18/09/2018

La Rana Rosa - Cronaca di due ore Dimarcose

Nel leggere quest'articolo, molto probabilmente vi chiederete se sia mai possibile che una cazzo di partita non riesca a guardarla stravaccata sul divano, possibilmente con una pizza ed una birra. Forse così quegli pseudocross di Dalbert somiglierebbero anche un po', lontanamente, a gesti tecnici. 

 
La risposta è si. E' possibile. Tanti impegni, ma il tempo per l'Inter lo si trova sempre. Un po' come i nostri, che la voglia di stare in campo la trovano sempre.  Non è vero, BRUTTI DISGRAZIATI INFAMI CHE ROVINATE I WEEKEND PER LE VOSTRE CAGATE?
 
Però sono calma. Calmissima, giuro. O almeno, lo ero finchè non è stata pubblicata la foto delle formazioni ufficiali dell'Inter.
DALBERT. AMICO MIO. Questo fenomeno parastatale è ancora qui. Il mio sguardo parla chiaramente, sono terrorizzata. Vedo già Gervinho versione Ronaldinho saltare l'uomo come un birillo. Paura che non si è rivelata infondata, perchè a partita in corso è stato spostato a sinistra. Ai tempi della Roma sembrava avesse due mattoni al posto dei piedi, ma oggi sicuramente più in forma di Ibarbo e Doumbia buggati su Fifa. Che bella coppia, lui e BobbiInglisc.
 
Tutti questi pensieri affollano la mia mente contorta durante la mia pausa pranzo in aula studio. Le mie amiche ripetono, io sono più concentrata di loro nel ripetere a me stessa "Durante la partita non una parola, non fare la cafona perchè la gente intorno a te studia. Fa ciò che dovresti fare anche tu."
EH. EH. Questa, però, è un'altra storia.
 
Mi sento leggermente osservata in aula. Non so, qualcuno mi guarda stranito, qualcuno strabiliato. Inconsciamente in determinati spezzoni di partita avrò assunto la stessa espressione nel sentire un discorso di De Boer in italiano, ma almeno non ho urlato. (Oddio, sapete che non mi ricordo?). Forse mi guardano male perchè sto riavviando lo streaming un qualcosa come cento, duecento volte. Italiano, russo, croato. Ecco, proprio all'ultimo telecronista vorrei chiedere com'è che si dice "mortacci tua" nella sua lingua. Così, tanto per dirlo a Perisic che sta facendo un po' la vacca. Almeno ce l'ho contro al Fanta (ciao Marco, sta giornata è già tua.<3).
 
Giochiamo di sabato alle 15. In contemporanea alla Serie B. Magari è un segnale dal futuro. Dovremmo iniziare ad abituarci, visto che QUESTA E' UNA MEDIA PUNTI DI UNA SQUADRA DA RETROCESSIONE. Tutte queste urla/pensieri/ossessioni dipingono al meglio questo orripilante scenario, Inter-Parma. Partita brutta come i capelli di Brozovic. Insieme al tuo colore naturale sono svanite anche le tue capacità di regia. Altrimenti non me la spiego sta improvvisa voglia di menarti che mi è venuta.   
 
Mi guardano strano, ma cosa avranno visto? Pasa? Alvaro Pereira? Mudingayi? Un cross preciso di Politano? NO, PERCHE' IO NON HO VISTO NULLA DI TUTTO QUESTO. 
Abituatevi a questa alternanza "tono pacato/urlo", dovete capire bene che dopo una sessione decente di calciomercato io non mi aspetto di conquistare QUATTRO PUNTI IN QUATTRO PARTITE. CON SASSUOLO, TORINO, BOLOGNA E PARMA. E come se non bastasse, martedì Champions League. Dopo sei anni. COL TOTTENHAM. Che ce le ha già menate di santa ragione.
L'attacco non c'è, chiamate Chi l'ha visto. O richiamate Rocchi. Che belli i tempi delle triangolazioni Divino-Ricky-Tommasone. Ah, che bello sognare.......ma all'improvviso mi sveglio.
 
ASPETTA, ASPETTA, COS'ERA QUELLO? Palla infilata all'incrocio? Di sinistro? Dimarco che anticipa Politano? E' il nuovo film con Asia Argento? O è l'ennesima puntata di "Mille modi per segnare all'Inter", prossimamente su RealTime? In fondo, cosa importa? Sta di fatto che sono incazzata nera e non solo per questi eurogol che questi Personaggi in cerca d'autore realizzano solo contro di noi. A quanto è quotato che ora Dimarco entri in letargo per poi risvegliarsi quando saremo noi ad andare al Tardini?
Neanche quotato, esattamente come il suo gol. E' naturale, l'Inter si fa punire sempre dai suoi ex. Esattamente come il negarci un rigore solare, è naturale anche quello. Probabilmente, però, lo streaming mi ha fatto brutti scherzi, ha già mandato in onda la partita della Nazionale maschile di pallavolo. Mica era alle 21:15, iniziava alle 15:21.
 Amareggiata e delusa, riapro il libro di botanica, pensando se mai questa grottesca #crisiInter finirà. La risposta è si. Finirà esattamente il giorno in cui Luciano schiererà il Sommo dal primo minuto. Fine.
 
#gracchiala  

La Rana Rosa - Cronaca di due ore Dimarcose

Nel leggere quest'articolo, molto probabilmente vi chiederete se sia mai possibile che una cazzo di partita non riesca a guardarla stravaccata sul divano, possibilmente con una pizza ed una birra. Forse così quegli pseudocross di Dalbert somiglierebbero anche un po', lontanamente, a gesti tecnici. 

 
La risposta è si. E' possibile. Tanti impegni, ma il tempo per l'Inter lo si trova sempre. Un po' come i nostri, che la voglia di stare in campo la trovano sempre.  Non è vero, BRUTTI DISGRAZIATI INFAMI CHE ROVINATE I WEEKEND PER LE VOSTRE CAGATE?
 
Però sono calma. Calmissima, giuro. O almeno, lo ero finchè non è stata pubblicata la foto delle formazioni ufficiali dell'Inter.
DALBERT. AMICO MIO. Questo fenomeno parastatale è ancora qui. Il mio sguardo parla chiaramente, sono terrorizzata. Vedo già Gervinho versione Ronaldinho saltare l'uomo come un birillo. Paura che non si è rivelata infondata, perchè a partita in corso è stato spostato a sinistra. Ai tempi della Roma sembrava avesse due mattoni al posto dei piedi, ma oggi sicuramente più in forma di Ibarbo e Doumbia buggati su Fifa. Che bella coppia, lui e BobbiInglisc.
 
Tutti questi pensieri affollano la mia mente contorta durante la mia pausa pranzo in aula studio. Le mie amiche ripetono, io sono più concentrata di loro nel ripetere a me stessa "Durante la partita non una parola, non fare la cafona perchè la gente intorno a te studia. Fa ciò che dovresti fare anche tu."
EH. EH. Questa, però, è un'altra storia.
 
Mi sento leggermente osservata in aula. Non so, qualcuno mi guarda stranito, qualcuno strabiliato. Inconsciamente in determinati spezzoni di partita avrò assunto la stessa espressione nel sentire un discorso di De Boer in italiano, ma almeno non ho urlato. (Oddio, sapete che non mi ricordo?). Forse mi guardano male perchè sto riavviando lo streaming un qualcosa come cento, duecento volte. Italiano, russo, croato. Ecco, proprio all'ultimo telecronista vorrei chiedere com'è che si dice "mortacci tua" nella sua lingua. Così, tanto per dirlo a Perisic che sta facendo un po' la vacca. Almeno ce l'ho contro al Fanta (ciao Marco, sta giornata è già tua.<3).
 
Giochiamo di sabato alle 15. In contemporanea alla Serie B. Magari è un segnale dal futuro. Dovremmo iniziare ad abituarci, visto che QUESTA E' UNA MEDIA PUNTI DI UNA SQUADRA DA RETROCESSIONE. Tutte queste urla/pensieri/ossessioni dipingono al meglio questo orripilante scenario, Inter-Parma. Partita brutta come i capelli di Brozovic. Insieme al tuo colore naturale sono svanite anche le tue capacità di regia. Altrimenti non me la spiego sta improvvisa voglia di menarti che mi è venuta.   
 
Mi guardano strano, ma cosa avranno visto? Pasa? Alvaro Pereira? Mudingayi? Un cross preciso di Politano? NO, PERCHE' IO NON HO VISTO NULLA DI TUTTO QUESTO. 
Abituatevi a questa alternanza "tono pacato/urlo", dovete capire bene che dopo una sessione decente di calciomercato io non mi aspetto di conquistare QUATTRO PUNTI IN QUATTRO PARTITE. CON SASSUOLO, TORINO, BOLOGNA E PARMA. E come se non bastasse, martedì Champions League. Dopo sei anni. COL TOTTENHAM. Che ce le ha già menate di santa ragione.
L'attacco non c'è, chiamate Chi l'ha visto. O richiamate Rocchi. Che belli i tempi delle triangolazioni Divino-Ricky-Tommasone. Ah, che bello sognare.......ma all'improvviso mi sveglio.
 
ASPETTA, ASPETTA, COS'ERA QUELLO? Palla infilata all'incrocio? Di sinistro? Dimarco che anticipa Politano? E' il nuovo film con Asia Argento? O è l'ennesima puntata di "Mille modi per segnare all'Inter", prossimamente su RealTime? In fondo, cosa importa? Sta di fatto che sono incazzata nera e non solo per questi eurogol che questi Personaggi in cerca d'autore realizzano solo contro di noi. A quanto è quotato che ora Dimarco entri in letargo per poi risvegliarsi quando saremo noi ad andare al Tardini?
Neanche quotato, esattamente come il suo gol. E' naturale, l'Inter si fa punire sempre dai suoi ex. Esattamente come il negarci un rigore solare, è naturale anche quello. Probabilmente, però, lo streaming mi ha fatto brutti scherzi, ha già mandato in onda la partita della Nazionale maschile di pallavolo. Mica era alle 21:15, iniziava alle 15:21.
 Amareggiata e delusa, riapro il libro di botanica, pensando se mai questa grottesca #crisiInter finirà. La risposta è si. Finirà esattamente il giorno in cui Luciano schiererà il Sommo dal primo minuto. Fine.
 
#gracchiala  

Notizie flash

Ultimi articoli

17/01/2022
Atalanta - Inter, dieci pensieri post - partita

10 - OOOOOOH finalmente una non vittoria, tutto questo tempo e persino dicembre e gennaio senza un minimo di profumo di CRISIINTER mi stava troppo destabilizzando. 9 - Ah, dobbiamo sempre recuperare una partita?E comunque non abbiamo perso?Quindi non siamo ancora in CRISIINTER?Ah, ok. 8 - Io: madonna ma basta che schifo io con questi […]

16/01/2022
Atalanta - Inter nel tempo di un caffè

Primo tempo 0’ - Eccoci qui di nuovo per la più bella partita dell’anno per tutti coloro che non tifano. Per me, interista in terra bergamasca, una tassa, un supplizio che mi tocca pagare ogni anno. 8’ - Siamo già a 3 occasioni per l’Atalanta che la prospettiva ha fatto sembrare gol. 15’ - Dzeko […]

16/01/2022
Le 5 statistiche più ansiogene di Atalanta - Inter

Sarà la Supercoppa vinta contro la J**e, dopo aver recuperato uno svantaggio con un rigore a favore e vinta al 120’ con un gol del giocatore più umile della storia, sarà la vittoria con la Lazio che ha avuto tanto il sapore della #VENDETT, sarà che si parla di scippare ai nostri acerrimi nemici il […]

13/01/2022
Inter - Juventus, il pagellone del fallo tattico

HANDA 10 - Quanti feels ieri sera con il vicecap: vederlo con quel capello brizzolato da anni di Inter e di tasche piene di sassi mi ha riportato alla mente Francesco Toldo, mio primo amore calcistico.Forse non tutti se ne saranno accorti, ma ieri Handa ha fatto il primo vero tentativo di carriera postcalcistica: la […]

13/01/2022
Inter - Juventus, dieci leoni post - Supercoppa

🦁 ALZALAAAAAAAAAAAA ALZALA CAPITANO ALZALAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA 🦁Abbiamo perso anni di vita (come al solito), la salute fisica (che novità), la salute mentale (firts time?) ma ECCOCI QUI DOPO IL MINUTO 120:01 A FESTEGGIARE IL 12 GENNAIO E IL 13 GENNAIO E IL 14 GENNAIO ECC ECC UN TROFEO NON SO SE VI RENDETE CONTO UN T […]

12/01/2022
Inter - Juventus nel tempo di una supercoppa

Primo tempo 0’ - Eccoci qui, prontissimi, per la competizione meno interessante della stagione ma pur sempre l’occasione di esultare in faccia direttamente ai bianconeri. 1’ - Subito Dzeko su cross di Perry.Siamo più caldi del motore truccato del motorino di un bullo di provincia 5’ - De Vrij di testa su calcio d’angolo.È ROVENTE […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram