12/05/2022

Juventus - Inter, il pagellone del godimento mistico

HANDA ? - Pronti, via e succede un miracolo: È VIVOOOOO
Siamo finalmente riusciti a scoprire il vero motivo del suo calo in questa stagione: non gli andava di parare, s'era scocciato.
D'altronde, siamo bravi tutti adesso a criticarlo mentre prova a governare il suo nuovo superpotere: ma ve li ricordate i bei tempi andati di Rolando, Campagnaro & Friends?
Lì le parava tutte perché attaccavano più spesso.
In fin dei conti, è pur sempre un brate: intanto MINIMO serve una sfida stimolante, poi se c'ha voglia dimostra quello di cui è capace.
Per maggiori informazioni, chiedere all'attacco juventino.
Poi però, quando le cose sembravano andare per il meglio, si rende conto che ci stiamo rilassando un po' troppo: se I film dei supereroi mi hanno insegnato qualcosa, è che sacrificarsi ai fini di una causa più grande è l'unica scelta possibile e rovina una partita da 10 con una disattenzione da 0.
Perché alla fine dei conti, a lui, di essere criticato, non frega veramente un Cuadrado.
Prova ad evitare il sorpasso, ma a quel punto un rimpallo degno delle migliori partite buggate a Fifa lo condanna senza appello.
Il resto? È storia.
Per i nostri psicologi.

DD33 33,33333 - Sorpresa sorpresa: Bastoni non ce la fa a giocare ed è lui a scendere in campo.
Ovviamente sorpresa sorpresa per chi non conosce le capacità sovrannaturali di Danilone, capace di causare misteriosi infortuni nel reparto in cui si trova a giocare.
Tanto per non farsi mancare nulla, costringe anche Skriniar a spostarsi sulla sinistra perché…boh perché si.
Credo sia stato rispetto.
O paura.
Non lo so.
Questa sera, su di lui abbiamo scoperto due verità: gli capita di non essere perfetto (ma molto di Radu) e porta bene quanto un intero campo fatto di quadrifogli, ferri di cavallo e Gastoni Paperoni.

DE VRIJ 10,2554 - Quando il gioco si fa duro, ecco che Marco Materazzi si reincarna nel nostro olandese volante.
Che poi nel suo caso di volante durante l'arco della stagione ci sono stati solo diversi insulti, ma quisquilie.
Forse ora vi chiederete perché proprio Materazzi: beh, è chiaro che dopo una partita del genere le mie facoltà mentali siano compromesse da diversi principi di ictus che sono stati pronti a esplodere per circa 75 ore (la mia durata percepita della partita), ma se proprio devo cercare di giustificare questa minchiata, c'è da dire che ad essere interisti e a pensare ad un difensore decisivo in una finale è chiaro che il mio pensiero vada subito a lui.
Forse non la partita più memorabile della sua carriera, ma certamente un GODOTANTISSIMO sarà passato per la testa a lui, a noi e a tutto il tifo interista su quella simpatica manata di De Ligt.
Ah già, forse mister mille milioni non avrà goduto granché.
Spiaze.

SKRI 10,37x3,4 - Cosa fai se l'amore della tua vita e la persona di cui hai più paura al mondo sono i tuoi compagni di reparto?
Ti sposti quatto quatto sulla fascia sinistra, ovvio.
Quanti ricordi a vederlo lì: Bastoncino era ancora appena nato, frequentava ancora Godin e sulla panchina c'era quel ragazzetto tranquillo di Andonio.
Ecco, i ricordi sono tanti.
Ma mi ero dimenticato che non erano buoni.
C'è da dire che non è passato molto tempo prima di rendersene conto: solitamente domina la difesa e la fascia destra in lungo e in largo, ma sulla sinistra addirittura capita che lo riescano ad aggirare?
CAPITE?!
Si limitava a bullizzare i suoi avversari solo 8 volte su 10!
Un dramma!
Finalmente nel secondo tempo entra Dima e può tornare nel suo tanto amato lato destro, ricomponendo l'equilibrio universale per cui non importa che tu sia Morata, Sandro o Sandra Mondaini.
L'importante è che a passare non ci provi nemmeno.

DON DARMY 999 - Non è mai bello raccontare certe cose, ma meritate di sapere la verità: nemmeno è finita la partita che subito tutti pronti a dire "partita incolore", "fa il compitino", "non una partita impeccabile".
Ignoranti.
Voi non lo sapete, ma il nostro Matteo ha attraversato un periodo di profonda crisi mistica.
Sapete quanto possa essere umiliante vedere scelto un BANALISSIMO Raoul Bova al posto suo per sostituire Terence Hill?
Cioè si chiama anche Matteo, corbezzoli!
Noi di Ranocchiate sapevamo ovviamente tutto e non abbiamo esitato a regalargli uno spazio tutto suo, ma l'onta rimane.
Ora che sapete la verità, vi sentite ancora pronti a puntare il dito contro di lui, considerato che tra l'altro è tornato titolare proprio contro quei peccatori di scoloriti?
Ovviamente no.
Va bene essere ignoranti ed ignorare alcune cose, ma non siate imbecilli imbecillendo.

MBARE 10+50x223^4 - Ok, sono arrivato al nostro bel giocatore preferito: ora devo solo concentrarmi a dovere e trovare il modo di non diventare volgare e non parlare in termini passibili di censura pensando al gol di Pinturicchio sapore che ha insaccato.

Potrei dire che…no, non va bene.
….
Forse…
No, nemmeno.


Vabbè facciamo che vi aggiorno dopo.

BROZO 77x77x100+1345 - SALVATE IL SOLDATO BROZO.
Ho passato interi pagelloni a spiegare l'ignoranza di tutti quelli che lo vedevano sbracciare, sbuffare, lamentarsi e ne deducevano che fosse nervoso.
Ahimé, stasera lo era davvero.
Perché Brozo sembra distaccato, sembra che tutto gli scivoli addosso e che l'unica cosa che gli interessi, appena entrato in campo, sia dare lezioni di calcio e tornare il più presto possibile alle sue amate freccette.
Ma ormai, Brozo è un interista. E da buon interista, quelli lì tirano fuori il peggio da lui.
Ad un certo punto ero convinto che si sarebbe fatto espellere solo per non averceli più davanti: sguardo indemoniato, palla spedita nella stratosfera e una leggibile voglia di sfondare di scappellotti quello strappasorrisi di un Cuadrado (senza un vero motivo, solo perché se lo merita)
Poi però, riesce a tornare in sé.
E da lì, inizia un'altra partita.
La sua partita.

CALHA 10000000 - Hakan "Calhdona Croccantona" Calhanoglu è un calciatore turco che ha deciso di adattare il suo primo anno da interista alla canzone "Enemy".
Tanto per intenderci, quella strautilizzata tra Tiktok e Reels "OOOOOO THE MISERYYYYYY, EVERYBODY WANTS TO BE MY ENEMYYYYY"
(Cosa che per inciso gli ha causato non pochi problemi, considerato che Arturo ha cercato di sfruttare quel sottofondo per realizzare circa 1000 tiktokkate).
Ormai nemico giurato della nuova alleanza rossobianconera, gioca una partita tutta di sacrificio fino al momento clou, quello in cui De Ligt e Bonucci hanno scambiato Lautaro per Brumotti durante la registrazione di uno dei suoi servizi televisivi.
E quindi prende palla (perché bravo Lauti, ti voglio bene, ma i rigori non esiste che li tiri di nuovo), va sul dischetto e la piazza all'incrocio ricordandomi il vecchio adagio gridato da un amico in un campo di calcetto:
"PORTERIIIIIIIIIIIIIII: CHISTA NA PIJJAVI MANCU SI TI JETTAVI 5 MINUTI PRIMA CA PROLUNGAAAAA", che per i meno studiati fra voi si può tradurre in: "Portiere, questa non l'avresti potuta parare nemmeno se ti fossi tuffato con 5 minuti di anticipo servendoti dell'ausilio di una prolunga".
Perché alla nascita, oltre alla infinita tecnica, quando gli hanno chiesto di quanti "attributi" volesse essere dotato, lui ha risposto solo "Si."

PERRY 174973868297 - PERRY, CHE FAI?!
Lascia solo che ti sciolga come fanno le boyband
PERRY, CHE FAI?!
Ti regalerò un Rinnov, sole, cuore, amore e Brozo
Ma se mi guardi con quegli occhi che mi guardano nei miei
Sai che mi perdo, vado sotto (come la Juve in una finale, ndr)
Vado down, down, down, down.
Ok adesso mi ricompongo.

AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
….
Ok, ci sono.
PERRY CHE FAI?!
Hai riscritto da 0 la definizione di "Emotional Rollercoaster": diciamolo, una parte del merito va a Cuadrado e Allegri.
Perché si, eri partito già bene come in qualunque partita quest'anno, ma quando Acciughina ha deciso di schierare Cuadrado terzino, ti sei acceso manco fossi un negozio di fuochi d'artificio.
E ancora era nulla.
Perché quando ci viene fischiato il secondo rigore a favore (capite?! Due rigori a favore contro la Juve io ancora non metabolizzo) prende il pallone, la schiaffa in porta ed è 2-3.
Ma ieri non ti bastava.
Forse perché gli avversari erano proprio loro.
Forse perché vedere Cuadrado in campo ti ha eccitato.
Forse perché il premio "gol della serata" sarebbe comunque andato a Mbare.
E quindi che fai?
LA STOPPI DI DESTRO DA FUORI AREA E LA MANDI ALL'INCROCIO SUL SECONDO PALO DI SINISTRO?!
MA COME DOVE SIAMO?!
MA CI VUOI VEDERE MORTI IN UNA SMORFIA DI GODURIA?!
PERRY, CHE FAI?!
Allegri, dillo che protestavi perché è troppo forte. Altro che pedata.
Noi ti capiamo.
Infine, per non farti mancare nulla, vai ai microfoni facendo sussultare i nostri cuori con una dichiarazione degna della tua brataggine.
E sai cosa? HAI RAGIONE!
Noi invochiamo il tuo RINNOV a qualunque cifra a tua scelta da praticamente tutta la stagione.
Non ho ancora uno stipendio, ma se devolverti quei due spicci che guadagnerò in futuro può aiutarti a rimanere, sono pronto a farlo.
Perché alla fine noi ci amiamo Perry.
E quando l'amore è così bello e grande, deve durare e riecheggiare nell'eternità.

DZEKO 2x5+9x24 - Capisce che sarà una serata bastarda quando Chiellini si guadagna una punizione dai 35 metri tuffandosi come la Cagnotto e rialzandosi con una faccia da schiaffi degna del miglior Barney Stinson (scusa Barney per il paragone indegno).
Sulla sua partita, oggettivamente, c'è veramente poco altro da dire.
Soggettivamente, invece, dico che tutto l'impegno che c'hai messo in stagione ed in partita è racchiuso in quel bacio alla Coppa dopo la premiazione: amore puro.

LAUTI 10 - Co tutti sti animali in gabbia si confonde e, in assenza del Leone Amigo, è lui a finire ingabbiato.
Non c'è praticamente traccia del Toro imbizzarrito delle ultime giornate, almeno fino a che non riceve un preziosissimo pallone dentro l'area e guadagna il rigore salvavita.
Esce dal campo in una delle sue più classiche versioni (il Toro sorpreso e incavolato a morte), ma dimostra la sua evoluzione diventando praticamente un capo ultrà in panchina.
Se questo non è amore, non so cosa lo sia.

FIFI mille milioni - "FARRISSSSSSS"
"Ehi Simo"
"Dobbiamo cambiare qualcosa, qua rischiamo di perdere"
"E chi mettiamo?"
"Io metterei Dima ed il Tucu"
"Dici?"
"Si mister, dobbiamo guadagnare terreno"
"MAAAAAAAAA IO PENSO CHEEEEE….hai ragione. Però forse anche Denzel"
"Togliamo Matteo?"
"Si, non è una partita da bravi ragazzi"
verso la panchina
"DENZEL!"
"Chia ma to, mister?"
"Si, mi dispiace volevo farti riposare ma ho bisogno di te in campo"
"Denzel non ha bisogno di riposare, mister"
"Dai vatti a riscaldare"
"Denzel non ha bisogno di riscaldarsi"
"E allora entra e vai ad arare quella fascia!"
"DENZEL ENTRA E ARA TUTTO"

DIMA 1000 - Alla definizione cambio azzeccato, possiamo trovare la sua foto col megafono nei festeggiamenti di fine partita.
La sua non sarà stata una stagione perfetta, ma quando l'interismo te lo senti dentro fino al midollo e ti stai giocando una finale contro la Juve, ecco che i giocatori come lui possono essere più determinanti di chiunque altro.
Domina la fascia come stesse giocando contro una piccola, in realtà era la Juve in una finale.
Quindi si, più o meno siamo lì.

TUCU 273,15x19 - Vi vedo, professoroni del calcio e del buon costume, pronti a lanciare insufficienze su di lui come se non ci fosse un domani.
Non sarà esattamente una stagione esaltante la sua, ma la freschezza con cui spinge via Cuadrado che cerca di non fargli battere la rimessa facendogli muro, è da applausi a scena aperta.
Da vittoria su tutta la linea.
Da orgasmo incontrollabile.

EL TIKTOKATOR 1000 - OH RAGA MA CI PENSATE A QUANTI TIKTOK E STORIE POSSO FARE ADESSO?!
SIIIIIIIII

AMIGO LEONE 7777777 - "Mister i campioni hanno bisogno di giocare"
"Oh mamma ora dopo Denzel pure tu parli in terza persona?!"
"Dai mister. Dai. Dai. Dai. Dai. Dai. Dai. Dai. Dai."
"ENTRA, MUOVITI"
"Grazie Mister, apro la gabbia e volooooo"

BASTO 10 - Entra senza un apparente perché.
O meglio, solo uno: far soffrire il povero Robin facendogli capire che non può entrare nemmeno con 6 cambi a disposizione.
10 pure a te Sandrino.

SIMO 2X2X2X2X2^22 - Simo, vatti a tatuare la parola "Resilienza" immediatamente.
Perché tu, a differenza di tutte le chicas malas lì fuori, la resilienza l'hai dimostrata ancora una volta sul campo.
Con la scelta dei cambi la nostra storia d'amore non è partita esattamente bene, ma ieri hai dimostrato di aver imparato dagli errori passati.
Secondo trofeo stagionale a casa con tanto di selfie boomeristico con la Coppa in mano e il cuore in gola.
Hai plasmato una squadra sicuramente non perfetta, ma capace di soffrire e rialzarsi talmente bene da averlo trasformato in un hobby (tanto passatempo o meno lo facciamo comunque, tanto vale renderla una vera e propria attitudine a nostro favore).
E ci lasci così, NUDI CON I BRIVIDIIIIIII.
Adesso proviamo a fare il nostro nelle ultime due e vada come vada.
Come ogni brava persona a questo mondo, hai la mia fiducia e amore incondizionato.
P.S: Ieri abbiamo visto Lotito allo stadio, non è che era lì per chiederti il rimborso delle cene con la Lazio, vero?

SUA SANTITÀ ANDREA RANOCCHIA ∞ - Sul 2-4 i telecronisti ci informano dell'illuminazione del Mister: "Inzaghi sta chiedendo consiglio a Ranocchia su come rendere più solida la fase difensiva". Mister, dovevamo arrivare ai supplementari per realizzare che questa era la più sensata fra tutte le mosse? Qualcuno faccia subito un rimpasto di Governo e gli dia subito il Ministero della Difesa. Veloci.

Juventus - Inter, il pagellone del godimento mistico

HANDA ? - Pronti, via e succede un miracolo: È VIVOOOOO
Siamo finalmente riusciti a scoprire il vero motivo del suo calo in questa stagione: non gli andava di parare, s'era scocciato.
D'altronde, siamo bravi tutti adesso a criticarlo mentre prova a governare il suo nuovo superpotere: ma ve li ricordate i bei tempi andati di Rolando, Campagnaro & Friends?
Lì le parava tutte perché attaccavano più spesso.
In fin dei conti, è pur sempre un brate: intanto MINIMO serve una sfida stimolante, poi se c'ha voglia dimostra quello di cui è capace.
Per maggiori informazioni, chiedere all'attacco juventino.
Poi però, quando le cose sembravano andare per il meglio, si rende conto che ci stiamo rilassando un po' troppo: se I film dei supereroi mi hanno insegnato qualcosa, è che sacrificarsi ai fini di una causa più grande è l'unica scelta possibile e rovina una partita da 10 con una disattenzione da 0.
Perché alla fine dei conti, a lui, di essere criticato, non frega veramente un Cuadrado.
Prova ad evitare il sorpasso, ma a quel punto un rimpallo degno delle migliori partite buggate a Fifa lo condanna senza appello.
Il resto? È storia.
Per i nostri psicologi.

DD33 33,33333 - Sorpresa sorpresa: Bastoni non ce la fa a giocare ed è lui a scendere in campo.
Ovviamente sorpresa sorpresa per chi non conosce le capacità sovrannaturali di Danilone, capace di causare misteriosi infortuni nel reparto in cui si trova a giocare.
Tanto per non farsi mancare nulla, costringe anche Skriniar a spostarsi sulla sinistra perché…boh perché si.
Credo sia stato rispetto.
O paura.
Non lo so.
Questa sera, su di lui abbiamo scoperto due verità: gli capita di non essere perfetto (ma molto di Radu) e porta bene quanto un intero campo fatto di quadrifogli, ferri di cavallo e Gastoni Paperoni.

DE VRIJ 10,2554 - Quando il gioco si fa duro, ecco che Marco Materazzi si reincarna nel nostro olandese volante.
Che poi nel suo caso di volante durante l'arco della stagione ci sono stati solo diversi insulti, ma quisquilie.
Forse ora vi chiederete perché proprio Materazzi: beh, è chiaro che dopo una partita del genere le mie facoltà mentali siano compromesse da diversi principi di ictus che sono stati pronti a esplodere per circa 75 ore (la mia durata percepita della partita), ma se proprio devo cercare di giustificare questa minchiata, c'è da dire che ad essere interisti e a pensare ad un difensore decisivo in una finale è chiaro che il mio pensiero vada subito a lui.
Forse non la partita più memorabile della sua carriera, ma certamente un GODOTANTISSIMO sarà passato per la testa a lui, a noi e a tutto il tifo interista su quella simpatica manata di De Ligt.
Ah già, forse mister mille milioni non avrà goduto granché.
Spiaze.

SKRI 10,37x3,4 - Cosa fai se l'amore della tua vita e la persona di cui hai più paura al mondo sono i tuoi compagni di reparto?
Ti sposti quatto quatto sulla fascia sinistra, ovvio.
Quanti ricordi a vederlo lì: Bastoncino era ancora appena nato, frequentava ancora Godin e sulla panchina c'era quel ragazzetto tranquillo di Andonio.
Ecco, i ricordi sono tanti.
Ma mi ero dimenticato che non erano buoni.
C'è da dire che non è passato molto tempo prima di rendersene conto: solitamente domina la difesa e la fascia destra in lungo e in largo, ma sulla sinistra addirittura capita che lo riescano ad aggirare?
CAPITE?!
Si limitava a bullizzare i suoi avversari solo 8 volte su 10!
Un dramma!
Finalmente nel secondo tempo entra Dima e può tornare nel suo tanto amato lato destro, ricomponendo l'equilibrio universale per cui non importa che tu sia Morata, Sandro o Sandra Mondaini.
L'importante è che a passare non ci provi nemmeno.

DON DARMY 999 - Non è mai bello raccontare certe cose, ma meritate di sapere la verità: nemmeno è finita la partita che subito tutti pronti a dire "partita incolore", "fa il compitino", "non una partita impeccabile".
Ignoranti.
Voi non lo sapete, ma il nostro Matteo ha attraversato un periodo di profonda crisi mistica.
Sapete quanto possa essere umiliante vedere scelto un BANALISSIMO Raoul Bova al posto suo per sostituire Terence Hill?
Cioè si chiama anche Matteo, corbezzoli!
Noi di Ranocchiate sapevamo ovviamente tutto e non abbiamo esitato a regalargli uno spazio tutto suo, ma l'onta rimane.
Ora che sapete la verità, vi sentite ancora pronti a puntare il dito contro di lui, considerato che tra l'altro è tornato titolare proprio contro quei peccatori di scoloriti?
Ovviamente no.
Va bene essere ignoranti ed ignorare alcune cose, ma non siate imbecilli imbecillendo.

MBARE 10+50x223^4 - Ok, sono arrivato al nostro bel giocatore preferito: ora devo solo concentrarmi a dovere e trovare il modo di non diventare volgare e non parlare in termini passibili di censura pensando al gol di Pinturicchio sapore che ha insaccato.

Potrei dire che…no, non va bene.
….
Forse…
No, nemmeno.


Vabbè facciamo che vi aggiorno dopo.

BROZO 77x77x100+1345 - SALVATE IL SOLDATO BROZO.
Ho passato interi pagelloni a spiegare l'ignoranza di tutti quelli che lo vedevano sbracciare, sbuffare, lamentarsi e ne deducevano che fosse nervoso.
Ahimé, stasera lo era davvero.
Perché Brozo sembra distaccato, sembra che tutto gli scivoli addosso e che l'unica cosa che gli interessi, appena entrato in campo, sia dare lezioni di calcio e tornare il più presto possibile alle sue amate freccette.
Ma ormai, Brozo è un interista. E da buon interista, quelli lì tirano fuori il peggio da lui.
Ad un certo punto ero convinto che si sarebbe fatto espellere solo per non averceli più davanti: sguardo indemoniato, palla spedita nella stratosfera e una leggibile voglia di sfondare di scappellotti quello strappasorrisi di un Cuadrado (senza un vero motivo, solo perché se lo merita)
Poi però, riesce a tornare in sé.
E da lì, inizia un'altra partita.
La sua partita.

CALHA 10000000 - Hakan "Calhdona Croccantona" Calhanoglu è un calciatore turco che ha deciso di adattare il suo primo anno da interista alla canzone "Enemy".
Tanto per intenderci, quella strautilizzata tra Tiktok e Reels "OOOOOO THE MISERYYYYYY, EVERYBODY WANTS TO BE MY ENEMYYYYY"
(Cosa che per inciso gli ha causato non pochi problemi, considerato che Arturo ha cercato di sfruttare quel sottofondo per realizzare circa 1000 tiktokkate).
Ormai nemico giurato della nuova alleanza rossobianconera, gioca una partita tutta di sacrificio fino al momento clou, quello in cui De Ligt e Bonucci hanno scambiato Lautaro per Brumotti durante la registrazione di uno dei suoi servizi televisivi.
E quindi prende palla (perché bravo Lauti, ti voglio bene, ma i rigori non esiste che li tiri di nuovo), va sul dischetto e la piazza all'incrocio ricordandomi il vecchio adagio gridato da un amico in un campo di calcetto:
"PORTERIIIIIIIIIIIIIII: CHISTA NA PIJJAVI MANCU SI TI JETTAVI 5 MINUTI PRIMA CA PROLUNGAAAAA", che per i meno studiati fra voi si può tradurre in: "Portiere, questa non l'avresti potuta parare nemmeno se ti fossi tuffato con 5 minuti di anticipo servendoti dell'ausilio di una prolunga".
Perché alla nascita, oltre alla infinita tecnica, quando gli hanno chiesto di quanti "attributi" volesse essere dotato, lui ha risposto solo "Si."

PERRY 174973868297 - PERRY, CHE FAI?!
Lascia solo che ti sciolga come fanno le boyband
PERRY, CHE FAI?!
Ti regalerò un Rinnov, sole, cuore, amore e Brozo
Ma se mi guardi con quegli occhi che mi guardano nei miei
Sai che mi perdo, vado sotto (come la Juve in una finale, ndr)
Vado down, down, down, down.
Ok adesso mi ricompongo.

AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
….
Ok, ci sono.
PERRY CHE FAI?!
Hai riscritto da 0 la definizione di "Emotional Rollercoaster": diciamolo, una parte del merito va a Cuadrado e Allegri.
Perché si, eri partito già bene come in qualunque partita quest'anno, ma quando Acciughina ha deciso di schierare Cuadrado terzino, ti sei acceso manco fossi un negozio di fuochi d'artificio.
E ancora era nulla.
Perché quando ci viene fischiato il secondo rigore a favore (capite?! Due rigori a favore contro la Juve io ancora non metabolizzo) prende il pallone, la schiaffa in porta ed è 2-3.
Ma ieri non ti bastava.
Forse perché gli avversari erano proprio loro.
Forse perché vedere Cuadrado in campo ti ha eccitato.
Forse perché il premio "gol della serata" sarebbe comunque andato a Mbare.
E quindi che fai?
LA STOPPI DI DESTRO DA FUORI AREA E LA MANDI ALL'INCROCIO SUL SECONDO PALO DI SINISTRO?!
MA COME DOVE SIAMO?!
MA CI VUOI VEDERE MORTI IN UNA SMORFIA DI GODURIA?!
PERRY, CHE FAI?!
Allegri, dillo che protestavi perché è troppo forte. Altro che pedata.
Noi ti capiamo.
Infine, per non farti mancare nulla, vai ai microfoni facendo sussultare i nostri cuori con una dichiarazione degna della tua brataggine.
E sai cosa? HAI RAGIONE!
Noi invochiamo il tuo RINNOV a qualunque cifra a tua scelta da praticamente tutta la stagione.
Non ho ancora uno stipendio, ma se devolverti quei due spicci che guadagnerò in futuro può aiutarti a rimanere, sono pronto a farlo.
Perché alla fine noi ci amiamo Perry.
E quando l'amore è così bello e grande, deve durare e riecheggiare nell'eternità.

DZEKO 2x5+9x24 - Capisce che sarà una serata bastarda quando Chiellini si guadagna una punizione dai 35 metri tuffandosi come la Cagnotto e rialzandosi con una faccia da schiaffi degna del miglior Barney Stinson (scusa Barney per il paragone indegno).
Sulla sua partita, oggettivamente, c'è veramente poco altro da dire.
Soggettivamente, invece, dico che tutto l'impegno che c'hai messo in stagione ed in partita è racchiuso in quel bacio alla Coppa dopo la premiazione: amore puro.

LAUTI 10 - Co tutti sti animali in gabbia si confonde e, in assenza del Leone Amigo, è lui a finire ingabbiato.
Non c'è praticamente traccia del Toro imbizzarrito delle ultime giornate, almeno fino a che non riceve un preziosissimo pallone dentro l'area e guadagna il rigore salvavita.
Esce dal campo in una delle sue più classiche versioni (il Toro sorpreso e incavolato a morte), ma dimostra la sua evoluzione diventando praticamente un capo ultrà in panchina.
Se questo non è amore, non so cosa lo sia.

FIFI mille milioni - "FARRISSSSSSS"
"Ehi Simo"
"Dobbiamo cambiare qualcosa, qua rischiamo di perdere"
"E chi mettiamo?"
"Io metterei Dima ed il Tucu"
"Dici?"
"Si mister, dobbiamo guadagnare terreno"
"MAAAAAAAAA IO PENSO CHEEEEE….hai ragione. Però forse anche Denzel"
"Togliamo Matteo?"
"Si, non è una partita da bravi ragazzi"
verso la panchina
"DENZEL!"
"Chia ma to, mister?"
"Si, mi dispiace volevo farti riposare ma ho bisogno di te in campo"
"Denzel non ha bisogno di riposare, mister"
"Dai vatti a riscaldare"
"Denzel non ha bisogno di riscaldarsi"
"E allora entra e vai ad arare quella fascia!"
"DENZEL ENTRA E ARA TUTTO"

DIMA 1000 - Alla definizione cambio azzeccato, possiamo trovare la sua foto col megafono nei festeggiamenti di fine partita.
La sua non sarà stata una stagione perfetta, ma quando l'interismo te lo senti dentro fino al midollo e ti stai giocando una finale contro la Juve, ecco che i giocatori come lui possono essere più determinanti di chiunque altro.
Domina la fascia come stesse giocando contro una piccola, in realtà era la Juve in una finale.
Quindi si, più o meno siamo lì.

TUCU 273,15x19 - Vi vedo, professoroni del calcio e del buon costume, pronti a lanciare insufficienze su di lui come se non ci fosse un domani.
Non sarà esattamente una stagione esaltante la sua, ma la freschezza con cui spinge via Cuadrado che cerca di non fargli battere la rimessa facendogli muro, è da applausi a scena aperta.
Da vittoria su tutta la linea.
Da orgasmo incontrollabile.

EL TIKTOKATOR 1000 - OH RAGA MA CI PENSATE A QUANTI TIKTOK E STORIE POSSO FARE ADESSO?!
SIIIIIIIII

AMIGO LEONE 7777777 - "Mister i campioni hanno bisogno di giocare"
"Oh mamma ora dopo Denzel pure tu parli in terza persona?!"
"Dai mister. Dai. Dai. Dai. Dai. Dai. Dai. Dai. Dai."
"ENTRA, MUOVITI"
"Grazie Mister, apro la gabbia e volooooo"

BASTO 10 - Entra senza un apparente perché.
O meglio, solo uno: far soffrire il povero Robin facendogli capire che non può entrare nemmeno con 6 cambi a disposizione.
10 pure a te Sandrino.

SIMO 2X2X2X2X2^22 - Simo, vatti a tatuare la parola "Resilienza" immediatamente.
Perché tu, a differenza di tutte le chicas malas lì fuori, la resilienza l'hai dimostrata ancora una volta sul campo.
Con la scelta dei cambi la nostra storia d'amore non è partita esattamente bene, ma ieri hai dimostrato di aver imparato dagli errori passati.
Secondo trofeo stagionale a casa con tanto di selfie boomeristico con la Coppa in mano e il cuore in gola.
Hai plasmato una squadra sicuramente non perfetta, ma capace di soffrire e rialzarsi talmente bene da averlo trasformato in un hobby (tanto passatempo o meno lo facciamo comunque, tanto vale renderla una vera e propria attitudine a nostro favore).
E ci lasci così, NUDI CON I BRIVIDIIIIIII.
Adesso proviamo a fare il nostro nelle ultime due e vada come vada.
Come ogni brava persona a questo mondo, hai la mia fiducia e amore incondizionato.
P.S: Ieri abbiamo visto Lotito allo stadio, non è che era lì per chiederti il rimborso delle cene con la Lazio, vero?

SUA SANTITÀ ANDREA RANOCCHIA ∞ - Sul 2-4 i telecronisti ci informano dell'illuminazione del Mister: "Inzaghi sta chiedendo consiglio a Ranocchia su come rendere più solida la fase difensiva". Mister, dovevamo arrivare ai supplementari per realizzare che questa era la più sensata fra tutte le mosse? Qualcuno faccia subito un rimpasto di Governo e gli dia subito il Ministero della Difesa. Veloci.

Notizie flash

Ultimi articoli

13/11/2022
Atalanta- Inter nel tempo di un ultimo caffè

Primo tempo 1’ - Palomino alla prima da titolare dell’anno dopo lo stop per il presunto caso di doping. Come gli miglioreremo ulteriormente la giornata? 5' - Dopo due sconfitte di fila, Atalanta in versione Olanda di Cruijff 12' - Ma quindi Bastoni era in mood Barella che si rotola e non si fa nulla […]

13/11/2022
Atalanta - Inter, il prepartita dell'ultima di campionato

Non so se essere più basito dal fatto che quella di oggi sia l'ultima partita dell'anno oppure dal fatto che ormai sia arrivato Natale. Cioè raga qui mancano qualcosa come 40 giorni o poco più e io ho ancora le t-shirt a maniche corte nel cesto del panni da lavare. Voi siete consci del fatto […]

10/11/2022
Inter - Bologna, il Pagellone del ritorno della grande Inter

ONANA 7 – La serata comincia con Musa Barrow (uno dei tanti che sembra avere un conto aperto con noi) che sfiora il gol, poi un tiro di Arna viene respinto con le cosce da Andrè, con un intervento che ricorda il sacrificio di Dambro in un derby di qualche anno fa. La differenza è […]

10/11/2022
Inter - Bologna, dieci ranocchie post-partita

🐸 - Abbiamo fatto 6 a 1 anche all’andata l’anno scorso, non serve giocare il ritorno che tanto sappiamo già come va a finire. 🐸- Ma poi non li potevate dividere sto gol, tipo 3 al Bologna e gli altri tre a Torino contro quelli là porcoilcaz 🐸 - Cose che non pensavo di vedere […]

09/11/2022
Inter - Bologna nel tempo di un caffè

0' - Milan e Roma pareggiano, lAtalanta perde, cosa potrebbe andare male oggi?Ah già, giochiamo noi. PRIMO TEMPO: 1’ - Vi diròVi diròVi diròChe la situa, dopo aver guardato FroggyCosì brutta non é 2' - Bare è già dolorante. Non so più se crederci o no 4' - Quasi gol del Bologna dopo un contropiede. […]

09/11/2022
Inter - Bologna, il prepartita delle speranze finite

Siamo fritti. Finiti. Distrutti. Se per una partita in casa contro il Bologna ci tocca scomodare il signore in copertina, ieri in visita alla Pinetina, significa che la situazione è davvero tragica. Non supereremo la notte. A conferma di quanto sto dicendo, arrivano immagini inedite dalla visita del Vate di ieri al centro di allenamento: […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram