13/02/2022

Napoli-Inter, il pagellone del sorpassone

HANDANOVIC 10: Quando Samir Handanovic arriva a Napoli piange due volte: quando arriva e quando se ne va via.
Infatti l'avvio era stato un po traumatico, subito sotto per il rigore di Insigne, deve sfoderare tutta quanta la sua potenza laser per salvarci dal 2-0 di Zielinski.
Una volta superato questo avvio shock, Handa prende le misure degli avversari e inizia ad ambientarsi nella città partenopea.
Salva il risultato in più occasioni (eh si, 1-1 a Napoli è un risultato da salvare, fatevene una ragione siamo in piena CRISI INTER)
Se ne va tutti contento con un sacco di nuovi amici che gli fanno gli auguri per il futuro e gli regalano borsoni pieni di mozzarelle di bufala, dandogli appuntamento per la prossima volta in città. Davvero una bella storia che fa bene al morale. Piezz e core.

DE VRIJ 4: Non si viveva una settimana così traumatica dai tempi di Leonardo e del 2-5 contro lo Schalke. Lo specchio di questo momento è il povero De Vrij, un tempo colonna portante della difesa, oggi quasi dannoso come un Alvaro Pereira qualsiasi.
Osimhen e Giroud rischiano di lasciare un segno indelebile nel bilancio di questa stagione, ma per fortuna avremo subito l'occasione di rifarci mercoledì contro il Liv.. Ehm, lasciamo perdere. Va beh per fortuna avremo subito l'occasione di rifarci domenica prossima, nella sfida contro il Sass… Ehm… eccooo, magari non proprio domenica prossima, ma prima o poi ci sarà una domenica GENERICA contro un avversario fattibile, in cui questa crisi finirà. FIDATEVE.

#Andràtuttobene

SKRINIAR 10: Il Milan ci sta sorpassando, in Ucraina si stanno preparando alla terza guerra mondiale, domani passerò l'ennesimo San Valentino più solo di Giroud davanti ad Handanovic, però vedere Skri e Perry che litigano con Insigne mi ha regalato l'unico raggio di sole di questo weekend.

DIMARCO 10: Il tuo difensore titolare viene squalificato per due giornate per insulti all'arbitro e quasi contemporaneamente si infortuna per non si sa quanto tempo? Tranquilli, Better Call Dima.
Interpreta benissimo il suo nuovo ruolo del "tranquillo Perry, nessuno osa toccare la tua fascia sinistra, guarda, me ne sto qui zitto e buono, ti prego non guardarmi con quella faccia ho una famiglia"

DUMFRIES 10: Nello smarrimento generale di questa partita, c'è un barlume di speranza.Un Fifino contro la paura.

Ma non ti sembra un miracolo
Che in mezzo a questo dolore
E in tutto questo rumore
A volte basta un Fifino
Anche uno stupido Fifino
Solo uno stupido Fifino
A ricordarti chi sei

BARELLA 10: Stanco, confuso e appannato. Grazie Bare, così ti vogliamo.
Ora siamo meno dispiaciuti per la tua doppia assenza dalle partite di Champions. Possiamo farcela senza di te.
Anzi, siamo più forti senza di te.
Quindi dove andiamo?

Dove c'è Gagliaaaa
Fottitene e Gagliaaaaa
Tra i rottami, Gagliaaaaa
Per restare a gagliaaaaa
Negli incubi internazionali
Che brutta fine il centrocampo
La nostra Champions che va a farsi benedire
Ma va' a capire perché si vive, se non c'è Gagliaaaaa

MITT GAGLIARDINI ANDIAMO A VINCERLA.
Amici Reds, dimenticatevi di Gerrard, il presente si chiama Gerrardini

CHALANOGLU 10: Non avrà giocato la migliore delle sue partite, ma almeno… no, non mi viene in mente nessun "ma almeno…"
È difficilissimo.
Mettetevi un po' nei panni di chi si ritrova ad affidare il proprio destino al Maestro Giampy e l'umore di un'intera domenica a Tonino Candrew.

BROZOVIC 10: "Uffff e questo non può giocare col Liverpool, e quest'altro non può col Napoli… Ooooooooh Borga Droia ma solo io le devo giocare tutte?
Per favore signor arbitro mi faccia saltare gentilmente una partita.
Oh, grazie."

PERISIC 100000000: Ormai il voto base di partenza di Perry è 100000000 e non importa quello che fa in campo.
Se arrivano brutte notizie per il suo rinnovo gli alziamo il voto per fargli cambiare idea e se arrivano notizie belle glielo alziamo lo stesso per incoraggiarlo.
Quello che succede in campo è irrilevante, infatti utilizzeremo questo spazio per fare gli auguri di compleanno a Rafinha. AUGURI CI MANCHI #RIPIGL

LAUTARO 5: L'uomo più criticato del momento, non trova la via del gol da quando ancora riuscivamo a stare più di 10 minuti senza cantare babyyyy ritornaaaa da meeeeeee

Anche per lui vale la regola di prima, abbiamo una partita importantissima contro il Liverpool e sicuramente si sbloccherà.
In futuro.
Un giorno.
Meglio tardi che mai.
Cioè non aspettatevi chissà cosa proprio mercoledì, però prima o poi un gol lo farà.

DZEKO 10: ah si Romelu sei diventato campione del mondo? Bravo ma Edin Dzeko è diventato CAMPIONE DEI NOSTRI CUORI.
Bravo cigno sei bellissimo e fortissimo e ti amiamo.
È solo merito tuo se non l'abbiamo ancora fatta finita.
Sei arrivato in punta di piedi e a sorpresa non solo ti sei ritagliato un ruolo importante da trascinatore, ma ti sei trovato subito a tuo agio come se venissi da anni di interismo e di crisi. Comunque andrà a finire questa stagione, è stato un privilegio e un onore.

VIDAL & SANCHEZ 10: L'ansia di tutto il popolo cileno quando il pallone non ne voleva sapere di uscire e i due Kings sono rimasti bloccati per tre quarti d'ora a bordo campo.
Fate un fallo tatticoooooo

D'AMBROSIO 10: In palese conflitto di interessi, entra in campo giusto per uno sportivissimo "Vabbuó ja' l'importante è che non lo vince il Milan"

FARRIS 10: Non è forte come Stellini ma almeno resiste per tutta la partita alle indicazioni di Mone che gli scrive dal ripostiglio del San Paolo:
"Ehi, forza facciamo i cambi, togli tutti i più forti e mettiamo Vecino.
Come Vidal nel derby, cosa potrà mai andare storto?"

Farris fa di testa sua e poi "oh scusa non avevo il telefono con me, ho visto adesso."
Grazie a lui siamo ancora secondi e non terzi.

Napoli-Inter, il pagellone del sorpassone

HANDANOVIC 10: Quando Samir Handanovic arriva a Napoli piange due volte: quando arriva e quando se ne va via.
Infatti l'avvio era stato un po traumatico, subito sotto per il rigore di Insigne, deve sfoderare tutta quanta la sua potenza laser per salvarci dal 2-0 di Zielinski.
Una volta superato questo avvio shock, Handa prende le misure degli avversari e inizia ad ambientarsi nella città partenopea.
Salva il risultato in più occasioni (eh si, 1-1 a Napoli è un risultato da salvare, fatevene una ragione siamo in piena CRISI INTER)
Se ne va tutti contento con un sacco di nuovi amici che gli fanno gli auguri per il futuro e gli regalano borsoni pieni di mozzarelle di bufala, dandogli appuntamento per la prossima volta in città. Davvero una bella storia che fa bene al morale. Piezz e core.

DE VRIJ 4: Non si viveva una settimana così traumatica dai tempi di Leonardo e del 2-5 contro lo Schalke. Lo specchio di questo momento è il povero De Vrij, un tempo colonna portante della difesa, oggi quasi dannoso come un Alvaro Pereira qualsiasi.
Osimhen e Giroud rischiano di lasciare un segno indelebile nel bilancio di questa stagione, ma per fortuna avremo subito l'occasione di rifarci mercoledì contro il Liv.. Ehm, lasciamo perdere. Va beh per fortuna avremo subito l'occasione di rifarci domenica prossima, nella sfida contro il Sass… Ehm… eccooo, magari non proprio domenica prossima, ma prima o poi ci sarà una domenica GENERICA contro un avversario fattibile, in cui questa crisi finirà. FIDATEVE.

#Andràtuttobene

SKRINIAR 10: Il Milan ci sta sorpassando, in Ucraina si stanno preparando alla terza guerra mondiale, domani passerò l'ennesimo San Valentino più solo di Giroud davanti ad Handanovic, però vedere Skri e Perry che litigano con Insigne mi ha regalato l'unico raggio di sole di questo weekend.

DIMARCO 10: Il tuo difensore titolare viene squalificato per due giornate per insulti all'arbitro e quasi contemporaneamente si infortuna per non si sa quanto tempo? Tranquilli, Better Call Dima.
Interpreta benissimo il suo nuovo ruolo del "tranquillo Perry, nessuno osa toccare la tua fascia sinistra, guarda, me ne sto qui zitto e buono, ti prego non guardarmi con quella faccia ho una famiglia"

DUMFRIES 10: Nello smarrimento generale di questa partita, c'è un barlume di speranza.Un Fifino contro la paura.

Ma non ti sembra un miracolo
Che in mezzo a questo dolore
E in tutto questo rumore
A volte basta un Fifino
Anche uno stupido Fifino
Solo uno stupido Fifino
A ricordarti chi sei

BARELLA 10: Stanco, confuso e appannato. Grazie Bare, così ti vogliamo.
Ora siamo meno dispiaciuti per la tua doppia assenza dalle partite di Champions. Possiamo farcela senza di te.
Anzi, siamo più forti senza di te.
Quindi dove andiamo?

Dove c'è Gagliaaaa
Fottitene e Gagliaaaaa
Tra i rottami, Gagliaaaaa
Per restare a gagliaaaaa
Negli incubi internazionali
Che brutta fine il centrocampo
La nostra Champions che va a farsi benedire
Ma va' a capire perché si vive, se non c'è Gagliaaaaa

MITT GAGLIARDINI ANDIAMO A VINCERLA.
Amici Reds, dimenticatevi di Gerrard, il presente si chiama Gerrardini

CHALANOGLU 10: Non avrà giocato la migliore delle sue partite, ma almeno… no, non mi viene in mente nessun "ma almeno…"
È difficilissimo.
Mettetevi un po' nei panni di chi si ritrova ad affidare il proprio destino al Maestro Giampy e l'umore di un'intera domenica a Tonino Candrew.

BROZOVIC 10: "Uffff e questo non può giocare col Liverpool, e quest'altro non può col Napoli… Ooooooooh Borga Droia ma solo io le devo giocare tutte?
Per favore signor arbitro mi faccia saltare gentilmente una partita.
Oh, grazie."

PERISIC 100000000: Ormai il voto base di partenza di Perry è 100000000 e non importa quello che fa in campo.
Se arrivano brutte notizie per il suo rinnovo gli alziamo il voto per fargli cambiare idea e se arrivano notizie belle glielo alziamo lo stesso per incoraggiarlo.
Quello che succede in campo è irrilevante, infatti utilizzeremo questo spazio per fare gli auguri di compleanno a Rafinha. AUGURI CI MANCHI #RIPIGL

LAUTARO 5: L'uomo più criticato del momento, non trova la via del gol da quando ancora riuscivamo a stare più di 10 minuti senza cantare babyyyy ritornaaaa da meeeeeee

Anche per lui vale la regola di prima, abbiamo una partita importantissima contro il Liverpool e sicuramente si sbloccherà.
In futuro.
Un giorno.
Meglio tardi che mai.
Cioè non aspettatevi chissà cosa proprio mercoledì, però prima o poi un gol lo farà.

DZEKO 10: ah si Romelu sei diventato campione del mondo? Bravo ma Edin Dzeko è diventato CAMPIONE DEI NOSTRI CUORI.
Bravo cigno sei bellissimo e fortissimo e ti amiamo.
È solo merito tuo se non l'abbiamo ancora fatta finita.
Sei arrivato in punta di piedi e a sorpresa non solo ti sei ritagliato un ruolo importante da trascinatore, ma ti sei trovato subito a tuo agio come se venissi da anni di interismo e di crisi. Comunque andrà a finire questa stagione, è stato un privilegio e un onore.

VIDAL & SANCHEZ 10: L'ansia di tutto il popolo cileno quando il pallone non ne voleva sapere di uscire e i due Kings sono rimasti bloccati per tre quarti d'ora a bordo campo.
Fate un fallo tatticoooooo

D'AMBROSIO 10: In palese conflitto di interessi, entra in campo giusto per uno sportivissimo "Vabbuó ja' l'importante è che non lo vince il Milan"

FARRIS 10: Non è forte come Stellini ma almeno resiste per tutta la partita alle indicazioni di Mone che gli scrive dal ripostiglio del San Paolo:
"Ehi, forza facciamo i cambi, togli tutti i più forti e mettiamo Vecino.
Come Vidal nel derby, cosa potrà mai andare storto?"

Farris fa di testa sua e poi "oh scusa non avevo il telefono con me, ho visto adesso."
Grazie a lui siamo ancora secondi e non terzi.

Notizie flash

Ultimi articoli

13/11/2022
Atalanta- Inter nel tempo di un ultimo caffè

Primo tempo 1’ - Palomino alla prima da titolare dell’anno dopo lo stop per il presunto caso di doping. Come gli miglioreremo ulteriormente la giornata? 5' - Dopo due sconfitte di fila, Atalanta in versione Olanda di Cruijff 12' - Ma quindi Bastoni era in mood Barella che si rotola e non si fa nulla […]

13/11/2022
Atalanta - Inter, il prepartita dell'ultima di campionato

Non so se essere più basito dal fatto che quella di oggi sia l'ultima partita dell'anno oppure dal fatto che ormai sia arrivato Natale. Cioè raga qui mancano qualcosa come 40 giorni o poco più e io ho ancora le t-shirt a maniche corte nel cesto del panni da lavare. Voi siete consci del fatto […]

10/11/2022
Inter - Bologna, il Pagellone del ritorno della grande Inter

ONANA 7 – La serata comincia con Musa Barrow (uno dei tanti che sembra avere un conto aperto con noi) che sfiora il gol, poi un tiro di Arna viene respinto con le cosce da Andrè, con un intervento che ricorda il sacrificio di Dambro in un derby di qualche anno fa. La differenza è […]

10/11/2022
Inter - Bologna, dieci ranocchie post-partita

🐸 - Abbiamo fatto 6 a 1 anche all’andata l’anno scorso, non serve giocare il ritorno che tanto sappiamo già come va a finire. 🐸- Ma poi non li potevate dividere sto gol, tipo 3 al Bologna e gli altri tre a Torino contro quelli là porcoilcaz 🐸 - Cose che non pensavo di vedere […]

09/11/2022
Inter - Bologna nel tempo di un caffè

0' - Milan e Roma pareggiano, lAtalanta perde, cosa potrebbe andare male oggi?Ah già, giochiamo noi. PRIMO TEMPO: 1’ - Vi diròVi diròVi diròChe la situa, dopo aver guardato FroggyCosì brutta non é 2' - Bare è già dolorante. Non so più se crederci o no 4' - Quasi gol del Bologna dopo un contropiede. […]

09/11/2022
Inter - Bologna, il prepartita delle speranze finite

Siamo fritti. Finiti. Distrutti. Se per una partita in casa contro il Bologna ci tocca scomodare il signore in copertina, ieri in visita alla Pinetina, significa che la situazione è davvero tragica. Non supereremo la notte. A conferma di quanto sto dicendo, arrivano immagini inedite dalla visita del Vate di ieri al centro di allenamento: […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram