Mai in B, mai banali

Cari amici di Ranocchiate, "se non la ami quando perde, non la amare quando vince".

Avete presente Beautiful? Gente che muore, gente che va via e poi torna, gente che...gente.

Ecco, l'Inter è più o meno la stessa cosa, solo che al posto di esserci Ridge, il Crilin della serie, da noi resuscita la crisi.

Mio dio, persino il medico più devoto al giuramento di Ippocrate si romperebbe il cazzo di starci dietro per mantenerci in vita.

Persino nella sinistra italiana ci sono meno rivolte interne: sembrava fatta dopo la vittoria con il Parma, vero?
La vittoria scaccia-crisi, dicevano.

AH SI?! E ALLORA RIVOLTA INTERNA CHE CIVIL WAR SPOSTATI SIA.

Il lato negativo? Per quello che filtra, nello spogliatoio si respira la stessa magica atmosfera tipica delle esotiche atmosfere di Baghdad.

Il lato positivo? Non ci si annoia mai. Nulla è scontato.

Lo sa bene Marotta, che ha capito che fare il dirigente nelle nostre fila non è tanto una questione di bravura, ma di carattere.

E, come ciliegina sulla torta del disagio, oggi celebriamo il ritorno nella più #mitt fra le coppe contro una squadra sconosciuta.

In pratica "Le regole del delitto perfetto".

Ebbene si: terremoto in casa Inter, la fascia di capitano passa a Samir, Icardi non convocato.
Ah no, era stato convocato ma non ha voluto accettare la convocazione.
Ah no, lui sarebbe andato ma Wanda richiedeva un bonus per la trasferta internazionale perché Mauro è più bello degli altri.

Ah, Wanda.

Mai in B, mai banali 1 Ranocchiate
Da First Lady a First Fottiti è un attimo.

Che poi, come se non bastasse, proprio nelle ultime ore è anche filtrata la notizia di uno scontro a muso duro fra Perisic e Icardi.

"Dici a tua moglie di smetterla di parlare di me in televisione".

Ecco, Wanda, una cosa: ci sono un paio di giocatori con cui eviterei di avere problemi.
Skriniar non merita motivazioni.
D'Ambrosio perché ha le giuste conoscenze.
E Perisic.

Perchè?

Mai in B, mai banali 2 Ranocchiate

Voi lo provochereste uno così? Io no.
Perchè "sò testardo, ma mica 'so un cojone", come direbbe Daniele Silvestri.

Si vis pace para bellum, o almeno speriamo: la guerra c'è, speriamo arrivi la professionalità e la conseguente pace.

Perché qui siamo all'Inter, non a Uomini e donne.

Mauro, un timido appello da un tuo estimatore fin dai tempi della Samp: qui qualcuno ti sta facendo pesare un aut aut fra gli amori della tua vita. Un Capitano, saprebbe capirlo. Dovrebbe capirlo.
E no, non siamo noi ad averti dato questo ultimatum.

Un saggio uomo definì la fascia di capitano "un pezzo di stoffa": non si diventa capi di nulla con quella fascia, ma simbolo ed espressione della forza d'animo di quella squadra. Leader, non capi.

Il nome, il cognome e la derivante religione a cui ha dato inizio, li conoscete già.

Mai in B, mai banali 3 Ranocchiate

Il resto è Rapid Vienna - Inter. E speriamo sia quello che conta.

 

 

Mai in B, mai banali

Cari amici di Ranocchiate, "se non la ami quando perde, non la amare quando vince".

Avete presente Beautiful? Gente che muore, gente che va via e poi torna, gente che...gente.

Ecco, l'Inter è più o meno la stessa cosa, solo che al posto di esserci Ridge, il Crilin della serie, da noi resuscita la crisi.

Mio dio, persino il medico più devoto al giuramento di Ippocrate si romperebbe il cazzo di starci dietro per mantenerci in vita.

Persino nella sinistra italiana ci sono meno rivolte interne: sembrava fatta dopo la vittoria con il Parma, vero?
La vittoria scaccia-crisi, dicevano.

AH SI?! E ALLORA RIVOLTA INTERNA CHE CIVIL WAR SPOSTATI SIA.

Il lato negativo? Per quello che filtra, nello spogliatoio si respira la stessa magica atmosfera tipica delle esotiche atmosfere di Baghdad.

Il lato positivo? Non ci si annoia mai. Nulla è scontato.

Lo sa bene Marotta, che ha capito che fare il dirigente nelle nostre fila non è tanto una questione di bravura, ma di carattere.

E, come ciliegina sulla torta del disagio, oggi celebriamo il ritorno nella più #mitt fra le coppe contro una squadra sconosciuta.

In pratica "Le regole del delitto perfetto".

Ebbene si: terremoto in casa Inter, la fascia di capitano passa a Samir, Icardi non convocato.
Ah no, era stato convocato ma non ha voluto accettare la convocazione.
Ah no, lui sarebbe andato ma Wanda richiedeva un bonus per la trasferta internazionale perché Mauro è più bello degli altri.

Ah, Wanda.

Mai in B, mai banali 4 Ranocchiate
Da First Lady a First Fottiti è un attimo.

Che poi, come se non bastasse, proprio nelle ultime ore è anche filtrata la notizia di uno scontro a muso duro fra Perisic e Icardi.

"Dici a tua moglie di smetterla di parlare di me in televisione".

Ecco, Wanda, una cosa: ci sono un paio di giocatori con cui eviterei di avere problemi.
Skriniar non merita motivazioni.
D'Ambrosio perché ha le giuste conoscenze.
E Perisic.

Perchè?

Mai in B, mai banali 5 Ranocchiate

Voi lo provochereste uno così? Io no.
Perchè "sò testardo, ma mica 'so un cojone", come direbbe Daniele Silvestri.

Si vis pace para bellum, o almeno speriamo: la guerra c'è, speriamo arrivi la professionalità e la conseguente pace.

Perché qui siamo all'Inter, non a Uomini e donne.

Mauro, un timido appello da un tuo estimatore fin dai tempi della Samp: qui qualcuno ti sta facendo pesare un aut aut fra gli amori della tua vita. Un Capitano, saprebbe capirlo. Dovrebbe capirlo.
E no, non siamo noi ad averti dato questo ultimatum.

Un saggio uomo definì la fascia di capitano "un pezzo di stoffa": non si diventa capi di nulla con quella fascia, ma simbolo ed espressione della forza d'animo di quella squadra. Leader, non capi.

Il nome, il cognome e la derivante religione a cui ha dato inizio, li conoscete già.

Mai in B, mai banali 6 Ranocchiate

Il resto è Rapid Vienna - Inter. E speriamo sia quello che conta.

 

 

Ultimi articoli

24/05/2020
L'universo alternativo in cui abbiamo vinto il campionato

24/05/2020Che tristezza le domeniche senza Serie A. Ma per fortuna c'è un continuum spazio temporale diverso in cui tutto è andato secondo i piani, un universo in cui siamo CAMP19NI D'ITALIA Un universo un cui alle ore 15.00 di questa domenica è andata in scena, come da programma, Atalanta-Inter e in cui ci siamo aggiudicati, […]

24/05/2020
Inter-Atalanta tra rigori, risse, triplette e follie

7 aprile 2013. Sette anni fa a San Siro va in scena una delle partite più belle degli ultimi anni.L'Inter guidata dal suo mitico condottiero Strama si trova tanto per cambiare in Crisi e scende in campo con un avveniristico 3-5-2 con Handa in porta, the wall difensivo con Ranocchia, Samuel, Juan Jesus; centrocampo con […]

24/05/2020
Crotone-Inter e la mossa volante di Kondogbia

9 aprile 2017 L'Inter è ospite in trasferta a Crotone per la prima volta nella storia e decide di rendere onore a questo avvenimento epico indossando la maglia Sprite delle grandi occasioni. Dopotutto noi siamo ancora in piena "rincorsa Champions" che in realtà è più un "cerchiamo di evitarci i preliminari di Europa League". Che […]

24/05/2020
Torino-Inter tra gol dell'ex e milze

8 aprile 2018 L'Inter di Spalletti continua la sua pazza corsa verso la qualificazione in Champions, ogni partita è un testa a testa, la tensione è incredibile, non possiamo permetterci passi falsi. Ogni giornata è il panico puro, con gli occhi alla Marotta a guardare da un lato quello che facciamo noi e da un […]

22/05/2020
Inter-Bayern 2010: il pagellone degli Eroi di Madrid

JULIO CESAR 10: Quando arrivi a giocarti una finale sai che gli interventi saranno pochi ma decisivi. Ecco i due migliori di Julione di questa sera: prima la parata su Muller, al termine di una bella combinazione dell'attacco bavarese, poi un riflesso sul più classico dei tiri a giro di Robben.Parte da un suo rinvio […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram