Napoli-Inter nel tempo di tante imprecazioni e un improvviso orgasmo

Primo tempo

1’ - Con ‘sta maglia i giocatori del Napoli sembrano tutti tartarughe ninja

10’ - Primo dieci minuti di partita.
Ci sono state meno emozioni che nella mia vita sessuale nell’ultimo anno di pandemia.

14’ - La prima vera emozione è un dribbling azzardato di Handa sul pressing del Napoli.

Siamo pur sempre l’Inter.

27’ - Costruiamo finalmente una buona azione ma mr. generosità Matteo Darmian cerca l’assist vincente per Lukaku anziché tirare da buonissima posizione.

Che poi poverino, non si meriterebbe tante bestemmie.

28’ - Traversa di Lukaku.
Mi sto già stracciando le vesti. Tutto annullato per fuorigioco.

Eppure continuo a rantolare nella disperazione.

35’ - Non ci credo.
Non ci credo.

Autogol in combinata Handanovic - De Vrij.

È l’inizio della fine.
L’inizio della #CrisInter.
Della rimonta del Milan.
Perderemo tutto.

Aiutateci.

38’ - Palo di Lukaku.

Va beh ditecelo che è stregata pure questa.

45’ - Va beh, io non ho più parole.

Lautaro invola Barella che si allunga il controllo quanto basta per venire anticipato anticipato da Meret per un soffio.

Finirà malissimo.
Sto morendo.

Secondo tempo

5’ - Niente, anche oggi è inutile solo provarci.

10’ - CHRISTIAN ERIKSEEEEEN!
Proprio lui, nel momento più difficile, quando sembrava tutto inutile, ci mette il piede magico ancora una volta.
Sinistro da biliardo dritto nell’angolino.

Grazie, Chris, grazie di tutto.
Ti amo e non merito nulla.

18’ - Ho perso circa 4 anni di vita.
Punizione Napoli, cross sul secondo palo dove Fabian Ruiz non trova l’appoggio facile facile.

Perché ogni volta questa sofferenza?

25’ - Va beh dai, posso iniziare a dire che sarebbe stato bello ma non si potevano mica vincere tutte fino a fine campionato?

34’ - Incrocio dei pali del maledettissimo Politano.

Di destro…

Ma che davvero?

36’ - Mischia nella nostra area, cadono uomini, aiutoooooooo.

Var review. Minuti di silenzio. In casa mia non vola una mosca.

Non c’è nulla.
Ora si mettono pure a farci venire gli infarti gratuiti.
Come se non bastassero quelli in dotazione con l’interismo.

38’ - Entra Gagliardini, per Eriksen.

Ormai non mi rendo nemmeno più conto di bestemmiare quando lo annunciano.

44’ - Mio dio quanto mi eccita Hakimi che corre, corre, corre e corre.

45’ + 3’ - DAI GAGLIA FAI IL FENOMENO ALL’ULTIMO SEDONDO

45’ + 4’ - E invece i fenomeni li fanno Sanchez e Hakimi che a momenti vanno in porta, ma non c’è niente da fare.

Finisce così. Niente
Niente denunce per aver corso in giro nudo per il mio paese urlante stasera.

Napoli-Inter nel tempo di tante imprecazioni e un improvviso orgasmo

Primo tempo

1’ - Con ‘sta maglia i giocatori del Napoli sembrano tutti tartarughe ninja

10’ - Primo dieci minuti di partita.
Ci sono state meno emozioni che nella mia vita sessuale nell’ultimo anno di pandemia.

14’ - La prima vera emozione è un dribbling azzardato di Handa sul pressing del Napoli.

Siamo pur sempre l’Inter.

27’ - Costruiamo finalmente una buona azione ma mr. generosità Matteo Darmian cerca l’assist vincente per Lukaku anziché tirare da buonissima posizione.

Che poi poverino, non si meriterebbe tante bestemmie.

28’ - Traversa di Lukaku.
Mi sto già stracciando le vesti. Tutto annullato per fuorigioco.

Eppure continuo a rantolare nella disperazione.

35’ - Non ci credo.
Non ci credo.

Autogol in combinata Handanovic - De Vrij.

È l’inizio della fine.
L’inizio della #CrisInter.
Della rimonta del Milan.
Perderemo tutto.

Aiutateci.

38’ - Palo di Lukaku.

Va beh ditecelo che è stregata pure questa.

45’ - Va beh, io non ho più parole.

Lautaro invola Barella che si allunga il controllo quanto basta per venire anticipato anticipato da Meret per un soffio.

Finirà malissimo.
Sto morendo.

Secondo tempo

5’ - Niente, anche oggi è inutile solo provarci.

10’ - CHRISTIAN ERIKSEEEEEN!
Proprio lui, nel momento più difficile, quando sembrava tutto inutile, ci mette il piede magico ancora una volta.
Sinistro da biliardo dritto nell’angolino.

Grazie, Chris, grazie di tutto.
Ti amo e non merito nulla.

18’ - Ho perso circa 4 anni di vita.
Punizione Napoli, cross sul secondo palo dove Fabian Ruiz non trova l’appoggio facile facile.

Perché ogni volta questa sofferenza?

25’ - Va beh dai, posso iniziare a dire che sarebbe stato bello ma non si potevano mica vincere tutte fino a fine campionato?

34’ - Incrocio dei pali del maledettissimo Politano.

Di destro…

Ma che davvero?

36’ - Mischia nella nostra area, cadono uomini, aiutoooooooo.

Var review. Minuti di silenzio. In casa mia non vola una mosca.

Non c’è nulla.
Ora si mettono pure a farci venire gli infarti gratuiti.
Come se non bastassero quelli in dotazione con l’interismo.

38’ - Entra Gagliardini, per Eriksen.

Ormai non mi rendo nemmeno più conto di bestemmiare quando lo annunciano.

44’ - Mio dio quanto mi eccita Hakimi che corre, corre, corre e corre.

45’ + 3’ - DAI GAGLIA FAI IL FENOMENO ALL’ULTIMO SEDONDO

45’ + 4’ - E invece i fenomeni li fanno Sanchez e Hakimi che a momenti vanno in porta, ma non c’è niente da fare.

Finisce così. Niente
Niente denunce per aver corso in giro nudo per il mio paese urlante stasera.

Notizie flash

Ultimi articoli

17/01/2022
Atalanta - Inter, dieci pensieri post - partita

10 - OOOOOOH finalmente una non vittoria, tutto questo tempo e persino dicembre e gennaio senza un minimo di profumo di CRISIINTER mi stava troppo destabilizzando. 9 - Ah, dobbiamo sempre recuperare una partita?E comunque non abbiamo perso?Quindi non siamo ancora in CRISIINTER?Ah, ok. 8 - Io: madonna ma basta che schifo io con questi […]

16/01/2022
Atalanta - Inter nel tempo di un caffè

Primo tempo 0’ - Eccoci qui di nuovo per la più bella partita dell’anno per tutti coloro che non tifano. Per me, interista in terra bergamasca, una tassa, un supplizio che mi tocca pagare ogni anno. 8’ - Siamo già a 3 occasioni per l’Atalanta che la prospettiva ha fatto sembrare gol. 15’ - Dzeko […]

16/01/2022
Le 5 statistiche più ansiogene di Atalanta - Inter

Sarà la Supercoppa vinta contro la J**e, dopo aver recuperato uno svantaggio con un rigore a favore e vinta al 120’ con un gol del giocatore più umile della storia, sarà la vittoria con la Lazio che ha avuto tanto il sapore della #VENDETT, sarà che si parla di scippare ai nostri acerrimi nemici il […]

13/01/2022
Inter - Juventus, il pagellone del fallo tattico

HANDA 10 - Quanti feels ieri sera con il vicecap: vederlo con quel capello brizzolato da anni di Inter e di tasche piene di sassi mi ha riportato alla mente Francesco Toldo, mio primo amore calcistico.Forse non tutti se ne saranno accorti, ma ieri Handa ha fatto il primo vero tentativo di carriera postcalcistica: la […]

13/01/2022
Inter - Juventus, dieci leoni post - Supercoppa

🦁 ALZALAAAAAAAAAAAA ALZALA CAPITANO ALZALAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA 🦁Abbiamo perso anni di vita (come al solito), la salute fisica (che novità), la salute mentale (firts time?) ma ECCOCI QUI DOPO IL MINUTO 120:01 A FESTEGGIARE IL 12 GENNAIO E IL 13 GENNAIO E IL 14 GENNAIO ECC ECC UN TROFEO NON SO SE VI RENDETE CONTO UN T […]

12/01/2022
Inter - Juventus nel tempo di una supercoppa

Primo tempo 0’ - Eccoci qui, prontissimi, per la competizione meno interessante della stagione ma pur sempre l’occasione di esultare in faccia direttamente ai bianconeri. 1’ - Subito Dzeko su cross di Perry.Siamo più caldi del motore truccato del motorino di un bullo di provincia 5’ - De Vrij di testa su calcio d’angolo.È ROVENTE […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram