27/10/2022

Inter - Viktoria, il pagellone dell'ADDIOS

ONANA 10 - Vorrei partire da un dettaglio che forse sarà sfuggito a molti: in uno dei rari momenti in cui il Viktoria ha provato ad attaccare ed era al limite dell'area, nel mentre gli avversari giravano palla cercando di trovare un varco, il nostro Andrè ha fatto ben 12 passetti!
Capite?! 12!
E il tutto senza nemmeno subire un tiro!
Non pensavo nemmeno fosse legale poter fare una cosa del genere, ma questa stagione è piena di sorprese.
Ad ogni modo la sua è stata la classica partita da spettatore non pagante, ma il nostro Black Panther, non esattamente il tipo capace di battezzare la palla fuori stando fe...ehm scusate, proverbio sbagliato, dicevo non esattamente il tipo capace di stare con le mani in mano, ha continuato il suo processo di integrazione in Italia: da dietro la porta, per tutta la gara, Cordaz lo ha istruito sulle regole della Scopa, della Briscola e del Tressette.
Per ora non ci siamo, il ragazzo ha sì capito le regole ma ha ancora troppa voglia di vivere per diventare un campione: per dire, non è stato nemmeno capace di recitare a memoria tutte le carte uscite fino a quel momento cioè se non inizi dalle basi purtroppo non ti vedrò mai ai tavoli dei professionisti (che sarebbero i tavoli da bar degli anziani del paese),
però ecco, considerato che a noi serve un portiere e non un giocatore di carte, tutto sommato ci possiamo accontentare di vederlo fare cose rivoluzionare tipo uscire in anticipo quando necessario

SKRINIAR 10 e lode - Tra le scelte più azzeccate di questo 2022 c'è quella di avergli dato la fascia da capitano: cioè dai, quanto è bello con quel pezzo di stoffa attorno al braccio?
L'abito non fa il monaco, ma la fascia mi sa che fa l'interista, ecco.
Da quando la indossa non sbaglia più praticamente una partita, gli avversari si spostano al suo solo ruggito e...si, adesso si mette anche a fare i tunnel agli avversari.
Menzione d'onore con bacio accademico per l'unica volta in cui ha concesso ad un avversario di superarlo, ma solo per poterlo bullizzare con più veemenza.
Ora, io non so di preciso perchè ancora non abbia firmato il rinnovo, ma confido che la cifra dell'eventuale cessione dell'Inter sia interamente devoluta a lui con annesse scuse per il ritardo.
Non cediamo?
Va bene lo stesso, sono sicuro che Zhang saprà trovare anche da un'altra parte un miliardino tutto per lui
Vero Steven?

ACERBI 10 - Era arrivato alla fine del mercato come vice De Vrij a meno del costo delle gallette di Alex Theory: abbiamo quindi lecitamente pensato che avrebbe fatto il sostituto, a voler essere generosi una sorta di 12esimo uomo.
Non potevamo essere più in errore
Stefan con una giocata imprevedibile ha deciso di diventare il vice di sè stesso ed ecco che Francesco Acerbi, colui che se la rideva dopo un mastodontico errore pro Milan, é diventato il perno centrale della nostra difesa.
Così, de botto. Senza senso.
Un po’ come il tiro da lontano che ha fatto nel primo tempo: forse non eccezionale, ma ben eseguito.
Chissà che ne staranno pensando quelli che solo qualche mese fa lo avrebbero inseguito coi forconi e adesso se lo ritrovano titolare di grande affidabilità: le cose sono due.
O siete veri interisti e di conseguenza avete smesso di fare stupidaggini nosense tipo provare a dare un senso logico allo svolgersi degli eventi, oppure siete lì pronti ad aspettare il suo primo errore per dire "EEEEEEE TE LO AVEVO DETTO QUELLO E' VENDUTOOOO UN INFILTRATOOOOOOOO"
Nel secondo caso, annuirei stampandomi addosso un sorriso falso per poi chiudere lì la conversazione in amicizia perchè che ti rispondo dai.

BASTONI 10 - É una di quelle partite: una di quelle in cui l’avversario raramente riesce ad avanzare verso la nostra area.
Di conseguenza, una di quelle in cui si dimentica di essere un difensore centrale e decide di trasformarsi in esterno di fascia, servendo anche l’assist per l’1 a 0.
Tanto ormai in questa squadra ognuno fa un po’ il ruolo che gli pare, rendendoci il sogno proibito di Allegri che sogna di approdare sulla nostra panchina per poter schierare Onana esterno d’attacco e Calha in porta.
Massimilià, ovviamente si fa per dire eh, perchè la verità è che non sei il mio tipo.
Sono più un tipo da Farris, ecco.

DUM DUM 10 - Ultimamente non é esattamente lucido.
E con “non esattamente lucido” intendo che me lo immagino rientrare in casa passando dalla finestra per intenderci.
“Ah ma quindi lo critichi?!”
No, ci mancherebbe. Ci tengo a vivere, innanzitutto.
Poi il punto é che lucido o meno ara comunque qualunque cosa gli capiti a tiro, persino uno sfortunatissimo ed incolpevole pallone, morto eroicamente sotto i colpi letali dei suoi tacchetti, quindi alla fine se comunque vinciamo e gli altri segnano a me va benissimo così

MBARE 10 - All’inizio l’Inter fatica?
Nessun problema, Bare usa la tecnica della moltiplicazione del corpo e inizia a sviluppare azioni con i suoi cloni da qualunque zona del campo: quando l’Inter passa in vantaggio ed entra in controllo della partita, si concede con serenità di tornare alla depressione derivante dal fatto di non giocare più con Brozo da più di un mese.
Che poi vabbè, stiamo parlando di Mbare: la sua depressione è l'equivalente della mia voglia di vivere mista ad ottimismo verso la vita, ecco.
Sai che fai Nico?
Presentati alle trattative del rinnovo per il contratto di Skri Skri ed allega al suo contratto il tuo con scritto Scadenza contrattuale: no.
Se qualcuno ha qualcosa in contrario, non esitare a contattarmi perchè giuro che li prendo per sfinimento.
Un po' come fai tu in campo coi tuoi avversari.

CALHA 10 - A proposito dell’assenza di Brozo, é ammirabile il suo tentativo di non far sentire l’assenza del nostro Marcelo a suon di coccodrilli, regie impeccabili ed una costanza di rendimento ineccepibile.
Ad ogni modo oggi lascia la scena ad altri, lui si accontenta di fare giusto un lancio di 50 metri così, tanto per gradire.

MKHITRENO 10 - CIUFF CIUFF MODERFOCKERSSSSSS
Enrico, che dirti: GRAZIE.
Prima ci hai regalato una vittoria allo scadere su cui non avrebbe puntato nemmeno il più ottimista fra noi e poi, non pago, ci hai fatto il prezioso dono della speranza sbloccando una partita che aveva tutte le sembianze di una crisi di nervi
Se l’Armenia é popolata da persone preziose ed utili quanto te, la metto in cima alla lista dei posti da visitare nel 2023.
Oggi però per colpa tua è stata una giornata non molto produttiva: sono stato mandato a quel paese da 5 persone diverse solo perchè ogni volta che provavano a comunicare con me rispondevo cantando MKHITARYAN E' ARRIVATO L'ARMENO CHE VA COME UN TRENO.
Permalosetti, lo so.
Soprattutto mia madre, che mi ha detto di farmi una vita e non pensare solo al calcio.
Ovviamente le ho risposto QUANDO VA SULLA FASCIA IL TERZINO LO SFASCIA.

DIMARCO 10 - La leggenda narra che la carriera di Dima fosse in crisi fino a che Brozo, passato per caso da Appiano per recuperare il suo set preferito di freccette, non ha cambiato la sua vita con una semplice frase: “controlla armadietto di Ivan, qualcosa puzza”.
É lì che é arrivata la svolta: Fede ha trovato il sacro paio di calzettoni di Ivan utilizzato durante la scorsa stagione, con annesso sudore portafortuna.
Da quel momento tutto é cambiato: per maggiori informazioni chiedere ad Havel e Hejda, che giravano armati di autovelox in mano convinti che Dimarco fosse la marca di un ciclomotore molto potente.
Certo, la fase difensiva ha ancora bisogno di una revisione, ma a noi quel brivido felino di possibilità di soffrire malamente piace pure, quindi va bene così.
Diventa l'MVP incontrastato della serata quando decide di annichilire gli amici catalani nel postpartita: come direbbero Cassano e Carl Brave, Chapeau.

LAUTI 10 - Ah Bare oggi non segna?
Allora non segno nemmeno io, ecco.

DZEKO 10+10 - Quando lo scorso anno é arrivato al costo di un Ape in centro a Milano, si pensava che fosse stato scelto per lo stesso motivo per cui ogni volta che da universitario andavo a fare la spesa, compravo 2/3 risotti pronti: costavano poco, mi coprivo un paio di pasti ed anche se non posso dire fossero buoni, “facevano il loro”.
65 presenze, 23 gol e 13 assist dopo mi sento di dire che tu non sei un misero risotto pronto sottocosto, Edin: tu sei un pacco da 10 di ottime pizze surgelate in offerta.
Che tradotto in termini profani sarebbe una cosa del tipo: senti ma tu ti ritiri fra 10 anni, vero?

TUCU 10 - É tornato dall’infortunio fisicamente, ma non mentalmente.
Si é alzato dalla panchina con lo stesso mood di Xavi stamattina: scazzato e scocciato.
Poi dai, avete visto quanto gli stava bene il ciuffo? Era un peccato rovinarlo sudando.
Serve l’assist del definitivo 4-0 a Lukaku, ma solo perché ha potuto farlo da fermo.
Ora, a questo punto della lettura potrebbe sembrarvi che io lo stia odiando in questo momento.
E per carità, è vero.
Ma da chi aspetta ancora con fiducia l'esplosione di Ricky Alvarez, cosa vi aspettate? Coerenza e logicità?
Suvvia.
Sto solo fremendo dalla voglia di vederlo saltare tutti per poi segnare in pallonetto come tutti.

ASLLANI ammetto di non aver seguito granchè la tua partita, ma nel dubbio 10

GOSENS 10 - Se nella vita pensate di soffrire, pensate cosa é costretto a sopportare quest’uomo: arrivato dall’Atalanta con grandi speranze, si é ritrovato a fare il valletto di Perry.
E ci sta eh, Perry lo scorso anno aveva raggiunto un livello di prestazioni paragonabile alla santità calcistica.
Perry se ne va? Dima prende il suo posto.
Segni un gol decisivo per la qualificazione Champions, che potrebbe scacciare tutti i fantasmi che ti aleggiano intorno? Ok, ma andiamoci piano perchè sennò poi capito, ecco...chiaro no?
Hai una buona occasione per segnare? Correa gli frega la palla manco fosse un avversario.
Onestamente, se ci odiasse non mi stupirebbe.

GAGLIA 10 - Bravi tutti a fare i fenomeni a centrocampo, ma solo perché lui ha deciso di dare spazio agli altri
Non dimenticatelo.

ROM 10 - Entra, segna e bacia subito la maglia. Che je devi dì?
In questo periodo ci sei mancato e ti abbiamo pensato tanto: vorrei dirti che ci dovremmo prendere il nostro tempo per ricreare una nostra naturalezza, ma a giudicare dalla reazione dei tifosi di ieri direi che possiamo provare ad andare avanti.
Forse ti dico una sola cosa: se ti chiamano dall’Inghilterra NON RISPONDERE

SCIMONE FARRIS 10 - Dopo Gogeta e Vegeth, ecco comparire la mia nuova fusione preferita: sboccata a bordocampo come un oste a fine turno, efficace nella gestione della partita e dei cambi, compassato è compito nelle interviste postpartita.
Io la butto lì: se mai con Limone dovesse andar male, come alternativa propongo il trio Farris-Stellini-Vecchi per conquistare il triplete prima ed il mondo poi.
Detto ciò se qualcuno può contattarmi in privato per riferirmi ciò che diceva all'inizio della partita e che in diretta televisiva non poteva essere riportato gliene sarò grato a vita.

Inter - Viktoria, il pagellone dell'ADDIOS

ONANA 10 - Vorrei partire da un dettaglio che forse sarà sfuggito a molti: in uno dei rari momenti in cui il Viktoria ha provato ad attaccare ed era al limite dell'area, nel mentre gli avversari giravano palla cercando di trovare un varco, il nostro Andrè ha fatto ben 12 passetti!
Capite?! 12!
E il tutto senza nemmeno subire un tiro!
Non pensavo nemmeno fosse legale poter fare una cosa del genere, ma questa stagione è piena di sorprese.
Ad ogni modo la sua è stata la classica partita da spettatore non pagante, ma il nostro Black Panther, non esattamente il tipo capace di battezzare la palla fuori stando fe...ehm scusate, proverbio sbagliato, dicevo non esattamente il tipo capace di stare con le mani in mano, ha continuato il suo processo di integrazione in Italia: da dietro la porta, per tutta la gara, Cordaz lo ha istruito sulle regole della Scopa, della Briscola e del Tressette.
Per ora non ci siamo, il ragazzo ha sì capito le regole ma ha ancora troppa voglia di vivere per diventare un campione: per dire, non è stato nemmeno capace di recitare a memoria tutte le carte uscite fino a quel momento cioè se non inizi dalle basi purtroppo non ti vedrò mai ai tavoli dei professionisti (che sarebbero i tavoli da bar degli anziani del paese),
però ecco, considerato che a noi serve un portiere e non un giocatore di carte, tutto sommato ci possiamo accontentare di vederlo fare cose rivoluzionare tipo uscire in anticipo quando necessario

SKRINIAR 10 e lode - Tra le scelte più azzeccate di questo 2022 c'è quella di avergli dato la fascia da capitano: cioè dai, quanto è bello con quel pezzo di stoffa attorno al braccio?
L'abito non fa il monaco, ma la fascia mi sa che fa l'interista, ecco.
Da quando la indossa non sbaglia più praticamente una partita, gli avversari si spostano al suo solo ruggito e...si, adesso si mette anche a fare i tunnel agli avversari.
Menzione d'onore con bacio accademico per l'unica volta in cui ha concesso ad un avversario di superarlo, ma solo per poterlo bullizzare con più veemenza.
Ora, io non so di preciso perchè ancora non abbia firmato il rinnovo, ma confido che la cifra dell'eventuale cessione dell'Inter sia interamente devoluta a lui con annesse scuse per il ritardo.
Non cediamo?
Va bene lo stesso, sono sicuro che Zhang saprà trovare anche da un'altra parte un miliardino tutto per lui
Vero Steven?

ACERBI 10 - Era arrivato alla fine del mercato come vice De Vrij a meno del costo delle gallette di Alex Theory: abbiamo quindi lecitamente pensato che avrebbe fatto il sostituto, a voler essere generosi una sorta di 12esimo uomo.
Non potevamo essere più in errore
Stefan con una giocata imprevedibile ha deciso di diventare il vice di sè stesso ed ecco che Francesco Acerbi, colui che se la rideva dopo un mastodontico errore pro Milan, é diventato il perno centrale della nostra difesa.
Così, de botto. Senza senso.
Un po’ come il tiro da lontano che ha fatto nel primo tempo: forse non eccezionale, ma ben eseguito.
Chissà che ne staranno pensando quelli che solo qualche mese fa lo avrebbero inseguito coi forconi e adesso se lo ritrovano titolare di grande affidabilità: le cose sono due.
O siete veri interisti e di conseguenza avete smesso di fare stupidaggini nosense tipo provare a dare un senso logico allo svolgersi degli eventi, oppure siete lì pronti ad aspettare il suo primo errore per dire "EEEEEEE TE LO AVEVO DETTO QUELLO E' VENDUTOOOO UN INFILTRATOOOOOOOO"
Nel secondo caso, annuirei stampandomi addosso un sorriso falso per poi chiudere lì la conversazione in amicizia perchè che ti rispondo dai.

BASTONI 10 - É una di quelle partite: una di quelle in cui l’avversario raramente riesce ad avanzare verso la nostra area.
Di conseguenza, una di quelle in cui si dimentica di essere un difensore centrale e decide di trasformarsi in esterno di fascia, servendo anche l’assist per l’1 a 0.
Tanto ormai in questa squadra ognuno fa un po’ il ruolo che gli pare, rendendoci il sogno proibito di Allegri che sogna di approdare sulla nostra panchina per poter schierare Onana esterno d’attacco e Calha in porta.
Massimilià, ovviamente si fa per dire eh, perchè la verità è che non sei il mio tipo.
Sono più un tipo da Farris, ecco.

DUM DUM 10 - Ultimamente non é esattamente lucido.
E con “non esattamente lucido” intendo che me lo immagino rientrare in casa passando dalla finestra per intenderci.
“Ah ma quindi lo critichi?!”
No, ci mancherebbe. Ci tengo a vivere, innanzitutto.
Poi il punto é che lucido o meno ara comunque qualunque cosa gli capiti a tiro, persino uno sfortunatissimo ed incolpevole pallone, morto eroicamente sotto i colpi letali dei suoi tacchetti, quindi alla fine se comunque vinciamo e gli altri segnano a me va benissimo così

MBARE 10 - All’inizio l’Inter fatica?
Nessun problema, Bare usa la tecnica della moltiplicazione del corpo e inizia a sviluppare azioni con i suoi cloni da qualunque zona del campo: quando l’Inter passa in vantaggio ed entra in controllo della partita, si concede con serenità di tornare alla depressione derivante dal fatto di non giocare più con Brozo da più di un mese.
Che poi vabbè, stiamo parlando di Mbare: la sua depressione è l'equivalente della mia voglia di vivere mista ad ottimismo verso la vita, ecco.
Sai che fai Nico?
Presentati alle trattative del rinnovo per il contratto di Skri Skri ed allega al suo contratto il tuo con scritto Scadenza contrattuale: no.
Se qualcuno ha qualcosa in contrario, non esitare a contattarmi perchè giuro che li prendo per sfinimento.
Un po' come fai tu in campo coi tuoi avversari.

CALHA 10 - A proposito dell’assenza di Brozo, é ammirabile il suo tentativo di non far sentire l’assenza del nostro Marcelo a suon di coccodrilli, regie impeccabili ed una costanza di rendimento ineccepibile.
Ad ogni modo oggi lascia la scena ad altri, lui si accontenta di fare giusto un lancio di 50 metri così, tanto per gradire.

MKHITRENO 10 - CIUFF CIUFF MODERFOCKERSSSSSS
Enrico, che dirti: GRAZIE.
Prima ci hai regalato una vittoria allo scadere su cui non avrebbe puntato nemmeno il più ottimista fra noi e poi, non pago, ci hai fatto il prezioso dono della speranza sbloccando una partita che aveva tutte le sembianze di una crisi di nervi
Se l’Armenia é popolata da persone preziose ed utili quanto te, la metto in cima alla lista dei posti da visitare nel 2023.
Oggi però per colpa tua è stata una giornata non molto produttiva: sono stato mandato a quel paese da 5 persone diverse solo perchè ogni volta che provavano a comunicare con me rispondevo cantando MKHITARYAN E' ARRIVATO L'ARMENO CHE VA COME UN TRENO.
Permalosetti, lo so.
Soprattutto mia madre, che mi ha detto di farmi una vita e non pensare solo al calcio.
Ovviamente le ho risposto QUANDO VA SULLA FASCIA IL TERZINO LO SFASCIA.

DIMARCO 10 - La leggenda narra che la carriera di Dima fosse in crisi fino a che Brozo, passato per caso da Appiano per recuperare il suo set preferito di freccette, non ha cambiato la sua vita con una semplice frase: “controlla armadietto di Ivan, qualcosa puzza”.
É lì che é arrivata la svolta: Fede ha trovato il sacro paio di calzettoni di Ivan utilizzato durante la scorsa stagione, con annesso sudore portafortuna.
Da quel momento tutto é cambiato: per maggiori informazioni chiedere ad Havel e Hejda, che giravano armati di autovelox in mano convinti che Dimarco fosse la marca di un ciclomotore molto potente.
Certo, la fase difensiva ha ancora bisogno di una revisione, ma a noi quel brivido felino di possibilità di soffrire malamente piace pure, quindi va bene così.
Diventa l'MVP incontrastato della serata quando decide di annichilire gli amici catalani nel postpartita: come direbbero Cassano e Carl Brave, Chapeau.

LAUTI 10 - Ah Bare oggi non segna?
Allora non segno nemmeno io, ecco.

DZEKO 10+10 - Quando lo scorso anno é arrivato al costo di un Ape in centro a Milano, si pensava che fosse stato scelto per lo stesso motivo per cui ogni volta che da universitario andavo a fare la spesa, compravo 2/3 risotti pronti: costavano poco, mi coprivo un paio di pasti ed anche se non posso dire fossero buoni, “facevano il loro”.
65 presenze, 23 gol e 13 assist dopo mi sento di dire che tu non sei un misero risotto pronto sottocosto, Edin: tu sei un pacco da 10 di ottime pizze surgelate in offerta.
Che tradotto in termini profani sarebbe una cosa del tipo: senti ma tu ti ritiri fra 10 anni, vero?

TUCU 10 - É tornato dall’infortunio fisicamente, ma non mentalmente.
Si é alzato dalla panchina con lo stesso mood di Xavi stamattina: scazzato e scocciato.
Poi dai, avete visto quanto gli stava bene il ciuffo? Era un peccato rovinarlo sudando.
Serve l’assist del definitivo 4-0 a Lukaku, ma solo perché ha potuto farlo da fermo.
Ora, a questo punto della lettura potrebbe sembrarvi che io lo stia odiando in questo momento.
E per carità, è vero.
Ma da chi aspetta ancora con fiducia l'esplosione di Ricky Alvarez, cosa vi aspettate? Coerenza e logicità?
Suvvia.
Sto solo fremendo dalla voglia di vederlo saltare tutti per poi segnare in pallonetto come tutti.

ASLLANI ammetto di non aver seguito granchè la tua partita, ma nel dubbio 10

GOSENS 10 - Se nella vita pensate di soffrire, pensate cosa é costretto a sopportare quest’uomo: arrivato dall’Atalanta con grandi speranze, si é ritrovato a fare il valletto di Perry.
E ci sta eh, Perry lo scorso anno aveva raggiunto un livello di prestazioni paragonabile alla santità calcistica.
Perry se ne va? Dima prende il suo posto.
Segni un gol decisivo per la qualificazione Champions, che potrebbe scacciare tutti i fantasmi che ti aleggiano intorno? Ok, ma andiamoci piano perchè sennò poi capito, ecco...chiaro no?
Hai una buona occasione per segnare? Correa gli frega la palla manco fosse un avversario.
Onestamente, se ci odiasse non mi stupirebbe.

GAGLIA 10 - Bravi tutti a fare i fenomeni a centrocampo, ma solo perché lui ha deciso di dare spazio agli altri
Non dimenticatelo.

ROM 10 - Entra, segna e bacia subito la maglia. Che je devi dì?
In questo periodo ci sei mancato e ti abbiamo pensato tanto: vorrei dirti che ci dovremmo prendere il nostro tempo per ricreare una nostra naturalezza, ma a giudicare dalla reazione dei tifosi di ieri direi che possiamo provare ad andare avanti.
Forse ti dico una sola cosa: se ti chiamano dall’Inghilterra NON RISPONDERE

SCIMONE FARRIS 10 - Dopo Gogeta e Vegeth, ecco comparire la mia nuova fusione preferita: sboccata a bordocampo come un oste a fine turno, efficace nella gestione della partita e dei cambi, compassato è compito nelle interviste postpartita.
Io la butto lì: se mai con Limone dovesse andar male, come alternativa propongo il trio Farris-Stellini-Vecchi per conquistare il triplete prima ed il mondo poi.
Detto ciò se qualcuno può contattarmi in privato per riferirmi ciò che diceva all'inizio della partita e che in diretta televisiva non poteva essere riportato gliene sarò grato a vita.

Notizie flash

Ultimi articoli

13/11/2022
Atalanta- Inter nel tempo di un ultimo caffè

Primo tempo 1’ - Palomino alla prima da titolare dell’anno dopo lo stop per il presunto caso di doping. Come gli miglioreremo ulteriormente la giornata? 5' - Dopo due sconfitte di fila, Atalanta in versione Olanda di Cruijff 12' - Ma quindi Bastoni era in mood Barella che si rotola e non si fa nulla […]

13/11/2022
Atalanta - Inter, il prepartita dell'ultima di campionato

Non so se essere più basito dal fatto che quella di oggi sia l'ultima partita dell'anno oppure dal fatto che ormai sia arrivato Natale. Cioè raga qui mancano qualcosa come 40 giorni o poco più e io ho ancora le t-shirt a maniche corte nel cesto del panni da lavare. Voi siete consci del fatto […]

10/11/2022
Inter - Bologna, il Pagellone del ritorno della grande Inter

ONANA 7 – La serata comincia con Musa Barrow (uno dei tanti che sembra avere un conto aperto con noi) che sfiora il gol, poi un tiro di Arna viene respinto con le cosce da Andrè, con un intervento che ricorda il sacrificio di Dambro in un derby di qualche anno fa. La differenza è […]

10/11/2022
Inter - Bologna, dieci ranocchie post-partita

🐸 - Abbiamo fatto 6 a 1 anche all’andata l’anno scorso, non serve giocare il ritorno che tanto sappiamo già come va a finire. 🐸- Ma poi non li potevate dividere sto gol, tipo 3 al Bologna e gli altri tre a Torino contro quelli là porcoilcaz 🐸 - Cose che non pensavo di vedere […]

09/11/2022
Inter - Bologna nel tempo di un caffè

0' - Milan e Roma pareggiano, lAtalanta perde, cosa potrebbe andare male oggi?Ah già, giochiamo noi. PRIMO TEMPO: 1’ - Vi diròVi diròVi diròChe la situa, dopo aver guardato FroggyCosì brutta non é 2' - Bare è già dolorante. Non so più se crederci o no 4' - Quasi gol del Bologna dopo un contropiede. […]

09/11/2022
Inter - Bologna, il prepartita delle speranze finite

Siamo fritti. Finiti. Distrutti. Se per una partita in casa contro il Bologna ci tocca scomodare il signore in copertina, ieri in visita alla Pinetina, significa che la situazione è davvero tragica. Non supereremo la notte. A conferma di quanto sto dicendo, arrivano immagini inedite dalla visita del Vate di ieri al centro di allenamento: […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram