24/04/2018

La febbre del sabato sera

Cari amici di Ranocchiate, impazienti?
Io lo sono da domenica sera, quando un uomo nero ha deciso di regalare a questo campionato un finale scoppiettante.

Che bello Koulibaly <3.

Per cui, adesso, ci ritroviamo ad un crocevia importantissimo per il finale di questa stagione: bisogna vincere per mantenere accese le speranze di qualificazione Champions, ma da domenica sera bisogna anche vincere per bloccare la Juve nella corsa scudetto; che figata.

Questo articolo, in teoria, dovrebbe essere un post-partita di Chievo - Inter, quindi facciamo un momento un passo indietro.

Il Chievo, si sa, è quella squadra che sulla carta dovresti riuscire a battere senza troppi problemi, ma che poi nella pratica si trasforma puntualmente in squadra rognosa da affrontare: hanno carattere, quei figli di una Giulietta.

Hanno carattere, si diceva, talmente tanto da entrare in campo ed avere le occasioni più pericolose di tutto il primo tempo, andiamo a riposo sullo 0-0 nel primo tempo, con la sensazione di essere stati graziati: non si gioca bene, sbagliamo troppe giocate.

Poi, però, se Danilo D'Ambrosio decide di fare un assist vincente per un gol, non c'è paura o VAR che tenga e riusciamo a passare in vantaggio.

Segna persino il 2-0 Perisic, su un assist geniale del buon Rafigna.

Ma poi che fai, vinci tranquillamente?
Sarebbe da maleducati!

Stepinski, il giocatore che non ti aspetti (ovviamente se non sei interista) segna il 2-1 e ci regala uno di quei finali di partita che tanto ci piacciono, con i minuti di recupero che sembrano durare 30 minuti.

Per fortuna la partita si conclude però sul 2-1, tutto è bene quel che finisce bene e portiamo a casa i 3 punti come previsto, e fin lì tutto più o meno nella norma.

Poi però, gli dei del calcio hanno deciso di riaccendere la fiamma del campionato assistendo il Napoli in una insperata vittoria al 90° allo Stadium e tutto cambia all'improvviso, perché alla prossima si gioca Inter - Juve.

E quindi torniamo da dove siamo partiti: gli odiati rivali che vengono a giocarsi il campionato in casa nostra come fosse una finale, proprio nell'esatto momento in cui dobbiamo giocare ogni partita al massimo per riuscire a qualificarci alla Champions: finale anche per noi, quindi.

...

che beh, speriamo le vivano davvero entrambe come una finale, così avremmo qualche chance in più di farcela.

Adesso, quindi, rigoroso silenzio scaramantico amici: il calcio è strano, ma per farcela la prima regola è crederci fermamente.

Sabato 28 aprile 2018, ore 20.45, tutti pronti a spingere.

E' il momento di dire la nostra.

 

La febbre del sabato sera

Cari amici di Ranocchiate, impazienti?
Io lo sono da domenica sera, quando un uomo nero ha deciso di regalare a questo campionato un finale scoppiettante.

Che bello Koulibaly <3.

Per cui, adesso, ci ritroviamo ad un crocevia importantissimo per il finale di questa stagione: bisogna vincere per mantenere accese le speranze di qualificazione Champions, ma da domenica sera bisogna anche vincere per bloccare la Juve nella corsa scudetto; che figata.

Questo articolo, in teoria, dovrebbe essere un post-partita di Chievo - Inter, quindi facciamo un momento un passo indietro.

Il Chievo, si sa, è quella squadra che sulla carta dovresti riuscire a battere senza troppi problemi, ma che poi nella pratica si trasforma puntualmente in squadra rognosa da affrontare: hanno carattere, quei figli di una Giulietta.

Hanno carattere, si diceva, talmente tanto da entrare in campo ed avere le occasioni più pericolose di tutto il primo tempo, andiamo a riposo sullo 0-0 nel primo tempo, con la sensazione di essere stati graziati: non si gioca bene, sbagliamo troppe giocate.

Poi, però, se Danilo D'Ambrosio decide di fare un assist vincente per un gol, non c'è paura o VAR che tenga e riusciamo a passare in vantaggio.

Segna persino il 2-0 Perisic, su un assist geniale del buon Rafigna.

Ma poi che fai, vinci tranquillamente?
Sarebbe da maleducati!

Stepinski, il giocatore che non ti aspetti (ovviamente se non sei interista) segna il 2-1 e ci regala uno di quei finali di partita che tanto ci piacciono, con i minuti di recupero che sembrano durare 30 minuti.

Per fortuna la partita si conclude però sul 2-1, tutto è bene quel che finisce bene e portiamo a casa i 3 punti come previsto, e fin lì tutto più o meno nella norma.

Poi però, gli dei del calcio hanno deciso di riaccendere la fiamma del campionato assistendo il Napoli in una insperata vittoria al 90° allo Stadium e tutto cambia all'improvviso, perché alla prossima si gioca Inter - Juve.

E quindi torniamo da dove siamo partiti: gli odiati rivali che vengono a giocarsi il campionato in casa nostra come fosse una finale, proprio nell'esatto momento in cui dobbiamo giocare ogni partita al massimo per riuscire a qualificarci alla Champions: finale anche per noi, quindi.

...

che beh, speriamo le vivano davvero entrambe come una finale, così avremmo qualche chance in più di farcela.

Adesso, quindi, rigoroso silenzio scaramantico amici: il calcio è strano, ma per farcela la prima regola è crederci fermamente.

Sabato 28 aprile 2018, ore 20.45, tutti pronti a spingere.

E' il momento di dire la nostra.

 

Notizie flash

Ultimi articoli

07/05/2022
Inter - Empoli, il pagellone della follia

HANDA/SKRI/DE VRIJ/DIMA 7x4+5-2:3 -H: "Ciao a tutti ragazzi"in coro "Ehi Samir"H: "Avete presente quella volta che ho parato 3 tiri in un minuto contro il Milan e mi avete detto che mi dovevate un favore?"SK: "Si, certo"DE: "E che c'entra adesso?"DI: "Io manco c'ero…"H: "Dima tu sei l'ultimo arrivato quindi il tuo pensiero non conta. […]

18/09/2022
Udinese - Inter, dieci pensieri brutti post - partita

😡 - Ho capito che avremmo perso quando abbiamo segnato dopo quattro minuti su punizione. 😡 - Grazie per questo fine settembre di pausa nazionali, sfottò e replay in loop dei gol presi oggi. 😡 - Non mi posso fidare manco più di Amadeus nella vita per colpa di voi maledetti. 😡 - E quindi il Monza ha vinto […]

18/09/2022
Udinese - Inter nel tempo di un caffè scaduto

PRIMO TEMPO: 0’ - sono quasi sicuro che nella carta dei diritti dell’uomo ci sia un articolo che vieta le partite di domenica alle 12:30 2' - Primo attacco subito: ✅ 4’ - AAAAAAAAAAAAA NICOLINO COME ERIKSEEEEEEN AAAAAAabbiamo segnato su punizione?SERI?E l’ha messa nell’angolino? 13’ - scusate, sappiamo che la partita nel frattempo è andata […]

18/09/2022
Udinese-Inter nel Multiverso della follia

[Questo articolo prende libera ispirazione da uno dei miei prepartita preferiti di tutta la storia di Ranocchiate: Bologna-Inter, il prepartita parallelo del collega e omonimo Andrea. Se non l’avete letto, non ve lo ricordate o semplicemente vi va di esplorare il blog ancora un po’, recuperatelo dopo aver letto questo. O anche prima. O anche […]

14/09/2022
Viktoria Plzen - Inter, il Pagellone della prova generale per l'EL

ONANA 8 – Lunedì Andrès era ad Appiano ad allenarsi, quando mr. Scimo gli comunica che avrebbe giocato titolare. Poco dopo si avvicina Samir e gli fa: “Sai, ti invidio, Andrès”“Non ti preoccupare Samir, tu giocherai in campionato”“Lo so, ma avrei voluto tanto giocare l'Europa League...”“La Champions vuoi dire?”“La Champions è solo un passaggio, Andrès! […]

14/09/2022
Viktoria Plzen - Inter, dieci cigni post - partita

🦢 - Rilassatevi amici, non solo ci siamo guadagnati cinque giorni di serenità ma ci siamo anche evitati battute di dubbio gusto sull’hashtag #ViktoriaInter che mi ha causato svariati incubi 🦢 - Lauti, è inutile che smentisci, noi lo sapevamo già e siamo contentissimi 🥰(P. S. Miccio per il matrimonio l’ho già chiamato io) 🦢 - Best moments della […]

13/09/2022
Viktoria Plzen - Inter nel tempo di un caffè nella natura

0' - Ho fatto una lista delle cose più salutari e sensate che avreste potuto fare piuttosto che guardare questa partita: Fare una passeggiata Studiare Dormire Espatriare Guardare il Tottenham di Stellini e Perry Riconciliarvi con l'ex che vi ha tradito Maratona di Don Matteo Battere la testa contro il muro per un'ora e mezza […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram