Real Madrid - Inter nel tempo di un caffè

Finalmente si prospetta una partita facile in questo girone infernale.
Finalmente si sfida la squadra materasso del girone.

Primo tempo

1’ - Certo che in questo stadio pare di assistere alla youth league.

2’ - Lucas Vazquez elude con un cucchiaio il nostro pressing facendoci sembrare degli allocchi proprio mentre Caressa e Bergomi elogiano la nostra qualità nel ripartire dal basso.

4’ - Miracolo di Handa numero 1.
Inserimento di Hazard sulla sinistra, uno-due con Toni Kross e cross in mezzo per Asensio che si fa murare da Handanovic.

6’ - È già assedio Real.
Aiuto.

9’ - PERRY SEI UNA SCIAGURAAAAAA

Mentre non credo ai miei occhi Perisic viene imbucato da Dio in area. Indeciso sul da farsi si dedica a un po’ di Hrvatski freestyle, salta Courtois, arriva sul fondo negandosi ogni possibilità di segnare e mette in mezzo un cross-mozzarella che Barella colpisce in controtempo e manda alto.

10’ - L’arbitro assegna incomprensibilmente il rinvio dal fondo e persino i giocatori del Real rimangono così perplessi da regalarci il pallone immediatamente.

Guizzo di Lautaro che tira una mezza ciofeca centrale ma per poco non prende Courtois controtempo e ci manda in vantaggio.

15’ - Cannellone di Vidal dai 25 metri fuori di un nonnulla.

Forse ce la giochiamo dai.

20’ - Nel frattempo registriamo il 43esimo passaggio velenoso sbagliato da Vidal sulla nostra trequarti.

25’ - Regaliamo l’1 a 0 al Real.
Hakimi si inventa il retropassaggio più folle della storia e fa l’assist della vita per Benzema che ringrazia e batte Handa.

32’ - 2 a 0 Real.
Sergio Ramos, colpo di testa, calcio d’angolo: assioma perfetto.

35’ - LAUTAROOOOOOO!
E andiamo porco di quell’intimo velenoso cazzooooooo

Palla in mezzo per Barella che si inventa il numero del secolo di tacco per smarcare Lautaro che di rabbia sfonda la porta e ci trascina di nuovo in partita.

Intervallo

C’è solo un modo di ribaltare questa partita.
#TOGLVIDAL
#MITTGAGLIARDINI

Secondo tempo

3’ - Punizione in mezzo che taglia tutta l’area del Real passando a un centimetro da tutti i nostri.

Poi Vidal e Lautaro si ostacolano e vabbeh.

6’ - PER FORTUNA CHE MBAARE C’ÉÉÉ

Fa tutto quello per cui è stato comprato Vidal o sbaglio?

15’ - MA LO MITTIAMO GAGLIARDINI O NO?

20’ - Entra Rodrygo.
Per fortuna c’è Caressa che ci racconta che è stato il più giovane di avere un contratto pubblicitario a 3 anni, che è stato chiamato erede di Neymar da quando ha 11 anni, che è il più giovane brasiliano ad aver segnato una tripletta in Champions.

Già, per fortuna.

23’ - PERRY SEGA TI AMO
TI AMOOO
TI AMOOOOOOO

(Per i prossimi tre secondi.)

Assist di Lautaro, Perry lascia sfilare la palla e si inventa il mozzarellone che funziona e batte Courtois.

2 - 2 cazzo.

Cosa ce ne facciamo della LuLa quando abbiamo PerRy?

29’ - LAUTARO DALLA SUA ZOLLAAAAAA.
Esce di poco.
Esce di un nulla.
Esce di un capello.
Ma esce.

32’ - E nel nostro momento migliore Conte toglie il migliore in campo Barella e mette Gagliardini.

ORA SI CHE LA VINCIAMO.

35’ - Va beh, è stato bello.
Facciamo l’ennesimo errore e l’asse dei giovani Brasileiri ci incula in 3 passaggi in contropiede. 3 a 2.
Ovviamente Rodrygo.

Non è davvero il nostro anno, brati.

37’ - Benzema si iscrive alla challenge lanciata da Gagliardini e Lautaro e da un metro a porta spalancata se la riesce a sparare sul suo stesso braccio.

Real Madrid - Inter nel tempo di un caffè

Finalmente si prospetta una partita facile in questo girone infernale.
Finalmente si sfida la squadra materasso del girone.

Primo tempo

1’ - Certo che in questo stadio pare di assistere alla youth league.

2’ - Lucas Vazquez elude con un cucchiaio il nostro pressing facendoci sembrare degli allocchi proprio mentre Caressa e Bergomi elogiano la nostra qualità nel ripartire dal basso.

4’ - Miracolo di Handa numero 1.
Inserimento di Hazard sulla sinistra, uno-due con Toni Kross e cross in mezzo per Asensio che si fa murare da Handanovic.

6’ - È già assedio Real.
Aiuto.

9’ - PERRY SEI UNA SCIAGURAAAAAA

Mentre non credo ai miei occhi Perisic viene imbucato da Dio in area. Indeciso sul da farsi si dedica a un po’ di Hrvatski freestyle, salta Courtois, arriva sul fondo negandosi ogni possibilità di segnare e mette in mezzo un cross-mozzarella che Barella colpisce in controtempo e manda alto.

10’ - L’arbitro assegna incomprensibilmente il rinvio dal fondo e persino i giocatori del Real rimangono così perplessi da regalarci il pallone immediatamente.

Guizzo di Lautaro che tira una mezza ciofeca centrale ma per poco non prende Courtois controtempo e ci manda in vantaggio.

15’ - Cannellone di Vidal dai 25 metri fuori di un nonnulla.

Forse ce la giochiamo dai.

20’ - Nel frattempo registriamo il 43esimo passaggio velenoso sbagliato da Vidal sulla nostra trequarti.

25’ - Regaliamo l’1 a 0 al Real.
Hakimi si inventa il retropassaggio più folle della storia e fa l’assist della vita per Benzema che ringrazia e batte Handa.

32’ - 2 a 0 Real.
Sergio Ramos, colpo di testa, calcio d’angolo: assioma perfetto.

35’ - LAUTAROOOOOOO!
E andiamo porco di quell’intimo velenoso cazzooooooo

Palla in mezzo per Barella che si inventa il numero del secolo di tacco per smarcare Lautaro che di rabbia sfonda la porta e ci trascina di nuovo in partita.

Intervallo

C’è solo un modo di ribaltare questa partita.
#TOGLVIDAL
#MITTGAGLIARDINI

Secondo tempo

3’ - Punizione in mezzo che taglia tutta l’area del Real passando a un centimetro da tutti i nostri.

Poi Vidal e Lautaro si ostacolano e vabbeh.

6’ - PER FORTUNA CHE MBAARE C’ÉÉÉ

Fa tutto quello per cui è stato comprato Vidal o sbaglio?

15’ - MA LO MITTIAMO GAGLIARDINI O NO?

20’ - Entra Rodrygo.
Per fortuna c’è Caressa che ci racconta che è stato il più giovane di avere un contratto pubblicitario a 3 anni, che è stato chiamato erede di Neymar da quando ha 11 anni, che è il più giovane brasiliano ad aver segnato una tripletta in Champions.

Già, per fortuna.

23’ - PERRY SEGA TI AMO
TI AMOOO
TI AMOOOOOOO

(Per i prossimi tre secondi.)

Assist di Lautaro, Perry lascia sfilare la palla e si inventa il mozzarellone che funziona e batte Courtois.

2 - 2 cazzo.

Cosa ce ne facciamo della LuLa quando abbiamo PerRy?

29’ - LAUTARO DALLA SUA ZOLLAAAAAA.
Esce di poco.
Esce di un nulla.
Esce di un capello.
Ma esce.

32’ - E nel nostro momento migliore Conte toglie il migliore in campo Barella e mette Gagliardini.

ORA SI CHE LA VINCIAMO.

35’ - Va beh, è stato bello.
Facciamo l’ennesimo errore e l’asse dei giovani Brasileiri ci incula in 3 passaggi in contropiede. 3 a 2.
Ovviamente Rodrygo.

Non è davvero il nostro anno, brati.

37’ - Benzema si iscrive alla challenge lanciata da Gagliardini e Lautaro e da un metro a porta spalancata se la riesce a sparare sul suo stesso braccio.

Notizie flash

Ultimi articoli

20/10/2021
Inter - Sheriff, dieci coccodrilli post - partita

🐊 Quanto è bello svegliarsi alla mattina quando sai di essere stata la prima squadra a battere lo Sheriff Tiraspol in Champions League. Ciao Real Madrid, tu questo non lo sai fare. 🐊 Comunque mi state simpatici, amici dell’ONU datevi una mossa e riconoscete questo bellissimo stato con una popolazione magnifica, non vedo l’ora di […]

19/10/2021
Uno sceriffo strapazzato nel tempo di un caffè

Terza partita del girone e siamo già qua, a dover strappare con i denti 3 punti per non vedere già andare in frantumi il sogno europeo. Tutto molto interista. Almeno però negli ultimi anni aspettavamo l’ultima giornata. Beh, godiamoci lo spettacolo dello Sceriffo. Primo tempo 4’ - Prima discesa degli uomini dello Sceriffo e sto […]

19/10/2021
10 cose più probabili di una vittoria con lo Sheriff Tiraspol

10 – Mauro Ica**i e Max Allegri decidono di fondare una società di consulenza matrimoniale 9 – Il dR.anocchio scopre una nuova fondamentale porzione anatomica del ginocchio umano e decide di chiamarla capsula di Sensi 8 – Il Napoli vince lo scudetto a punteggio pieno 7 – Fifino Dumfries si ritira, si dà alla boxe […]

17/10/2021
Lazio - Inter, il pagellone rissoso

HANDA 6+10 - Una prestazione normale per il vicecap, che mi toglie la possibilità di difenderlo a spada tratta perché sul 3-1 decide di abbandonarci a noi stessi lasciando entrare la palla in porta. Ma nel megarissone dà il meglio di sé: lo trovi in tutte le situazioni più calde e a fine partita è […]

17/10/2021
Lazio - Inter, dieci pensieri post - partita

10 - Simon Kjaer che festeggia la qualificazione della Danimarca ai Mondiali con addosso la 10 di Chris l’unica cosa bella della sosta nazionali. 9 - Però è stato bello pensare che mi mancasse il campionato per quasi due settimane. 8 - GRAZIE SIGNORA BEST MANAGER NARA WANDA PER IL DRAMA DELLA SERATA che bello […]

16/10/2021
Lazio - Inter nel tempo di un'infamata

Primo tempo 0’ - Se non altro Pardo mi conferma che non sono l’unico ad aver perplessità a intendere la nostra formazione. 10’ - Rigoreeeeeee Mamma Mbare che giocatore che sei diventato!E ora chi cazzo lo tira il rigore? 11’ - PERRYYYYYYYYYYYY RIGORE PERFETTOChi ha bisogno 18’ - Comunque Felipe Anderson ogni volta che vede […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram