22/05/2017

Lazio-Inter, il pagellone di quelli che finalmente hanno vinto anche se non si sa come

HANDANOVIC 6: Lo abbiamo visto spesso nelle vesti del “pararigori che alla fine perde la partita”, per questa volta lo ammiriamo in versione “Non paro i rigori però almeno una ogni tanto la vinco”


D’AMBROSIO 6:
Il ragionamento con Danilo è sempre il solito: meno ti accorgi della sua presenza in campo, meglio è.


MEDEL 5.5:
Fa le magie in campo: Non che giochi particolarmente bene, ma riesce a trasformare un rigore su Keita in un giallo per simulazione.


MURILLO 0:
Seriamente, lo cambiamo sto nome o no?!


NAGATOMO 6:
Vederlo in marcatura su Felipe Anderson è uno spettacolo abbastanza triste. Però c'è da dire che non lo molla praticamente mai. Tranquillo Felipe, ti capiamo, sono 6 anni che non molla noi.


SANTON 6:
 L'ultimo nominato nella “ititolarifannopenamaiostosempreinpanchina challenge”


ANDREOLLI 10:
Un grande interista, un gran professionista, si merita sul serio tutti i complimenti.


GAGLIARDINI 6:
Si risveglia un po’ dallo stordimento generale delle ultimi giorni, settimane, o forse mesi. Abbiamo perso anche la cognizione del tempo con questo schifo.


BROZOVIC 6:
Sembra sempre che ci faccia un favore a giocare, ma ormai ci siamo abituati. Ricambiamo approssivamente il favore con la sua pagella: boh...sì...ok.

CANDREVA 6.5: Ci tiene a fare bella figura contro la sua ex squadra, e i suoi tifosi, vedendo in che guaio si è andato a cacciare, non vogliono nemmeno infierire fischiandolo.

BANEGA 5: Sospinto da un inspiegabile moto di generosità, decide di non esagerare col 4-1, bensì di riconsegnare il pallone al portiere. Volemose bene.


PERISIC 6:
Vampate.. (No, ricominciamo da capo perché questa parola mi ricorda troppo Vampeta).
Sprazzi di cose positive in mezzo a momenti di annebbiamento. Ormai gioca sempre così da quando il campionato, così come forse anche la sua esperienza all’Inter, è agli sgoccioli.


PINAMONTI 6:
 Festeggia il suo diciottesimo scendendo in campo in Serie A. Una cosetta semplice insomma. Bravo Andrea!


EDER 6:
Prende il posto di Icardi, l’unico che riesce ad essere più immobile anche di Ciro Immobile, e finalmente torniamo a vedere dei movimenti in fase offensiva.
Il 3-1 inutile è un suo marchio di fabbrica, ma la community di Ranocchiate aveva previsto anche questo…


VECCHI 6:
Dopo due settimane si inizia ad intravedere la mano del nostro piccolo Mourinho bergamasco, che si conferma il miglior allenatore della stagione.

 

Lazio-Inter, il pagellone di quelli che finalmente hanno vinto anche se non si sa come

HANDANOVIC 6: Lo abbiamo visto spesso nelle vesti del “pararigori che alla fine perde la partita”, per questa volta lo ammiriamo in versione “Non paro i rigori però almeno una ogni tanto la vinco”


D’AMBROSIO 6:
Il ragionamento con Danilo è sempre il solito: meno ti accorgi della sua presenza in campo, meglio è.


MEDEL 5.5:
Fa le magie in campo: Non che giochi particolarmente bene, ma riesce a trasformare un rigore su Keita in un giallo per simulazione.


MURILLO 0:
Seriamente, lo cambiamo sto nome o no?!


NAGATOMO 6:
Vederlo in marcatura su Felipe Anderson è uno spettacolo abbastanza triste. Però c'è da dire che non lo molla praticamente mai. Tranquillo Felipe, ti capiamo, sono 6 anni che non molla noi.


SANTON 6:
 L'ultimo nominato nella “ititolarifannopenamaiostosempreinpanchina challenge”


ANDREOLLI 10:
Un grande interista, un gran professionista, si merita sul serio tutti i complimenti.


GAGLIARDINI 6:
Si risveglia un po’ dallo stordimento generale delle ultimi giorni, settimane, o forse mesi. Abbiamo perso anche la cognizione del tempo con questo schifo.


BROZOVIC 6:
Sembra sempre che ci faccia un favore a giocare, ma ormai ci siamo abituati. Ricambiamo approssivamente il favore con la sua pagella: boh...sì...ok.

CANDREVA 6.5: Ci tiene a fare bella figura contro la sua ex squadra, e i suoi tifosi, vedendo in che guaio si è andato a cacciare, non vogliono nemmeno infierire fischiandolo.

BANEGA 5: Sospinto da un inspiegabile moto di generosità, decide di non esagerare col 4-1, bensì di riconsegnare il pallone al portiere. Volemose bene.


PERISIC 6:
Vampate.. (No, ricominciamo da capo perché questa parola mi ricorda troppo Vampeta).
Sprazzi di cose positive in mezzo a momenti di annebbiamento. Ormai gioca sempre così da quando il campionato, così come forse anche la sua esperienza all’Inter, è agli sgoccioli.


PINAMONTI 6:
 Festeggia il suo diciottesimo scendendo in campo in Serie A. Una cosetta semplice insomma. Bravo Andrea!


EDER 6:
Prende il posto di Icardi, l’unico che riesce ad essere più immobile anche di Ciro Immobile, e finalmente torniamo a vedere dei movimenti in fase offensiva.
Il 3-1 inutile è un suo marchio di fabbrica, ma la community di Ranocchiate aveva previsto anche questo…


VECCHI 6:
Dopo due settimane si inizia ad intravedere la mano del nostro piccolo Mourinho bergamasco, che si conferma il miglior allenatore della stagione.

 

Notizie flash

Ultimi articoli

21/02/2021
Milan-Inter, dieci pensieri post-derby

10 - Buonasera buonasera buonasera buonasera, sono un'interista, sono a digiuno, e tra le 15 e le 17 circa sono morta e risorta un centinaio di volte, sono capolista e serenamente godo. 9 - MADOOOOOOOOO SIAMO PRIMI GRAZIE A UN DERBY CON TRE GOL RIFILATI AL MILAN IO GODISSIMO E SE NEEE VAAAAAAAA 8 - […]

21/02/2021
Il Derby nel tempo di tre schiaffi in faccia

Primo tempo 1’ - E niente sono già deluso. Ho aspettato invano lo scambio di strette di mano tra Lukaku e Ibra con possibile improvvisazione in scazzottata / la più bella royal rumble mai vista. E invece niente strette di mano e niente. Triste. 4’ - LA LULA COLPISCE ANCORAAAAAAAAAAAAAAAA Perché Romelu?Perché?Perché continui ad attentare […]

21/02/2021
Alla Ricerca del Derby Perfetto

Ho diversi anni di interismo alle spalle ed ho vissuto tantissimi derby. Molti, da bambino, attaccato alla radio e raccontati dalle voci di Sandro Ciotti ed Enrico Ameri.Diversi, da adolescente, visti in TV a casa di amici, o in un bar, in stato di ebrezza e blasfemia.Nessuno putroppo vissuto allo stadio, avendo abitato sempre a […]

19/02/2021
Milan - Inter: il Derby in 5 istantanee

Sinceramente ragazzi, il Derby di Milano è una partita così unica, particolare e ricca di aneddoti nella storia, che scegliere 5 istantanee è davvero difficile. Noi "Bauscia" (Inter squadra della borghesia) e loro "casciavitt" (Milan squadra degli operai e del popolo) siamo sempre stati in competizione, eppure mai nemici, ma sempre cugini. Grandi campioni hanno […]

15/02/2021
Inter - Lazio, il pagellone in ideogrammi

汉达诺维奇 10: Dice il saggio "Fare 5 clean sheet di fila sventure attira"Dice 汉达诺维奇: "Queste non si parano nemmeno col laser!"Anche i tifosi interisti hanno detto qualcosa in quel momento, ma manteniamo il mistero. 什克里尼亚尔, 德弗赖, 巴斯托尼 7: Nell'era dell'integrazione, del "Love is Love" e delle famiglie di ogni tipo, il QG non si lascia […]

15/02/2021
Inter-Lazio, dieci pensieri post-partita

10 - Come si scrive SPIAZE PER I RAGASSI in cinese? 9 - Bella partita, vittoria netta, ma noi tranquilli mai con Brozo, Barella e Bastoni diffidati e a rischio squalifica per il Derby in campo per 90 minuti. 8 - Antonio Conte nel frattempo: 7 - Più in alto dell'Inter capolista solo il livello […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram