14/12/2019

Fiorentina-Inter, il prepartita feat. CDS

Questa sera al Franchi andrà in scena la sfida tra la Fiorentina e quei figli di troia dei nerazzurri.

Una partita dall'esito scontato, in cui tutta l'Italia farà il tifo per la squadra di casa, pronta a surclassare gli avversari proprio come ha fatto il Barça B martedì a San Siro.

Il risultato è così scontato che noi del CDS non lo volevamo nemmeno scrivere 'sto prepartita, solo che quelli di Ranocchiate hanno insistito tanto per invitarci sul loro sito e alla fine li abbiamo fatti contenti visto che ci fanno pena. Questo blog ci fa veramente schifo, ma dopotutto cosa aspettarsi da degli interisti?

L'Inter  sarà in testa alla classifica ancora per poche ore (ancora non ci spieghiamo come sia finita lì) poi finalmente perderà la vetta, visto che non se la meritano manco per un cazzo, anzi dovrebbero andare in serie B ste merde. Almeno la smettono di fare gli splendidi "mai stati in B" eccetera eccetera, come se fossero solo loro gli unici a non essere mai retrocessi.

La Fiorentina al contrario è in ottima forma, non vince da 5 partite ma oggi finalmente arriverà la svolta: I viola hanno già la vittoria in tasca e non ci sono dubbi che porteranno a casa i 3 punti, interrompendo la striscia negativa grazie alle ottime doti dei loro giocatori e soprattutto del loro allenatore.

Montella infatti si conferma un maestro di calcio, fa giocare bene le sue squadre e soprattutto non perde mai il suo bellissimo sorriso.
Non come quel permaloso di merda di Conte che fa schifo e sa solo piangere e mettere il muso e annullare le conferenze.

I precedenti sono confortanti per la Fiorentina, che l'anno scorso riuscì a strappare un pareggio (che stava stretto) grazie al Var ( che di solito non ci piace, ma quando fischia contro l'Inter SI).

Per fortuna Abisso vide il tocco di mano di quel terrone di D'Ambrosio che giustamente da buon napoletano aveva provato a fregarlo, che sorpresa.

Occhi puntati su Dalbert, dopo essersi fatti scappare Roberto Carlos per Pistone, l'Inter ci è ricascata regalando uno degli esterni più forti del mondo. Il mancino di Dalbert conosce pochi eguali al mondo e di sicuro il brasiliano non vedrà l'ora di purgare la sua ex squadra con un gol... o magari anche con due o tre, perché no?

Dalbert ha già detto che in caso di gol non si tratterrà dall'esultare, e fa bene, visto che non ci tratterremo nemmeno noi e scenderemo sicuramente in campo per abbracciarlo.

Per quanto riguarda l'Inter, state pur certi che i nerazzurri continueranno a lagnarsi per le assenze e per gli infortuni, come se fossero gli unici ad avere dei giocatori indisponibili.

Si chiedessero perché dopo i 300 milioni spesi nel calciomercato sono rimasti senza giocatori e devono affidarsi a quel n***o di Lukaku che non segna manco con le mani e a quel tossico di Lazaro che con quelle treccine sembra uno di quei drogati che ti chiedono le monetine in stazione.

Almeno la Fiorentina è una squadra di giovani ragazzi per bene, bravi, italiani, cristiani, educati, sportivi. Come il nostro pupillo Federico Chiesa, portatore di sani principi, correttezza e talento.

Chiesa è uno degli obiettivi di Conte sul calciomercato, ma speriamo che rifiuti di andare a farsi allenare da quell'incompetente.

Adesso andiamo via perché abbiamo perso già fin troppo tempo per parlare di questa partita inutile. Grazie Ranocchiate per l'invito e che vinca il migliore, cioé la Fiorentina ovviamente.

slogan: NO DALBY NO PARTY.

 

Fiorentina-Inter, il prepartita feat. CDS

Questa sera al Franchi andrà in scena la sfida tra la Fiorentina e quei figli di troia dei nerazzurri.

Una partita dall'esito scontato, in cui tutta l'Italia farà il tifo per la squadra di casa, pronta a surclassare gli avversari proprio come ha fatto il Barça B martedì a San Siro.

Il risultato è così scontato che noi del CDS non lo volevamo nemmeno scrivere 'sto prepartita, solo che quelli di Ranocchiate hanno insistito tanto per invitarci sul loro sito e alla fine li abbiamo fatti contenti visto che ci fanno pena. Questo blog ci fa veramente schifo, ma dopotutto cosa aspettarsi da degli interisti?

L'Inter  sarà in testa alla classifica ancora per poche ore (ancora non ci spieghiamo come sia finita lì) poi finalmente perderà la vetta, visto che non se la meritano manco per un cazzo, anzi dovrebbero andare in serie B ste merde. Almeno la smettono di fare gli splendidi "mai stati in B" eccetera eccetera, come se fossero solo loro gli unici a non essere mai retrocessi.

La Fiorentina al contrario è in ottima forma, non vince da 5 partite ma oggi finalmente arriverà la svolta: I viola hanno già la vittoria in tasca e non ci sono dubbi che porteranno a casa i 3 punti, interrompendo la striscia negativa grazie alle ottime doti dei loro giocatori e soprattutto del loro allenatore.

Montella infatti si conferma un maestro di calcio, fa giocare bene le sue squadre e soprattutto non perde mai il suo bellissimo sorriso.
Non come quel permaloso di merda di Conte che fa schifo e sa solo piangere e mettere il muso e annullare le conferenze.

I precedenti sono confortanti per la Fiorentina, che l'anno scorso riuscì a strappare un pareggio (che stava stretto) grazie al Var ( che di solito non ci piace, ma quando fischia contro l'Inter SI).

Per fortuna Abisso vide il tocco di mano di quel terrone di D'Ambrosio che giustamente da buon napoletano aveva provato a fregarlo, che sorpresa.

Occhi puntati su Dalbert, dopo essersi fatti scappare Roberto Carlos per Pistone, l'Inter ci è ricascata regalando uno degli esterni più forti del mondo. Il mancino di Dalbert conosce pochi eguali al mondo e di sicuro il brasiliano non vedrà l'ora di purgare la sua ex squadra con un gol... o magari anche con due o tre, perché no?

Dalbert ha già detto che in caso di gol non si tratterrà dall'esultare, e fa bene, visto che non ci tratterremo nemmeno noi e scenderemo sicuramente in campo per abbracciarlo.

Per quanto riguarda l'Inter, state pur certi che i nerazzurri continueranno a lagnarsi per le assenze e per gli infortuni, come se fossero gli unici ad avere dei giocatori indisponibili.

Si chiedessero perché dopo i 300 milioni spesi nel calciomercato sono rimasti senza giocatori e devono affidarsi a quel n***o di Lukaku che non segna manco con le mani e a quel tossico di Lazaro che con quelle treccine sembra uno di quei drogati che ti chiedono le monetine in stazione.

Almeno la Fiorentina è una squadra di giovani ragazzi per bene, bravi, italiani, cristiani, educati, sportivi. Come il nostro pupillo Federico Chiesa, portatore di sani principi, correttezza e talento.

Chiesa è uno degli obiettivi di Conte sul calciomercato, ma speriamo che rifiuti di andare a farsi allenare da quell'incompetente.

Adesso andiamo via perché abbiamo perso già fin troppo tempo per parlare di questa partita inutile. Grazie Ranocchiate per l'invito e che vinca il migliore, cioé la Fiorentina ovviamente.

slogan: NO DALBY NO PARTY.

 

Notizie flash

Ultimi articoli

17/01/2022
Atalanta - Inter, dieci pensieri post - partita

10 - OOOOOOH finalmente una non vittoria, tutto questo tempo e persino dicembre e gennaio senza un minimo di profumo di CRISIINTER mi stava troppo destabilizzando. 9 - Ah, dobbiamo sempre recuperare una partita?E comunque non abbiamo perso?Quindi non siamo ancora in CRISIINTER?Ah, ok. 8 - Io: madonna ma basta che schifo io con questi […]

16/01/2022
Atalanta - Inter nel tempo di un caffè

Primo tempo 0’ - Eccoci qui di nuovo per la più bella partita dell’anno per tutti coloro che non tifano. Per me, interista in terra bergamasca, una tassa, un supplizio che mi tocca pagare ogni anno. 8’ - Siamo già a 3 occasioni per l’Atalanta che la prospettiva ha fatto sembrare gol. 15’ - Dzeko […]

16/01/2022
Le 5 statistiche più ansiogene di Atalanta - Inter

Sarà la Supercoppa vinta contro la J**e, dopo aver recuperato uno svantaggio con un rigore a favore e vinta al 120’ con un gol del giocatore più umile della storia, sarà la vittoria con la Lazio che ha avuto tanto il sapore della #VENDETT, sarà che si parla di scippare ai nostri acerrimi nemici il […]

13/01/2022
Inter - Juventus, il pagellone del fallo tattico

HANDA 10 - Quanti feels ieri sera con il vicecap: vederlo con quel capello brizzolato da anni di Inter e di tasche piene di sassi mi ha riportato alla mente Francesco Toldo, mio primo amore calcistico.Forse non tutti se ne saranno accorti, ma ieri Handa ha fatto il primo vero tentativo di carriera postcalcistica: la […]

13/01/2022
Inter - Juventus, dieci leoni post - Supercoppa

🦁 ALZALAAAAAAAAAAAA ALZALA CAPITANO ALZALAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA 🦁Abbiamo perso anni di vita (come al solito), la salute fisica (che novità), la salute mentale (firts time?) ma ECCOCI QUI DOPO IL MINUTO 120:01 A FESTEGGIARE IL 12 GENNAIO E IL 13 GENNAIO E IL 14 GENNAIO ECC ECC UN TROFEO NON SO SE VI RENDETE CONTO UN T […]

12/01/2022
Inter - Juventus nel tempo di una supercoppa

Primo tempo 0’ - Eccoci qui, prontissimi, per la competizione meno interessante della stagione ma pur sempre l’occasione di esultare in faccia direttamente ai bianconeri. 1’ - Subito Dzeko su cross di Perry.Siamo più caldi del motore truccato del motorino di un bullo di provincia 5’ - De Vrij di testa su calcio d’angolo.È ROVENTE […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram