La prima volta non si scorda mai

Cari amici di Ranocchiate, oggi condividerò con voi una parte molto importante della mia vita: la mia prima volta.

Ah, il fascino delle prime volte...uno stupore fugace che ci accompagna per tutta la vita...

...no, non sto per raccontarvi della mia prima esperienza sessuale (dispiace), ma della mia prima volta a San Siro.
Quindi si, tutto sommato è anche più eccitante come cosa.

Come quasi tutti voi, amo l’Inter fin da quando sono nato: mi piace pensare che la mia prima parola sia stata “amala”;
sono nato però in Terronia, più precisamente in Calabrifornia, cosa che mi ha sempre fatto rimandare questo dovuto pellegrinaggio ai limiti del religioso.

“Sei piccolo, per un viaggio del genere”
“Un giorno ci andremo”
“Ci andrei, ma non ho un euro”

Solo 3 delle innumerevoli motivazioni che mi hanno/mi sono fornito nel tempo.

Immaginatene tante altre.
Immaginatele ripetute più e più volte.

Ed eccoci qui ai giorni nostri, 13 Maggio 2019: le prime volte te le immagini sempre troppo in grande.

Sessualmente parlando si spera, ad esempio, nella “Belen” del tuo paese natio, così come interisticamente parlando ci si aspetterebbe che dopo 25 anni io veda un Inter-Juve.

Ma Inter-Juve e Belen hanno in comune una cosa per il sottoscritto: sono inaccessibili.

E le mie prime volte in questi giorni, vi dirò, non si fermano nemmeno qui.

Avete presente quando conoscete una persona ma in effetti non l’avete mai conosciuta?
E no, non parlo di voi, cari stalkerizzatori.

Era l’8 dicembre del 2016 quando entravo in contatto con la redazione di Ranocchiate: da lì sono cominciati 2 anni e mezzo di collaborazione, bratellanza, vicinanza e perculate varie.

La prima volta non si scorda mai 1 Ranocchiate

Confronti, condivisioni di insulti, progetti per il presente ed il futuro, senza però mai esserci effettivamente conosciuti di persona.

Ecco la mia seconda “prima volta” quindi: avrò finalmente l’occasione di conoscere dei ragazzi che sono ben più che semplici collaboratori: sono amici.
Sono la mia famiglia interista.

Il tutto nella cornice ansiogena di una partita con un Chievo che risponde perfettamente all’identikit della squadra rompicoglioni:

  • squadra di bassa classifica
  • portiere paratutto (Stefano <3)
  • Sanno già come farci strani scherzi (vero Pellissier?)

Che dire quindi? La paura che la mia prima a San Siro sia una brutto scherzo è tanta, tanta come la mia eccitazione nel poter conoscere anche alcuni di voi di persona all’entrata di studio.

Perché la prima volta non si scorda mai.
Figurarsi se poi le prime volte sono due...

...ohragadavverononfatescherzithx.

La prima volta non si scorda mai

Cari amici di Ranocchiate, oggi condividerò con voi una parte molto importante della mia vita: la mia prima volta.

Ah, il fascino delle prime volte...uno stupore fugace che ci accompagna per tutta la vita...

...no, non sto per raccontarvi della mia prima esperienza sessuale (dispiace), ma della mia prima volta a San Siro.
Quindi si, tutto sommato è anche più eccitante come cosa.

Come quasi tutti voi, amo l’Inter fin da quando sono nato: mi piace pensare che la mia prima parola sia stata “amala”;
sono nato però in Terronia, più precisamente in Calabrifornia, cosa che mi ha sempre fatto rimandare questo dovuto pellegrinaggio ai limiti del religioso.

“Sei piccolo, per un viaggio del genere”
“Un giorno ci andremo”
“Ci andrei, ma non ho un euro”

Solo 3 delle innumerevoli motivazioni che mi hanno/mi sono fornito nel tempo.

Immaginatene tante altre.
Immaginatele ripetute più e più volte.

Ed eccoci qui ai giorni nostri, 13 Maggio 2019: le prime volte te le immagini sempre troppo in grande.

Sessualmente parlando si spera, ad esempio, nella “Belen” del tuo paese natio, così come interisticamente parlando ci si aspetterebbe che dopo 25 anni io veda un Inter-Juve.

Ma Inter-Juve e Belen hanno in comune una cosa per il sottoscritto: sono inaccessibili.

E le mie prime volte in questi giorni, vi dirò, non si fermano nemmeno qui.

Avete presente quando conoscete una persona ma in effetti non l’avete mai conosciuta?
E no, non parlo di voi, cari stalkerizzatori.

Era l’8 dicembre del 2016 quando entravo in contatto con la redazione di Ranocchiate: da lì sono cominciati 2 anni e mezzo di collaborazione, bratellanza, vicinanza e perculate varie.

La prima volta non si scorda mai 2 Ranocchiate

Confronti, condivisioni di insulti, progetti per il presente ed il futuro, senza però mai esserci effettivamente conosciuti di persona.

Ecco la mia seconda “prima volta” quindi: avrò finalmente l’occasione di conoscere dei ragazzi che sono ben più che semplici collaboratori: sono amici.
Sono la mia famiglia interista.

Il tutto nella cornice ansiogena di una partita con un Chievo che risponde perfettamente all’identikit della squadra rompicoglioni:

  • squadra di bassa classifica
  • portiere paratutto (Stefano <3)
  • Sanno già come farci strani scherzi (vero Pellissier?)

Che dire quindi? La paura che la mia prima a San Siro sia una brutto scherzo è tanta, tanta come la mia eccitazione nel poter conoscere anche alcuni di voi di persona all’entrata di studio.

Perché la prima volta non si scorda mai.
Figurarsi se poi le prime volte sono due...

...ohragadavverononfatescherzithx.

Notizie flash

Ultimi articoli

29/02/2024
Inter - Atalanta, il pagellone 4x4

YANN 6 - A volte un uomo è da solo perchè ha in testa strani tarliPerchè ha paura del sessoO perchè è il portiere dell'Inter BENJI 6 - ULALLA' BENJITU HA FATT UN PETIT ERROR CON SANDRIN E KRI KRI CATTIVON!MA QUELL CHE JE ME DOMAND VERAMENT: POURQUOI NON TIRE' TU LE PEINE? STEF 6 […]

28/02/2024
Inter - Atalanta nel tempo di un asterisco

Primo tempo 0’ - Gasp Sei Un Caro Amico 5’ - è da 9 partite che mi sveglio alla mattina, mi guardo allo specchio e dico ‘oggi segna Pavard’ 7' - Quante volte Pardo dirà Cavallo Pazzo Hateboer? 10' - CDK dovevi segnare domenica non adesso 11’ - Non ho mai sentito un boato a […]

28/02/2024
Inter - Atalanta, il prepartita del recupero

Che bello sarebbe stato un mercoledì di riposo… Invece non siamo la J**e o il Milan. I mercoledì sono sempre pieni, e quando non sono pieni li dobbiamo usare per i recuperi. Così ci togliamo pure dalle scatole l’asterisco. Che per carità, fa scena, fa spettacolo, ci fornisce un sacco di battute, ma mette ansia. […]

26/02/2024
Lecce - Inter, dieci leoni postpartita

🦁 Dicono che siamo bellissimi da vedere sotto la guida del demóne. Oh anche meno che da giugno metà dei top club in Europa sono senza allenatore. 🦁 Mi sei piaciuto ieri, davvero, ma puoi fare un post in cui non sembri polemico? 🦁 Akinsanmitt ancora non sappiamo come si scrive il tuo nome ma […]

26/02/2024
Lecce - Inter, il pagellone del turnover eccessivo

EMILIO 10 –  Da grande voglio fare il portiere dell’Inter. YANNERONE 9 – Ma come, mister Farris, sono già finiti gli Inter Lecce stagionali? Posso portare a casa Sansone e giocarci un po’? STEFAN 10 – Controllare Piccoli non è stato poi così difficile. Anche tornare al gol dà le sue soddisfazioni. Però adesso è […]

25/02/2024
Lecce - Inter nel tempo di un caffé leccese

0' - Domenica alle 18. Sperimentiamo nuovi orari, con il turnover massiccio, in uno dei campi peggiori della Serie A. Cosa mai potrebbe andare storto PRIMO TEMPO: 1’ - si ok bravo attaccante del Lecce, hai provato a spostare Bisteccone, ora torna a casa. 8' - Caruccio KriAslla che prova ad imitare Chala col tiro […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram