24/12/2017

Sassuolo-Inter, il pagellone della generosità natalizia

HANDANOVIC 5: Timido sull'azione del gol, può solo osservare il pallone che si infila in rete e Falcinelli che si schianta sul palo. Spettatore non pagante.

CANCELO 5.5: O lo ami o lo odi, non ci sono vie di mezzo. Finalmente qualcuno fa vedere a Candreva che se crossi sulle braccia dell'avversario anziché sulla schiena magari migliori un po' la situazione.
La prestazione fatta di sprint, dribbling e rigore procurato lo rende comunque il migliore in campo.

Sassuolo-Inter, il pagellone della generosità natalizia 1 Ranocchiate
Joao Cancelo in una fase di gioco

SKRINAR 5: Il Sassuolo si fa vedere così poco in attacco che praticamente giochiamo col modulo "Skriniar contro tutti". Berardi non si è visto proprio, eppure una volta si diceva che fosse l'anti Milan.

Sassuolo-Inter, il pagellone della generosità natalizia 2 Ranocchiate

MIRANDA 4.5: Joao-Falcinelli ed è subito salvezza Crotone 16-17.
Sembra un po' inaffidabile: Largo a Froggy nel derby di coppa, vogliamo la resa dei conti tra lui e Bonucci.
Nel finale di partita va verso il quarto uomo per essere sostituito, e poi rientra in campo. Ma cosa è successo!?

D'AMBROSIO 4: Danilone era uno con poche idee, ma precise. Spostandolo a sinistra ne ha poche, ma confuse. Tra l'altro il terzino sinistro è un ruolo maledetto e porta sfiga, in fatti si fa male ed esce per infortunio. Non benissimo.

DALBERT 2: Ormai sta diventando una mascotte scarsa in stile Jonathan, con la differenza che il Divino era effettivamente più forte di lui.

GAGLIARDINI 3: Disagiatissimo più che mai a centrocampo, non si sa cosa gli sia successo quest'estate, ma se volete devastarvi per bene chietetegli dov'è che ha trascorso le vacanze. MIII CHE TRACOLLO BRUTTO

BORJA VALERO 4: Oggi nella tristissima versione "Cambiasso-Vigile Urbano" di fine carriera, definizione che non fa onore né a lui né al Cuchu.

CANDREVA 4.5: Il problema non è che sappia solo fare cross di merda a ripetizione, ma che tutto il resto della squadra lo segua in questo stile di (non) gioco. Dove sono finiti gli inserimenti dei centrocampisti, i tagli in diagonale, i tiri da fuori, i dribbling a rientrare?! ...Insomma tutte le altre 1609 componenti del gioco del calcio.

BROZOVIC 2: Squadre di tutto il mondo, non è che vi avanza per caso un trequartista gratis? O al massimo uno da prendere in comode rate da 19 centesimi al mese fino al 2021?
Scambiamo con un portoghese bello e un croato che punta sulla simpatia.
Astenersi perditempo e Ricky Alvarez.

EDER 2: INUTILE

PERISIC 3: Magari domani ci fa trovare il blog distrutto per vendetta, ma purtroppo ha giocato davvero male. Non solo non ne azzecca una, ma oltre a quello gioca proprio stanco, lento, svogliato.

ICARDI 3: Era il momento della svolta, con il karma che finalmente ci ripagava di quello stupido fallo di mano di Santon di sabato scorso. E il vice-capitano cosa fa? Spreca tutto.
Servono urgentemente ripetizioni di rigori da Nagatomo, lui si che ci sa fare.

Sassuolo-Inter, il pagellone della generosità natalizia 3 Ranocchiate

JOAO MARIO: s.v. Ma che dite quello era Miranda.

SPALLETTI 6: Non possiamo criticarlo adesso solo per averci fatto illudere più del dovuto nei mesi scorsi. Anzi, va ringraziato.
La vera Inter alla lunga si fa vedere. Buon Natale e bentornati sulla terra.

Sassuolo-Inter, il pagellone della generosità natalizia

HANDANOVIC 5: Timido sull'azione del gol, può solo osservare il pallone che si infila in rete e Falcinelli che si schianta sul palo. Spettatore non pagante.

CANCELO 5.5: O lo ami o lo odi, non ci sono vie di mezzo. Finalmente qualcuno fa vedere a Candreva che se crossi sulle braccia dell'avversario anziché sulla schiena magari migliori un po' la situazione.
La prestazione fatta di sprint, dribbling e rigore procurato lo rende comunque il migliore in campo.

Sassuolo-Inter, il pagellone della generosità natalizia 4 Ranocchiate
Joao Cancelo in una fase di gioco

SKRINAR 5: Il Sassuolo si fa vedere così poco in attacco che praticamente giochiamo col modulo "Skriniar contro tutti". Berardi non si è visto proprio, eppure una volta si diceva che fosse l'anti Milan.

Sassuolo-Inter, il pagellone della generosità natalizia 5 Ranocchiate

MIRANDA 4.5: Joao-Falcinelli ed è subito salvezza Crotone 16-17.
Sembra un po' inaffidabile: Largo a Froggy nel derby di coppa, vogliamo la resa dei conti tra lui e Bonucci.
Nel finale di partita va verso il quarto uomo per essere sostituito, e poi rientra in campo. Ma cosa è successo!?

D'AMBROSIO 4: Danilone era uno con poche idee, ma precise. Spostandolo a sinistra ne ha poche, ma confuse. Tra l'altro il terzino sinistro è un ruolo maledetto e porta sfiga, in fatti si fa male ed esce per infortunio. Non benissimo.

DALBERT 2: Ormai sta diventando una mascotte scarsa in stile Jonathan, con la differenza che il Divino era effettivamente più forte di lui.

GAGLIARDINI 3: Disagiatissimo più che mai a centrocampo, non si sa cosa gli sia successo quest'estate, ma se volete devastarvi per bene chietetegli dov'è che ha trascorso le vacanze. MIII CHE TRACOLLO BRUTTO

BORJA VALERO 4: Oggi nella tristissima versione "Cambiasso-Vigile Urbano" di fine carriera, definizione che non fa onore né a lui né al Cuchu.

CANDREVA 4.5: Il problema non è che sappia solo fare cross di merda a ripetizione, ma che tutto il resto della squadra lo segua in questo stile di (non) gioco. Dove sono finiti gli inserimenti dei centrocampisti, i tagli in diagonale, i tiri da fuori, i dribbling a rientrare?! ...Insomma tutte le altre 1609 componenti del gioco del calcio.

BROZOVIC 2: Squadre di tutto il mondo, non è che vi avanza per caso un trequartista gratis? O al massimo uno da prendere in comode rate da 19 centesimi al mese fino al 2021?
Scambiamo con un portoghese bello e un croato che punta sulla simpatia.
Astenersi perditempo e Ricky Alvarez.

EDER 2: INUTILE

PERISIC 3: Magari domani ci fa trovare il blog distrutto per vendetta, ma purtroppo ha giocato davvero male. Non solo non ne azzecca una, ma oltre a quello gioca proprio stanco, lento, svogliato.

ICARDI 3: Era il momento della svolta, con il karma che finalmente ci ripagava di quello stupido fallo di mano di Santon di sabato scorso. E il vice-capitano cosa fa? Spreca tutto.
Servono urgentemente ripetizioni di rigori da Nagatomo, lui si che ci sa fare.

Sassuolo-Inter, il pagellone della generosità natalizia 6 Ranocchiate

JOAO MARIO: s.v. Ma che dite quello era Miranda.

SPALLETTI 6: Non possiamo criticarlo adesso solo per averci fatto illudere più del dovuto nei mesi scorsi. Anzi, va ringraziato.
La vera Inter alla lunga si fa vedere. Buon Natale e bentornati sulla terra.

Notizie flash

Ultimi articoli

05/06/2021
5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi

1. PERCHÉ C'ERA ANCHE LUI IL 5 MAGGIO Dopo Antonio Conte, ospitiamo sulla nostra panchina un altro dei protagonisti di quella maledetta giornata che noi interisti non dimenticheremo mai.Se anche Inzaghi dovesse riuscire a vincere come il suo predecessore, avremo esorcizzato un altro pezzettino del 5 maggio.A quel punto, ci basterà soltanto vincere un Triplete […]

27/05/2021
Il nostro libro

Nonostante tutto quello che è successo ieri.Nonostante non si possa passare un giorno, nella vita di noi interisti, sereni.Nonostante l’interismo sia eterna dannazione.Nonostante abbiano deciso di rovinarci la festa.Nonostante tutto, noi abbiamo vinto lo scudetto. Cazzo.E, nonostante tutto, avevamo in programma il lancio di un libro, il nostro, per oggi. Il frutto di settimane di […]

24/05/2021
Inter - Udinese, dieci pensieri post - partita

10 - Io quando mi rendo conto che questa è l'ultima partita dell'Inter: 9 - Ma poi mi ricordo che L'ABBIAMO ALZATA NOI 8 - Ma questo non ci permette di far passare in sordina il fatto che Goeffrey Kondogbia e Sime Vrsaljko sono diventati Campioni di Spagna. 7 - Ecco, bravi, salutatelo e rimandatecelo […]

23/05/2021
Inter - Udinese, il pagellone del finale di stagione

HANDA 19: I latini dicevano "Vincit qui patitur", vince chi resiste.Tu non è che hai semplicemente resistito, hai lottato come uno spartano contro le sfighe, le più che lecite blasfemie, i ribaltoni e, a volte, anche contro la nostra stessa difesa. Anni di miracoli e di bocconi amari che ti hanno reso un degno leader […]

23/05/2021
Inter-Udinese nel tempo di un caffè medagliato

Primo tempo 1' - Comincia la partita con meno ansia dell'ultimo decennio interista. Il mio cervello è in ansia perché non può provare ansia. 5' - Per oggi c'è solo una missione: CAPITANO FAI GOL (Non serve dirlo ma ci riferivamo a Froggy… Però se anche Handanovic voglie togliersi lo sfizio del gol dell'ex va […]

23/05/2021
Diario di avvicinamento ad Inter - Udinese

Martedì 18 Maggio Le partite contro l’Udinese mi hanno sempre messo tanta ansia. Sarà per i colori, sarà perchè la loro squadra è un esercito di #MITT e #PIGL con rimpiazzi infiniti, sarà perché SIAMO CAMPIONI D’ITALIA QUINDI CIAO CIAO ANSIA NON TI CONOSCO!P.s.: Se PER CASO un paio di giocatori dell’Udinese tipo De Paul […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram