Milan-Inter nel tempo di un caffè very very godurioso

Primo tempo

2' - Sto maleeeeeeeeee!
Sembravamo aver cominciato con un piglio troppo positivo per i nostri standard, ma di andare in vantaggio non se l'aspettava nessuno.
Azione insistita sulla destra con cross prima di Politano e poi di D'Ambrosio. Per qualche ragione Perry decide di passare di lì, conquista palla e si inventa un cross perfetto per la testa di Lautaro. Il toro la spizza in centro dove LA PRENDE VECINO.

3' - E niente. Ora, grazie a 'sto gol, questo vive di rendita per un altro anno.

8' - "Asamoah non rischia e torna indietro da Handanovic".
Strano.

10' - Il Milan capisce che non abbiamo una grande disponibilità di centrocampisti e dunque decide bene di cercare di romperli tutti. Il primo a farne le spese è il povero Gaglia, che dopo questa botta ha la scusa pronta per ogni cazzata futura in partita.

16' - Dribbling in area di Handanovic che manda mezza curva direttamente in rianimazione.

17' - Madonna D'Ambrosio a momenti si inventa l'assist dell'anno.
Non sarei stato pronto per tutto ciò.

20' - D'Ambrosio si fa subito perdonare (dai tifosi milanisti) e si fa mangiare in testa da Paquetà sul cross più morbido della storia.
Palla fuori di un nulla.

30' - ANCORA VECINOOOOOOO!
Altra azione insistita in avanti dell'Inter che libera Asamoah sulla sinistra, cross basso in mezzo su cui arriva come un treno il Garruo (stasera veramente Charruo) che però allarga troppo il piede e la manda lontano dai pali.

38' - Palla sanguinosissima persa da Brozo sulla nostra trequarti ed subito contropiede Milan condito da madonne.
Fortunatamente Skriniar e De Vrij sono in serata monstre e rimbalzano via ogni giocatore che cerchi di farsi strada tra loro.

45' - Tentato autogol di Perisic che non riesce a deviare efficacemente in porta la punizione di Calhanoglu.

Secondo tempo

47' - Bordata inaspettata di Gagliardini dal vertice basso dell'area di rigore.
Ah ma quindi bastava una botta in testa per farlo tornare un giocatore di calcio?

50' - STEPHAAAAAAN DE VRIIIIIJ!
Succede l'impossibile: calcio d'angolo battuto corto, cross in mezzo di Politano dove svetta De Vrij che, con tutta la rabbia accumulata da giovedì, scaraventa il pallone nell'angolino. 0 a 2.

54' - È iniziata la fase 11 uomini dietro la linea del pallone.
Se c'è un modo di rovinare quanto fatti finora è sicuramente questo.

56' - Non deve nemmeno passare molto tempo che il Milan riapre la partita.
Punizione dalla trequarti, testata di Bakayoko che la mette dove Handanovic non può mai arrivare.

58' - Skriniar rischia di perdere palla in area e a momenti il Milan pareggia.
Portata via in ambulanza la metà della curva che non era finita in rianimazione nel primo tempo.

66' - RIGORE. PANICO. CHI TIRA ORA?

67' - Lautaro si presenta sul dischetto e non sbaglia! Donnarumma, conoscendo Lautaro, aveva giustamente scommesso sul tiro centrale. Il Toro corregge la traiettoria quanto basta e sfonda la porta con una mina.

70' - Nemmeno il tempo di gustarsi il ritrovato doppio vantaggio che si riscatena il panico nella nostra area.
Cross dalla destra di Suso sfiorato da tutti e preso da nessuno che alla fine viene deviato di petto da D'Ambrosio verso la nostra porta. Handanovic si inventa un mezzo miracolo ma la palla finisce nelle grinfie di Musacchio che sa 3 metri non può sbagliare.

76' - Nel frattempo la panchina del Milan ci regala un simpatico siparietto con Kessie ritratto mentre cerca di staccare la testa a Biglia.
Ma allora vedi che non sta sui coglioni solo a noi.
#CrisiMilan

82' - Andava tutto bene.
Poi Spalletti ha deciso di mettere Candreva.
È quasi offensivo come i telecronisti sottolineino, a ogni suo ingresso in campo, le presunte qualità con cui Antonio potrebbe aiutare la squadra.

84' - Uno-due fantascientifico tra Candreva e D'Ambrosio con il secondo che si invola ("guarda mamma, sembra Vrsaliko") verso la linea di fondo. Danilone mette anche un cross interessante che Lautaro non riesce a correggere in porta.

86' - Ma lo sento solo io questo odorino di 8 minuti di recupero più pareggio del Milan all'ultimo secondo?

88' - Nel frattempo Conti si fa buttare fuori da GUIDA per una ranzata furiosa su Lautaro ma viene salvato dal VAR.

90' + 1' - AAAAAAAAAAAA!
Altro cross tagliato dalla destra di Suso, D'Ambrosio non si avvede di Castillejo dietro di lui e ancora una volta ci pensa sant'Handanovic a salvare capra e cavoli.

90' + 2' - SIGNORI CALMA: ENTRA IL SOMMO.

90' + 6' - D'AMBROSIOOOOOOOOOO! Cross ancora dalla destra, palla che schizza e finisce sui piedi di Cutrone che colpisce a botta sicura, ma D'Ambrosio in versione Gandalf vs Balrog nega il gol del pareggio ai rossoneri.
Quanti sentimenti contrastanti che mi genera questo ragazzo.

Milan-Inter nel tempo di un caffè very very godurioso

Primo tempo

2' - Sto maleeeeeeeeee!
Sembravamo aver cominciato con un piglio troppo positivo per i nostri standard, ma di andare in vantaggio non se l'aspettava nessuno.
Azione insistita sulla destra con cross prima di Politano e poi di D'Ambrosio. Per qualche ragione Perry decide di passare di lì, conquista palla e si inventa un cross perfetto per la testa di Lautaro. Il toro la spizza in centro dove LA PRENDE VECINO.

3' - E niente. Ora, grazie a 'sto gol, questo vive di rendita per un altro anno.

8' - "Asamoah non rischia e torna indietro da Handanovic".
Strano.

10' - Il Milan capisce che non abbiamo una grande disponibilità di centrocampisti e dunque decide bene di cercare di romperli tutti. Il primo a farne le spese è il povero Gaglia, che dopo questa botta ha la scusa pronta per ogni cazzata futura in partita.

16' - Dribbling in area di Handanovic che manda mezza curva direttamente in rianimazione.

17' - Madonna D'Ambrosio a momenti si inventa l'assist dell'anno.
Non sarei stato pronto per tutto ciò.

20' - D'Ambrosio si fa subito perdonare (dai tifosi milanisti) e si fa mangiare in testa da Paquetà sul cross più morbido della storia.
Palla fuori di un nulla.

30' - ANCORA VECINOOOOOOO!
Altra azione insistita in avanti dell'Inter che libera Asamoah sulla sinistra, cross basso in mezzo su cui arriva come un treno il Garruo (stasera veramente Charruo) che però allarga troppo il piede e la manda lontano dai pali.

38' - Palla sanguinosissima persa da Brozo sulla nostra trequarti ed subito contropiede Milan condito da madonne.
Fortunatamente Skriniar e De Vrij sono in serata monstre e rimbalzano via ogni giocatore che cerchi di farsi strada tra loro.

45' - Tentato autogol di Perisic che non riesce a deviare efficacemente in porta la punizione di Calhanoglu.

Secondo tempo

47' - Bordata inaspettata di Gagliardini dal vertice basso dell'area di rigore.
Ah ma quindi bastava una botta in testa per farlo tornare un giocatore di calcio?

50' - STEPHAAAAAAN DE VRIIIIIJ!
Succede l'impossibile: calcio d'angolo battuto corto, cross in mezzo di Politano dove svetta De Vrij che, con tutta la rabbia accumulata da giovedì, scaraventa il pallone nell'angolino. 0 a 2.

54' - È iniziata la fase 11 uomini dietro la linea del pallone.
Se c'è un modo di rovinare quanto fatti finora è sicuramente questo.

56' - Non deve nemmeno passare molto tempo che il Milan riapre la partita.
Punizione dalla trequarti, testata di Bakayoko che la mette dove Handanovic non può mai arrivare.

58' - Skriniar rischia di perdere palla in area e a momenti il Milan pareggia.
Portata via in ambulanza la metà della curva che non era finita in rianimazione nel primo tempo.

66' - RIGORE. PANICO. CHI TIRA ORA?

67' - Lautaro si presenta sul dischetto e non sbaglia! Donnarumma, conoscendo Lautaro, aveva giustamente scommesso sul tiro centrale. Il Toro corregge la traiettoria quanto basta e sfonda la porta con una mina.

70' - Nemmeno il tempo di gustarsi il ritrovato doppio vantaggio che si riscatena il panico nella nostra area.
Cross dalla destra di Suso sfiorato da tutti e preso da nessuno che alla fine viene deviato di petto da D'Ambrosio verso la nostra porta. Handanovic si inventa un mezzo miracolo ma la palla finisce nelle grinfie di Musacchio che sa 3 metri non può sbagliare.

76' - Nel frattempo la panchina del Milan ci regala un simpatico siparietto con Kessie ritratto mentre cerca di staccare la testa a Biglia.
Ma allora vedi che non sta sui coglioni solo a noi.
#CrisiMilan

82' - Andava tutto bene.
Poi Spalletti ha deciso di mettere Candreva.
È quasi offensivo come i telecronisti sottolineino, a ogni suo ingresso in campo, le presunte qualità con cui Antonio potrebbe aiutare la squadra.

84' - Uno-due fantascientifico tra Candreva e D'Ambrosio con il secondo che si invola ("guarda mamma, sembra Vrsaliko") verso la linea di fondo. Danilone mette anche un cross interessante che Lautaro non riesce a correggere in porta.

86' - Ma lo sento solo io questo odorino di 8 minuti di recupero più pareggio del Milan all'ultimo secondo?

88' - Nel frattempo Conti si fa buttare fuori da GUIDA per una ranzata furiosa su Lautaro ma viene salvato dal VAR.

90' + 1' - AAAAAAAAAAAA!
Altro cross tagliato dalla destra di Suso, D'Ambrosio non si avvede di Castillejo dietro di lui e ancora una volta ci pensa sant'Handanovic a salvare capra e cavoli.

90' + 2' - SIGNORI CALMA: ENTRA IL SOMMO.

90' + 6' - D'AMBROSIOOOOOOOOOO! Cross ancora dalla destra, palla che schizza e finisce sui piedi di Cutrone che colpisce a botta sicura, ma D'Ambrosio in versione Gandalf vs Balrog nega il gol del pareggio ai rossoneri.
Quanti sentimenti contrastanti che mi genera questo ragazzo.

Notizie flash

Ultimi articoli

19/05/2024
Inter - Lazio nel tempo di un caffè

0’ - Non é iniziata la partita ed ho già visto una coreografia commovente e Patrick e SpongeBob allo stadioNon ci capisco nulla ma sto piangendo PRIMO TEMPO: 1' - NOI PATRICK VOI PATRIC 2’ - ma oggi dobbiamo essere felici o tristi? 3’ - Taty ma che vuoi oh?Lasciaci festeggiare per 3 minuti dico […]

19/05/2024
Inter - Lazio. Il prepartita della festa

UEEEEEEEEEEE Cazzarola Steven si parlava di festeggiamenti piuttosto importanti ma non pensavamo che avresti presa per vera la canzone delle lampadine che si canta ad ogni comunione sulla faccia della terra. LA NOSTRA FESTA NON DEVE FINIRE NON DEVE FINIRE E NON FINIRÀ AAAAAAAAAAALLELUJA ALLELUJA AAAAAAAAAAAA Vabbè ma se vogliamo continuare per noi va bene. […]

11/05/2024
Frosinone – Inter, il pagellone goleador

MR. HUNZIKER 10 –  Non si può lasciare la porta incustodita un secondo a Reggio Emilia, che i ragazzi tornano a casa con una sconfitta e, cosa ancora peggiore, il record di clean sheet a forte rischio. Allora Yann decide di prendere la situazione nel guantone e comincia a sfoderare tutto il repertorio di parate […]

10/05/2024
Frosinone - Inter nel tempo di cinque caffè

Primo tempo 1' - Mone ha le occhiaie da ansia anche oggi. Forse pensa a Laurientè 7' - un po' di Moneball per compiacere il pubblico 11’ - sembra un’amichevole estiva 11'- Con la differenza che il Frosinone si gioca la serie A 13' - Frat cambia i tacchetti per favore 16' -  cross poetico di […]

10/05/2024
Frosinone - Inter, qualche pensierino prepartita

💭 Sì andiamo in versione ridotta perché oh Lukaku può permettersi di sparire nelle partite che contano e noi non possiamo mettere qualche punto in meno al prepartita di FrosinoneCulone - Inter valevole per 'sta grandissima ceppa? Sempre con affetto eh Romè. 💭 Che poi a proposito di culoni, visto bella settimana? Manca solo che […]

05/05/2024
Sassuolo - Inter, il pagellone che ci aspettavamo

AUDERO 6 - "Aaaaah, che bello! Questa volta sarò io a portare a casa il clean sheet senza fare nulla!"Fu così che il giovane Emil si ritrovò a dover fare un mezzo pericolo su quel gran pezzo di sconosciuto di Lipani per poi venire fulminato da un tiro sotto l'incrocio di Laurientè, uno che si […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram