22/04/2017

L'incoerenza dei milanisti!

Sono consapevole del fatto che andare alla ricerca di valori nel calcio sia una battaglia persa. (Mi comunque piace pensare utopicamente che la nostra società possa mantenersi al di sopra nel marasma generale).

Quando il valore in questione è la coerenza, poi, apriti cielo!
Bisognerebbe fare l'abitudine alla pioggia di commenti che riempiono gli spazi tra una partita di calcio e l'altra (Anche se ultimamente per noi il vuoto procede 7 giorni su 7). Sono giornalisti, che ci vuoi fare, sono fatti così...

A volte capita però di leggere e sentire certe cose per cui l'unica reazione possibile è questa:

L'incoerenza dei milanisti! 1 Ranocchiate
Proprio un girone fa, Mauro Suma rosicava   reagiva al pareggio allo scadere ("allo scadere", non "allo scaduto") di Perisic, con comprensibile delusione,
affermando di aver regalato un pareggio "ai miracolati", immeritato al cospetto del grande Milan, arrivato grazie a "una rimessetta e un calcio d'angoletto".

 "LORO SONO QUELLI DEI CALCI D'ANGOLO, DI QUESTE ROBE QUA"

La delusione per una mancata vittoria per l'una e l'altra squadra ci può stare.
Ma è proprio ironico pareggiare con un calcio d'angoletto, vero? Fanno parte anche quelli del gioco del calcio, dopo tutto.

Purtroppo scontri diretti e classifica hanno dimostrato che le due milanesi sono entrambe allo stesso (scarso) livello. Una costruita alla spera in Dio è forse al di sopra delle proprie capacità, l'altra dopo i proclami estivi si è disgregata come un castello di sabbia alla fine delle vacanze.
Questo è il motivo per cui alla fine di qualsiasi derby ci sarà sempre amaro in bocca o incazzatura.

Questo si accentua ancor di più quando arriva dopo un tempo di recupero incredibilmente lungo, e i milanisti ne sanno qualcosa, peccato che noi giocando in casa non abbiamo potuto distruggere nessuno spogliatoio.

Capita anche che per un pareggio nel derby (Nonché primo punto di un nuovo percorso tecnico, dopo un periodo difficile) si venga accusati di "esultare troppo".

Ancora una volta, un girone dopo, sono i milanisti a gioire (legittimamente) vedendo che le loro speranze per un preliminare di Europa League sono ancora accese.

Forse sarebbe meglio fare meno dichiarazioni e pensare alle cose che vanno e non vanno nella propria squadra (E lì ci sarebbe già tantissimo da dire).

Ci penseranno i tifosi, con tutto il diritto, ad animarsi e esprimersi nel modo che riterranno più opportuno. Ma quando la palla passa a dei professionisti forse sarebbe meglio andare alla ricerca di più coerenza nei propri comportamenti.

Alla fine anche il buon Pioli ogni tanto una cosa giusta la pensa...

L'incoerenza dei milanisti! 2 Ranocchiate
Montella parla troppo degli avversari...

L'incoerenza dei milanisti!

Sono consapevole del fatto che andare alla ricerca di valori nel calcio sia una battaglia persa. (Mi comunque piace pensare utopicamente che la nostra società possa mantenersi al di sopra nel marasma generale).

Quando il valore in questione è la coerenza, poi, apriti cielo!
Bisognerebbe fare l'abitudine alla pioggia di commenti che riempiono gli spazi tra una partita di calcio e l'altra (Anche se ultimamente per noi il vuoto procede 7 giorni su 7). Sono giornalisti, che ci vuoi fare, sono fatti così...

A volte capita però di leggere e sentire certe cose per cui l'unica reazione possibile è questa:

L'incoerenza dei milanisti! 3 Ranocchiate
Proprio un girone fa, Mauro Suma rosicava   reagiva al pareggio allo scadere ("allo scadere", non "allo scaduto") di Perisic, con comprensibile delusione,
affermando di aver regalato un pareggio "ai miracolati", immeritato al cospetto del grande Milan, arrivato grazie a "una rimessetta e un calcio d'angoletto".

 "LORO SONO QUELLI DEI CALCI D'ANGOLO, DI QUESTE ROBE QUA"

La delusione per una mancata vittoria per l'una e l'altra squadra ci può stare.
Ma è proprio ironico pareggiare con un calcio d'angoletto, vero? Fanno parte anche quelli del gioco del calcio, dopo tutto.

Purtroppo scontri diretti e classifica hanno dimostrato che le due milanesi sono entrambe allo stesso (scarso) livello. Una costruita alla spera in Dio è forse al di sopra delle proprie capacità, l'altra dopo i proclami estivi si è disgregata come un castello di sabbia alla fine delle vacanze.
Questo è il motivo per cui alla fine di qualsiasi derby ci sarà sempre amaro in bocca o incazzatura.

Questo si accentua ancor di più quando arriva dopo un tempo di recupero incredibilmente lungo, e i milanisti ne sanno qualcosa, peccato che noi giocando in casa non abbiamo potuto distruggere nessuno spogliatoio.

Capita anche che per un pareggio nel derby (Nonché primo punto di un nuovo percorso tecnico, dopo un periodo difficile) si venga accusati di "esultare troppo".

Ancora una volta, un girone dopo, sono i milanisti a gioire (legittimamente) vedendo che le loro speranze per un preliminare di Europa League sono ancora accese.

Forse sarebbe meglio fare meno dichiarazioni e pensare alle cose che vanno e non vanno nella propria squadra (E lì ci sarebbe già tantissimo da dire).

Ci penseranno i tifosi, con tutto il diritto, ad animarsi e esprimersi nel modo che riterranno più opportuno. Ma quando la palla passa a dei professionisti forse sarebbe meglio andare alla ricerca di più coerenza nei propri comportamenti.

Alla fine anche il buon Pioli ogni tanto una cosa giusta la pensa...

L'incoerenza dei milanisti! 4 Ranocchiate
Montella parla troppo degli avversari...

Notizie flash

Ultimi articoli

03/05/2021
Crotone - Inter, il pagellone dei Campioni d'Italia

HANDA 7: Accendo in ritardo la partita e me lo ritrovo che si lancia ad anticipare un avversario del Crotone come fosse il superman de no altri. Col passare dei minuti il Crotone non si vede più dalle sue parti e può dedicarsi al suo passatempo preferito: la lettura del capolavoro "100 portieri meno #bdun […]

02/05/2021
Crotone - Inter, dieci pensieri post-partita

10 - Mille sfumature di Christian Eriksen per cominciare bene questi dieci pensieri e benedire la vostra giornata. 9 - I pali delle porte entrano di diritto nella top 3 della lista delle cose che odio di più al mondo. 8 - EEEEEE SE NEEE VAAAAAAAAAA LA CAPOLISTA SE NE VAAAAAAAAAAA LA CAPOLISTA SE NE […]

01/05/2021
Crotone - Inter nel tempo di un peperoncino danese

Considerazioni pre partita a caldo: 1) Una volta ci cantavano "avete solo la nebbia". Ora c'è la nebbia pure a Crotone… È proprio vero che chi disprezza ama. 2) Loro hanno Rino Gaetano come inno e noi Povia. Piango assai. Primo tempo 1’ - Ma, che, davvero? Sensi.Titolare. Sono confuso. 3’ - Tutto molto confondente. […]

01/05/2021
Crotone - Inter, 10 cose che ci fanno ben sperare

Siamo interisti e stiamo per vincere uno Scudetto dopo undici anni. AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA QUESTO PAZZO COGLI*NE COSA STA DICENDOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO????? FERMATELOOOOO!!! NON FATELO ANDARE AVANTI!! Dai ragazz*. Non fate come lo Zio Beppe! Vi capisco, ne abbiamo viste di cotte e di crude nella nostra storia nerazzurra e ammetto di essere anch'io uno di quelli che finché […]

29/04/2021
I dolori del giovane Brozo: Moja voljena Hvratska!

Tuto komincia 29 anni fa.Ero epico spermatozoo hvratski nato per kaso: tuti brati morti e durante giro mensijle io ritrovato in pancia mamma Brozo.All'inizio tuto bello: mangijo e dormo. Dormo e mangijo. Poi quando nato cambija tuto: noi bambini Hvratska diversi da bambini qui Italia. Lí se non parli in mesetto dicono tu rotto. Ricordo […]

26/04/2021
Inter - Hellas Verona, il pagellone della santa trinità

HANDA 10: Ci ha preso gusto. Da vero capitano, si innalza a difesa dell'interismo vecchia scuola anche a costo di rovinarsi la carriera: ecco perché aspetta che la palla ricada con la stessa sicurezza con cui aspetto il prossimo disastro ferroviario che mi complicherà la vita.Lui lo fa per noi. Credo.È bello incominciare a urlare […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram