Parma-Inter nel tempo di un caffè

Primo tempo

3’ - Lautaro ci prova da fuori con la stessa convinzione di Brozovic quando si sveglia la mattina. Un inizio che ci piace, insomma.

5’ - Ancora Lautaro imbeccato bene da Candreva e non fa niente se guadagniamo solo un calcio d’angolo perché l’assist di Candreva vale da solo i 30 milioni che abbiamo dato a Lotito per lui.

11’ - Barella perde palla come un Taider qualunque e Kurtic in contropiede mi fa sudare male.

12’ - E siamo già alle preghiere inframezzate usa bestemmie. L’attacco del Parma ci taglia con un grissino come nella pubblicità del tonno Rio Mare ma veniamo incredibilmente graziati dal piede di Gervinho che la spara a lato da 7 metri.

14’ - in compenso Gerginho si rifà subito. Servito sulla sinistr, si mangia Candreva, intontisce D’Ambrosio con un paio di finte e la infila nell’angolino. 1 a 0.

18’ - Hakimi, non stai guardando la partita vero?

19’ - Bel colpo di testa di Godin che finisce fuori di poco. Poi è tutto un dramma.
Var, revisione accurata, l’arbitro esce facendo il segno della decisone var, si ferma, dice a tutti di aspettare e ne approfitta per chiedere a Dermaku come sta sua sorella, poi all’improvviso chiama il fuorigioco. E perdiamo pure il calcio d’angolo.

24’ - Kulusevski si mangia Godin con la stessa foga con cui io mi mangio un Ferrero rocher a Natale. Io suo sinistro è difettoso e ancora una volta ci ritroviamo a ringraziare Gesù Cristo.

25’ - Gesù Cristo che ci ritroviamo subito a ringraziare dopo che Cornelius, pescato a tu per tu con Handanovic da Gervinho in contropiede, si mangia l’ennesimo pallone del 2 a 0.

26’ - È ufficiale: inizio a preoccuparmi della remuntada di Roma e Napoli.

34’ - Bell’inserimento di Candreva in area sulla destra culminato in un bel cross rasoterra che viene ciccato da tutti. Il tutto termina in una mischiano che si conclude con Lautaro che, stranamente, tira una zappata a un difensore avversario.

40’ - Di nuovo Cornelius vicinissimo al raddoppio.
Era tanto tempo che non mi sentivo così male con me stesso, grazie ragazzi.

44’ - Biraghi: crossa da buona posizione.
Difensore: intercetta.
Ecco, ora ripetetelo 100 volte.

Intervallo

Ho già detto che schifo?
Beh, per evitare fraintendimenti:
Che schifo.
Che schifo.
Che schifo.

Secondo tempo

1’ - La trama del match sembra essere la stessa del primo tempo: ogni volta che Gervinho prende palla nella nostra difesa si scatena il panico assoluto e l’unico santo a cui possiamo affidarci sono i piedi storti dei giocatori avversari.

8’ - Le nostre incessanti azioni si ripetono sempre uguali tra loro: una matassa confusa e ingarbugliata di tentativi di portare la palla in area avversaria che si conclude sempre in un nulla di fatto . La cosa peggiore è che non ho nemmeno più la speranza di poter pareggiare di fronte a questo spettacolo.

15’ - CRISTIANUCCIO EDDAAAAI ALMENO TU CAZZO

20’ - La cosa peggiore di certe partite è che alla fine ti ritrovi pure ad ammettere che Candreva è stato uno dei migliori.

22’ - Nel frattempo Berni si fa espellere dimostrandoci ancora una volta quanto sia bella la vita del terzo portiere.

29’ - Ormai l’unico interesse di questa partita resta nel capire se e quando il Parma raddoppierà.

35’ - Alexis prova a ravvivare le mie speranze con una bombola da fuori ma non è proprio serata

38’ - STEEEEEEPHAN DE VRIIIJ! Ancora una volta piazza il suo testone sulla palla e ci toglie le castagne dal fuoco!

Per qualche ragione l’arbitro espelle pure Kucka.
E adesso andiamo a vincerla senza il minimo merito!

42’ - NON CI CREEEEEDOOOOOOO! ALESSANDRO BASTONIIIIIIII!
Grande giocata di Moses sulla destra, cross in messo su cui arriva la zuccata di Bastoni da due passi.

Questo vantaggio è veramente imbarazzante. Mi sento sporco.

45’ - Rischiamo pure di fare il terzo ma Ashley si fa ipnotizzare da Sepe e butta via il pallone della tranquillità.

Mi sembra quasi una scena già vista.

45' + 5' - INCREDIBILEEEEE! 1 A 2! ABBIAMO VINTO

Parma-Inter nel tempo di un caffè

Primo tempo

3’ - Lautaro ci prova da fuori con la stessa convinzione di Brozovic quando si sveglia la mattina. Un inizio che ci piace, insomma.

5’ - Ancora Lautaro imbeccato bene da Candreva e non fa niente se guadagniamo solo un calcio d’angolo perché l’assist di Candreva vale da solo i 30 milioni che abbiamo dato a Lotito per lui.

11’ - Barella perde palla come un Taider qualunque e Kurtic in contropiede mi fa sudare male.

12’ - E siamo già alle preghiere inframezzate usa bestemmie. L’attacco del Parma ci taglia con un grissino come nella pubblicità del tonno Rio Mare ma veniamo incredibilmente graziati dal piede di Gervinho che la spara a lato da 7 metri.

14’ - in compenso Gerginho si rifà subito. Servito sulla sinistr, si mangia Candreva, intontisce D’Ambrosio con un paio di finte e la infila nell’angolino. 1 a 0.

18’ - Hakimi, non stai guardando la partita vero?

19’ - Bel colpo di testa di Godin che finisce fuori di poco. Poi è tutto un dramma.
Var, revisione accurata, l’arbitro esce facendo il segno della decisone var, si ferma, dice a tutti di aspettare e ne approfitta per chiedere a Dermaku come sta sua sorella, poi all’improvviso chiama il fuorigioco. E perdiamo pure il calcio d’angolo.

24’ - Kulusevski si mangia Godin con la stessa foga con cui io mi mangio un Ferrero rocher a Natale. Io suo sinistro è difettoso e ancora una volta ci ritroviamo a ringraziare Gesù Cristo.

25’ - Gesù Cristo che ci ritroviamo subito a ringraziare dopo che Cornelius, pescato a tu per tu con Handanovic da Gervinho in contropiede, si mangia l’ennesimo pallone del 2 a 0.

26’ - È ufficiale: inizio a preoccuparmi della remuntada di Roma e Napoli.

34’ - Bell’inserimento di Candreva in area sulla destra culminato in un bel cross rasoterra che viene ciccato da tutti. Il tutto termina in una mischiano che si conclude con Lautaro che, stranamente, tira una zappata a un difensore avversario.

40’ - Di nuovo Cornelius vicinissimo al raddoppio.
Era tanto tempo che non mi sentivo così male con me stesso, grazie ragazzi.

44’ - Biraghi: crossa da buona posizione.
Difensore: intercetta.
Ecco, ora ripetetelo 100 volte.

Intervallo

Ho già detto che schifo?
Beh, per evitare fraintendimenti:
Che schifo.
Che schifo.
Che schifo.

Secondo tempo

1’ - La trama del match sembra essere la stessa del primo tempo: ogni volta che Gervinho prende palla nella nostra difesa si scatena il panico assoluto e l’unico santo a cui possiamo affidarci sono i piedi storti dei giocatori avversari.

8’ - Le nostre incessanti azioni si ripetono sempre uguali tra loro: una matassa confusa e ingarbugliata di tentativi di portare la palla in area avversaria che si conclude sempre in un nulla di fatto . La cosa peggiore è che non ho nemmeno più la speranza di poter pareggiare di fronte a questo spettacolo.

15’ - CRISTIANUCCIO EDDAAAAI ALMENO TU CAZZO

20’ - La cosa peggiore di certe partite è che alla fine ti ritrovi pure ad ammettere che Candreva è stato uno dei migliori.

22’ - Nel frattempo Berni si fa espellere dimostrandoci ancora una volta quanto sia bella la vita del terzo portiere.

29’ - Ormai l’unico interesse di questa partita resta nel capire se e quando il Parma raddoppierà.

35’ - Alexis prova a ravvivare le mie speranze con una bombola da fuori ma non è proprio serata

38’ - STEEEEEEPHAN DE VRIIIJ! Ancora una volta piazza il suo testone sulla palla e ci toglie le castagne dal fuoco!

Per qualche ragione l’arbitro espelle pure Kucka.
E adesso andiamo a vincerla senza il minimo merito!

42’ - NON CI CREEEEEDOOOOOOO! ALESSANDRO BASTONIIIIIIII!
Grande giocata di Moses sulla destra, cross in messo su cui arriva la zuccata di Bastoni da due passi.

Questo vantaggio è veramente imbarazzante. Mi sento sporco.

45’ - Rischiamo pure di fare il terzo ma Ashley si fa ipnotizzare da Sepe e butta via il pallone della tranquillità.

Mi sembra quasi una scena già vista.

45' + 5' - INCREDIBILEEEEE! 1 A 2! ABBIAMO VINTO

Notizie flash

Ultimi articoli

10/07/2021
Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo

+++ Attenzione: questa satira potrebbe contenere tracce di articolo: ci scusiamo per il disagio ++++ SIGNORE! SIGNORI! MAMME, ZIE, PADRI ZII, FRATELLI CUGINI, QUASI NIPOTI! ACCORRETE TUTTI! Cari amici di Ranocchiate, prima di cominciare la nuova stagione, abbiamo pensato che fosse arrivato il momento adatto per una importante riflessione.Ogni giorno un interista soffre. Secondo uno […]

11/06/2021
Dieci pensieri su #Euro2020

10 - Sono talmente in astinenza da calcio che ho guardato pure tutte le amichevoli, anche in contemporanea. 9 - A questo proposito, far giocare Tino Lazaro e Christian Eriksen alla stessa ora è illegale, a meno che i due non giochino nella stessa squadra (tipo l’Inter). 8 - Possiamo passare direttamente al punto in […]

05/06/2021
5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi

1. PERCHÉ C'ERA ANCHE LUI IL 5 MAGGIO Dopo Antonio Conte, ospitiamo sulla nostra panchina un altro dei protagonisti di quella maledetta giornata che noi interisti non dimenticheremo mai.Se anche Inzaghi dovesse riuscire a vincere come il suo predecessore, avremo esorcizzato un altro pezzettino del 5 maggio.A quel punto, ci basterà soltanto vincere un Triplete […]

27/05/2021
Il nostro libro

Nonostante tutto quello che è successo ieri.Nonostante non si possa passare un giorno, nella vita di noi interisti, sereni.Nonostante l’interismo sia eterna dannazione.Nonostante abbiano deciso di rovinarci la festa.Nonostante tutto, noi abbiamo vinto lo scudetto. Cazzo.E, nonostante tutto, avevamo in programma il lancio di un libro, il nostro, per oggi. Il frutto di settimane di […]

24/05/2021
Inter - Udinese, dieci pensieri post - partita

10 - Io quando mi rendo conto che questa è l'ultima partita dell'Inter: 9 - Ma poi mi ricordo che L'ABBIAMO ALZATA NOI 8 - Ma questo non ci permette di far passare in sordina il fatto che Goeffrey Kondogbia e Sime Vrsaljko sono diventati Campioni di Spagna. 7 - Ecco, bravi, salutatelo e rimandatecelo […]

23/05/2021
Inter - Udinese, il pagellone del finale di stagione

HANDA 19: I latini dicevano "Vincit qui patitur", vince chi resiste.Tu non è che hai semplicemente resistito, hai lottato come uno spartano contro le sfighe, le più che lecite blasfemie, i ribaltoni e, a volte, anche contro la nostra stessa difesa. Anni di miracoli e di bocconi amari che ti hanno reso un degno leader […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram