Spezia - Inter nel tempo di un pianto

Primo tempo

1’ - Va beh ma che minchia la guardiamo a fare sta partita?

Ho visto quattordicimilatrecentoventisei finali e nessuno contemplava la vittoria dell’Inter.

2’ - Ah già c’è Perry titolare.

Ecco perché la guardiamo :sbav

10’ - 3 minuti di possesso palla dello Spezia filati.

Sono già alla sesta birra.

11’ - Uno a zero spezzino.
Ora ne apro altre sei.

Madonna Handa, cosa posso dirti?
Cosa?

13’ - Va beh, ma io cosa vi avevo detto?

Era meglio guardare Alberto Angela su Rai Uno.

18’ - Lautaro palla al piede, guizzo di Lautaro, Lautaro ne salta uno, Lautaro si invola, Lautaro mi fa eccitare, mamma che lancio di Lautaro, che torre di testa di Hakimi, MBAREEEE COSA FAI NOOOOOOO

27’ - Perry che ogni volta pensa ancora alla rimessa lunga improvvisa dall‘assist per Icardi fatto ormai 4 o 5 anni fa.

28’ - Bastoni fa fallo. Sbuffo, sbracciata alla Brozo.

È diventato un brate.

35’ - Eccolo il rimessone lungo di Perisic.

Quante poche emozioni positive questa partita. Ahi noi.

38’ - PERISIIIIIIIIC NON CI POSSO CREDERE

Il gol più bello e rocambolesco della storia. L’eroe di cui avevamo bisogno nel momento cui serviva il suo aiuto, la palla destra di Perry: Gilda.

Gran cross di Hakimi dalla destra sul secondo palo, prolungamento della difesa spezzina, ma Gilda capisce il momento, la necessità di fare un gol prima della fine del primo tempo, il bisogno di noi interisti di non iniziare a temere la rimonta dell’Atalanta, e decide di immolarsi.

Si sacrifica e stoppa il pallone, permettendo al suo ormai ex proprietario di appoggiare comodamente la palla in rete.

Mai visto un gol accompagnato da una tale smorfia di dolore.

Secondo tempo

4’ - Mamma mia a momento Provedel contraccambia il regalone di Handa.

Purtroppo loro vengono salvati dal palo.

15’ - Beh sicuramente non stiamo facendo un gran forcing.

Stiamo aspettando l’ultima con l’Udinese per rendere il tutto più emozionante.

19’ - Non ci credo. Cross di Barello ma Hakimi liscia lo zampone decisivo.

Poi rimpallo tra un difensore e Perisic, ma una palla è abbastanza per stasera.
Niente doppietta.

23’ - MA NON CI CREDO
MA NON CI CREDO

Regalo pazzesco per Lukaku dalla difesa dello Spezia, il belga si invola in velocità ma si fa bloccare due volte dal portiere dello Spezia.

Voglio piangere.
Perché noi ai regali non piacciono mai?

31’ - Calcio d’angolo.

Salvataggio sulla linea dello Spezia.
Ormai non mi dispero nemmeno più. È stregata.

34’ - Palo di Lautaro.

Ma cosa stiamo facendo?
Chi siamo?
Dove siamo?
Perché ci roviniamo la vita così?
Perché tutti abbiamo lo spettro del 5 maggio stampato in mente?

Datemi un gol, solo un gol. Non chiedo altro.

40’ - Va beh brati.
Vorrei raccontarlo con un po di animo ma non ce la faccio.

Gol di Lukuku. Sto già piangendo nudo invocando la mamma quando si alza il braccio dell’arbitro.

Annullato per fuorigioco.
Dubbio, molto dubbio.

42’ - Il bello è che succede tutto per la seconda volta.

Gol di Lautaro, con l’unica differenza che stavolta quando l’arbitro lo annulla ero in piedi a urlare ANNULLACI ANCHE QUESTO ORAAAA

Ecco. La conclusione degna di una degna serata.

Spezia - Inter nel tempo di un pianto

Primo tempo

1’ - Va beh ma che minchia la guardiamo a fare sta partita?

Ho visto quattordicimilatrecentoventisei finali e nessuno contemplava la vittoria dell’Inter.

2’ - Ah già c’è Perry titolare.

Ecco perché la guardiamo :sbav

10’ - 3 minuti di possesso palla dello Spezia filati.

Sono già alla sesta birra.

11’ - Uno a zero spezzino.
Ora ne apro altre sei.

Madonna Handa, cosa posso dirti?
Cosa?

13’ - Va beh, ma io cosa vi avevo detto?

Era meglio guardare Alberto Angela su Rai Uno.

18’ - Lautaro palla al piede, guizzo di Lautaro, Lautaro ne salta uno, Lautaro si invola, Lautaro mi fa eccitare, mamma che lancio di Lautaro, che torre di testa di Hakimi, MBAREEEE COSA FAI NOOOOOOO

27’ - Perry che ogni volta pensa ancora alla rimessa lunga improvvisa dall‘assist per Icardi fatto ormai 4 o 5 anni fa.

28’ - Bastoni fa fallo. Sbuffo, sbracciata alla Brozo.

È diventato un brate.

35’ - Eccolo il rimessone lungo di Perisic.

Quante poche emozioni positive questa partita. Ahi noi.

38’ - PERISIIIIIIIIC NON CI POSSO CREDERE

Il gol più bello e rocambolesco della storia. L’eroe di cui avevamo bisogno nel momento cui serviva il suo aiuto, la palla destra di Perry: Gilda.

Gran cross di Hakimi dalla destra sul secondo palo, prolungamento della difesa spezzina, ma Gilda capisce il momento, la necessità di fare un gol prima della fine del primo tempo, il bisogno di noi interisti di non iniziare a temere la rimonta dell’Atalanta, e decide di immolarsi.

Si sacrifica e stoppa il pallone, permettendo al suo ormai ex proprietario di appoggiare comodamente la palla in rete.

Mai visto un gol accompagnato da una tale smorfia di dolore.

Secondo tempo

4’ - Mamma mia a momento Provedel contraccambia il regalone di Handa.

Purtroppo loro vengono salvati dal palo.

15’ - Beh sicuramente non stiamo facendo un gran forcing.

Stiamo aspettando l’ultima con l’Udinese per rendere il tutto più emozionante.

19’ - Non ci credo. Cross di Barello ma Hakimi liscia lo zampone decisivo.

Poi rimpallo tra un difensore e Perisic, ma una palla è abbastanza per stasera.
Niente doppietta.

23’ - MA NON CI CREDO
MA NON CI CREDO

Regalo pazzesco per Lukaku dalla difesa dello Spezia, il belga si invola in velocità ma si fa bloccare due volte dal portiere dello Spezia.

Voglio piangere.
Perché noi ai regali non piacciono mai?

31’ - Calcio d’angolo.

Salvataggio sulla linea dello Spezia.
Ormai non mi dispero nemmeno più. È stregata.

34’ - Palo di Lautaro.

Ma cosa stiamo facendo?
Chi siamo?
Dove siamo?
Perché ci roviniamo la vita così?
Perché tutti abbiamo lo spettro del 5 maggio stampato in mente?

Datemi un gol, solo un gol. Non chiedo altro.

40’ - Va beh brati.
Vorrei raccontarlo con un po di animo ma non ce la faccio.

Gol di Lukuku. Sto già piangendo nudo invocando la mamma quando si alza il braccio dell’arbitro.

Annullato per fuorigioco.
Dubbio, molto dubbio.

42’ - Il bello è che succede tutto per la seconda volta.

Gol di Lautaro, con l’unica differenza che stavolta quando l’arbitro lo annulla ero in piedi a urlare ANNULLACI ANCHE QUESTO ORAAAA

Ecco. La conclusione degna di una degna serata.

Notizie flash

Ultimi articoli

13/11/2022
Atalanta- Inter nel tempo di un ultimo caffè

Primo tempo 1’ - Palomino alla prima da titolare dell’anno dopo lo stop per il presunto caso di doping. Come gli miglioreremo ulteriormente la giornata? 5' - Dopo due sconfitte di fila, Atalanta in versione Olanda di Cruijff 12' - Ma quindi Bastoni era in mood Barella che si rotola e non si fa nulla […]

13/11/2022
Atalanta - Inter, il prepartita dell'ultima di campionato

Non so se essere più basito dal fatto che quella di oggi sia l'ultima partita dell'anno oppure dal fatto che ormai sia arrivato Natale. Cioè raga qui mancano qualcosa come 40 giorni o poco più e io ho ancora le t-shirt a maniche corte nel cesto del panni da lavare. Voi siete consci del fatto […]

10/11/2022
Inter - Bologna, il Pagellone del ritorno della grande Inter

ONANA 7 – La serata comincia con Musa Barrow (uno dei tanti che sembra avere un conto aperto con noi) che sfiora il gol, poi un tiro di Arna viene respinto con le cosce da Andrè, con un intervento che ricorda il sacrificio di Dambro in un derby di qualche anno fa. La differenza è […]

10/11/2022
Inter - Bologna, dieci ranocchie post-partita

🐸 - Abbiamo fatto 6 a 1 anche all’andata l’anno scorso, non serve giocare il ritorno che tanto sappiamo già come va a finire. 🐸- Ma poi non li potevate dividere sto gol, tipo 3 al Bologna e gli altri tre a Torino contro quelli là porcoilcaz 🐸 - Cose che non pensavo di vedere […]

09/11/2022
Inter - Bologna nel tempo di un caffè

0' - Milan e Roma pareggiano, lAtalanta perde, cosa potrebbe andare male oggi?Ah già, giochiamo noi. PRIMO TEMPO: 1’ - Vi diròVi diròVi diròChe la situa, dopo aver guardato FroggyCosì brutta non é 2' - Bare è già dolorante. Non so più se crederci o no 4' - Quasi gol del Bologna dopo un contropiede. […]

09/11/2022
Inter - Bologna, il prepartita delle speranze finite

Siamo fritti. Finiti. Distrutti. Se per una partita in casa contro il Bologna ci tocca scomodare il signore in copertina, ieri in visita alla Pinetina, significa che la situazione è davvero tragica. Non supereremo la notte. A conferma di quanto sto dicendo, arrivano immagini inedite dalla visita del Vate di ieri al centro di allenamento: […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram