05/12/2021

Roma - Inter, il pagellone della goduria

HANDA s.s (senza sbatti) - Si gioca a Roma in casa dei lupacchiotti allenati da Mou e il cocktail di ansie sembra pronto per essere servito: pare che i più agguerriti si fossero preparati qualche insulto a tavolino per il nostro Samir, in modo da impressionare gli amici presenti con poesie che sembrassero frutto della estemporanea genialità dell'insultatore.
La palla però non passa da quelle parti e tanto noi quanto Handa passiamo l'intera serata ad aspettare che accada qualcosa di terribile che alla fine non accade: non so voi, ma quando capitano ste cose io alla fine mi sento un po' stupido perché mi sarei potuto godere con più serenità il tutto e invece so stato rigido tutta la partita come avessi un palo su per il Kulusevski, ma alla fine mi godo comunque il sospirone di sollievo perché alla fine respirare piace anche a me.

DD33 7 bellezze - Con mezza difesa ancora fuori, tocca ancora a lui scendere in campo nel terzetto difensivo: ovviamente non sbaglia praticamente nulla.
È però un fatto ormai risaputo che la sua presenza in campo non si limiti soltanto al "come gioca", ma si rifaccia anche ad altri criteri, come ad esempio quanto è stato potente in termini di magia nera (e la risposta in questo caso è "tanto" , considerato che ha contribuito alla sparizione degli attaccanti della Roma).
Ieri però al nostro Danilo tuttofare è toccato finanche un terzo compito: sostegno denzeliano.
E direi che sulla resa delle 4 D potete rispondermi con serenità anche voi stessi.

SKRI 36 - C'era una volta uno gnocco…ehm un calciatore con un nome brutto brutto ma un talento grande grande: veniva dalla Slovacchia, ma stava ormai da qualche anno a Milano.
Un giorno, recatosi con i suoi amici a Roma per una gita fuori porta, finì per mettersi in tasca due giocatori rivali (36 è infatti la somma dei loro numeri di maglia): il suo allenatore, scoperta la cosa, a fine partita lo ha costretto a restituire ciò che aveva rubato ai legittimi proprietari (che tra l'altro di giocatori in questo periodo ne hanno pochi).
La morale della favola è che il gioco è bello quando dura poco.
Infatti è durato un tempo solo.

BASTO 10 - Qualcuno mi sa spiegare com'è possibile che colui che gioca come braccetto sinistro nella difesa a 3 acquisisca il dono dell'ubiquità?
Perché ok, non scopriamo certo oggi le capacità di Sandrino, ma qui partita dopo partita stiamo superando le capacità di metabolizzazione di qualunque essere umano!
Ieri anticipi anticiposi, utilità a manetta e un cross da lato a lato da fare invidia ai migliori esterni di fascia in circolazione.
Sarà mica che se ci giocassi anch'io, che ho la stessa facilità di corsa di un comodino, mi potrei ritrovare ad arare la fascia manco fossi un trattore?
Non lo so. Nel dubbio, vi amo tutti.

FIFINHO 10000000 - "Ranocchiate?"
"Ehi voce fuori campo, dimmi"
"So che vuoi esultare per la grande prestazione di Dumfries: ti chiedo solo una cosa"
"Dimmi pure"
"Non lo chiamare Olandese volante"
"MA COME"
"No dai, è na roba scontatissima."
"MA È OLANDESE. E IERI È VOLATO."
"Lo so, lo so…però dai, almeno provaci"
"Va bene…"

È PROPRIO LUIIII THE FLYING DUTCHMAN, IL NOSTRO EDSON DENZELANTES DO DUMFRIESIENTO, DETTO "FIFINHO"!!!!
Dopo la zona Cesarini, ecco nascere una nuova zona di minuti: la "Zona Dumfries", che va dal 36esimo al 38esimo minuto.
Aspettavo questo momento quanto te Denzel: ne sono talmente felice che anche se m'hai purgato al Fanta diventando il quarto giocatore in 4 giorni a cui ho concesso la possibilità di segnare il primo gol in Serie A (dopo Koopmeniers, Callejon e Messias) ho esultato come quando all'ultimo anno di liceo ho preso 6 all'ultimo compito di matematica, uscendo definitivamente dalla zona retrocessione.

Roma - Inter, il pagellone della goduria 1 Ranocchiate

MBARE & BROZO 10 - Ecco il ritorno della premiata ditta più famosa del webbe: la partita imprevedibilmente si dimostra gestibilissima e i due leader della nuova Hvratska ne approfittano quindi per studiare nuovi filtri Instagram da utilizzare nei prossimi mesi, concedendosi nel tempo libero i loro soliti compiti di gestione e trasmissione del pallone. Per metterli in difficoltà ci vuole Ben Affleck.

CALHA 100000 - Ho capito sarebbe successo qualcosa di eccitante quando prima di battere il calcio d'angolo, mi è comparso un popup: "Per continuare a vedere la partita da questo punto in poi devi confermare di avere più di 18 anni".
Un gol da calcio d'angolo?! Davvero Calha?! E la prossima mossa quale sarà, scorpione da centrocampo alla Gagliardini?
Il conteggio delle sue partite buone entra di diritto fra i misteri di Fatima: nessuno sa da quando partire.
Solo una piccola domanda, tanto per stare tranquilli con le similitudini con El Chino Recoba: con il passaporto è tutto apposto, vero?

Roma - Inter, il pagellone della goduria 2 Ranocchiate

PERRY 4x4 - Forse ho capito la nuova fissazione di Vidal per il Pandino: a furia di vedere Perry volare sulla fascia sinistra non hai potuto farne a meno, vero?
Ormai si è talmente calato nella causa che ogni partita lo si può apprezzare mentre cerca il gol con tutte le sue forze e si incazza a bestia ogni volta che non gli passano la palla.
Ora, non vorremmo essere ripetitivi (in realtà non ce ne frega un Okan di esserlo) ma qui il #RINNOV sta diventando sempre più obbligo morale e sempre meno una scelta.

DZEKO 10 - L'uomo della serata: metà olimpico lo omaggia per i suoi anni alla Roma, l'altra metà lo fischia.
E lui?
Schiaffa in porta il 2-0 finalizzando un'azione che se non avesse portato al gol mi avrebbe portato a piangere per i dieci minuti successivi, per poi chiudersi in un compostissimo abbraccio a testa con i compagni, segno di profondo rispetto di ciò che è stato (Calha non ha capito, ma ognuno è fatto a modo suo e in fondo vi si ama anche per questo).
Di sicuro, avesse fatto lo stesso gol martedì, credo che minimo avrebbe esultato spaccando la bandierina alla Cassano, ma va comunque bene così cigno mio.
Sono sicuro che ieri anche i più infervorati romanisti hanno apprezzato.

Roma - Inter, il pagellone della goduria 3 Ranocchiate

CORREA 7 - Avesse segnato, oggi qualunque testata giornalistica avrebbe esaltato il suo talento dopo una partita intera passata a non far capire un Kean alla difesa della Roma: il gol però non arriva e viene di diritto iscritto ai "si, però…", nuovo partito di critici affezionati al commentare la nostra squadra.
Esce in lacrime per infortunio: speriamo non sia nulla di grave, ma qualora avessi bisogno di un infermiere o di una infermiera, sono sicuro che tanti fra di noi partirebbero a piedi lasciando lavoro, famiglia, case, libri, auto, viaggi, fogli di giornale.

SANCHEZ 10 - Entra trovandoci tutti in lacrime per il Tucu perché figurarsi se in una partita in cui tutto è andato liscio non avremmo trovato spazio per un piccolo drama. Per il resto fa come quello che arriva alla festa di compleanno con 3 ore di ritardo: mangia qualche rustico avanzato, dà il regalo al festeggiato e va via giusto in tempo per poter dire "ehi c'ero anch'io a quella festa spazialeeee"

VIDAL 10 - Il momento in cui pare pronto a segnare ma poi si perde in una serie di leziosità insensate finendo per farci la figura del Ricardo Oliveira entra di diritto nei momenti più divertenti del mio 2021

VECINO 10 - I: "Max"
F: "Dimmi Simone"
I: "Ho voglia di far entrare qualcuno"
V: "Misterrrrr"
F: "Avevi in mente qualche nome in particolare?"
I: "Ma non lo so…Vorrei far entrare qualcuno che faccia capire a tutti che la partita è finita"
V: "Mister ci sono ioooo"
F: "Vabbè chi cacciamo intanto?"
I: "Che ne dici di Dzeko? Lo facciamo riposare per martedì e mettiamo un giocatore più difensivo"
F: "Si dai, mi sembra la scelta giusta…facciamo entrare Lautaro?"
I: "Ho detto qualcuno di più difensivo…poi non vedi che sta finendo il torneo di briscola con Radu, Cordaz e Zanotti?"
V: "MISTEEEEEEEEEER!!!"
I: "Matias! Ancora giochi?"
V: "Eh si Mister! Posso entrare io!"
F: "Simone, è lui il tuo uomo"
I: "È PERFETTO! Nessuno si ricorderà di lui!"

DIMA & SENSI 10 - Entrano per una corsetta defaticante insieme al resto della squadra

SCIMO 100000 - Onestamente, questa Inter regala più colpi di scena di Breaking Bad: volete fare la SuperLega?
Affidate 20 squadre a Scimo e lo spettacolo è assicurato.
Ora testa a Madrid per provare a raggiungere la miracolosa qualificazione al primo posto e ritrovarci di diritto a festeggiare in tutti i luoghi e in tutti i laghi per questa prima parte di stagione tanto bella quanto produttiva.

Roma - Inter, il pagellone della goduria

HANDA s.s (senza sbatti) - Si gioca a Roma in casa dei lupacchiotti allenati da Mou e il cocktail di ansie sembra pronto per essere servito: pare che i più agguerriti si fossero preparati qualche insulto a tavolino per il nostro Samir, in modo da impressionare gli amici presenti con poesie che sembrassero frutto della estemporanea genialità dell'insultatore.
La palla però non passa da quelle parti e tanto noi quanto Handa passiamo l'intera serata ad aspettare che accada qualcosa di terribile che alla fine non accade: non so voi, ma quando capitano ste cose io alla fine mi sento un po' stupido perché mi sarei potuto godere con più serenità il tutto e invece so stato rigido tutta la partita come avessi un palo su per il Kulusevski, ma alla fine mi godo comunque il sospirone di sollievo perché alla fine respirare piace anche a me.

DD33 7 bellezze - Con mezza difesa ancora fuori, tocca ancora a lui scendere in campo nel terzetto difensivo: ovviamente non sbaglia praticamente nulla.
È però un fatto ormai risaputo che la sua presenza in campo non si limiti soltanto al "come gioca", ma si rifaccia anche ad altri criteri, come ad esempio quanto è stato potente in termini di magia nera (e la risposta in questo caso è "tanto" , considerato che ha contribuito alla sparizione degli attaccanti della Roma).
Ieri però al nostro Danilo tuttofare è toccato finanche un terzo compito: sostegno denzeliano.
E direi che sulla resa delle 4 D potete rispondermi con serenità anche voi stessi.

SKRI 36 - C'era una volta uno gnocco…ehm un calciatore con un nome brutto brutto ma un talento grande grande: veniva dalla Slovacchia, ma stava ormai da qualche anno a Milano.
Un giorno, recatosi con i suoi amici a Roma per una gita fuori porta, finì per mettersi in tasca due giocatori rivali (36 è infatti la somma dei loro numeri di maglia): il suo allenatore, scoperta la cosa, a fine partita lo ha costretto a restituire ciò che aveva rubato ai legittimi proprietari (che tra l'altro di giocatori in questo periodo ne hanno pochi).
La morale della favola è che il gioco è bello quando dura poco.
Infatti è durato un tempo solo.

BASTO 10 - Qualcuno mi sa spiegare com'è possibile che colui che gioca come braccetto sinistro nella difesa a 3 acquisisca il dono dell'ubiquità?
Perché ok, non scopriamo certo oggi le capacità di Sandrino, ma qui partita dopo partita stiamo superando le capacità di metabolizzazione di qualunque essere umano!
Ieri anticipi anticiposi, utilità a manetta e un cross da lato a lato da fare invidia ai migliori esterni di fascia in circolazione.
Sarà mica che se ci giocassi anch'io, che ho la stessa facilità di corsa di un comodino, mi potrei ritrovare ad arare la fascia manco fossi un trattore?
Non lo so. Nel dubbio, vi amo tutti.

FIFINHO 10000000 - "Ranocchiate?"
"Ehi voce fuori campo, dimmi"
"So che vuoi esultare per la grande prestazione di Dumfries: ti chiedo solo una cosa"
"Dimmi pure"
"Non lo chiamare Olandese volante"
"MA COME"
"No dai, è na roba scontatissima."
"MA È OLANDESE. E IERI È VOLATO."
"Lo so, lo so…però dai, almeno provaci"
"Va bene…"

È PROPRIO LUIIII THE FLYING DUTCHMAN, IL NOSTRO EDSON DENZELANTES DO DUMFRIESIENTO, DETTO "FIFINHO"!!!!
Dopo la zona Cesarini, ecco nascere una nuova zona di minuti: la "Zona Dumfries", che va dal 36esimo al 38esimo minuto.
Aspettavo questo momento quanto te Denzel: ne sono talmente felice che anche se m'hai purgato al Fanta diventando il quarto giocatore in 4 giorni a cui ho concesso la possibilità di segnare il primo gol in Serie A (dopo Koopmeniers, Callejon e Messias) ho esultato come quando all'ultimo anno di liceo ho preso 6 all'ultimo compito di matematica, uscendo definitivamente dalla zona retrocessione.

Roma - Inter, il pagellone della goduria 4 Ranocchiate

MBARE & BROZO 10 - Ecco il ritorno della premiata ditta più famosa del webbe: la partita imprevedibilmente si dimostra gestibilissima e i due leader della nuova Hvratska ne approfittano quindi per studiare nuovi filtri Instagram da utilizzare nei prossimi mesi, concedendosi nel tempo libero i loro soliti compiti di gestione e trasmissione del pallone. Per metterli in difficoltà ci vuole Ben Affleck.

CALHA 100000 - Ho capito sarebbe successo qualcosa di eccitante quando prima di battere il calcio d'angolo, mi è comparso un popup: "Per continuare a vedere la partita da questo punto in poi devi confermare di avere più di 18 anni".
Un gol da calcio d'angolo?! Davvero Calha?! E la prossima mossa quale sarà, scorpione da centrocampo alla Gagliardini?
Il conteggio delle sue partite buone entra di diritto fra i misteri di Fatima: nessuno sa da quando partire.
Solo una piccola domanda, tanto per stare tranquilli con le similitudini con El Chino Recoba: con il passaporto è tutto apposto, vero?

Roma - Inter, il pagellone della goduria 5 Ranocchiate

PERRY 4x4 - Forse ho capito la nuova fissazione di Vidal per il Pandino: a furia di vedere Perry volare sulla fascia sinistra non hai potuto farne a meno, vero?
Ormai si è talmente calato nella causa che ogni partita lo si può apprezzare mentre cerca il gol con tutte le sue forze e si incazza a bestia ogni volta che non gli passano la palla.
Ora, non vorremmo essere ripetitivi (in realtà non ce ne frega un Okan di esserlo) ma qui il #RINNOV sta diventando sempre più obbligo morale e sempre meno una scelta.

DZEKO 10 - L'uomo della serata: metà olimpico lo omaggia per i suoi anni alla Roma, l'altra metà lo fischia.
E lui?
Schiaffa in porta il 2-0 finalizzando un'azione che se non avesse portato al gol mi avrebbe portato a piangere per i dieci minuti successivi, per poi chiudersi in un compostissimo abbraccio a testa con i compagni, segno di profondo rispetto di ciò che è stato (Calha non ha capito, ma ognuno è fatto a modo suo e in fondo vi si ama anche per questo).
Di sicuro, avesse fatto lo stesso gol martedì, credo che minimo avrebbe esultato spaccando la bandierina alla Cassano, ma va comunque bene così cigno mio.
Sono sicuro che ieri anche i più infervorati romanisti hanno apprezzato.

Roma - Inter, il pagellone della goduria 6 Ranocchiate

CORREA 7 - Avesse segnato, oggi qualunque testata giornalistica avrebbe esaltato il suo talento dopo una partita intera passata a non far capire un Kean alla difesa della Roma: il gol però non arriva e viene di diritto iscritto ai "si, però…", nuovo partito di critici affezionati al commentare la nostra squadra.
Esce in lacrime per infortunio: speriamo non sia nulla di grave, ma qualora avessi bisogno di un infermiere o di una infermiera, sono sicuro che tanti fra di noi partirebbero a piedi lasciando lavoro, famiglia, case, libri, auto, viaggi, fogli di giornale.

SANCHEZ 10 - Entra trovandoci tutti in lacrime per il Tucu perché figurarsi se in una partita in cui tutto è andato liscio non avremmo trovato spazio per un piccolo drama. Per il resto fa come quello che arriva alla festa di compleanno con 3 ore di ritardo: mangia qualche rustico avanzato, dà il regalo al festeggiato e va via giusto in tempo per poter dire "ehi c'ero anch'io a quella festa spazialeeee"

VIDAL 10 - Il momento in cui pare pronto a segnare ma poi si perde in una serie di leziosità insensate finendo per farci la figura del Ricardo Oliveira entra di diritto nei momenti più divertenti del mio 2021

VECINO 10 - I: "Max"
F: "Dimmi Simone"
I: "Ho voglia di far entrare qualcuno"
V: "Misterrrrr"
F: "Avevi in mente qualche nome in particolare?"
I: "Ma non lo so…Vorrei far entrare qualcuno che faccia capire a tutti che la partita è finita"
V: "Mister ci sono ioooo"
F: "Vabbè chi cacciamo intanto?"
I: "Che ne dici di Dzeko? Lo facciamo riposare per martedì e mettiamo un giocatore più difensivo"
F: "Si dai, mi sembra la scelta giusta…facciamo entrare Lautaro?"
I: "Ho detto qualcuno di più difensivo…poi non vedi che sta finendo il torneo di briscola con Radu, Cordaz e Zanotti?"
V: "MISTEEEEEEEEEER!!!"
I: "Matias! Ancora giochi?"
V: "Eh si Mister! Posso entrare io!"
F: "Simone, è lui il tuo uomo"
I: "È PERFETTO! Nessuno si ricorderà di lui!"

DIMA & SENSI 10 - Entrano per una corsetta defaticante insieme al resto della squadra

SCIMO 100000 - Onestamente, questa Inter regala più colpi di scena di Breaking Bad: volete fare la SuperLega?
Affidate 20 squadre a Scimo e lo spettacolo è assicurato.
Ora testa a Madrid per provare a raggiungere la miracolosa qualificazione al primo posto e ritrovarci di diritto a festeggiare in tutti i luoghi e in tutti i laghi per questa prima parte di stagione tanto bella quanto produttiva.

Notizie flash

Ultimi articoli

13/11/2022
Atalanta- Inter nel tempo di un ultimo caffè

Primo tempo 1’ - Palomino alla prima da titolare dell’anno dopo lo stop per il presunto caso di doping. Come gli miglioreremo ulteriormente la giornata? 5' - Dopo due sconfitte di fila, Atalanta in versione Olanda di Cruijff 12' - Ma quindi Bastoni era in mood Barella che si rotola e non si fa nulla […]

13/11/2022
Atalanta - Inter, il prepartita dell'ultima di campionato

Non so se essere più basito dal fatto che quella di oggi sia l'ultima partita dell'anno oppure dal fatto che ormai sia arrivato Natale. Cioè raga qui mancano qualcosa come 40 giorni o poco più e io ho ancora le t-shirt a maniche corte nel cesto del panni da lavare. Voi siete consci del fatto […]

10/11/2022
Inter - Bologna, il Pagellone del ritorno della grande Inter

ONANA 7 – La serata comincia con Musa Barrow (uno dei tanti che sembra avere un conto aperto con noi) che sfiora il gol, poi un tiro di Arna viene respinto con le cosce da Andrè, con un intervento che ricorda il sacrificio di Dambro in un derby di qualche anno fa. La differenza è […]

10/11/2022
Inter - Bologna, dieci ranocchie post-partita

🐸 - Abbiamo fatto 6 a 1 anche all’andata l’anno scorso, non serve giocare il ritorno che tanto sappiamo già come va a finire. 🐸- Ma poi non li potevate dividere sto gol, tipo 3 al Bologna e gli altri tre a Torino contro quelli là porcoilcaz 🐸 - Cose che non pensavo di vedere […]

09/11/2022
Inter - Bologna nel tempo di un caffè

0' - Milan e Roma pareggiano, lAtalanta perde, cosa potrebbe andare male oggi?Ah già, giochiamo noi. PRIMO TEMPO: 1’ - Vi diròVi diròVi diròChe la situa, dopo aver guardato FroggyCosì brutta non é 2' - Bare è già dolorante. Non so più se crederci o no 4' - Quasi gol del Bologna dopo un contropiede. […]

09/11/2022
Inter - Bologna, il prepartita delle speranze finite

Siamo fritti. Finiti. Distrutti. Se per una partita in casa contro il Bologna ci tocca scomodare il signore in copertina, ieri in visita alla Pinetina, significa che la situazione è davvero tragica. Non supereremo la notte. A conferma di quanto sto dicendo, arrivano immagini inedite dalla visita del Vate di ieri al centro di allenamento: […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram