29/09/2021

Shakhtar - Inter, il pagellone del mobbing

HANDA 10 - AAAAH, IL FASCINO DELLE TRASFERTE NELL'EST EUROPA
Freddo pungente, tanti bei posti da visitare ma soprattutto RELAX
È già la terza partita in due anni che parte con la squadra e guarda i suoi compagni smattare cercando di segnare un gol che tanto non arriverà mai. Però finalmente ha finito di cucire quel maglioncino che aveva cominciato, con quei matti della Serie A non c'è mai tempo

SKRIGNO 100 - A fine primo tempo, il dialogo benedetto con DD33: la benedizione del dio della fascia destra lo manda in campo inferocito e pronto alla battaglia. Handa ringrazia per la serata tranquilla, lui torna col sorriso per aver battagliato e vinto praticamente da solo contro un intero reparto offensivo. Pare che a fine partita il governo sloveno lo abbia contattato per sostituire i carroarmati, ma dopo aver chiarito di essere slovacco (oh se le confondo proprio tutti) ha marcato anche il funzionario finché non è uscito, in lacrime.

DE VRIJ BASTONI 7 - Con Skriniar in versione Deus ex Machina, a loro ultimamente toccano solo quei giocatori che Milan non può marcare perché non ha ancora risolto quella faccenda di essere in due posti in contemporanea.
Gara ordinata, Shakhtar che non passa anche perché ormai allo 0-0 si sono affezionati

DD2 6 - Denzel, devi correre ai ripari. Già giochi a destra e ciò è abbastanza per essere passibile di improvvisi infortuni. Ma poi ti presenti anche con le stesse iniziali del supremo proprietario della fascia destra?!
Corri subito all'anagrafe a cambiare nome in Denzel Esposito, prima che sia troppo tardi

Shakhtar - Inter, il pagellone del mobbing 1 Ranocchiate

MBARE 7 - Prova a risolverla anche ieri, ma per segnare allo Shakhtar non basta tirare in porta. Bisogna pregare Poseidone e sacrificare 5 vitelli affinché benedicano la tua partita: Mbare, cuore d'oro, ha evitato la seconda parte. Ecco spiegata la traversa per cui i muri di casa mia stanno ancora tremando dalla paura.

BROZO 6 - Forse per la prima vera volta, Brozo non gioca una partita Epic. Era stanco poverino, ha passato la notte prima a trattare l'acquisto della Epic Games perché vuole realizzare un gioco tutto suo: THE CROCODILE.
Il concept è semplice: vari personaggi nemici si avvicinano a te e devi scacciarli sbuffando, sbracciando e nascondendoti dietro le gambe dei tuoi compagni.
Noi comunque ti si ama Brozo e quindi che giochi bene o male non importa, ci hai conquistato al "ognicentrocampista" ed ora non sappiamo più come fare a meno di te.
Ora scusa ma dobbiamo scrivere le 100 ragioni per non cacciarti mai dal campo. Urge il prima possibile.

VECINO 6 stato in campo? Giuro, me ne sono accorto solo quando sei uscito

DIMA 6 - Sarà anche un mitt, ma Dodo e Tete sono mitt dello Shakhtar, quindi dotati delle stesse caratteristiche con un sentore temporaneo di divinità in più: non ha scampo.

LAUTI 55 - Come i secondi che passano da un suo stop al momento in cui tirerà. Ora non è che uno vuole costringerti a tirare verso la porta perché contro lo Shakhtar è comunque una impresa impossibile per via de La Forza che protegge Pyatov, ma gettare nei rifiuti un regalo dello Shakhtar davanti ai loro occhi è una cosa da maleducati.

DZEKO 6 - Al suo arrivo all'Inter, i romanisti ci hanno avvisato: "sbaglierà gol incredibili". Ed in effetti ieri sbaglia un gol incredibile. E li vedo gongolare gli amici lupacchiotti, mentre coccolano il piccolo Tammy, a dire "eccallà, perde il pelo ma non il vizio".
Ma la questione è ben più profonda di così, in realtà.
Pensate per un attimo se avesse segnato: arriva questo da un'altra squadra e subito segna allo Shakhtar; che figura ci avrebbe fatto con i compagni? Sarebbe stato a rischio emarginazione o bullismo.
Per cui la sua non è imprecisione, ma saggezza.
Ora rileggo la sua pagella 5 volte, così magari dopo un po' riesco a non piangere.

CORREA CALHA 6 - Mentre la tensione è altissima in campo, il mister si gira in panchina e lo vede. Lo sguardo è apparentemente concentrato, ma dentro la sua testa passano solo immagini da Hard Otter Lover e preso da un impeto di calore urla a squarciagola "ENTRA SUBITOOOOO". L'unico problema è che mentre urla questa cosa il suo sguardo era rivolto a Calha, che ha quindi comprensibilmente pensato fosse rivolto a lui e si è subito cacciato la pettorina. Poi, dopo essersi ricomposto, ha cercato di dire nella maniera più composta possibile "entra anche tu, Tucu"
Ci siamo passati tutti, mister. Soprattutto col Tucu.

Ah, la partita?
Porco Pyatov il gran tiro del Tucu è stato parato. Calha non lo so, credo sia finito nel triangolo di Vecino (che come il triangolo delle Bermuda, fa sparire tutto senza lasciare traccia)

PERRY GAGLIA 10 - Come i minuti che giocano, come i cuori che rubano al minuto. Dopo il loro ingresso in campo, due palle gol nitidissime nel giro di un minuto. Ma si, saranno solo coincidenze, certo…
Vi meritate Alvaro Pereira e Gaby Mudingay, blasfemi.

SANCHEZ s.v

SIMO 0 - Sia chiaro, non è per il risultato. Uno 0-0 contro lo Shakhtar è come prendere una medicina quando si sta male: fa schifo, ma non c'è un'altra scelta possibile.
Ma questa cosa di tenere Perry in panchina e fare uscire Brozo al 55 non deve accadere mai più. La Bratellanza non si discute, si ama.

SHAKHTAR 0 - BASTAAAAAA ANDATE A TORMENTARE ALTRE SQUADRE VI PRRGO

Shakhtar - Inter, il pagellone del mobbing

HANDA 10 - AAAAH, IL FASCINO DELLE TRASFERTE NELL'EST EUROPA
Freddo pungente, tanti bei posti da visitare ma soprattutto RELAX
È già la terza partita in due anni che parte con la squadra e guarda i suoi compagni smattare cercando di segnare un gol che tanto non arriverà mai. Però finalmente ha finito di cucire quel maglioncino che aveva cominciato, con quei matti della Serie A non c'è mai tempo

SKRIGNO 100 - A fine primo tempo, il dialogo benedetto con DD33: la benedizione del dio della fascia destra lo manda in campo inferocito e pronto alla battaglia. Handa ringrazia per la serata tranquilla, lui torna col sorriso per aver battagliato e vinto praticamente da solo contro un intero reparto offensivo. Pare che a fine partita il governo sloveno lo abbia contattato per sostituire i carroarmati, ma dopo aver chiarito di essere slovacco (oh se le confondo proprio tutti) ha marcato anche il funzionario finché non è uscito, in lacrime.

DE VRIJ BASTONI 7 - Con Skriniar in versione Deus ex Machina, a loro ultimamente toccano solo quei giocatori che Milan non può marcare perché non ha ancora risolto quella faccenda di essere in due posti in contemporanea.
Gara ordinata, Shakhtar che non passa anche perché ormai allo 0-0 si sono affezionati

DD2 6 - Denzel, devi correre ai ripari. Già giochi a destra e ciò è abbastanza per essere passibile di improvvisi infortuni. Ma poi ti presenti anche con le stesse iniziali del supremo proprietario della fascia destra?!
Corri subito all'anagrafe a cambiare nome in Denzel Esposito, prima che sia troppo tardi

Shakhtar - Inter, il pagellone del mobbing 2 Ranocchiate

MBARE 7 - Prova a risolverla anche ieri, ma per segnare allo Shakhtar non basta tirare in porta. Bisogna pregare Poseidone e sacrificare 5 vitelli affinché benedicano la tua partita: Mbare, cuore d'oro, ha evitato la seconda parte. Ecco spiegata la traversa per cui i muri di casa mia stanno ancora tremando dalla paura.

BROZO 6 - Forse per la prima vera volta, Brozo non gioca una partita Epic. Era stanco poverino, ha passato la notte prima a trattare l'acquisto della Epic Games perché vuole realizzare un gioco tutto suo: THE CROCODILE.
Il concept è semplice: vari personaggi nemici si avvicinano a te e devi scacciarli sbuffando, sbracciando e nascondendoti dietro le gambe dei tuoi compagni.
Noi comunque ti si ama Brozo e quindi che giochi bene o male non importa, ci hai conquistato al "ognicentrocampista" ed ora non sappiamo più come fare a meno di te.
Ora scusa ma dobbiamo scrivere le 100 ragioni per non cacciarti mai dal campo. Urge il prima possibile.

VECINO 6 stato in campo? Giuro, me ne sono accorto solo quando sei uscito

DIMA 6 - Sarà anche un mitt, ma Dodo e Tete sono mitt dello Shakhtar, quindi dotati delle stesse caratteristiche con un sentore temporaneo di divinità in più: non ha scampo.

LAUTI 55 - Come i secondi che passano da un suo stop al momento in cui tirerà. Ora non è che uno vuole costringerti a tirare verso la porta perché contro lo Shakhtar è comunque una impresa impossibile per via de La Forza che protegge Pyatov, ma gettare nei rifiuti un regalo dello Shakhtar davanti ai loro occhi è una cosa da maleducati.

DZEKO 6 - Al suo arrivo all'Inter, i romanisti ci hanno avvisato: "sbaglierà gol incredibili". Ed in effetti ieri sbaglia un gol incredibile. E li vedo gongolare gli amici lupacchiotti, mentre coccolano il piccolo Tammy, a dire "eccallà, perde il pelo ma non il vizio".
Ma la questione è ben più profonda di così, in realtà.
Pensate per un attimo se avesse segnato: arriva questo da un'altra squadra e subito segna allo Shakhtar; che figura ci avrebbe fatto con i compagni? Sarebbe stato a rischio emarginazione o bullismo.
Per cui la sua non è imprecisione, ma saggezza.
Ora rileggo la sua pagella 5 volte, così magari dopo un po' riesco a non piangere.

CORREA CALHA 6 - Mentre la tensione è altissima in campo, il mister si gira in panchina e lo vede. Lo sguardo è apparentemente concentrato, ma dentro la sua testa passano solo immagini da Hard Otter Lover e preso da un impeto di calore urla a squarciagola "ENTRA SUBITOOOOO". L'unico problema è che mentre urla questa cosa il suo sguardo era rivolto a Calha, che ha quindi comprensibilmente pensato fosse rivolto a lui e si è subito cacciato la pettorina. Poi, dopo essersi ricomposto, ha cercato di dire nella maniera più composta possibile "entra anche tu, Tucu"
Ci siamo passati tutti, mister. Soprattutto col Tucu.

Ah, la partita?
Porco Pyatov il gran tiro del Tucu è stato parato. Calha non lo so, credo sia finito nel triangolo di Vecino (che come il triangolo delle Bermuda, fa sparire tutto senza lasciare traccia)

PERRY GAGLIA 10 - Come i minuti che giocano, come i cuori che rubano al minuto. Dopo il loro ingresso in campo, due palle gol nitidissime nel giro di un minuto. Ma si, saranno solo coincidenze, certo…
Vi meritate Alvaro Pereira e Gaby Mudingay, blasfemi.

SANCHEZ s.v

SIMO 0 - Sia chiaro, non è per il risultato. Uno 0-0 contro lo Shakhtar è come prendere una medicina quando si sta male: fa schifo, ma non c'è un'altra scelta possibile.
Ma questa cosa di tenere Perry in panchina e fare uscire Brozo al 55 non deve accadere mai più. La Bratellanza non si discute, si ama.

SHAKHTAR 0 - BASTAAAAAA ANDATE A TORMENTARE ALTRE SQUADRE VI PRRGO

Notizie flash

Ultimi articoli

13/11/2022
Atalanta- Inter nel tempo di un ultimo caffè

Primo tempo 1’ - Palomino alla prima da titolare dell’anno dopo lo stop per il presunto caso di doping. Come gli miglioreremo ulteriormente la giornata? 5' - Dopo due sconfitte di fila, Atalanta in versione Olanda di Cruijff 12' - Ma quindi Bastoni era in mood Barella che si rotola e non si fa nulla […]

13/11/2022
Atalanta - Inter, il prepartita dell'ultima di campionato

Non so se essere più basito dal fatto che quella di oggi sia l'ultima partita dell'anno oppure dal fatto che ormai sia arrivato Natale. Cioè raga qui mancano qualcosa come 40 giorni o poco più e io ho ancora le t-shirt a maniche corte nel cesto del panni da lavare. Voi siete consci del fatto […]

10/11/2022
Inter - Bologna, il Pagellone del ritorno della grande Inter

ONANA 7 – La serata comincia con Musa Barrow (uno dei tanti che sembra avere un conto aperto con noi) che sfiora il gol, poi un tiro di Arna viene respinto con le cosce da Andrè, con un intervento che ricorda il sacrificio di Dambro in un derby di qualche anno fa. La differenza è […]

10/11/2022
Inter - Bologna, dieci ranocchie post-partita

🐸 - Abbiamo fatto 6 a 1 anche all’andata l’anno scorso, non serve giocare il ritorno che tanto sappiamo già come va a finire. 🐸- Ma poi non li potevate dividere sto gol, tipo 3 al Bologna e gli altri tre a Torino contro quelli là porcoilcaz 🐸 - Cose che non pensavo di vedere […]

09/11/2022
Inter - Bologna nel tempo di un caffè

0' - Milan e Roma pareggiano, lAtalanta perde, cosa potrebbe andare male oggi?Ah già, giochiamo noi. PRIMO TEMPO: 1’ - Vi diròVi diròVi diròChe la situa, dopo aver guardato FroggyCosì brutta non é 2' - Bare è già dolorante. Non so più se crederci o no 4' - Quasi gol del Bologna dopo un contropiede. […]

09/11/2022
Inter - Bologna, il prepartita delle speranze finite

Siamo fritti. Finiti. Distrutti. Se per una partita in casa contro il Bologna ci tocca scomodare il signore in copertina, ieri in visita alla Pinetina, significa che la situazione è davvero tragica. Non supereremo la notte. A conferma di quanto sto dicendo, arrivano immagini inedite dalla visita del Vate di ieri al centro di allenamento: […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram