Rapid Vienna - Inter nel tempo di un kafee

Primo tempo

2' - Cedric tenta subito di mettere in crisi la nostra identità sessuale con uno stop a seguire che non si vedeva sulla nostra fascia destra da quando ci giocava un altro terzino portoghese.

5' - Chissà se Samir ci regalerà un sorriso da neo-capitano oggi.

13' - Palla al bacio in profondità dal piede sorprendentemente delicato di Vecino che smarca benissimo Lautaro davanti al Petr Cech di Vienna. Purtroppo il giovane MITT finisce per accartocciarsi sull'estremo difensore viennese nel tentativo di saltarlo.

25' - Asamoah perde palla in area e i tifosi piombano subito nell'incubo PSV 2.0

30' - Rapid Vienna alla lavagna e Inter che mette in scena una lezione di calcio e mostra agli austriaci come passare direttamente dalla fase offensiva a quella difensiva quando si è in possesso palla.

35' - Il Rapid Vienna tenta una ripartenza, ma il lancio di un giocatore finisce sulla schiena di un compagno e poi in rimessa laterale. C'è qualcosa di surreale in ogni azione di questa squadra.

38' - Continua la fiera del surreale grazie alle PerryPeripezie: il nostro croatone si inserisce bene sulla fascia, inserisce la modalità doppio passo lento per saltare l'avversario, ma inciampa e crolla tra le gambe del difensore. Con una mossa felina riesce però ad allontanare il pallone che finisce nella terra di nessuno dove arriva Lautaro giusto in tempo per farsi falciare.
Sul dischetto si presenza Lautaro con una dose di Mittanza mai vista. Rigore orrendo, ma efficace. 1 a 0.

45' - Trova il gol del pareggio il Rapid con l'azione più confusa e nonsense della storia. A una certa l'arbitro capisce che un gol con 4 falli e 2 Fuorigioco potrebbe essere difficilmente spiegabile alla UEFA e decide di annullarlo.

Secondo tempo

48' - Pare che sia già cominciato l'assedio avversario.

59' - Per la prima volta dall'inizio della stagione un nostro schema su punizione sembra funzionare. Vecino viene trovato benissimo libero in area dal cross di Politano, ma la palla termina alta.

65' - Certo che a continuare così il pareggio lo prendiamo facile facile.

70' - Ma quando è uscito il Rapid Vienna dal campo ed è entrato il Werder Brema?

73' - Ormai siamo in zona assedio permanente.

74' - Break di prepotenza di Perisic che si fa difesa-attacco in 20 secondi e mette un gran cross per Nainggolan che non essendo Zaniolo mette a lato da buonissima posizione.

77' - Grande esultanza sugli spalti del Rapid Vienna per l'ingresso in campo di AK87, l'uccisore di piccioni.

81' - Fuori Nainggolan per D'Ambrosio. Ci stiamo quindi ulteriormente chiudendo?

87' - Comunque quell'Ivan sulla fascia del Rapid a tratti sembra la bella copia del nostro.

88' - Siamo giunti al punto che ogni fallo è un cartellino giallo.
Tranne quelli che lo meriterebbero davvero.

90' - Tentato autogol di Asamoah che costringe Handanovic al tuffo.

90' + 4' - Punizione a due firmata Perry-Candreva che diventa automaticamente palla del Rapid. Una conclusione più adatta a questa partita non la potevamo trovare.
Finisce così, 1 a 0.
E senza nemmeno il gol dell'ex di Knasmüller.

Rapid Vienna - Inter nel tempo di un kafee

Primo tempo

2' - Cedric tenta subito di mettere in crisi la nostra identità sessuale con uno stop a seguire che non si vedeva sulla nostra fascia destra da quando ci giocava un altro terzino portoghese.

5' - Chissà se Samir ci regalerà un sorriso da neo-capitano oggi.

13' - Palla al bacio in profondità dal piede sorprendentemente delicato di Vecino che smarca benissimo Lautaro davanti al Petr Cech di Vienna. Purtroppo il giovane MITT finisce per accartocciarsi sull'estremo difensore viennese nel tentativo di saltarlo.

25' - Asamoah perde palla in area e i tifosi piombano subito nell'incubo PSV 2.0

30' - Rapid Vienna alla lavagna e Inter che mette in scena una lezione di calcio e mostra agli austriaci come passare direttamente dalla fase offensiva a quella difensiva quando si è in possesso palla.

35' - Il Rapid Vienna tenta una ripartenza, ma il lancio di un giocatore finisce sulla schiena di un compagno e poi in rimessa laterale. C'è qualcosa di surreale in ogni azione di questa squadra.

38' - Continua la fiera del surreale grazie alle PerryPeripezie: il nostro croatone si inserisce bene sulla fascia, inserisce la modalità doppio passo lento per saltare l'avversario, ma inciampa e crolla tra le gambe del difensore. Con una mossa felina riesce però ad allontanare il pallone che finisce nella terra di nessuno dove arriva Lautaro giusto in tempo per farsi falciare.
Sul dischetto si presenza Lautaro con una dose di Mittanza mai vista. Rigore orrendo, ma efficace. 1 a 0.

45' - Trova il gol del pareggio il Rapid con l'azione più confusa e nonsense della storia. A una certa l'arbitro capisce che un gol con 4 falli e 2 Fuorigioco potrebbe essere difficilmente spiegabile alla UEFA e decide di annullarlo.

Secondo tempo

48' - Pare che sia già cominciato l'assedio avversario.

59' - Per la prima volta dall'inizio della stagione un nostro schema su punizione sembra funzionare. Vecino viene trovato benissimo libero in area dal cross di Politano, ma la palla termina alta.

65' - Certo che a continuare così il pareggio lo prendiamo facile facile.

70' - Ma quando è uscito il Rapid Vienna dal campo ed è entrato il Werder Brema?

73' - Ormai siamo in zona assedio permanente.

74' - Break di prepotenza di Perisic che si fa difesa-attacco in 20 secondi e mette un gran cross per Nainggolan che non essendo Zaniolo mette a lato da buonissima posizione.

77' - Grande esultanza sugli spalti del Rapid Vienna per l'ingresso in campo di AK87, l'uccisore di piccioni.

81' - Fuori Nainggolan per D'Ambrosio. Ci stiamo quindi ulteriormente chiudendo?

87' - Comunque quell'Ivan sulla fascia del Rapid a tratti sembra la bella copia del nostro.

88' - Siamo giunti al punto che ogni fallo è un cartellino giallo.
Tranne quelli che lo meriterebbero davvero.

90' - Tentato autogol di Asamoah che costringe Handanovic al tuffo.

90' + 4' - Punizione a due firmata Perry-Candreva che diventa automaticamente palla del Rapid. Una conclusione più adatta a questa partita non la potevamo trovare.
Finisce così, 1 a 0.
E senza nemmeno il gol dell'ex di Knasmüller.

Notizie flash

Ultimi articoli

23/01/2023
Inter - Empoli, il prepartita della goduria

Quelli più scaramantici tra voi diranno che non devo crogiolarmi troppo nella goduria perché il karma è un attimo che torna indietro come un boomerang. Ora però, vorrei fare una domanda a tutti voi: andando a memoria, ricordate, in tutto il vostro percorso da interisti, una sola volta in cui il karma non ci abbia […]

24/01/2023
Inter - Empoli, dieci rossi post-partita

🤬 - Stamattina con una gran voglia di disdire anche io qualsiasi cosa, ve lo giuro. ❤️ - È comunque il 24 di gennaio, buon BrozoDay a tutti, TORNA KAPETANE MOJ MI MANCHI 🤬 - Non avessi già espatriato l’avrei fatto di corsa stamattina. N.B. L’espatrio non protegge dagli effetti collaterali di Inter - Empoli 🤬 - Comunque volevo […]

23/01/2023
Inter - Empoli nel tempo di un caffè scadente

0’ - Non credevo che avrei mai ringraziato DAZN per qualcosa. Poi chiamano Strama. E allora ditelo.. PRIMO TEMPO: 1'- L'intesa tra Lauti e Tucu è commovente, nel senso che mi sto già disperando 4’ - sono quattro minuti che cantiamo ‘Milan merda’. Spero di cuore che ci stiate sentendo da casa perché non ho […]

19/01/2023
Milan - Inter, il pagellone trionfale

ONANA 10 – Lo so che i puristi storceranno il naso per il voto, ma come si dice “la prestazione perfetta per un portiere è quella in cui non deve compiere nessun intervento”.Ah, non si dice? In effetti l’ho appena inventata adesso, ora potrete usarla nelle vostre conversazioni con i cuginastri per mostrare superiorità moral/culturale. […]

19/01/2023
Milan - Inter, dieci cialde extra croccanti con tripla farcitura post-Supercoppa

🧇 - Buongiorno Supercampioni, vi siete girati? 🧇 - Il mood da ieri sera: 🧇 - Tomori con Lautaro più in difficoltà del nostro sito crashato a fine partita. 🧇 - POV: sei la difesa del Milan 🧇 - Per fortuna che Alex Cordaz a una certa si è ricordato di riattivare Fifino Visualizza questo post su Instagram Un post […]

18/01/2023
Milan - Inter nel tempo di un caffè arabica

0’ - ma che abbiamo fatto di male nella vita per meritarci questoPerò grazie Mediaset per non averci fatto sentire il discorso motivazionale di Padre Pioli PRIMO TEMPO: 1’ - Sto già iper ventilando perché se perdiamo oggi me la prenderò tantissimo 2’ - Chala guarda la porta del Milan come io guardo una lasagna […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram