22/04/2017

L'incoerenza dei milanisti!

Sono consapevole del fatto che andare alla ricerca di valori nel calcio sia una battaglia persa. (Mi comunque piace pensare utopicamente che la nostra società possa mantenersi al di sopra nel marasma generale).

Quando il valore in questione è la coerenza, poi, apriti cielo!
Bisognerebbe fare l'abitudine alla pioggia di commenti che riempiono gli spazi tra una partita di calcio e l'altra (Anche se ultimamente per noi il vuoto procede 7 giorni su 7). Sono giornalisti, che ci vuoi fare, sono fatti così...

A volte capita però di leggere e sentire certe cose per cui l'unica reazione possibile è questa:

L'incoerenza dei milanisti! 1 Ranocchiate
Proprio un girone fa, Mauro Suma rosicava   reagiva al pareggio allo scadere ("allo scadere", non "allo scaduto") di Perisic, con comprensibile delusione,
affermando di aver regalato un pareggio "ai miracolati", immeritato al cospetto del grande Milan, arrivato grazie a "una rimessetta e un calcio d'angoletto".

 "LORO SONO QUELLI DEI CALCI D'ANGOLO, DI QUESTE ROBE QUA"

La delusione per una mancata vittoria per l'una e l'altra squadra ci può stare.
Ma è proprio ironico pareggiare con un calcio d'angoletto, vero? Fanno parte anche quelli del gioco del calcio, dopo tutto.

Purtroppo scontri diretti e classifica hanno dimostrato che le due milanesi sono entrambe allo stesso (scarso) livello. Una costruita alla spera in Dio è forse al di sopra delle proprie capacità, l'altra dopo i proclami estivi si è disgregata come un castello di sabbia alla fine delle vacanze.
Questo è il motivo per cui alla fine di qualsiasi derby ci sarà sempre amaro in bocca o incazzatura.

Questo si accentua ancor di più quando arriva dopo un tempo di recupero incredibilmente lungo, e i milanisti ne sanno qualcosa, peccato che noi giocando in casa non abbiamo potuto distruggere nessuno spogliatoio.

Capita anche che per un pareggio nel derby (Nonché primo punto di un nuovo percorso tecnico, dopo un periodo difficile) si venga accusati di "esultare troppo".

Ancora una volta, un girone dopo, sono i milanisti a gioire (legittimamente) vedendo che le loro speranze per un preliminare di Europa League sono ancora accese.

Forse sarebbe meglio fare meno dichiarazioni e pensare alle cose che vanno e non vanno nella propria squadra (E lì ci sarebbe già tantissimo da dire).

Ci penseranno i tifosi, con tutto il diritto, ad animarsi e esprimersi nel modo che riterranno più opportuno. Ma quando la palla passa a dei professionisti forse sarebbe meglio andare alla ricerca di più coerenza nei propri comportamenti.

Alla fine anche il buon Pioli ogni tanto una cosa giusta la pensa...

L'incoerenza dei milanisti! 2 Ranocchiate
Montella parla troppo degli avversari...

L'incoerenza dei milanisti!

Sono consapevole del fatto che andare alla ricerca di valori nel calcio sia una battaglia persa. (Mi comunque piace pensare utopicamente che la nostra società possa mantenersi al di sopra nel marasma generale).

Quando il valore in questione è la coerenza, poi, apriti cielo!
Bisognerebbe fare l'abitudine alla pioggia di commenti che riempiono gli spazi tra una partita di calcio e l'altra (Anche se ultimamente per noi il vuoto procede 7 giorni su 7). Sono giornalisti, che ci vuoi fare, sono fatti così...

A volte capita però di leggere e sentire certe cose per cui l'unica reazione possibile è questa:

L'incoerenza dei milanisti! 3 Ranocchiate
Proprio un girone fa, Mauro Suma rosicava   reagiva al pareggio allo scadere ("allo scadere", non "allo scaduto") di Perisic, con comprensibile delusione,
affermando di aver regalato un pareggio "ai miracolati", immeritato al cospetto del grande Milan, arrivato grazie a "una rimessetta e un calcio d'angoletto".

 "LORO SONO QUELLI DEI CALCI D'ANGOLO, DI QUESTE ROBE QUA"

La delusione per una mancata vittoria per l'una e l'altra squadra ci può stare.
Ma è proprio ironico pareggiare con un calcio d'angoletto, vero? Fanno parte anche quelli del gioco del calcio, dopo tutto.

Purtroppo scontri diretti e classifica hanno dimostrato che le due milanesi sono entrambe allo stesso (scarso) livello. Una costruita alla spera in Dio è forse al di sopra delle proprie capacità, l'altra dopo i proclami estivi si è disgregata come un castello di sabbia alla fine delle vacanze.
Questo è il motivo per cui alla fine di qualsiasi derby ci sarà sempre amaro in bocca o incazzatura.

Questo si accentua ancor di più quando arriva dopo un tempo di recupero incredibilmente lungo, e i milanisti ne sanno qualcosa, peccato che noi giocando in casa non abbiamo potuto distruggere nessuno spogliatoio.

Capita anche che per un pareggio nel derby (Nonché primo punto di un nuovo percorso tecnico, dopo un periodo difficile) si venga accusati di "esultare troppo".

Ancora una volta, un girone dopo, sono i milanisti a gioire (legittimamente) vedendo che le loro speranze per un preliminare di Europa League sono ancora accese.

Forse sarebbe meglio fare meno dichiarazioni e pensare alle cose che vanno e non vanno nella propria squadra (E lì ci sarebbe già tantissimo da dire).

Ci penseranno i tifosi, con tutto il diritto, ad animarsi e esprimersi nel modo che riterranno più opportuno. Ma quando la palla passa a dei professionisti forse sarebbe meglio andare alla ricerca di più coerenza nei propri comportamenti.

Alla fine anche il buon Pioli ogni tanto una cosa giusta la pensa...

L'incoerenza dei milanisti! 4 Ranocchiate
Montella parla troppo degli avversari...

Notizie flash

Ultimi articoli

28/02/2021
Inter - Genoa, dieci pensieri post-partita

10 - Premessa: non ho potuto vedere proprio tutta tutta la partita, ma ho letto il caffè, quindi ho l'autorizzazione a scrivere questo post. 9 - Eriksen ormai titolare fisso mi destabilizza, se poi me lo fa giocare pure per tutta la partita crollano tutte le mie certezze.Ma godo. 8 - Invia anche tu un […]

28/02/2021
Inter - Genoa nel tempo di un caffè a tinte bianconere

Ho un brutto presentimento.Giocare contro questo Genoa, dopo il passo falso della Juve. Non c’è niente di buono. In più ieri ha pure segnato Karamoh.Nuvole oscure ci attendono all’orizzonte. Mi manchi Yann. Primo tempo 1’ - NON CI CREDO LUKAKONEEEEEEE Progressione infinita sul lancio di Bastoni e punisce Perin senza pietà. 3’ - Che noia […]

28/02/2021
Inter - Genoa: 3 motivi per non perderti questa partita

Premessa: diamo a Cesare quel che è di Cesare. Il nostro allenatore – che è una pesantezza di uomo – già alle 17.15 di domenica scorsa diceva di essere concentrato solo sulla prossima partita, e alle 9 di lunedì mattina faceva già sputare fuoco a Vidal facendolo allenare con Zanetti. Ecco, ringraziamo il fatto che […]

22/02/2021
Milan - Inter, il pagellone che non ci si crede

HANDA 52: EUREKA! IL LASER FUNZIONA!Non esistono altre possibili spiegazioni al fatto che il tiro di Theo Hernandez non sia entrato: giuro, finché non è ripreso il gioco avrei giurato di essere stato vittima di un allucinazione.E invece no.E' TUTTO VERO.Poi però non gli basta e decide di fare 3 parate che valgono 3 gol […]

21/02/2021
Milan-Inter, dieci pensieri post-derby

10 - Buonasera buonasera buonasera buonasera, sono un'interista, sono a digiuno, e tra le 15 e le 17 circa sono morta e risorta un centinaio di volte, sono capolista e serenamente godo. 9 - MADOOOOOOOOO SIAMO PRIMI GRAZIE A UN DERBY CON TRE GOL RIFILATI AL MILAN IO GODISSIMO E SE NEEE VAAAAAAAA 8 - […]

21/02/2021
Il Derby nel tempo di tre schiaffi in faccia

Primo tempo 1’ - E niente sono già deluso. Ho aspettato invano lo scambio di strette di mano tra Lukaku e Ibra con possibile improvvisazione in scazzottata / la più bella royal rumble mai vista. E invece niente strette di mano e niente. Triste. 4’ - LA LULA COLPISCE ANCORAAAAAAAAAAAAAAAA Perché Romelu?Perché?Perché continui ad attentare […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram