05/10/2020

Lazio-Inter, il pagellone dei cazzotti volanti

HANDANOVIC 5.5: Una bella partita con l'esordio della nuova terza maglia e Handa con il cappellino. Cosa mai potrà andare storto? TUTTO. Esiste un simbolo migliore per la #CRISINTER? Forse solo i nomi scritti in cinese.

DE VRIJ 10: OOOOOH ma cosa fischiate Stefan ma vergognatevi mostri, ma cosa state facendo ohhh. Ok vi ha fatto praticamente eliminare dalla Champions ma ci vuole rispetto per un padre di famiglia, con che coraggio lo trattate così proprio davanti a suo figlio?

BASTONI 6: Questa è la classica situazione in cui dici "meno male che c'è lui e non Kolarov", ma non è per questioni tattiche o altro. Semplicemente con lui di mezzo queste risse finivano male:
Caratterino da brate + Ex Lazio + Ex Roma = meno male che ci sono mille medici sugli spalti perché qua ce ne sarà bisogno.

SKRINIAR 6.5: Oggi voglio premiarlo, prima di tutto perché sono qua a guarda il cronometro della scadenza del mercato sperando che resti, anche se so che magari me ne pentirò, ma lo amiamo troppo.
E poi merita i complimenti per il self control perché nonostante tutti questi fischi a De Vrij resiste alla tentazione di entrare in tackle alla Cantona contro qualche tifoso

PERISIC 6: Nostalgiaaa Nostalgiaaa Canagliaaaa Bastano pochi minuti di partita e il classico tris di corner corti battuti alla cazzo di cane, per farci dire "Sì, è tornato il nostro neo-tripletista preferito".

Contro Milinkovic e Lazzari va più in difficoltà che nelle fredde notti bavaresi senza Brozo al suo fianco, ma per dovere di cronaca è proprio da un suo doppiopasso/cose a caso in area che nasce l'assist per il gol di Lautaro.

Ancora una volta Perry dimostra di essere un vero interista e gli basta mezza partita per farci passare da "Siamo più forti del Real Madrid" al "Siete delle merdeee me ne torno a fare cinemaaa!" con annessa fuga in motorino in stile De Laurentis.
Perché potete dirci tutto quello che vi pare ma la coerenza non la perdiamo MAI.

BARELLA 6: Questa è proprio la partita adatta per il nostro amico a 4 zampe preferito: tante risse, movimento e casino in ogni porzione del campo. Oggi in formato rottweiler, Mbare è talmente aggressivo che i difensori laziali iniziano a fingere infortuni a raffica nella speranza di non doverlo affrontare (non è l'unica cosa che fingeranno).

VIDAL 6.5: Secondo gli ultimi aggiornamenti live sulla situazione Cileni, pare che adesso abbiano smesso per un po' di assediare con torce e forconi la casa di Antonio Conte, per spostarsi tutti in massa sotto quella di Immobile. OOOOOH KTM NON SE TOCCA EL REY ARTURO.

Vidal continua a dimostrare le sue qualità a centrocampo, in particolare oggi abbiamo modo di apprezzarlo anche nel suo lato extra-calcistico. Infatti fa vedere tutta la sua esperienza, acquisita durante anni di onorata carriera: nel suo battibecco con Immobile c'è tutta la teatralità di Nedved e la tradizione della scuola Juve, ma i più esperti si saranno resi conto anche di tutta l'esperienza acquisita all'estero, nell'accademia catalana del maestro Busquets.

Vidal invece ci mette classe, eleganza, passione.
La sua uscita con sorrisetto annesso mi ricorda tanto l'"auto-espulsione" di Lichsteiner sostituito al 38' in Juventus-Inter 1-3 "perché era ammonito e nervoso" (#RIPIGL STRAMA)
Però basta fare paralleli con i gobbi, anche se si sarà capito che li odio.
Pensiamo alle cose belle, per esempio a Patric, già vincitore di ben 10 Oscar per la sua interpretazione. (Almeno Vidal lo schiaffone se l'era preso davvero).

GAGLIARDINI 10: Non saprei che altro voto dare al nostro Kanté di Bergamo Bassa visto che ormai è titolare fisso, quindi Conte avrà i suoi buoni motivi e chi siamo noi per giudicare.
E se vogliamo dirla tutta, poveraccio, non ha nemmeno giocato malissimo stavolta.... però aiuto, perché il 3-5-2 mi deve sempre riportare a questi flashback di guerra con M'vila in campo?
Andonio prendi esempio dal boss Strama: 3-4-1-2 arrogante con Cassano-Milito-Palacio e si va a espugnare lo Stadium per la prima volta.

HAKIMI 6: I Laziali su quella fascia lo vedono un po' abbronzatino, con quei tratti esotici, quel faccino simpatico da un giorno in pretura, e allora per forza di cose iniziano istintivamente a pestarlo di brutto.
Per di più è anche nella metà all'ombra e questo non gioca affatto a suo favore.

Sarebbe bastato dire "SONO AMICO DEL CAMERATA" e subito gli avrebbero detto "PREGO, PERCHÉ NON LO HA DETTO SVBITO, VADA PVRE A SEGNARE NON C'È NESSVN PROBLEMA"

LAUTARO 7: Primo stop per il Barcellona che con questo pareggio per 1-1 resta fermo a sette punti. Certo, l'avversaria era abbastanza forte ma si poteva fare di più, anche perché in questo modo con la vittoria sul Levante il Real Madrid si allontana.
Dal punto di vista individuale comunque Lautaro sarà contento del suo bottino personale e Koeman sarà sicuramente felice del suo nuovo bomber, che si è già ambientato alla grande in Catalogna. Se pensiamo che è arrivato per soli 40 milioni + Junior Firpo, è stato un vero affare.

LUKAKU 7: tre gol in tre partite anche per lui, e così la LuLa ha già raggiunto Tavolino in cima alla classifica dei marcatori. Si lo so è una battuta PESSIMA ma l'ho letta ovunque oggi quindi volevo dirla anche io.

ASCANIO IL GIOVANE VI: LVI FA IL FVRBO E CI PROVA VERAMENTE CON LA STRATEGIA DEL CAMERATA: ENTRA IN CAMPO E SALVTA I SVOI GEMELLATI BIANCOCELESTI CON IL BRACCIO TESO.

"BVON POMERIGGIO CAMERATI, SONO L'ADEPTO DI BIRAGHI, VI PREGO, LASCIATEMI PASSARE, COSI' SEGNO."

Purtroppo loro non erano molto convinti.
"Aoooooo ma chi cazzo è sto ******* ma ndo vai???? ao guarda che te tiro na pizza nfaccia pure a te a stronzoooooooooooooooo"

"VE LO GIVRO, SONO VN ALLIEVO DI BIRAGHI".

"Ah si? e allora mi faccia vedere, caro il mio camerata. Si serva, prenda pure un po' di olio di ricino".

*Ascanio prende il svcco di mela*

"MMMM, BVONO QVESTO OLIO DI RICINO"

Ah e così l'Olio di Ricino sarebbe il svcco di mela?

e parte l'inseguimento.

ALEXINI SANCHEZINI 7: CONTE CTM NON PUEDES FARLO JUGAR SOLO DIEZ MINUTOS A ALEXIS. ALEXIS TITULAR!!! CONTETUMARE!!!

BROZOVIC 10: Ormai relegato anche lui inspiegabilmente al ruolo di panchinaro, nel giro di un paio di giorni la popolarità dei brati è scesa in picchiata, ci siamo distratti un attimo e ora stanno di nuovo sul cazzo a tutti quanti. Maledetti cileni e il vostro spam. Per favore amici croati se ci state leggendo venite un po' a difendere Perry e Brozo che hanno bisogno di noi!!
Come dite?
Non ve ne frega assolutamente nulla di quello che succede fuori dai confini croati? Forse ancora ancora accendete la tv per vedere la nazionale ma solo quando vi sentite in vena?
Ah, beh. Comprensibile. Tanti saluti e grazie.

Comunque io a Marcelo gli vorrò per sempre un bene infinito perché è un genio. E se avessimo avuto un po' di fortuna in più, quel pallone non si sarebbe stampato sul palo. E ora saremmo qui a programmare il corteo del Triplete, invece ci tocca tremare pensando a Chalanoglu dimmerda.

E Brozo sarebbe lì con gli occhi da pazzo tipo lo Zingaro di Jeeg Robot a esultare in campo urlando Famo er botto più grosso de tutti i botti, de tutti i bengala, de tutti i derby, de tutta la storia der calcio italianoooooooooooooo

SENSI 10: RAGA SENSI FINO A IERI ANDAVA ALL'ASILO MA HA DETTO CHE UN PIAGNONE COME PATRIC NON L'AVEVA MAI VISTO NEMMENO LI'.

E infatti l'arbitro usa un metro di giudizio il cui livello di serietà è: bidella che scrive i nomi dei cattivi alla lavagna mentre la maestra non c'è.

Per un buffetto di un bambino di un metro e tappo ci becchiamo non solo il giallo (che sarebbe stato comunque ridicolo) ma addirittura un rosso inspiegabile
.
E Patric che è ancora lì a rotolarsi, imbarazzante. (Ovviamente non mi riferisco al nostro Pat di Ranocchiate, che sia chiaro. Poverino, è caduto in depressione per tutti questi insulti nelle ultime ore...)

Peccato perché Stefanino sarebbe stato l'uomo derby e invece adesso ci tocca giocare con Eri.....mmmmm,
beh beh beh.
Rivedendo il replay è stato un brutto gesto.
Non si fa.
Guardate i denti che volano.
Manco Bud Spencer.
Non si fa. Non si fa.
Rischia di rovinare una carriera.

D'AMBROSIO 10: Non lo so io ero lì in lacrime che piangevo urlavo non mi ero manco accorto che fosse entrato. L'applicazione dice così, mi fido.

CONTE 3: Sta storia dell'equilibrio non regge, è un po' come quella del "no more crazy inter".
Andò, non è cosa lascia stare.

Qui l'unico atto di equilibrismo lo facciamo noi a ogni partita con Gagliardini a centrocampo.
Sulla fune a 10 metri di altezza.
Senza rete.
Dopo 10 ichnusa con Radja.


Lazio-Inter, il pagellone dei cazzotti volanti

HANDANOVIC 5.5: Una bella partita con l'esordio della nuova terza maglia e Handa con il cappellino. Cosa mai potrà andare storto? TUTTO. Esiste un simbolo migliore per la #CRISINTER? Forse solo i nomi scritti in cinese.

DE VRIJ 10: OOOOOH ma cosa fischiate Stefan ma vergognatevi mostri, ma cosa state facendo ohhh. Ok vi ha fatto praticamente eliminare dalla Champions ma ci vuole rispetto per un padre di famiglia, con che coraggio lo trattate così proprio davanti a suo figlio?

BASTONI 6: Questa è la classica situazione in cui dici "meno male che c'è lui e non Kolarov", ma non è per questioni tattiche o altro. Semplicemente con lui di mezzo queste risse finivano male:
Caratterino da brate + Ex Lazio + Ex Roma = meno male che ci sono mille medici sugli spalti perché qua ce ne sarà bisogno.

SKRINIAR 6.5: Oggi voglio premiarlo, prima di tutto perché sono qua a guarda il cronometro della scadenza del mercato sperando che resti, anche se so che magari me ne pentirò, ma lo amiamo troppo.
E poi merita i complimenti per il self control perché nonostante tutti questi fischi a De Vrij resiste alla tentazione di entrare in tackle alla Cantona contro qualche tifoso

PERISIC 6: Nostalgiaaa Nostalgiaaa Canagliaaaa Bastano pochi minuti di partita e il classico tris di corner corti battuti alla cazzo di cane, per farci dire "Sì, è tornato il nostro neo-tripletista preferito".

Contro Milinkovic e Lazzari va più in difficoltà che nelle fredde notti bavaresi senza Brozo al suo fianco, ma per dovere di cronaca è proprio da un suo doppiopasso/cose a caso in area che nasce l'assist per il gol di Lautaro.

Ancora una volta Perry dimostra di essere un vero interista e gli basta mezza partita per farci passare da "Siamo più forti del Real Madrid" al "Siete delle merdeee me ne torno a fare cinemaaa!" con annessa fuga in motorino in stile De Laurentis.
Perché potete dirci tutto quello che vi pare ma la coerenza non la perdiamo MAI.

BARELLA 6: Questa è proprio la partita adatta per il nostro amico a 4 zampe preferito: tante risse, movimento e casino in ogni porzione del campo. Oggi in formato rottweiler, Mbare è talmente aggressivo che i difensori laziali iniziano a fingere infortuni a raffica nella speranza di non doverlo affrontare (non è l'unica cosa che fingeranno).

VIDAL 6.5: Secondo gli ultimi aggiornamenti live sulla situazione Cileni, pare che adesso abbiano smesso per un po' di assediare con torce e forconi la casa di Antonio Conte, per spostarsi tutti in massa sotto quella di Immobile. OOOOOH KTM NON SE TOCCA EL REY ARTURO.

Vidal continua a dimostrare le sue qualità a centrocampo, in particolare oggi abbiamo modo di apprezzarlo anche nel suo lato extra-calcistico. Infatti fa vedere tutta la sua esperienza, acquisita durante anni di onorata carriera: nel suo battibecco con Immobile c'è tutta la teatralità di Nedved e la tradizione della scuola Juve, ma i più esperti si saranno resi conto anche di tutta l'esperienza acquisita all'estero, nell'accademia catalana del maestro Busquets.

Vidal invece ci mette classe, eleganza, passione.
La sua uscita con sorrisetto annesso mi ricorda tanto l'"auto-espulsione" di Lichsteiner sostituito al 38' in Juventus-Inter 1-3 "perché era ammonito e nervoso" (#RIPIGL STRAMA)
Però basta fare paralleli con i gobbi, anche se si sarà capito che li odio.
Pensiamo alle cose belle, per esempio a Patric, già vincitore di ben 10 Oscar per la sua interpretazione. (Almeno Vidal lo schiaffone se l'era preso davvero).

GAGLIARDINI 10: Non saprei che altro voto dare al nostro Kanté di Bergamo Bassa visto che ormai è titolare fisso, quindi Conte avrà i suoi buoni motivi e chi siamo noi per giudicare.
E se vogliamo dirla tutta, poveraccio, non ha nemmeno giocato malissimo stavolta.... però aiuto, perché il 3-5-2 mi deve sempre riportare a questi flashback di guerra con M'vila in campo?
Andonio prendi esempio dal boss Strama: 3-4-1-2 arrogante con Cassano-Milito-Palacio e si va a espugnare lo Stadium per la prima volta.

HAKIMI 6: I Laziali su quella fascia lo vedono un po' abbronzatino, con quei tratti esotici, quel faccino simpatico da un giorno in pretura, e allora per forza di cose iniziano istintivamente a pestarlo di brutto.
Per di più è anche nella metà all'ombra e questo non gioca affatto a suo favore.

Sarebbe bastato dire "SONO AMICO DEL CAMERATA" e subito gli avrebbero detto "PREGO, PERCHÉ NON LO HA DETTO SVBITO, VADA PVRE A SEGNARE NON C'È NESSVN PROBLEMA"

LAUTARO 7: Primo stop per il Barcellona che con questo pareggio per 1-1 resta fermo a sette punti. Certo, l'avversaria era abbastanza forte ma si poteva fare di più, anche perché in questo modo con la vittoria sul Levante il Real Madrid si allontana.
Dal punto di vista individuale comunque Lautaro sarà contento del suo bottino personale e Koeman sarà sicuramente felice del suo nuovo bomber, che si è già ambientato alla grande in Catalogna. Se pensiamo che è arrivato per soli 40 milioni + Junior Firpo, è stato un vero affare.

LUKAKU 7: tre gol in tre partite anche per lui, e così la LuLa ha già raggiunto Tavolino in cima alla classifica dei marcatori. Si lo so è una battuta PESSIMA ma l'ho letta ovunque oggi quindi volevo dirla anche io.

ASCANIO IL GIOVANE VI: LVI FA IL FVRBO E CI PROVA VERAMENTE CON LA STRATEGIA DEL CAMERATA: ENTRA IN CAMPO E SALVTA I SVOI GEMELLATI BIANCOCELESTI CON IL BRACCIO TESO.

"BVON POMERIGGIO CAMERATI, SONO L'ADEPTO DI BIRAGHI, VI PREGO, LASCIATEMI PASSARE, COSI' SEGNO."

Purtroppo loro non erano molto convinti.
"Aoooooo ma chi cazzo è sto ******* ma ndo vai???? ao guarda che te tiro na pizza nfaccia pure a te a stronzoooooooooooooooo"

"VE LO GIVRO, SONO VN ALLIEVO DI BIRAGHI".

"Ah si? e allora mi faccia vedere, caro il mio camerata. Si serva, prenda pure un po' di olio di ricino".

*Ascanio prende il svcco di mela*

"MMMM, BVONO QVESTO OLIO DI RICINO"

Ah e così l'Olio di Ricino sarebbe il svcco di mela?

e parte l'inseguimento.

ALEXINI SANCHEZINI 7: CONTE CTM NON PUEDES FARLO JUGAR SOLO DIEZ MINUTOS A ALEXIS. ALEXIS TITULAR!!! CONTETUMARE!!!

BROZOVIC 10: Ormai relegato anche lui inspiegabilmente al ruolo di panchinaro, nel giro di un paio di giorni la popolarità dei brati è scesa in picchiata, ci siamo distratti un attimo e ora stanno di nuovo sul cazzo a tutti quanti. Maledetti cileni e il vostro spam. Per favore amici croati se ci state leggendo venite un po' a difendere Perry e Brozo che hanno bisogno di noi!!
Come dite?
Non ve ne frega assolutamente nulla di quello che succede fuori dai confini croati? Forse ancora ancora accendete la tv per vedere la nazionale ma solo quando vi sentite in vena?
Ah, beh. Comprensibile. Tanti saluti e grazie.

Comunque io a Marcelo gli vorrò per sempre un bene infinito perché è un genio. E se avessimo avuto un po' di fortuna in più, quel pallone non si sarebbe stampato sul palo. E ora saremmo qui a programmare il corteo del Triplete, invece ci tocca tremare pensando a Chalanoglu dimmerda.

E Brozo sarebbe lì con gli occhi da pazzo tipo lo Zingaro di Jeeg Robot a esultare in campo urlando Famo er botto più grosso de tutti i botti, de tutti i bengala, de tutti i derby, de tutta la storia der calcio italianoooooooooooooo

SENSI 10: RAGA SENSI FINO A IERI ANDAVA ALL'ASILO MA HA DETTO CHE UN PIAGNONE COME PATRIC NON L'AVEVA MAI VISTO NEMMENO LI'.

E infatti l'arbitro usa un metro di giudizio il cui livello di serietà è: bidella che scrive i nomi dei cattivi alla lavagna mentre la maestra non c'è.

Per un buffetto di un bambino di un metro e tappo ci becchiamo non solo il giallo (che sarebbe stato comunque ridicolo) ma addirittura un rosso inspiegabile
.
E Patric che è ancora lì a rotolarsi, imbarazzante. (Ovviamente non mi riferisco al nostro Pat di Ranocchiate, che sia chiaro. Poverino, è caduto in depressione per tutti questi insulti nelle ultime ore...)

Peccato perché Stefanino sarebbe stato l'uomo derby e invece adesso ci tocca giocare con Eri.....mmmmm,
beh beh beh.
Rivedendo il replay è stato un brutto gesto.
Non si fa.
Guardate i denti che volano.
Manco Bud Spencer.
Non si fa. Non si fa.
Rischia di rovinare una carriera.

D'AMBROSIO 10: Non lo so io ero lì in lacrime che piangevo urlavo non mi ero manco accorto che fosse entrato. L'applicazione dice così, mi fido.

CONTE 3: Sta storia dell'equilibrio non regge, è un po' come quella del "no more crazy inter".
Andò, non è cosa lascia stare.

Qui l'unico atto di equilibrismo lo facciamo noi a ogni partita con Gagliardini a centrocampo.
Sulla fune a 10 metri di altezza.
Senza rete.
Dopo 10 ichnusa con Radja.


Ultimi articoli

22/10/2020
Inter-Gladbach, il pagellone del RoadToGdansk Bis

HANDANOVIC 6: Stanco di arbitraggi di parte, di rigori regalati, di difensori brizzolati e chi più ne ha più ne metta, Handa capisce che c'è bisogno di dare un segnale: Si inventa una corsa assolutamente a caso verso la nostra trequarti con annessa entrataccia a caso sull'avversario lanciato a rete. Un eroico Ilunga Mwepu dei […]

21/10/2020
Inter - Borussia M'Gladbach nel tempo di un caffè

Primo tempo 0’ - Visto l’andazzo, mi sono già bombato di aspirine e canniboidi vari peggio di Flachi. Magari riesco a prevenire la notte insonne che mi aspetta. 1’ - Però almeno posso vedere Eriksen che saltella in campo per almeno tutto il primo tempo <3 2’ - Comunque, signori e signore, si aprono le […]

21/10/2020
4 chiacchiere pre-partita: Inter - Borussia Ctrl+v

Cari amici di Ranocchiate, bentornati nella Champions League. La SOLA ED UNICA COPPA EUROPEA CHE SPERIAMO DI RIUSCIRE A CONQUISTARE! Sarò onesto: fra Finale di Europa League, calciomercato, Campionato e pausa nazionali questo giorno è arrivato senza che potessi ansiare per bene in vista di questa partita: tant'è, i Mönchengladbach......come diavolo si chiamano quelli di […]

18/10/2020
Inter-Milan, il pagellone della disperazione

HANDANOVIC 6: Applausoni per Samir che vince il premio come miglior pararigori della Serie A. Su un rigore che è finito comunque in rete, in un derby che abbiamo comunque perso. Fantastico.Un po' come quando la ragazza che ti piace ti dice che vorrebbe un ragazzo proprio come te (ma non te), o come quando […]

17/10/2020
Il derby maledetto nel tempo di un caffè

Primo tempo 1’ - Incredibilmente, nonostante le diverse assenze, riusciamo a mettere undici giocatori in campo. Per la panchina invece ci dobbiamo accontentare del figlio del magazziniere, di un compagno di merende di Pinamonti.Si dice che Ausilio abbia tesserato al volo anche due passanti capitati per caso vicino a San Siro. 2’ - Subito Hamiki […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram