15/09/2018

How I Met Your Dimarco

Cari amici di Ranocchiate, è successo di nuovo.

Che dire di questa partita?
E' complicato, considerato che a differenza delle risposte che date ai vostri amici io non posso essere volgare, blasfemo o sfanculizzante: è difficile, perché oltre ai vari improperi c'è davvero poco da dire.

Beh, siamo riusciti a realizzare una serie di obiettivi non da poco:

  • Siamo riusciti a perdere ancora con un Parma che non naviga esattamente in ottime acque
  • Siamo riusciti a perdere subendo l'ennesimo gol dell'ex (roba che me li immagino tutti, gli ex Inter, allenarsi come Rocky Balboa per il momento in cui giocheranno ancora contro di noi)
  • E poi (roba da professionisti), siamo riusciti a perdere ancora una volta col Parma subendo gol (o meglio, un eurogol) dal loro terzino sinistro.

Cioè, il nostro è talento.

Sfido poi che ci odiano gli altri, fosse anche solo per i miliardi di schedine che facciamo saltare ogni anno perdendo contro squadre improbabili.

Veniamo da una pausa delle nazionali che ha come sempre messo a dura prova la resistenza di noi tifosi dipendenti dal calcio giocato e, come se non bastasse, ci sorbiamo pure la sconfitta contro una neopromossa con eurogol dell'ex.

E ditelo che ci volete vedere soffrire.

Poi dai, 90 minuti di Dalbert...ora, capisco il turnover e tutto il rsto, però io già ho i miei bei problemi cardiaci con la squadra di per sé, non posso anche morire ogni qual volta il nostro fantastico terzino brasiliano tocca palla.
Non reggo.

Avremmo potuto tranquillamente vincerla questa partita, ma l'esito sembra ineluttabile: siamo sfigati.
Tanto sfigati.

Oggi semplicemente, come troppe volte purtroppo, era anche un po' scritto perdessimo.

Chico, te lo dico con affetto come fossi un fratellino minore: lo sappiamo tutti e due che se riprovassi quel tiro altre 20 volte non entrerebbe.

E poi Gervinho? Stop fantascientifico al 90°, ne salta 2/3 e tira ad incrociare. Come se niente fosse.

Ed ora ci tocca il Tottenham.

AHAHHAHAHAHAHAHAHAHHAHHAHAHHAHAHAHH.

(Scusate, piccolo sfogo da esaurimento nervoso).

Mi è capitato di leggere commenti di alcuni di voi che segnalavano come mancassi di citare mancati rigori o episodi dubbi che poi vanno a nostro sfavore, per cui credo sia anche giusto rispondervi: quando si tratta di casi eclatanti li cito anche, ma non mi ci appiglierei comunque.

Abbiamo perso col Parma, punto.
Siamo l'Inter, non il Chievo.
Non deve essere determinante un episodio arbitrale: se lo è, come oggi, il problema è a monte.

Testa bassa e pedalare: siamo a Settembre, ma il tempo del perdono è già quasi finito.

 

 

How I Met Your Dimarco

Cari amici di Ranocchiate, è successo di nuovo.

Che dire di questa partita?
E' complicato, considerato che a differenza delle risposte che date ai vostri amici io non posso essere volgare, blasfemo o sfanculizzante: è difficile, perché oltre ai vari improperi c'è davvero poco da dire.

Beh, siamo riusciti a realizzare una serie di obiettivi non da poco:

  • Siamo riusciti a perdere ancora con un Parma che non naviga esattamente in ottime acque
  • Siamo riusciti a perdere subendo l'ennesimo gol dell'ex (roba che me li immagino tutti, gli ex Inter, allenarsi come Rocky Balboa per il momento in cui giocheranno ancora contro di noi)
  • E poi (roba da professionisti), siamo riusciti a perdere ancora una volta col Parma subendo gol (o meglio, un eurogol) dal loro terzino sinistro.

Cioè, il nostro è talento.

Sfido poi che ci odiano gli altri, fosse anche solo per i miliardi di schedine che facciamo saltare ogni anno perdendo contro squadre improbabili.

Veniamo da una pausa delle nazionali che ha come sempre messo a dura prova la resistenza di noi tifosi dipendenti dal calcio giocato e, come se non bastasse, ci sorbiamo pure la sconfitta contro una neopromossa con eurogol dell'ex.

E ditelo che ci volete vedere soffrire.

Poi dai, 90 minuti di Dalbert...ora, capisco il turnover e tutto il rsto, però io già ho i miei bei problemi cardiaci con la squadra di per sé, non posso anche morire ogni qual volta il nostro fantastico terzino brasiliano tocca palla.
Non reggo.

Avremmo potuto tranquillamente vincerla questa partita, ma l'esito sembra ineluttabile: siamo sfigati.
Tanto sfigati.

Oggi semplicemente, come troppe volte purtroppo, era anche un po' scritto perdessimo.

Chico, te lo dico con affetto come fossi un fratellino minore: lo sappiamo tutti e due che se riprovassi quel tiro altre 20 volte non entrerebbe.

E poi Gervinho? Stop fantascientifico al 90°, ne salta 2/3 e tira ad incrociare. Come se niente fosse.

Ed ora ci tocca il Tottenham.

AHAHHAHAHAHAHAHAHAHHAHHAHAHHAHAHAHH.

(Scusate, piccolo sfogo da esaurimento nervoso).

Mi è capitato di leggere commenti di alcuni di voi che segnalavano come mancassi di citare mancati rigori o episodi dubbi che poi vanno a nostro sfavore, per cui credo sia anche giusto rispondervi: quando si tratta di casi eclatanti li cito anche, ma non mi ci appiglierei comunque.

Abbiamo perso col Parma, punto.
Siamo l'Inter, non il Chievo.
Non deve essere determinante un episodio arbitrale: se lo è, come oggi, il problema è a monte.

Testa bassa e pedalare: siamo a Settembre, ma il tempo del perdono è già quasi finito.

 

 

Notizie flash

Ultimi articoli

07/05/2022
Inter - Empoli, il pagellone della follia

HANDA/SKRI/DE VRIJ/DIMA 7x4+5-2:3 -H: "Ciao a tutti ragazzi"in coro "Ehi Samir"H: "Avete presente quella volta che ho parato 3 tiri in un minuto contro il Milan e mi avete detto che mi dovevate un favore?"SK: "Si, certo"DE: "E che c'entra adesso?"DI: "Io manco c'ero…"H: "Dima tu sei l'ultimo arrivato quindi il tuo pensiero non conta. […]

04/10/2022
Inter – Barcelona, 4 chiacchiere prepartita con il mister del futuro

Vivere ad Appiano ultimamente è come starnutire a Wuhan a gennaio 2020: ti guardano tutti male.Lauti e Correa non sono più liberi di fare un asado come ai vecchi tempi, Barella passa il tempo a litigare con sè stesso, Brozo sbuffa e sbraccia anche dal divano di casa. In questo clima di serenità, la dirigenza […]

02/10/2022
Inter – Roma, il Pagellone della migliore prestazione stagionale

HANDANOVIC 10 – Quale altro voto potremmo dare al nostro portierone? Resosi conto che quei cattivoni dei tifosi nerazzurri lo prendono in giro per via delle sue parate laser, Samir ha deciso dare il via ad una nuova performance: buttarsi mandandosi la palla in porta.Siamo a livelli altissimi, al punto che pure Fabio Balaso, libero […]

02/10/2022
Inter - Roma, dieci pensieri sempre più brutti post - partita

🤬 - Buongiornissimo e buona domenica con la solita playlist dei brani consigliati oggi, Maestro Bini per Ranocchiate Edition 🤬 - Descrivere la sosta nazionali senza parolacce non è stato un problema, scrivere questi dieci pensieri anche senza parole brutte non so se ce la faccio. 🤬 - La Banter Era I era più dignitosa. 🤬 - Un’ora di […]

01/10/2022
Inter - Roma nel tempo di un caffè bruciato

KRISTJAN ASLLANI TITOLARE SIGNORI Stavo pensando ad una cosa raga, appena il tizio del corto muso ha detto di togliere i titolari a Milan o Inter le due squadre di Milano hanno cominciato ad essere falcidiate da infortuni. Siamo vicini ad Ambra Angiolini, questo qui ci manda tutti in terapia. PRIMO TEMPO 0’ - BigRom […]

01/10/2022
Inter - Roma, il prepartita della resilienza

Cari amici di Ranocchiate, come sono andati questi 2190 giorni di pausa nazionale?Tutto bene? Se la risposta è sì, i miei complimenti: anni ed anni di interismo vi hanno permesso di sbloccare la "modalità distacco" e di godere a pieno del tempo libero fra un evento e l'altro.Se la risposta è no, potreste spiegare ai […]

19/09/2022
Udinese - Inter, il pagellone in sciopero

HANDANOVIC 0 - io non ho visto niente della partita e a quanto pare nemmeno lui SKRI - DE VRIJ - BASTONI 3 - ma il bonus psicologo vale anche per la terapia di gruppo? C’è un cumulativo per famiglie? ACERBI 10 - due mesi passati a pensare a come avrebbe potuto sabotarci dall’interno e […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram