Inter - Bologna nel tempo di un rigore sliding doors

Primo tempo

2’ - Candreva pensa al tiro dalla distanza.
Poi cambia idea, poi di nuovo. E così via per altri 47mila volte in mezzo secondo.
Poi tenta un passaggio centrale per nessuno.
Palla al Bologna.

10’ - Dieci minuti di partita e l’unica cosa degna di nota è stato il tentativo di D’Ambrosio di farsi fregare il pallone sul limite della nostra area di rigore.

11’ - Mi correggo: ora la cosa più interessante è sicuramente il folle retropassaggio di Dijks che costringe Skorupski alla prima parata (di piede) della sua partita.

Fossi uno degli admin di Bologna in Europa (di cui stiamo stati ospiti ieri per una eccitante diretta) l’olandese sarebbe perennemente in MITTZONE

21’ - LUKAKUUUUUUUU 1-0!
Bellissima azione nata dai piedi di Candreva (si, per davvero) che si inventa un cambio gioco millimetrico per Ashley: cross in mezzo e incornatona da vero toro di Lautaro che si infrange sul palo.
Sulla respinta arriva quatto quatto Lukakone che da due passi sblocca il risultato.

26’ - Oh, Brozo! Ma quanto mi sono mancati i tuoi perpetui borbottii?

28’ - ASHLEEEEY! Semina il panico sulla fascia, lascia Tomiyasu a chiedersi chi sia e cosa ci faccia li, ma si scontra contro il muro Skorupski che oggi sembra avere le carte in regola per atteggiarsi come il Neuer della settimana.

31’ - Occasionissima per Lautaro che si fa rimontare all’ultimo secondo da Danilo.
Brati, non vorrei dirlo, ma l’ultima volta che ci siamo mangiati con così tanta superbia era tipo due settimane fa e l’abbiamo presa in quel posto.

34’ - Miracolone di Handa su Orsolini.
Il primo avvertimento ce l’hanno lanciato.

43’ - Per una volta Gaglia fa un cambio di gioco giusto. Ma il pallone rimbalza di fronte a Young, lo supera e finisce in fallo laterale.
Gagliardini, l’uomo che sbagliava anche quando faceva le cose giuste.

45’ - Handa ci fa passare un brutto paio di secondi anticipando coi piedi Barrow e accennando a un dribbling sullo stesso prima di scaricare con passaggio mezzo storto verso Bastoni.

Secondo tempo

2’ - Candreva! Fa fare bella figura alle capacità ginnastiche di Skorupski con una bella botta da fuori.

7’ - Porca puttana il siluro da fuori di Barrow!
Palla imprendibile per Handa che per fortuna la guarda stamparsi sul palo.
Graziati. Per ora.

12’ - Momenti di confusione. L’arbitro espelle Soriano.
Ok, bene. Proprio ora che iniziavo a sentire quella sensazione da gol avversario all’ultimo minuto.
Cerchiamo di non buttare via questo regalo.

15’ - Rigore! Non faccio in tempo a dire a mio padre “vedrai che lo tira Lautaro oggi” che il toro si presenta sul dischetto e tira fuori dal cappello il peggior rigore della storia (e non è che ci avesse abituato a chissà che).

E ora entra anche Palacio.
Dio abbi pietà.

25’ - E niente sono passati dieci minuti, c’è stato pure il cooling break ma io continuo imperterrito a bestemmiare dietro a Lautaro.

29’ - ED ECCOLOOOOO IMMANCABILE IL GOL DEL PAREGGIO DEL BOLOGNA CON IL MITT 2001 CHE SFRUTTA IL LISCIO INCREDIBILE DI GAGLIARDINI E INSACCA IL PRIMO GOL IN SERIE A.

34’ - Ed ecco anche l’espulsione di Bastoni, sempre per opera del supermittino.

36’ - Barrow. 2-1 Bologna.
Cala il sipario.

41’ - Rischiamo qualche altra volta il tracollo.

44’ - Ce magnamo pure clamorosamente il pareggio con Sanchez che sbaglia un rigore in movimento.
Sigh.

45’ + 3’ - Di nuovo Skorupski ci nega la gioia del pareggio.
Non c’è niente da fare. Oggi è stregata.

Inter - Bologna nel tempo di un rigore sliding doors

Primo tempo

2’ - Candreva pensa al tiro dalla distanza.
Poi cambia idea, poi di nuovo. E così via per altri 47mila volte in mezzo secondo.
Poi tenta un passaggio centrale per nessuno.
Palla al Bologna.

10’ - Dieci minuti di partita e l’unica cosa degna di nota è stato il tentativo di D’Ambrosio di farsi fregare il pallone sul limite della nostra area di rigore.

11’ - Mi correggo: ora la cosa più interessante è sicuramente il folle retropassaggio di Dijks che costringe Skorupski alla prima parata (di piede) della sua partita.

Fossi uno degli admin di Bologna in Europa (di cui stiamo stati ospiti ieri per una eccitante diretta) l’olandese sarebbe perennemente in MITTZONE

21’ - LUKAKUUUUUUUU 1-0!
Bellissima azione nata dai piedi di Candreva (si, per davvero) che si inventa un cambio gioco millimetrico per Ashley: cross in mezzo e incornatona da vero toro di Lautaro che si infrange sul palo.
Sulla respinta arriva quatto quatto Lukakone che da due passi sblocca il risultato.

26’ - Oh, Brozo! Ma quanto mi sono mancati i tuoi perpetui borbottii?

28’ - ASHLEEEEY! Semina il panico sulla fascia, lascia Tomiyasu a chiedersi chi sia e cosa ci faccia li, ma si scontra contro il muro Skorupski che oggi sembra avere le carte in regola per atteggiarsi come il Neuer della settimana.

31’ - Occasionissima per Lautaro che si fa rimontare all’ultimo secondo da Danilo.
Brati, non vorrei dirlo, ma l’ultima volta che ci siamo mangiati con così tanta superbia era tipo due settimane fa e l’abbiamo presa in quel posto.

34’ - Miracolone di Handa su Orsolini.
Il primo avvertimento ce l’hanno lanciato.

43’ - Per una volta Gaglia fa un cambio di gioco giusto. Ma il pallone rimbalza di fronte a Young, lo supera e finisce in fallo laterale.
Gagliardini, l’uomo che sbagliava anche quando faceva le cose giuste.

45’ - Handa ci fa passare un brutto paio di secondi anticipando coi piedi Barrow e accennando a un dribbling sullo stesso prima di scaricare con passaggio mezzo storto verso Bastoni.

Secondo tempo

2’ - Candreva! Fa fare bella figura alle capacità ginnastiche di Skorupski con una bella botta da fuori.

7’ - Porca puttana il siluro da fuori di Barrow!
Palla imprendibile per Handa che per fortuna la guarda stamparsi sul palo.
Graziati. Per ora.

12’ - Momenti di confusione. L’arbitro espelle Soriano.
Ok, bene. Proprio ora che iniziavo a sentire quella sensazione da gol avversario all’ultimo minuto.
Cerchiamo di non buttare via questo regalo.

15’ - Rigore! Non faccio in tempo a dire a mio padre “vedrai che lo tira Lautaro oggi” che il toro si presenta sul dischetto e tira fuori dal cappello il peggior rigore della storia (e non è che ci avesse abituato a chissà che).

E ora entra anche Palacio.
Dio abbi pietà.

25’ - E niente sono passati dieci minuti, c’è stato pure il cooling break ma io continuo imperterrito a bestemmiare dietro a Lautaro.

29’ - ED ECCOLOOOOO IMMANCABILE IL GOL DEL PAREGGIO DEL BOLOGNA CON IL MITT 2001 CHE SFRUTTA IL LISCIO INCREDIBILE DI GAGLIARDINI E INSACCA IL PRIMO GOL IN SERIE A.

34’ - Ed ecco anche l’espulsione di Bastoni, sempre per opera del supermittino.

36’ - Barrow. 2-1 Bologna.
Cala il sipario.

41’ - Rischiamo qualche altra volta il tracollo.

44’ - Ce magnamo pure clamorosamente il pareggio con Sanchez che sbaglia un rigore in movimento.
Sigh.

45’ + 3’ - Di nuovo Skorupski ci nega la gioia del pareggio.
Non c’è niente da fare. Oggi è stregata.

Notizie flash

Ultimi articoli

10/07/2021
Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo

+++ Attenzione: questa satira potrebbe contenere tracce di articolo: ci scusiamo per il disagio ++++ SIGNORE! SIGNORI! MAMME, ZIE, PADRI ZII, FRATELLI CUGINI, QUASI NIPOTI! ACCORRETE TUTTI! Cari amici di Ranocchiate, prima di cominciare la nuova stagione, abbiamo pensato che fosse arrivato il momento adatto per una importante riflessione.Ogni giorno un interista soffre. Secondo uno […]

11/06/2021
Dieci pensieri su #Euro2020

10 - Sono talmente in astinenza da calcio che ho guardato pure tutte le amichevoli, anche in contemporanea. 9 - A questo proposito, far giocare Tino Lazaro e Christian Eriksen alla stessa ora è illegale, a meno che i due non giochino nella stessa squadra (tipo l’Inter). 8 - Possiamo passare direttamente al punto in […]

05/06/2021
5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi

1. PERCHÉ C'ERA ANCHE LUI IL 5 MAGGIO Dopo Antonio Conte, ospitiamo sulla nostra panchina un altro dei protagonisti di quella maledetta giornata che noi interisti non dimenticheremo mai.Se anche Inzaghi dovesse riuscire a vincere come il suo predecessore, avremo esorcizzato un altro pezzettino del 5 maggio.A quel punto, ci basterà soltanto vincere un Triplete […]

27/05/2021
Il nostro libro

Nonostante tutto quello che è successo ieri.Nonostante non si possa passare un giorno, nella vita di noi interisti, sereni.Nonostante l’interismo sia eterna dannazione.Nonostante abbiano deciso di rovinarci la festa.Nonostante tutto, noi abbiamo vinto lo scudetto. Cazzo.E, nonostante tutto, avevamo in programma il lancio di un libro, il nostro, per oggi. Il frutto di settimane di […]

24/05/2021
Inter - Udinese, dieci pensieri post - partita

10 - Io quando mi rendo conto che questa è l'ultima partita dell'Inter: 9 - Ma poi mi ricordo che L'ABBIAMO ALZATA NOI 8 - Ma questo non ci permette di far passare in sordina il fatto che Goeffrey Kondogbia e Sime Vrsaljko sono diventati Campioni di Spagna. 7 - Ecco, bravi, salutatelo e rimandatecelo […]

23/05/2021
Inter - Udinese, il pagellone del finale di stagione

HANDA 19: I latini dicevano "Vincit qui patitur", vince chi resiste.Tu non è che hai semplicemente resistito, hai lottato come uno spartano contro le sfighe, le più che lecite blasfemie, i ribaltoni e, a volte, anche contro la nostra stessa difesa. Anni di miracoli e di bocconi amari che ti hanno reso un degno leader […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram