Real Madrid - Inter nel tempo di un caffè

Finalmente si prospetta una partita facile in questo girone infernale.
Finalmente si sfida la squadra materasso del girone.

Primo tempo

1’ - Certo che in questo stadio pare di assistere alla youth league.

2’ - Lucas Vazquez elude con un cucchiaio il nostro pressing facendoci sembrare degli allocchi proprio mentre Caressa e Bergomi elogiano la nostra qualità nel ripartire dal basso.

4’ - Miracolo di Handa numero 1.
Inserimento di Hazard sulla sinistra, uno-due con Toni Kross e cross in mezzo per Asensio che si fa murare da Handanovic.

6’ - È già assedio Real.
Aiuto.

9’ - PERRY SEI UNA SCIAGURAAAAAA

Mentre non credo ai miei occhi Perisic viene imbucato da Dio in area. Indeciso sul da farsi si dedica a un po’ di Hrvatski freestyle, salta Courtois, arriva sul fondo negandosi ogni possibilità di segnare e mette in mezzo un cross-mozzarella che Barella colpisce in controtempo e manda alto.

10’ - L’arbitro assegna incomprensibilmente il rinvio dal fondo e persino i giocatori del Real rimangono così perplessi da regalarci il pallone immediatamente.

Guizzo di Lautaro che tira una mezza ciofeca centrale ma per poco non prende Courtois controtempo e ci manda in vantaggio.

15’ - Cannellone di Vidal dai 25 metri fuori di un nonnulla.

Forse ce la giochiamo dai.

20’ - Nel frattempo registriamo il 43esimo passaggio velenoso sbagliato da Vidal sulla nostra trequarti.

25’ - Regaliamo l’1 a 0 al Real.
Hakimi si inventa il retropassaggio più folle della storia e fa l’assist della vita per Benzema che ringrazia e batte Handa.

32’ - 2 a 0 Real.
Sergio Ramos, colpo di testa, calcio d’angolo: assioma perfetto.

35’ - LAUTAROOOOOOO!
E andiamo porco di quell’intimo velenoso cazzooooooo

Palla in mezzo per Barella che si inventa il numero del secolo di tacco per smarcare Lautaro che di rabbia sfonda la porta e ci trascina di nuovo in partita.

Intervallo

C’è solo un modo di ribaltare questa partita.
#TOGLVIDAL
#MITTGAGLIARDINI

Secondo tempo

3’ - Punizione in mezzo che taglia tutta l’area del Real passando a un centimetro da tutti i nostri.

Poi Vidal e Lautaro si ostacolano e vabbeh.

6’ - PER FORTUNA CHE MBAARE C’ÉÉÉ

Fa tutto quello per cui è stato comprato Vidal o sbaglio?

15’ - MA LO MITTIAMO GAGLIARDINI O NO?

20’ - Entra Rodrygo.
Per fortuna c’è Caressa che ci racconta che è stato il più giovane di avere un contratto pubblicitario a 3 anni, che è stato chiamato erede di Neymar da quando ha 11 anni, che è il più giovane brasiliano ad aver segnato una tripletta in Champions.

Già, per fortuna.

23’ - PERRY SEGA TI AMO
TI AMOOO
TI AMOOOOOOO

(Per i prossimi tre secondi.)

Assist di Lautaro, Perry lascia sfilare la palla e si inventa il mozzarellone che funziona e batte Courtois.

2 - 2 cazzo.

Cosa ce ne facciamo della LuLa quando abbiamo PerRy?

29’ - LAUTARO DALLA SUA ZOLLAAAAAA.
Esce di poco.
Esce di un nulla.
Esce di un capello.
Ma esce.

32’ - E nel nostro momento migliore Conte toglie il migliore in campo Barella e mette Gagliardini.

ORA SI CHE LA VINCIAMO.

35’ - Va beh, è stato bello.
Facciamo l’ennesimo errore e l’asse dei giovani Brasileiri ci incula in 3 passaggi in contropiede. 3 a 2.
Ovviamente Rodrygo.

Non è davvero il nostro anno, brati.

37’ - Benzema si iscrive alla challenge lanciata da Gagliardini e Lautaro e da un metro a porta spalancata se la riesce a sparare sul suo stesso braccio.

Real Madrid - Inter nel tempo di un caffè

Finalmente si prospetta una partita facile in questo girone infernale.
Finalmente si sfida la squadra materasso del girone.

Primo tempo

1’ - Certo che in questo stadio pare di assistere alla youth league.

2’ - Lucas Vazquez elude con un cucchiaio il nostro pressing facendoci sembrare degli allocchi proprio mentre Caressa e Bergomi elogiano la nostra qualità nel ripartire dal basso.

4’ - Miracolo di Handa numero 1.
Inserimento di Hazard sulla sinistra, uno-due con Toni Kross e cross in mezzo per Asensio che si fa murare da Handanovic.

6’ - È già assedio Real.
Aiuto.

9’ - PERRY SEI UNA SCIAGURAAAAAA

Mentre non credo ai miei occhi Perisic viene imbucato da Dio in area. Indeciso sul da farsi si dedica a un po’ di Hrvatski freestyle, salta Courtois, arriva sul fondo negandosi ogni possibilità di segnare e mette in mezzo un cross-mozzarella che Barella colpisce in controtempo e manda alto.

10’ - L’arbitro assegna incomprensibilmente il rinvio dal fondo e persino i giocatori del Real rimangono così perplessi da regalarci il pallone immediatamente.

Guizzo di Lautaro che tira una mezza ciofeca centrale ma per poco non prende Courtois controtempo e ci manda in vantaggio.

15’ - Cannellone di Vidal dai 25 metri fuori di un nonnulla.

Forse ce la giochiamo dai.

20’ - Nel frattempo registriamo il 43esimo passaggio velenoso sbagliato da Vidal sulla nostra trequarti.

25’ - Regaliamo l’1 a 0 al Real.
Hakimi si inventa il retropassaggio più folle della storia e fa l’assist della vita per Benzema che ringrazia e batte Handa.

32’ - 2 a 0 Real.
Sergio Ramos, colpo di testa, calcio d’angolo: assioma perfetto.

35’ - LAUTAROOOOOOO!
E andiamo porco di quell’intimo velenoso cazzooooooo

Palla in mezzo per Barella che si inventa il numero del secolo di tacco per smarcare Lautaro che di rabbia sfonda la porta e ci trascina di nuovo in partita.

Intervallo

C’è solo un modo di ribaltare questa partita.
#TOGLVIDAL
#MITTGAGLIARDINI

Secondo tempo

3’ - Punizione in mezzo che taglia tutta l’area del Real passando a un centimetro da tutti i nostri.

Poi Vidal e Lautaro si ostacolano e vabbeh.

6’ - PER FORTUNA CHE MBAARE C’ÉÉÉ

Fa tutto quello per cui è stato comprato Vidal o sbaglio?

15’ - MA LO MITTIAMO GAGLIARDINI O NO?

20’ - Entra Rodrygo.
Per fortuna c’è Caressa che ci racconta che è stato il più giovane di avere un contratto pubblicitario a 3 anni, che è stato chiamato erede di Neymar da quando ha 11 anni, che è il più giovane brasiliano ad aver segnato una tripletta in Champions.

Già, per fortuna.

23’ - PERRY SEGA TI AMO
TI AMOOO
TI AMOOOOOOO

(Per i prossimi tre secondi.)

Assist di Lautaro, Perry lascia sfilare la palla e si inventa il mozzarellone che funziona e batte Courtois.

2 - 2 cazzo.

Cosa ce ne facciamo della LuLa quando abbiamo PerRy?

29’ - LAUTARO DALLA SUA ZOLLAAAAAA.
Esce di poco.
Esce di un nulla.
Esce di un capello.
Ma esce.

32’ - E nel nostro momento migliore Conte toglie il migliore in campo Barella e mette Gagliardini.

ORA SI CHE LA VINCIAMO.

35’ - Va beh, è stato bello.
Facciamo l’ennesimo errore e l’asse dei giovani Brasileiri ci incula in 3 passaggi in contropiede. 3 a 2.
Ovviamente Rodrygo.

Non è davvero il nostro anno, brati.

37’ - Benzema si iscrive alla challenge lanciata da Gagliardini e Lautaro e da un metro a porta spalancata se la riesce a sparare sul suo stesso braccio.

Notizie flash

Ultimi articoli

10/07/2021
Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo

+++ Attenzione: questa satira potrebbe contenere tracce di articolo: ci scusiamo per il disagio ++++ SIGNORE! SIGNORI! MAMME, ZIE, PADRI ZII, FRATELLI CUGINI, QUASI NIPOTI! ACCORRETE TUTTI! Cari amici di Ranocchiate, prima di cominciare la nuova stagione, abbiamo pensato che fosse arrivato il momento adatto per una importante riflessione.Ogni giorno un interista soffre. Secondo uno […]

11/06/2021
Dieci pensieri su #Euro2020

10 - Sono talmente in astinenza da calcio che ho guardato pure tutte le amichevoli, anche in contemporanea. 9 - A questo proposito, far giocare Tino Lazaro e Christian Eriksen alla stessa ora è illegale, a meno che i due non giochino nella stessa squadra (tipo l’Inter). 8 - Possiamo passare direttamente al punto in […]

05/06/2021
5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi

1. PERCHÉ C'ERA ANCHE LUI IL 5 MAGGIO Dopo Antonio Conte, ospitiamo sulla nostra panchina un altro dei protagonisti di quella maledetta giornata che noi interisti non dimenticheremo mai.Se anche Inzaghi dovesse riuscire a vincere come il suo predecessore, avremo esorcizzato un altro pezzettino del 5 maggio.A quel punto, ci basterà soltanto vincere un Triplete […]

27/05/2021
Il nostro libro

Nonostante tutto quello che è successo ieri.Nonostante non si possa passare un giorno, nella vita di noi interisti, sereni.Nonostante l’interismo sia eterna dannazione.Nonostante abbiano deciso di rovinarci la festa.Nonostante tutto, noi abbiamo vinto lo scudetto. Cazzo.E, nonostante tutto, avevamo in programma il lancio di un libro, il nostro, per oggi. Il frutto di settimane di […]

24/05/2021
Inter - Udinese, dieci pensieri post - partita

10 - Io quando mi rendo conto che questa è l'ultima partita dell'Inter: 9 - Ma poi mi ricordo che L'ABBIAMO ALZATA NOI 8 - Ma questo non ci permette di far passare in sordina il fatto che Goeffrey Kondogbia e Sime Vrsaljko sono diventati Campioni di Spagna. 7 - Ecco, bravi, salutatelo e rimandatecelo […]

23/05/2021
Inter - Udinese, il pagellone del finale di stagione

HANDA 19: I latini dicevano "Vincit qui patitur", vince chi resiste.Tu non è che hai semplicemente resistito, hai lottato come uno spartano contro le sfighe, le più che lecite blasfemie, i ribaltoni e, a volte, anche contro la nostra stessa difesa. Anni di miracoli e di bocconi amari che ti hanno reso un degno leader […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram