Shakhtar - Inter nel tempo di un caffè

0’ - Quel giorno è arrivato.
La squadra più attesa.
La squadra da battere.
La squadra più brasileira della Champions.
La squadra che tempo fa abbiamo umiliato ma oggi ci darà una ripassata.
I primi in classifica.

Come dite?
Il real lo affrontiamo alla prossima?
Lo sappiamo benissimo.

1’ - Partita che inizia comunque nel migliore dei modi: non c’è Caressa.

10’ - Recap dei primi dieci minuti:
- Lo Shakhtar ha già fatto 600 passaggi
- Noi forse 16 ma l’unica volta che siamo entrati in area a momenti segniamo
- Adani ha già fatto notare 6 volte che INCREDIBILE LA LINEA DIFENSIVA DELLO SHAKHTAR È TUTTA IN 20 METRI

12’ - Nel frattempo si rompe il mio vecchio pupillo di 6 Football Manager fa Dentinho.

Al suo posto entra Tyson, che, cosa lo dico a fare, ci punirà.

15’ - MARONNAAAAAAAA!
Lukaku sbrana il centrale ucraino sulla corsa in una riproposizione dell’azione di qualche mese fa, ma viene murato dal portiere avversario.

Quel bidone scoordinato trova pure il tempo di inventare una palla deliziosa per il nostro unico altro uomo nelle vicinanze, Barella, che con un destro al volo dal limite che si infrange sulla traversa.

Palo n. 1 di questa serata, ennesimo di questa Champions.
La sfiga è ancora con noi, amici.

18’ - Ancora Barellaaaaaa che ruba palla sulla trequarti e diventa un funambulo.
Ne salta uno, un altro, salta pure lo stretto di Messina, entra in area e fa esaltare ancora una volta il portiere avversario.

20’ - Ci fosse Caressa: Barella in dieci minuti in porta ha fatto più di Handanovic in una carriera intera.

23’ - Li abbiamo messi alle corde più di quanto si facesse mettere alle corde Homer-Pugile.

Stiamo giocando veramente bene.

Allora perché ho questa persistente sensazione di sventura imminente?

26’ - Ashley Young che fa il tunnel a Teté.
35 anni contro 20.

35 anni di pura classe però.

33’ - Poche immagini mi trasmettono la stessa tranquillità che provo vedendo Handa che fa riscaldamento in porta per combattere il gelo.

40’ - Puni dal limite!
Daje che quest’anno siamo piano di tiratori: Sensi, Eriksen, Kolarov...

Oh merda.

Va beh Lukakone si reinventa anche calciatore di punizioni, ottimo, E TIRA UNA MINELLA OSCENA.

Miracolo del portiere che devia sulla nostra traversa numero due della partita.

41’ - Comunque l’uomo dello Shakhtar steso a coccodrillo certifica che Brozo ormai ha scritto la storia del calcio.

42’ - Mi dicono che mercoledì prossimo non si gioca col Real Madrid.

È stata invece programmata un’amichevole con il Lourdes FC.

Intervallo

Comunque con 2 pali a partita quest’anno non ci guadagniamo manco l’Europa league.

AIUTO.

Secondo tempo

6’ - Lautaro feels Gagliardini.
Manca così tanto a tutti che ormai le sue gesta vengono replicate in campo.

Tiro da fuori di Brozo, respinta del portiere sui piedi del Toro che da due metri la tira fuori di quattro.

Potevamo stare 5 a 0 e invece prenderemo il gol sconfitta al 90’.

Che mood essere interisti.

23’ - Riassunto secondo tempo finora:
- mi sto addormentando
- Lautaro mortacci tua
- Seneca paragonava la vita a uno stillicidio in cui ogni secondo ci avvicina alla morte. Non so se lo sia la vita, ma questa partita sicuramente lo so è.
- Si scaldano Eriksen e Perisic, ma la partita può risolverla solo Pinamonti
- Abbiamo giocato la migliore partita della stagione
- Quindi lo prenderemo nel culo.

26’ - Conte ha appena messo Perisic punta.

PRIMO: In questi casi c’è solo un uomo che può essere schierato punta e sapete tutti chi è.

SECONDO: Ma, che, davvero?

32’ - Lukaku va giù in area.

Lungi da me fare il polemico, in fondo è solo il settimo contatto molto dubbio in area che passa come se nulla fosse, quest’anno.

Sob.

39’ - ECCOLO PINAMO’ IL FUTURO MAN OF THE MATCH DI OGGI

MIIIIIIIIIIIIIITT

42’ - Comunque fossi Kolarov prendere lezioni di stile dalla brizzolata di Marlos.

44’ - Quanti carabinieri servono per cambiare una lampadina?

Ma soprattutto.

Quanti minuti servono allo Shakhtar per cambiare un giocatore?

45’ + 3’ - Per concludere: PINAMONTI CAZZO METTI I GUANTI CHE CI SONO 20 GRADI A KIEV

Shakhtar - Inter nel tempo di un caffè

0’ - Quel giorno è arrivato.
La squadra più attesa.
La squadra da battere.
La squadra più brasileira della Champions.
La squadra che tempo fa abbiamo umiliato ma oggi ci darà una ripassata.
I primi in classifica.

Come dite?
Il real lo affrontiamo alla prossima?
Lo sappiamo benissimo.

1’ - Partita che inizia comunque nel migliore dei modi: non c’è Caressa.

10’ - Recap dei primi dieci minuti:
- Lo Shakhtar ha già fatto 600 passaggi
- Noi forse 16 ma l’unica volta che siamo entrati in area a momenti segniamo
- Adani ha già fatto notare 6 volte che INCREDIBILE LA LINEA DIFENSIVA DELLO SHAKHTAR È TUTTA IN 20 METRI

12’ - Nel frattempo si rompe il mio vecchio pupillo di 6 Football Manager fa Dentinho.

Al suo posto entra Tyson, che, cosa lo dico a fare, ci punirà.

15’ - MARONNAAAAAAAA!
Lukaku sbrana il centrale ucraino sulla corsa in una riproposizione dell’azione di qualche mese fa, ma viene murato dal portiere avversario.

Quel bidone scoordinato trova pure il tempo di inventare una palla deliziosa per il nostro unico altro uomo nelle vicinanze, Barella, che con un destro al volo dal limite che si infrange sulla traversa.

Palo n. 1 di questa serata, ennesimo di questa Champions.
La sfiga è ancora con noi, amici.

18’ - Ancora Barellaaaaaa che ruba palla sulla trequarti e diventa un funambulo.
Ne salta uno, un altro, salta pure lo stretto di Messina, entra in area e fa esaltare ancora una volta il portiere avversario.

20’ - Ci fosse Caressa: Barella in dieci minuti in porta ha fatto più di Handanovic in una carriera intera.

23’ - Li abbiamo messi alle corde più di quanto si facesse mettere alle corde Homer-Pugile.

Stiamo giocando veramente bene.

Allora perché ho questa persistente sensazione di sventura imminente?

26’ - Ashley Young che fa il tunnel a Teté.
35 anni contro 20.

35 anni di pura classe però.

33’ - Poche immagini mi trasmettono la stessa tranquillità che provo vedendo Handa che fa riscaldamento in porta per combattere il gelo.

40’ - Puni dal limite!
Daje che quest’anno siamo piano di tiratori: Sensi, Eriksen, Kolarov...

Oh merda.

Va beh Lukakone si reinventa anche calciatore di punizioni, ottimo, E TIRA UNA MINELLA OSCENA.

Miracolo del portiere che devia sulla nostra traversa numero due della partita.

41’ - Comunque l’uomo dello Shakhtar steso a coccodrillo certifica che Brozo ormai ha scritto la storia del calcio.

42’ - Mi dicono che mercoledì prossimo non si gioca col Real Madrid.

È stata invece programmata un’amichevole con il Lourdes FC.

Intervallo

Comunque con 2 pali a partita quest’anno non ci guadagniamo manco l’Europa league.

AIUTO.

Secondo tempo

6’ - Lautaro feels Gagliardini.
Manca così tanto a tutti che ormai le sue gesta vengono replicate in campo.

Tiro da fuori di Brozo, respinta del portiere sui piedi del Toro che da due metri la tira fuori di quattro.

Potevamo stare 5 a 0 e invece prenderemo il gol sconfitta al 90’.

Che mood essere interisti.

23’ - Riassunto secondo tempo finora:
- mi sto addormentando
- Lautaro mortacci tua
- Seneca paragonava la vita a uno stillicidio in cui ogni secondo ci avvicina alla morte. Non so se lo sia la vita, ma questa partita sicuramente lo so è.
- Si scaldano Eriksen e Perisic, ma la partita può risolverla solo Pinamonti
- Abbiamo giocato la migliore partita della stagione
- Quindi lo prenderemo nel culo.

26’ - Conte ha appena messo Perisic punta.

PRIMO: In questi casi c’è solo un uomo che può essere schierato punta e sapete tutti chi è.

SECONDO: Ma, che, davvero?

32’ - Lukaku va giù in area.

Lungi da me fare il polemico, in fondo è solo il settimo contatto molto dubbio in area che passa come se nulla fosse, quest’anno.

Sob.

39’ - ECCOLO PINAMO’ IL FUTURO MAN OF THE MATCH DI OGGI

MIIIIIIIIIIIIIITT

42’ - Comunque fossi Kolarov prendere lezioni di stile dalla brizzolata di Marlos.

44’ - Quanti carabinieri servono per cambiare una lampadina?

Ma soprattutto.

Quanti minuti servono allo Shakhtar per cambiare un giocatore?

45’ + 3’ - Per concludere: PINAMONTI CAZZO METTI I GUANTI CHE CI SONO 20 GRADI A KIEV

Notizie flash

Ultimi articoli

28/02/2021
Inter - Genoa, dieci pensieri post-partita

10 - Premessa: non ho potuto vedere proprio tutta tutta la partita, ma ho letto il caffè, quindi ho l'autorizzazione a scrivere questo post. 9 - Eriksen ormai titolare fisso mi destabilizza, se poi me lo fa giocare pure per tutta la partita crollano tutte le mie certezze.Ma godo. 8 - Invia anche tu un […]

28/02/2021
Inter - Genoa nel tempo di un caffè a tinte bianconere

Ho un brutto presentimento.Giocare contro questo Genoa, dopo il passo falso della Juve. Non c’è niente di buono. In più ieri ha pure segnato Karamoh.Nuvole oscure ci attendono all’orizzonte. Mi manchi Yann. Primo tempo 1’ - NON CI CREDO LUKAKONEEEEEEE Progressione infinita sul lancio di Bastoni e punisce Perin senza pietà. 3’ - Che noia […]

28/02/2021
Inter - Genoa: 3 motivi per non perderti questa partita

Premessa: diamo a Cesare quel che è di Cesare. Il nostro allenatore – che è una pesantezza di uomo – già alle 17.15 di domenica scorsa diceva di essere concentrato solo sulla prossima partita, e alle 9 di lunedì mattina faceva già sputare fuoco a Vidal facendolo allenare con Zanetti. Ecco, ringraziamo il fatto che […]

22/02/2021
Milan - Inter, il pagellone che non ci si crede

HANDA 52: EUREKA! IL LASER FUNZIONA!Non esistono altre possibili spiegazioni al fatto che il tiro di Theo Hernandez non sia entrato: giuro, finché non è ripreso il gioco avrei giurato di essere stato vittima di un allucinazione.E invece no.E' TUTTO VERO.Poi però non gli basta e decide di fare 3 parate che valgono 3 gol […]

21/02/2021
Milan-Inter, dieci pensieri post-derby

10 - Buonasera buonasera buonasera buonasera, sono un'interista, sono a digiuno, e tra le 15 e le 17 circa sono morta e risorta un centinaio di volte, sono capolista e serenamente godo. 9 - MADOOOOOOOOO SIAMO PRIMI GRAZIE A UN DERBY CON TRE GOL RIFILATI AL MILAN IO GODISSIMO E SE NEEE VAAAAAAAA 8 - […]

21/02/2021
Il Derby nel tempo di tre schiaffi in faccia

Primo tempo 1’ - E niente sono già deluso. Ho aspettato invano lo scambio di strette di mano tra Lukaku e Ibra con possibile improvvisazione in scazzottata / la più bella royal rumble mai vista. E invece niente strette di mano e niente. Triste. 4’ - LA LULA COLPISCE ANCORAAAAAAAAAAAAAAAA Perché Romelu?Perché?Perché continui ad attentare […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram