04/03/2021

Parma - Inter nel tempo di sei caffè

Ore 20.45. Spengo nervosamente la sigaretta e accendo la tv.

Ho mille pensieri per la testa, ma per una volta non riguardano me.
Non oggi.

Oggi c’è una pulsione che preme.
Pulsione di morte, direbbe Freud.

La pulsione di vedere come ci incasineremo la vita contro il Parma più scarso di sempre.
Anche di quello che ci rifilò la doppietta di De Ceglie prima di fallire e retrocedere.

Primo tempo

1’ - E solo ora mi rendo conto che oggi c’è pure Yann.

Mi sa che vado a fumare un’altra sigaretta e torno.

4’ - Nooooo Hakimiiiiiiiiii

Lasciate stare il mio trottolino d’oro.

14’ - Kurtis di testa, Handa di Mano.
Inizio a sentirmi insicuro.

17’ - Karamoh in dribbling prolungato su Skriniar è un affronto alla nostra stessa esistenza.

22’ - Primo calcio d’angolo della partita per noi.

Mazzarri non sarebbe per niente contento.

30’ - NOOOOOOOOOOO

Hakimi corre, corre, corre come solo lui sa fare, arriva sul fondo e mette in mezzo un pallone perfetto che taglia fuori tutta la difesa del Parma.

Un pallone perfetto ma appena troppo indietro rispetto a Eriksen che non riesce a deviare nella porta ormai libera.

Ho visto tutti i sogni della mia vita infrangersi simultaneamente.

32’ - Calcio di punizione di Eriksen, mischia in area, doppio salvataggio su tiro a colpo sicuro, contropiede Parma, Karamoh in fuga imbizzarrito, recupero palla.

Tutto questo in forse 40 secondi che mi sono costati altrettanti mesi di vita.

44’ - Lukakone mio cosa mi combini.

Lo sapevo che oggi non poteva andare a finire bene.

Secondo tempo

8’ - Breve flusso di coscienza:

“No Lukaku cazzo fai, incredibile vai Sanchez, vai, vai è gol, gol, gol, no, non è gol ma dai non ci credo che sfiga, oggi non vinceremo m… GOOOOOOOL”

In tutto ciò Sanchez ci ha portato in vantaggio segnando il secondo gol di fila in campionato.

L’ultima volta in cui è successo Romelu giocava ancora nell’Anderlecht.

16’ - E va beh, ma tu, a uno così, che ne vo’ di’?

Ennesima, poderosa, trattorata - perché ormai posso definirla solo così - di Lukaku che si invola in contropiede e si mangia l’intera difesa del Parma per poi appoggiare a Sanchez che, solo soletto, incrocia quanto basta per prendere Sepe contro tempo.

Doppio vantaggio e torniamo a essere la solita Inter di quest’anno.

Però dite la verità il primo tempo vi ha fatto risentire quella sensazione di tifare una squadra unica e speciale?

24’ - Conte dice ai giocatori di giocare semplice, far girar palla, non rischiare nulla.

Skriniar di tutta risposta regala un pallone in mezzo al campo e quasi gli avversari vanno in porta.

25’ - Eccola l’Inter che conosco, quella che sono abituato a vedere!

Hernani la riapre nel segno del Parma di Fuser spauracchio della mia infanzia.

Ora ci teca soffrire.
E sta cosa un po’ mi rasserena.

35’ - Yann, te lo chiedo per favore.

Smettila, altrimenti inizio a odiarti.

45’ + 4’ - Quindi abbiamo fatto una partita un po’ così, ma appena abbiamo alzato un po’ il ritmo abbiamo fatto due gol. Abbiamo fatto riaprire al Parma, ma poi non abbiamo concesso praticamente nulla.

Questa squadra è davvero cambiata.

Parma - Inter nel tempo di sei caffè

Ore 20.45. Spengo nervosamente la sigaretta e accendo la tv.

Ho mille pensieri per la testa, ma per una volta non riguardano me.
Non oggi.

Oggi c’è una pulsione che preme.
Pulsione di morte, direbbe Freud.

La pulsione di vedere come ci incasineremo la vita contro il Parma più scarso di sempre.
Anche di quello che ci rifilò la doppietta di De Ceglie prima di fallire e retrocedere.

Primo tempo

1’ - E solo ora mi rendo conto che oggi c’è pure Yann.

Mi sa che vado a fumare un’altra sigaretta e torno.

4’ - Nooooo Hakimiiiiiiiiii

Lasciate stare il mio trottolino d’oro.

14’ - Kurtis di testa, Handa di Mano.
Inizio a sentirmi insicuro.

17’ - Karamoh in dribbling prolungato su Skriniar è un affronto alla nostra stessa esistenza.

22’ - Primo calcio d’angolo della partita per noi.

Mazzarri non sarebbe per niente contento.

30’ - NOOOOOOOOOOO

Hakimi corre, corre, corre come solo lui sa fare, arriva sul fondo e mette in mezzo un pallone perfetto che taglia fuori tutta la difesa del Parma.

Un pallone perfetto ma appena troppo indietro rispetto a Eriksen che non riesce a deviare nella porta ormai libera.

Ho visto tutti i sogni della mia vita infrangersi simultaneamente.

32’ - Calcio di punizione di Eriksen, mischia in area, doppio salvataggio su tiro a colpo sicuro, contropiede Parma, Karamoh in fuga imbizzarrito, recupero palla.

Tutto questo in forse 40 secondi che mi sono costati altrettanti mesi di vita.

44’ - Lukakone mio cosa mi combini.

Lo sapevo che oggi non poteva andare a finire bene.

Secondo tempo

8’ - Breve flusso di coscienza:

“No Lukaku cazzo fai, incredibile vai Sanchez, vai, vai è gol, gol, gol, no, non è gol ma dai non ci credo che sfiga, oggi non vinceremo m… GOOOOOOOL”

In tutto ciò Sanchez ci ha portato in vantaggio segnando il secondo gol di fila in campionato.

L’ultima volta in cui è successo Romelu giocava ancora nell’Anderlecht.

16’ - E va beh, ma tu, a uno così, che ne vo’ di’?

Ennesima, poderosa, trattorata - perché ormai posso definirla solo così - di Lukaku che si invola in contropiede e si mangia l’intera difesa del Parma per poi appoggiare a Sanchez che, solo soletto, incrocia quanto basta per prendere Sepe contro tempo.

Doppio vantaggio e torniamo a essere la solita Inter di quest’anno.

Però dite la verità il primo tempo vi ha fatto risentire quella sensazione di tifare una squadra unica e speciale?

24’ - Conte dice ai giocatori di giocare semplice, far girar palla, non rischiare nulla.

Skriniar di tutta risposta regala un pallone in mezzo al campo e quasi gli avversari vanno in porta.

25’ - Eccola l’Inter che conosco, quella che sono abituato a vedere!

Hernani la riapre nel segno del Parma di Fuser spauracchio della mia infanzia.

Ora ci teca soffrire.
E sta cosa un po’ mi rasserena.

35’ - Yann, te lo chiedo per favore.

Smettila, altrimenti inizio a odiarti.

45’ + 4’ - Quindi abbiamo fatto una partita un po’ così, ma appena abbiamo alzato un po’ il ritmo abbiamo fatto due gol. Abbiamo fatto riaprire al Parma, ma poi non abbiamo concesso praticamente nulla.

Questa squadra è davvero cambiata.

Notizie flash

Ultimi articoli

23/01/2023
Inter - Empoli, il prepartita della goduria

Quelli più scaramantici tra voi diranno che non devo crogiolarmi troppo nella goduria perché il karma è un attimo che torna indietro come un boomerang. Ora però, vorrei fare una domanda a tutti voi: andando a memoria, ricordate, in tutto il vostro percorso da interisti, una sola volta in cui il karma non ci abbia […]

01/02/2023
Inter - Atalanta, dieci Santini post-partita

😇 - E per una volta non sono quelli che abbiamo tirato giù durante la partita ma quelli pregati a fine partita in onore del nostro Apostolo. 😇 - Partita con l’Atalanta fatta, semifinale di Coppa Italia presa, Gasperini salutato e mandato a cogliere fiori insieme a Xavi, ora possiamo finalmente concentrare tutto il nostro odio verso […]

31/01/2023
Inter - Atalanta nel tempo di un santo caffè

PRIMO TEMPO: 0'- Benvenuti a Inter - Atalanta, una partita che è come un film già visto, con Pasalic nel ruolo di Ilicic, Boga nel ruolo di Muriel e Maehle nel ruolo di Gosens 4' - Darmy di nuovo in modalità save the world 6' - Chala invece in modalità scazzo non mi avete comprato […]

31/01/2023
Inter - Atalanta, 10 pensieri prepartita e 10 commenti cinici

1 - L’Atalanta 4 giorni prima del derby; praticamente volete farmi incontrare tutti quelli della lista delle persone più odiose del mondo. Manca solo Cuadrado ma non me lo far dire troppo forte che questo è in scadenza di contratto con una squadra che rischia la serie B e l’anno prossimo me lo ritrovo al […]

29/01/2023
Cremonese - Inter, il pagellone delle citazioni improbabili

ONANA 6.5 – Comincia la partita e collezioniamo angoli a ripetizione, tanto che ad un certo punto sono più i corner che i minuti trascorsi.Andrè se ne sta in porta, pronto ad esultare, perchè prima di venire a giocare con noi ha avuto il tempo di studiarci e sa che siamo la squadra che segna […]

29/01/2023
Cremonese - Inter, dieci tori post-partita

🐂 - È durata giusto il tempo di farsi una doccia 🐂 - Che voglia di chiudermi in camera scrivendo frasi sulla Smemo ascoltando Bella Senz’Anima di Riccardo Cocciante 🐂 - Non so cosa sia peggio questa settimana tra Skriniar alla Juv…scusate, PSG, i ricordi di Eriksen che arriva all’Inter e sapere che esiste un Epic Team dal […]

28/01/2023
Cremonese - Inter, la partita nel tempo di un caffè con Gaglia capitano

0’ - non siamo pronti a vedere Gagliardini con la fascia NON SIAMO PRONTI Primo tempo 1' - Mariani fischia dopo aver regolato i suoi sedici orologi 4’ - qui dal settore ospiti Cremona tutto ok. Tanti ravioli e tanto vino, ma ok.  Finita la birra, vi aggiorniamo. 5’ - il primo piano su dzeko […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram