che non l'ho visto entrare in campo.E rimanerci (non si sa mai).Purtroppo però, a grandi gioie corrispondono […]

20/01/2022
Inter - Empoli, dieci ranocchie post - partita

🐸 - Sto scrivendo questo articolo in preda a deliri da insonnia dopo la serata e la settimana passata. 🐸 - Domanda per i tifosi dell’Empoli: anche voi vivete male questi psicodrammi volgarmente chiamati partite ogni benedetta volta che ci incontriamo? 🐸 - Amici del Puskas, già avete derubato Tino Lazaro del suo meritatissimo premio per il suo […]

19/01/2022
Inter - Empoli nel tempo di un caffè LUNGO di Coppa

0’ - Froggy capitano tra DD33 e Dimarco, Radu in porta, attacco argentino. Coppa Italia > Serie A ma sempre <<<< Europa League 0’ bis - ‘Vidal non sarà mai come Brozovic per questa Inter’ Il cielo è blu, l’acqua è bagnata e Joao Mario è bello 3’ - Correa è appena uscito piangendo dopo […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram