17/02/2020

Lazio - Inter, il pagellone del ch'amo creduto

Padelli 5: Lo vedi nel tunnel vicino ad Immobile e sintonizzi il tuo cervello con tutti gli interisti al suono di “MINCHIA CHE ANSIA” e via così tutta la partita quando si passa dalle sue parti.
Parare diventa quasi uno sport di gruppo, chiedere a Croco per maggiori informazioni: in ritardo sul gol del 2-1, ma mica se lo aspettava che Milinkovic volesse tirare dai

GODIN 6.5: Si dedica a tempo pieno al nonnismo su Jony che già conosceva dai tempi della Liga: nel secondo tempo si sposta sulla sinistra ma la musica non cambia: si becca un giallo negli ultimi minuti cercando di aggiudicarsi la maglia di Lazzari prima di tutti gli altri

DE VRIJ 6: BUUUUUUUUUUUUUUU
Stefan, è colpa dell’acustica: loro volevano dirti BUUUUUUUONA PARTITA, ma l’acustica allo stadio è un macello...
Poi tu magari fraintendi e ci rimani male, ecco...
Comunque dai Lazieli, adesso coi rigori semo pari patta e pace e se beccamo nartr’anno,eh?!
CIÀ CIÁ CIÁ

SKRINIAR 6: Ogni volta che lo vedo mi si spezza il cuore, sembra il Berlusca al Gay Pride: spaesato.
Poi provate voi a concentrarvi a dovere mentre tutti non fanno altro che insultare la persona che amate 🙁

CANDREW 8: Già vi vedo tutti lì a dire “ma come otto!”
Certo, otto. O T T O.
Intanto riusciamo a segnare perché decide di mettersi in proprio con veemenza ed ignoranza in un primo tempo dominato dalla tattica.
Poi fa il no look più inutile della storia sulla linea di rimessa laterale, guardando i fotografi ma passandola verso i compagni.
Genio incompreso.

VECINO 6: Correre corre, ma l’artiglio non fa neanche un graffietto.Sospetto abbia un accordo con Lele per segnare solo quando commenta lui.
Si scambia cortesie e carezze con Lucas Leiva per tutta la partita

BROZO 6.5: Si muove fra i centrocampisti avversari divincolandosi come Lady Cocca contro le guardie reali del Principe Giovanni.
BORGA DROJA SAMIR QUANDO TORNI QUA MI FANNO PURE PARARE

BARELLA 5.5: Ha uno dei compiti più difficili, arginare Milinkovic-Savic.
Non riesce esattamente a bloccarlo, per espiare le sue colpe si fa prendere a calci e corre per tutta la partita.

YOUNG 6.5: Primo gol con la maglia dell’Inter per l’altro esterno inglese della nostra rosa: peccato non sapesse che noi di solito non segniamo per primi per non fare i maleducati e quindi perdiamo.

LUKAKU 5.5: Ok, ammetto che quando a centrocampo è caduto, si è rialzato ed è ripartito come un cavallo verso la porta avversaria ho messo in dubbio la mia eterosessualità.
Poi però non fa più nulla e quindi AMO LE POPPEEEE

Lautaro n.s.v: Raga qualcuno dica a Lauti che la squalifica è finita e può tornare in campo perché Non Si (è) Visto.

Eriksen 5.5: Dopo 32 minuti di MIIIITT finalmente Andonio lo fa entrare in campo: lui ringrazia tirando subito verso la porta.
Prova anche a fare un assist per Lukaku, ma si vede che i tempi non erano ancora maturi (infatti il tiro del belga viene murato da Acerbi).
Ok scusate sto zitto.

Moses s.v

Sanchez s.v

Gonde 5.5: BORGA DROJA HANDA QUANDO TORNI?!

Lazio - Inter, il pagellone del ch'amo creduto

Padelli 5: Lo vedi nel tunnel vicino ad Immobile e sintonizzi il tuo cervello con tutti gli interisti al suono di “MINCHIA CHE ANSIA” e via così tutta la partita quando si passa dalle sue parti.
Parare diventa quasi uno sport di gruppo, chiedere a Croco per maggiori informazioni: in ritardo sul gol del 2-1, ma mica se lo aspettava che Milinkovic volesse tirare dai

GODIN 6.5: Si dedica a tempo pieno al nonnismo su Jony che già conosceva dai tempi della Liga: nel secondo tempo si sposta sulla sinistra ma la musica non cambia: si becca un giallo negli ultimi minuti cercando di aggiudicarsi la maglia di Lazzari prima di tutti gli altri

DE VRIJ 6: BUUUUUUUUUUUUUUU
Stefan, è colpa dell’acustica: loro volevano dirti BUUUUUUUONA PARTITA, ma l’acustica allo stadio è un macello...
Poi tu magari fraintendi e ci rimani male, ecco...
Comunque dai Lazieli, adesso coi rigori semo pari patta e pace e se beccamo nartr’anno,eh?!
CIÀ CIÁ CIÁ

SKRINIAR 6: Ogni volta che lo vedo mi si spezza il cuore, sembra il Berlusca al Gay Pride: spaesato.
Poi provate voi a concentrarvi a dovere mentre tutti non fanno altro che insultare la persona che amate 🙁

CANDREW 8: Già vi vedo tutti lì a dire “ma come otto!”
Certo, otto. O T T O.
Intanto riusciamo a segnare perché decide di mettersi in proprio con veemenza ed ignoranza in un primo tempo dominato dalla tattica.
Poi fa il no look più inutile della storia sulla linea di rimessa laterale, guardando i fotografi ma passandola verso i compagni.
Genio incompreso.

VECINO 6: Correre corre, ma l’artiglio non fa neanche un graffietto.Sospetto abbia un accordo con Lele per segnare solo quando commenta lui.
Si scambia cortesie e carezze con Lucas Leiva per tutta la partita

BROZO 6.5: Si muove fra i centrocampisti avversari divincolandosi come Lady Cocca contro le guardie reali del Principe Giovanni.
BORGA DROJA SAMIR QUANDO TORNI QUA MI FANNO PURE PARARE

BARELLA 5.5: Ha uno dei compiti più difficili, arginare Milinkovic-Savic.
Non riesce esattamente a bloccarlo, per espiare le sue colpe si fa prendere a calci e corre per tutta la partita.

YOUNG 6.5: Primo gol con la maglia dell’Inter per l’altro esterno inglese della nostra rosa: peccato non sapesse che noi di solito non segniamo per primi per non fare i maleducati e quindi perdiamo.

LUKAKU 5.5: Ok, ammetto che quando a centrocampo è caduto, si è rialzato ed è ripartito come un cavallo verso la porta avversaria ho messo in dubbio la mia eterosessualità.
Poi però non fa più nulla e quindi AMO LE POPPEEEE

Lautaro n.s.v: Raga qualcuno dica a Lauti che la squalifica è finita e può tornare in campo perché Non Si (è) Visto.

Eriksen 5.5: Dopo 32 minuti di MIIIITT finalmente Andonio lo fa entrare in campo: lui ringrazia tirando subito verso la porta.
Prova anche a fare un assist per Lukaku, ma si vede che i tempi non erano ancora maturi (infatti il tiro del belga viene murato da Acerbi).
Ok scusate sto zitto.

Moses s.v

Sanchez s.v

Gonde 5.5: BORGA DROJA HANDA QUANDO TORNI?!

Notizie flash

Ultimi articoli

28/02/2021
Inter - Genoa: 3 motivi per non perderti questa partita

Premessa: diamo a Cesare quel che è di Cesare. Il nostro allenatore – che è una pesantezza di uomo – già alle 17.15 di domenica scorsa diceva di essere concentrato solo sulla prossima partita, e alle 9 di lunedì mattina faceva già sputare fuoco a Vidal facendolo allenare con Zanetti. Ecco, ringraziamo il fatto che […]

22/02/2021
Milan - Inter, il pagellone che non ci si crede

HANDA 52: EUREKA! IL LASER FUNZIONA!Non esistono altre possibili spiegazioni al fatto che il tiro di Theo Hernandez non sia entrato: giuro, finché non è ripreso il gioco avrei giurato di essere stato vittima di un allucinazione.E invece no.E' TUTTO VERO.Poi però non gli basta e decide di fare 3 parate che valgono 3 gol […]

21/02/2021
Milan-Inter, dieci pensieri post-derby

10 - Buonasera buonasera buonasera buonasera, sono un'interista, sono a digiuno, e tra le 15 e le 17 circa sono morta e risorta un centinaio di volte, sono capolista e serenamente godo. 9 - MADOOOOOOOOO SIAMO PRIMI GRAZIE A UN DERBY CON TRE GOL RIFILATI AL MILAN IO GODISSIMO E SE NEEE VAAAAAAAA 8 - […]

21/02/2021
Il Derby nel tempo di tre schiaffi in faccia

Primo tempo 1’ - E niente sono già deluso. Ho aspettato invano lo scambio di strette di mano tra Lukaku e Ibra con possibile improvvisazione in scazzottata / la più bella royal rumble mai vista. E invece niente strette di mano e niente. Triste. 4’ - LA LULA COLPISCE ANCORAAAAAAAAAAAAAAAA Perché Romelu?Perché?Perché continui ad attentare […]

21/02/2021
Alla Ricerca del Derby Perfetto

Ho diversi anni di interismo alle spalle ed ho vissuto tantissimi derby. Molti, da bambino, attaccato alla radio e raccontati dalle voci di Sandro Ciotti ed Enrico Ameri.Diversi, da adolescente, visti in TV a casa di amici, o in un bar, in stato di ebrezza e blasfemia.Nessuno putroppo vissuto allo stadio, avendo abitato sempre a […]

19/02/2021
Milan - Inter: il Derby in 5 istantanee

Sinceramente ragazzi, il Derby di Milano è una partita così unica, particolare e ricca di aneddoti nella storia, che scegliere 5 istantanee è davvero difficile. Noi "Bauscia" (Inter squadra della borghesia) e loro "casciavitt" (Milan squadra degli operai e del popolo) siamo sempre stati in competizione, eppure mai nemici, ma sempre cugini. Grandi campioni hanno […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram