La prima volta non si scorda mai

Cari amici di Ranocchiate, oggi condividerò con voi una parte molto importante della mia vita: la mia prima volta.

Ah, il fascino delle prime volte...uno stupore fugace che ci accompagna per tutta la vita...

...no, non sto per raccontarvi della mia prima esperienza sessuale (dispiace), ma della mia prima volta a San Siro.
Quindi si, tutto sommato è anche più eccitante come cosa.

Come quasi tutti voi, amo l’Inter fin da quando sono nato: mi piace pensare che la mia prima parola sia stata “amala”;
sono nato però in Terronia, più precisamente in Calabrifornia, cosa che mi ha sempre fatto rimandare questo dovuto pellegrinaggio ai limiti del religioso.

“Sei piccolo, per un viaggio del genere”
“Un giorno ci andremo”
“Ci andrei, ma non ho un euro”

Solo 3 delle innumerevoli motivazioni che mi hanno/mi sono fornito nel tempo.

Immaginatene tante altre.
Immaginatele ripetute più e più volte.

Ed eccoci qui ai giorni nostri, 13 Maggio 2019: le prime volte te le immagini sempre troppo in grande.

Sessualmente parlando si spera, ad esempio, nella “Belen” del tuo paese natio, così come interisticamente parlando ci si aspetterebbe che dopo 25 anni io veda un Inter-Juve.

Ma Inter-Juve e Belen hanno in comune una cosa per il sottoscritto: sono inaccessibili.

E le mie prime volte in questi giorni, vi dirò, non si fermano nemmeno qui.

Avete presente quando conoscete una persona ma in effetti non l’avete mai conosciuta?
E no, non parlo di voi, cari stalkerizzatori.

Era l’8 dicembre del 2016 quando entravo in contatto con la redazione di Ranocchiate: da lì sono cominciati 2 anni e mezzo di collaborazione, bratellanza, vicinanza e perculate varie.

La prima volta non si scorda mai 1 Ranocchiate

Confronti, condivisioni di insulti, progetti per il presente ed il futuro, senza però mai esserci effettivamente conosciuti di persona.

Ecco la mia seconda “prima volta” quindi: avrò finalmente l’occasione di conoscere dei ragazzi che sono ben più che semplici collaboratori: sono amici.
Sono la mia famiglia interista.

Il tutto nella cornice ansiogena di una partita con un Chievo che risponde perfettamente all’identikit della squadra rompicoglioni:

  • squadra di bassa classifica
  • portiere paratutto (Stefano <3)
  • Sanno già come farci strani scherzi (vero Pellissier?)

Che dire quindi? La paura che la mia prima a San Siro sia una brutto scherzo è tanta, tanta come la mia eccitazione nel poter conoscere anche alcuni di voi di persona all’entrata di studio.

Perché la prima volta non si scorda mai.
Figurarsi se poi le prime volte sono due...

...ohragadavverononfatescherzithx.

La prima volta non si scorda mai

Cari amici di Ranocchiate, oggi condividerò con voi una parte molto importante della mia vita: la mia prima volta.

Ah, il fascino delle prime volte...uno stupore fugace che ci accompagna per tutta la vita...

...no, non sto per raccontarvi della mia prima esperienza sessuale (dispiace), ma della mia prima volta a San Siro.
Quindi si, tutto sommato è anche più eccitante come cosa.

Come quasi tutti voi, amo l’Inter fin da quando sono nato: mi piace pensare che la mia prima parola sia stata “amala”;
sono nato però in Terronia, più precisamente in Calabrifornia, cosa che mi ha sempre fatto rimandare questo dovuto pellegrinaggio ai limiti del religioso.

“Sei piccolo, per un viaggio del genere”
“Un giorno ci andremo”
“Ci andrei, ma non ho un euro”

Solo 3 delle innumerevoli motivazioni che mi hanno/mi sono fornito nel tempo.

Immaginatene tante altre.
Immaginatele ripetute più e più volte.

Ed eccoci qui ai giorni nostri, 13 Maggio 2019: le prime volte te le immagini sempre troppo in grande.

Sessualmente parlando si spera, ad esempio, nella “Belen” del tuo paese natio, così come interisticamente parlando ci si aspetterebbe che dopo 25 anni io veda un Inter-Juve.

Ma Inter-Juve e Belen hanno in comune una cosa per il sottoscritto: sono inaccessibili.

E le mie prime volte in questi giorni, vi dirò, non si fermano nemmeno qui.

Avete presente quando conoscete una persona ma in effetti non l’avete mai conosciuta?
E no, non parlo di voi, cari stalkerizzatori.

Era l’8 dicembre del 2016 quando entravo in contatto con la redazione di Ranocchiate: da lì sono cominciati 2 anni e mezzo di collaborazione, bratellanza, vicinanza e perculate varie.

La prima volta non si scorda mai 2 Ranocchiate

Confronti, condivisioni di insulti, progetti per il presente ed il futuro, senza però mai esserci effettivamente conosciuti di persona.

Ecco la mia seconda “prima volta” quindi: avrò finalmente l’occasione di conoscere dei ragazzi che sono ben più che semplici collaboratori: sono amici.
Sono la mia famiglia interista.

Il tutto nella cornice ansiogena di una partita con un Chievo che risponde perfettamente all’identikit della squadra rompicoglioni:

  • squadra di bassa classifica
  • portiere paratutto (Stefano <3)
  • Sanno già come farci strani scherzi (vero Pellissier?)

Che dire quindi? La paura che la mia prima a San Siro sia una brutto scherzo è tanta, tanta come la mia eccitazione nel poter conoscere anche alcuni di voi di persona all’entrata di studio.

Perché la prima volta non si scorda mai.
Figurarsi se poi le prime volte sono due...

...ohragadavverononfatescherzithx.

Notizie flash

Ultimi articoli

19/09/2021
Inter - Bologna, dieci fifini post-partita

FIECI Io non userò le interviste pre partita per prendere in giro Sinisa Mihajlovic, io non userò le interviste pre partita per prendere in giro Sinisa Mihajlovic, io non userò le interviste pre partita per prendere in giro Sinisa Mihajlovic, io non userò le interviste pre partita per prendere in giro Sinisa Mihajlovic…. NOFE Ciao […]

18/09/2021
Inter - Bologna nel tempo di 6 cornetti e un caffè

Primo tempo 1’ - A ma quindi con queste maglie di di può pure giocare oltre che partecipare a cene di gala? 5’ - EL TO-ROOOOOOOOO MARTINEZZZZZZZZ Ma già quanto si fa amare Fifino Dumfries con queste sgroppatone sulla destra? 10’ - Arna quanto cazzo sei bello però 17’ - Ho visto Handa parare di […]

18/09/2021
Inter - Bologna, il prepartita degli Ex MITT

Scrivo queste righe all’indomani della partita contro il Real Madrid, in un mix di delusione e rassegnazione. Come dice il poeta: Lasciatemi così Come una cosa posata in un angolo E dimenticata Tipo Sensi, lasciato un attimo in un angolo vicino alla bandierina e poi... Quando ti volti a guardarlo però, non lo trovi più […]

17/09/2021
Inter - Real Madrid, il pagellone che punta alla EL

HANDA 7: è difficile giocare 88 minuti sapendo che, comunque vada, al 90esimo verrai infilato da Rodrygo (anche se onestamente in questa partita sarebbe stato ancora più interista un Camavinga 90’ + 5’).Handa, da vero interista qual è, sa già il triste destino e, nonostante tutto, tiene alto il morale della squadra facendo finta di […]

16/09/2021
Inter - Real Madrid, 10 pensieri postpartita

10 - AAAAAH quanto mi mancava questo profumo di caffè e Inter beffata la mattina 9 - E intanto lo Sheriff si gode il suo meritatissimo primato nel girone e io ho ancora più paura di loro di quanta ne avessi prima 8 - Vorrei però ringraziare gli amici del Club Brugge che mi hanno […]

15/09/2021
Inter-Real nel tempo di un pianto

Eccoci qui, cari amici di Ranocchiate.Qui, al solito bivio, quello che decide buona parte della stagione e che, immancabilmente, in pieno stile interista, affrontiamo con la stessa tranquillità d’animo di una gazzella che fugge da uno gnu mutante carnivoro alto venti metri che spara acido dalle corna. Per cui, dicevamo, eccoci qui. A giocare col […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram