Inter-Chievo, il pagellone della Mini Bellezza

HANDANOVIC S.V:
Per la seconda volta in questo campionato finiamo una partita senza subire nemmeno un tiro in porta. EPPURE CAZZO CHE ANSIA NONOSTANTE QUELLO. Samir è totalmente inoperoso, ma almeno con i suoi riscaldamenti in area di rigore ci intrattiene nelle fasi più monotone della partita

MINIBELLO 9:Gli è mancato solo il gol, peccato per quel palo. E per i corner, stava prendendo la mira, prima o poi uno lo avrebbe tirato direttamente in porta come Recoba o Quaresma.
Peccato anche che abbia davanti l'insostituibile Danilone, perché altrimenti quanto sarebbe forte il Mini?
BELLO E BRAVO.
Ci sono tutti i presupposti per far partire il #RISCATT.
NON FACCIAMOCELO SCAPPARE ANCHE QUEST'ALTRO TERZINO PORTOGHESE. #RISCATTTTT

ASAMOAH 6.5: Non conosce vie di mezzo: o fa il retropassaggio noiosissimo ad Handanovic oppure tenta il dribbling sulla trequarti in stile PSV che ci fa saltare in piedi per la paura.
Il livello di incomprensione tra lui e Perisic ormai è pari a quello tra Perisic e se stesso. Mai vista una coppia così male assortita.

JOAO IL BRUTTO 6.5: Brutto ma efficace, ruvido e duro quando serve contro un Chievo che nonostante tutto non tira mai indietro la gamba. In attesa di capire quale sarà il suo futuro, tra offerte del Galatasaray di Yuto o del "suo" San Paolo, Miranda ci regala un'altra prestazione di grande affidabilità e serietà. Purtroppo ha avuto sfortuna ad arrivare in un'Inter scarsa, ma è stato sempre fondamentale per il nostro reparto difensivo.
Non si è mai preso molti onori perché è poco appariscente, nascosto dalla presenza ingombrante di Froggy, e di Joao Mario, però per una volta un po' di complimenti anche a lui li possiamo fare.

SKRINIAR 6.5: "COMPLIMENTI COSA? RIDATEMI IL MIO STEFAN, E' UNA SOFFERENZA ATROCE STARE IN COPPIA DIFENSIVA CON MIRANDA. #RITORN PRESTO TESORO MIO" (messaggio anonimo ricevuto in direct da un certo m.s.)

BORJA VALERO 6: Inizia malissimo, i ritmi della partita sono troppo alti per lui, e si vede.
Le cose migliorano un po' per volta quando gli avversari si stancano e vanno tutti a 0,5 km/h.
Non a caso è la fase in cui fanno entrare anche Pellissier (ricordiamoci che lui e il Nonno sono grandi amici e hanno fatto le elementari insieme).

VECINO 6: Nulla di particolarmente degno di nota, se non la botta che riceve da quel Brate ignorantissimo di Grubac.
Anche lui è andato a scuola insieme a Maksim Jovanovic, non c'è dubbio. Tutte e due le settimane.

NAINGGOLAN 6.5: si prepara anche lui per l'arrivo di Conte: cioé presentandosi con un'acconciatura nuova. Forse ha capito che essere il pupillo di Lucianone potrebbe non bastargli più, e allora gli tocca iniziare a giocare sul serio. O più semplicemente la partita di lunedì gli permette un maggior recupero dal sabato sera precedente.

GERRARDINI 8: Fondamentale: fa espellere un avversario, va vicinissimo al gol se solo Perisic non glielo rubasse, e impensierisce Semper con una sassata degna di Dejan Stankovic.
IL DRAGO GAGLIA <3

BRATE IVAN 7: Non si è capito questo odio verso il Chievo dove gli sia nato, fatto sta che questa squadra è una delle poche che riesca nel miracolo di farlo giocare bene. Segna il settimo gol in sette partite a questi poveri malcapitati, e colleziona anche UN ASSIST (dai diamogli questa soddisfazione, anche se hanno fatto tutti i giocatori del Chievo con un complesso sistema di rimpalli e leve)

POLITANO 7: La fascia destra versione minions con PoliPoli e Cedric funziona BENISSIMO: DOPPIO #RISCATT.
Ci toglie un peso ENORME dallo stomaco aprendo le marcature, un gol che sa di liberazione, fino a quando non esce come al solito stremato e zoppicante. Addirittura con dieci minuti di anticipo rispetto alle altre partite.

CANDREVA 7: FISCHI INGENEROSI PER TONINO.
Fischiarlo a caso appena entra in campo è un comportamento di stupidi.
E per ripicca lui stupisce tutti e gioca anche bene. BRAVO TONINO

MAKSIM JOVANOVIC 10 IL MEGLIO ATACANTE BALKANIKO DI MONDO: Alora fans e vostro Maksim che vi parla.
Sono ancora rimasto molto male per fischi che mi avete fato in stadio.
No capito perche io facio tanto e voi fate fischi. Se avete coragio venite 1 vs 1 contro di me per kritike, facile fischiare da secondo anelo dove no poso vedere e minaciare con brati.
Se trovo indirizo e numeri di targa dopo sono cazi vostri.
Andate fankulo,
Maksim.

NANO ARGENTINO 0: anche lui fato zero gol cazo aplaudite

SPALLETTI 7: Molto lucido nonostante la situazione a dir poco stressante, con tutte queste voci su Conte inizia a guardarsi intorno: vede Di Carlo e capisce che il fatto di essere pelato lo rende un ottimo candidato per la panchina del Chievo, ma a quel punto dovrebbe cambiare nome da Luciano a Eriberto.

Oppure potrebbe mettersi un gatto in testa anche lui e provare a convincere i cinesi di essere Conte.

PELLISSIER 10: Anche l'applauso per non farci fare gol. Che lecchini. Comunque abbiamo già trovato l'attaccante per l'anno prossimo.

JOAO IL BELLO 10: il suo sorriso ammiccante alla telecamera è stato senza dubbio la parte migliore della partita. Ormai è lui l'uomo simbolo di questa Serie A.
Inter-Chievo, il pagellone della Mini Bellezza 1 Ranocchiate

 

Inter-Chievo, il pagellone della Mini Bellezza

HANDANOVIC S.V:
Per la seconda volta in questo campionato finiamo una partita senza subire nemmeno un tiro in porta. EPPURE CAZZO CHE ANSIA NONOSTANTE QUELLO. Samir è totalmente inoperoso, ma almeno con i suoi riscaldamenti in area di rigore ci intrattiene nelle fasi più monotone della partita

MINIBELLO 9:Gli è mancato solo il gol, peccato per quel palo. E per i corner, stava prendendo la mira, prima o poi uno lo avrebbe tirato direttamente in porta come Recoba o Quaresma.
Peccato anche che abbia davanti l'insostituibile Danilone, perché altrimenti quanto sarebbe forte il Mini?
BELLO E BRAVO.
Ci sono tutti i presupposti per far partire il #RISCATT.
NON FACCIAMOCELO SCAPPARE ANCHE QUEST'ALTRO TERZINO PORTOGHESE. #RISCATTTTT

ASAMOAH 6.5: Non conosce vie di mezzo: o fa il retropassaggio noiosissimo ad Handanovic oppure tenta il dribbling sulla trequarti in stile PSV che ci fa saltare in piedi per la paura.
Il livello di incomprensione tra lui e Perisic ormai è pari a quello tra Perisic e se stesso. Mai vista una coppia così male assortita.

JOAO IL BRUTTO 6.5: Brutto ma efficace, ruvido e duro quando serve contro un Chievo che nonostante tutto non tira mai indietro la gamba. In attesa di capire quale sarà il suo futuro, tra offerte del Galatasaray di Yuto o del "suo" San Paolo, Miranda ci regala un'altra prestazione di grande affidabilità e serietà. Purtroppo ha avuto sfortuna ad arrivare in un'Inter scarsa, ma è stato sempre fondamentale per il nostro reparto difensivo.
Non si è mai preso molti onori perché è poco appariscente, nascosto dalla presenza ingombrante di Froggy, e di Joao Mario, però per una volta un po' di complimenti anche a lui li possiamo fare.

SKRINIAR 6.5: "COMPLIMENTI COSA? RIDATEMI IL MIO STEFAN, E' UNA SOFFERENZA ATROCE STARE IN COPPIA DIFENSIVA CON MIRANDA. #RITORN PRESTO TESORO MIO" (messaggio anonimo ricevuto in direct da un certo m.s.)

BORJA VALERO 6: Inizia malissimo, i ritmi della partita sono troppo alti per lui, e si vede.
Le cose migliorano un po' per volta quando gli avversari si stancano e vanno tutti a 0,5 km/h.
Non a caso è la fase in cui fanno entrare anche Pellissier (ricordiamoci che lui e il Nonno sono grandi amici e hanno fatto le elementari insieme).

VECINO 6: Nulla di particolarmente degno di nota, se non la botta che riceve da quel Brate ignorantissimo di Grubac.
Anche lui è andato a scuola insieme a Maksim Jovanovic, non c'è dubbio. Tutte e due le settimane.

NAINGGOLAN 6.5: si prepara anche lui per l'arrivo di Conte: cioé presentandosi con un'acconciatura nuova. Forse ha capito che essere il pupillo di Lucianone potrebbe non bastargli più, e allora gli tocca iniziare a giocare sul serio. O più semplicemente la partita di lunedì gli permette un maggior recupero dal sabato sera precedente.

GERRARDINI 8: Fondamentale: fa espellere un avversario, va vicinissimo al gol se solo Perisic non glielo rubasse, e impensierisce Semper con una sassata degna di Dejan Stankovic.
IL DRAGO GAGLIA <3

BRATE IVAN 7: Non si è capito questo odio verso il Chievo dove gli sia nato, fatto sta che questa squadra è una delle poche che riesca nel miracolo di farlo giocare bene. Segna il settimo gol in sette partite a questi poveri malcapitati, e colleziona anche UN ASSIST (dai diamogli questa soddisfazione, anche se hanno fatto tutti i giocatori del Chievo con un complesso sistema di rimpalli e leve)

POLITANO 7: La fascia destra versione minions con PoliPoli e Cedric funziona BENISSIMO: DOPPIO #RISCATT.
Ci toglie un peso ENORME dallo stomaco aprendo le marcature, un gol che sa di liberazione, fino a quando non esce come al solito stremato e zoppicante. Addirittura con dieci minuti di anticipo rispetto alle altre partite.

CANDREVA 7: FISCHI INGENEROSI PER TONINO.
Fischiarlo a caso appena entra in campo è un comportamento di stupidi.
E per ripicca lui stupisce tutti e gioca anche bene. BRAVO TONINO

MAKSIM JOVANOVIC 10 IL MEGLIO ATACANTE BALKANIKO DI MONDO: Alora fans e vostro Maksim che vi parla.
Sono ancora rimasto molto male per fischi che mi avete fato in stadio.
No capito perche io facio tanto e voi fate fischi. Se avete coragio venite 1 vs 1 contro di me per kritike, facile fischiare da secondo anelo dove no poso vedere e minaciare con brati.
Se trovo indirizo e numeri di targa dopo sono cazi vostri.
Andate fankulo,
Maksim.

NANO ARGENTINO 0: anche lui fato zero gol cazo aplaudite

SPALLETTI 7: Molto lucido nonostante la situazione a dir poco stressante, con tutte queste voci su Conte inizia a guardarsi intorno: vede Di Carlo e capisce che il fatto di essere pelato lo rende un ottimo candidato per la panchina del Chievo, ma a quel punto dovrebbe cambiare nome da Luciano a Eriberto.

Oppure potrebbe mettersi un gatto in testa anche lui e provare a convincere i cinesi di essere Conte.

PELLISSIER 10: Anche l'applauso per non farci fare gol. Che lecchini. Comunque abbiamo già trovato l'attaccante per l'anno prossimo.

JOAO IL BELLO 10: il suo sorriso ammiccante alla telecamera è stato senza dubbio la parte migliore della partita. Ormai è lui l'uomo simbolo di questa Serie A.
Inter-Chievo, il pagellone della Mini Bellezza 2 Ranocchiate

 

Notizie flash

Ultimi articoli

13/11/2022
Atalanta- Inter nel tempo di un ultimo caffè

Primo tempo 1’ - Palomino alla prima da titolare dell’anno dopo lo stop per il presunto caso di doping. Come gli miglioreremo ulteriormente la giornata? 5' - Dopo due sconfitte di fila, Atalanta in versione Olanda di Cruijff 12' - Ma quindi Bastoni era in mood Barella che si rotola e non si fa nulla […]

13/11/2022
Atalanta - Inter, il prepartita dell'ultima di campionato

Non so se essere più basito dal fatto che quella di oggi sia l'ultima partita dell'anno oppure dal fatto che ormai sia arrivato Natale. Cioè raga qui mancano qualcosa come 40 giorni o poco più e io ho ancora le t-shirt a maniche corte nel cesto del panni da lavare. Voi siete consci del fatto […]

10/11/2022
Inter - Bologna, il Pagellone del ritorno della grande Inter

ONANA 7 – La serata comincia con Musa Barrow (uno dei tanti che sembra avere un conto aperto con noi) che sfiora il gol, poi un tiro di Arna viene respinto con le cosce da Andrè, con un intervento che ricorda il sacrificio di Dambro in un derby di qualche anno fa. La differenza è […]

10/11/2022
Inter - Bologna, dieci ranocchie post-partita

🐸 - Abbiamo fatto 6 a 1 anche all’andata l’anno scorso, non serve giocare il ritorno che tanto sappiamo già come va a finire. 🐸- Ma poi non li potevate dividere sto gol, tipo 3 al Bologna e gli altri tre a Torino contro quelli là porcoilcaz 🐸 - Cose che non pensavo di vedere […]

09/11/2022
Inter - Bologna nel tempo di un caffè

0' - Milan e Roma pareggiano, lAtalanta perde, cosa potrebbe andare male oggi?Ah già, giochiamo noi. PRIMO TEMPO: 1’ - Vi diròVi diròVi diròChe la situa, dopo aver guardato FroggyCosì brutta non é 2' - Bare è già dolorante. Non so più se crederci o no 4' - Quasi gol del Bologna dopo un contropiede. […]

09/11/2022
Inter - Bologna, il prepartita delle speranze finite

Siamo fritti. Finiti. Distrutti. Se per una partita in casa contro il Bologna ci tocca scomodare il signore in copertina, ieri in visita alla Pinetina, significa che la situazione è davvero tragica. Non supereremo la notte. A conferma di quanto sto dicendo, arrivano immagini inedite dalla visita del Vate di ieri al centro di allenamento: […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram