Inter - Spezia nel tempo di un caffè allo squaquaraus

ORE 17.30. Si sparge la voce che Sandrino Bastoncino sia rimasto vittima nella notte della sindorme di Montezuma, o gastroenterite acuta, insomma squaquaraus in termini strettamente tecnici.
Genitore 1 Stefan è rimasto a casa ad assisterlo amorevolmente, mentre Genitore 2 Skri si è dovuto sobbarcare il compito di guidare la difesa. Ai suoi lati Dima e The Immortal DD33. Fifino prende il posto di Don Matteo.
A centrocampo Barellino lascia spazio ad RG5, nella speranza che si rinnovi il suo livore contro le squadre liguri.
Nello Spezia ritroviamo il buon Thiago a guidare la squadra, con Salcedo e Manaj in avanti a terrorizzarci ed una pletora di sconosciuti MITT tra cui Kiwior, che pare contenga tanta vitamina C.


PRIMO TEMPO


1’ – Ad un primo sguardo, pare che la tattica dello Spezia sia quella di piazzare il bus davanti alla propria porta e cambiarne la posizione solo alla fine del primo tempo.

4’ – Nuovo schema su punizione dalla trequarti: Da Calha a Dimarco, e poi all’indietro verso Samir. Si prospetta un avvio spumegiante.


9’ - El Tuculontra manda malamente a lato dal limite, Brozo sbraccia e sbuffa cercando l’approvazione di Bare, ma Nicolino non c’è. BARE DOVE SEEEI?


13’ – RG5 sbraccia contro Gyasi, Brozo lo guarda con commiserazione. NON SEI BARE! E poi scoppia a piangere.

21’ - Un improvviso risveglio dopo un periodo sonnolento porta Calha ad impostare un’azione d’attacco in velocità, ma il pullman resiste. Continuando così per metà secondo tempo dovremmo arrivare al primo tiro in porta.


26’ - Fifino to Lautaro: a lato di poco. Segnali di risveglio.


29’ - Triangolazione Fifino - Calha - Fifino con sinistro di DUMDUM e parata plastica di Provedel!

33’ - Tacco di Dima per Perry con cross in mezzo ma Fifino corre dalla parte sbagliata e l’azione sfuma. Ci mancano 2 cent per arrivare a un euro e la BCE non li vuole coniare più. Maledette banche centrali!


36’ - GOOOOOLLLL!!! DI NUOVO LA LEGGE DI RG5: ASSE DD33 – LAUTI – GAGLIA, CHE SI INSERISCE ALLA PERFEZIONE E PUNISCE LA SUA EX SQUADRA CON UNA BOTTA AL VOLO SUL SECONDO PALO!
Un giorno ci spiegherà cosa gli hanno fatto i liguri, ma per il momento va benissimo così! INTER SPEZIA 1 a 0!


41’ - EL TUCULONTRA fa tutto bene ma il tiro viene deviato all’ultimo momento da Vitamina C Kiwior! Porco di quell’integratore!


45’ - Angolo dalla sinistra e colpo di testa imperioso di tale Amian con Samir che para di riflesso! San Samir is back!
Il primo tempo si chiude con tanta apprensione.

SECONDO TEMPO

5’-  Tentativo di catapulta infernale con rimessa lunghissima di Perry che crea diversi problemi alla difesa ligure, sugli sviluppi El Tuculontra si mette in proprio e cerca di spaccare la traversa! Ovviamente rimbalza al di qua della linea.

9’ - E’ il turno del Gran Visir di tutte le Turchie, che riprende una respinta della difesa e scaglia una mina da fuori area: purtroppo addosso a Provedel che respinge rischiando di rompersi qualche osso. Io mi sarei scansato.

13’  - Tiro di Lauti appena entrato in area e Vitamina C la prende con la mano. È RIGORE!
Va Lauti.
Ansia ansissima fortissimamente ansia. Perchè non il Gran Turco, perchè?
GOOLLLL! E’ 2 a 0, PALLA DI QUA, PROVEDEL DI LA’.
Ora HALMA! HALMA! Non vorrete tentare la goleada!

15’ - Calha combina con Lauti ed entra da solo in area, Provedel respinge e Fifino s’impapina davanti alla porta e liscia clamorosamente! Ma è stato solo per evitare la goleada, l’ha fatto per il nostro bene.

20’ – Calha corre come un forsennato. Ma che ti facevano al di là del Naviglio?

23’ – Ritorna Sensi al posto di Calha. Non sono commosso, mi è entrato uno psoas nell’occhio.

26’ – Dima to Perry dalla bandierina, stacco di testa: alta di un Sensi.

29’ – Cambia l’attacco con gli ingressi di Dzeko e Alexini Lamborghini. Evitiamo l’incidente diplomatico con il Cile.

33’ – Lo Spezia si affaccia per la prima volta nella nostra metà campo nella ripresa. E’ una sfida tra i crossatori liguri e DD33, dalla quale The Immortal esce vincitore.

37’ – Thiagone in panchina si sgola con i suoi, povero cucciolo, viene voglia di dargli una Benagol. Scusaci Thiagone, ma contro RG5 il giustiziere ligure non c’è molto da fare. A smentirmi arriva Manaj che dal nulla impegna Handa dalla distanza.

40’ – Di nuovo Gyasi a fare sporcare i guantoni di Samir. A regazzì, guarda che chiamo Alexini!

41’ – E come infatti Lamborghini in spaccata costringe Provedel a fare gli straordinari. Ma era solo un avvertimento a Gyasi.

43’ – Non vedevo fischiare un controfallo dal ’91.

45+1' - Provedel para su Vidal, che nel frattempo era entrato mentre mi ero messo a preparare la cena.
Finisce due minuti dopo.

ALLA LEGGE DI RG5 NON SI SFUGGE: INTER 2 SPEZIA 0!

Inter - Spezia nel tempo di un caffè allo squaquaraus

ORE 17.30. Si sparge la voce che Sandrino Bastoncino sia rimasto vittima nella notte della sindorme di Montezuma, o gastroenterite acuta, insomma squaquaraus in termini strettamente tecnici.
Genitore 1 Stefan è rimasto a casa ad assisterlo amorevolmente, mentre Genitore 2 Skri si è dovuto sobbarcare il compito di guidare la difesa. Ai suoi lati Dima e The Immortal DD33. Fifino prende il posto di Don Matteo.
A centrocampo Barellino lascia spazio ad RG5, nella speranza che si rinnovi il suo livore contro le squadre liguri.
Nello Spezia ritroviamo il buon Thiago a guidare la squadra, con Salcedo e Manaj in avanti a terrorizzarci ed una pletora di sconosciuti MITT tra cui Kiwior, che pare contenga tanta vitamina C.


PRIMO TEMPO


1’ – Ad un primo sguardo, pare che la tattica dello Spezia sia quella di piazzare il bus davanti alla propria porta e cambiarne la posizione solo alla fine del primo tempo.

4’ – Nuovo schema su punizione dalla trequarti: Da Calha a Dimarco, e poi all’indietro verso Samir. Si prospetta un avvio spumegiante.


9’ - El Tuculontra manda malamente a lato dal limite, Brozo sbraccia e sbuffa cercando l’approvazione di Bare, ma Nicolino non c’è. BARE DOVE SEEEI?


13’ – RG5 sbraccia contro Gyasi, Brozo lo guarda con commiserazione. NON SEI BARE! E poi scoppia a piangere.

21’ - Un improvviso risveglio dopo un periodo sonnolento porta Calha ad impostare un’azione d’attacco in velocità, ma il pullman resiste. Continuando così per metà secondo tempo dovremmo arrivare al primo tiro in porta.


26’ - Fifino to Lautaro: a lato di poco. Segnali di risveglio.


29’ - Triangolazione Fifino - Calha - Fifino con sinistro di DUMDUM e parata plastica di Provedel!

33’ - Tacco di Dima per Perry con cross in mezzo ma Fifino corre dalla parte sbagliata e l’azione sfuma. Ci mancano 2 cent per arrivare a un euro e la BCE non li vuole coniare più. Maledette banche centrali!


36’ - GOOOOOLLLL!!! DI NUOVO LA LEGGE DI RG5: ASSE DD33 – LAUTI – GAGLIA, CHE SI INSERISCE ALLA PERFEZIONE E PUNISCE LA SUA EX SQUADRA CON UNA BOTTA AL VOLO SUL SECONDO PALO!
Un giorno ci spiegherà cosa gli hanno fatto i liguri, ma per il momento va benissimo così! INTER SPEZIA 1 a 0!


41’ - EL TUCULONTRA fa tutto bene ma il tiro viene deviato all’ultimo momento da Vitamina C Kiwior! Porco di quell’integratore!


45’ - Angolo dalla sinistra e colpo di testa imperioso di tale Amian con Samir che para di riflesso! San Samir is back!
Il primo tempo si chiude con tanta apprensione.

SECONDO TEMPO

5’-  Tentativo di catapulta infernale con rimessa lunghissima di Perry che crea diversi problemi alla difesa ligure, sugli sviluppi El Tuculontra si mette in proprio e cerca di spaccare la traversa! Ovviamente rimbalza al di qua della linea.

9’ - E’ il turno del Gran Visir di tutte le Turchie, che riprende una respinta della difesa e scaglia una mina da fuori area: purtroppo addosso a Provedel che respinge rischiando di rompersi qualche osso. Io mi sarei scansato.

13’  - Tiro di Lauti appena entrato in area e Vitamina C la prende con la mano. È RIGORE!
Va Lauti.
Ansia ansissima fortissimamente ansia. Perchè non il Gran Turco, perchè?
GOOLLLL! E’ 2 a 0, PALLA DI QUA, PROVEDEL DI LA’.
Ora HALMA! HALMA! Non vorrete tentare la goleada!

15’ - Calha combina con Lauti ed entra da solo in area, Provedel respinge e Fifino s’impapina davanti alla porta e liscia clamorosamente! Ma è stato solo per evitare la goleada, l’ha fatto per il nostro bene.

20’ – Calha corre come un forsennato. Ma che ti facevano al di là del Naviglio?

23’ – Ritorna Sensi al posto di Calha. Non sono commosso, mi è entrato uno psoas nell’occhio.

26’ – Dima to Perry dalla bandierina, stacco di testa: alta di un Sensi.

29’ – Cambia l’attacco con gli ingressi di Dzeko e Alexini Lamborghini. Evitiamo l’incidente diplomatico con il Cile.

33’ – Lo Spezia si affaccia per la prima volta nella nostra metà campo nella ripresa. E’ una sfida tra i crossatori liguri e DD33, dalla quale The Immortal esce vincitore.

37’ – Thiagone in panchina si sgola con i suoi, povero cucciolo, viene voglia di dargli una Benagol. Scusaci Thiagone, ma contro RG5 il giustiziere ligure non c’è molto da fare. A smentirmi arriva Manaj che dal nulla impegna Handa dalla distanza.

40’ – Di nuovo Gyasi a fare sporcare i guantoni di Samir. A regazzì, guarda che chiamo Alexini!

41’ – E come infatti Lamborghini in spaccata costringe Provedel a fare gli straordinari. Ma era solo un avvertimento a Gyasi.

43’ – Non vedevo fischiare un controfallo dal ’91.

45+1' - Provedel para su Vidal, che nel frattempo era entrato mentre mi ero messo a preparare la cena.
Finisce due minuti dopo.

ALLA LEGGE DI RG5 NON SI SFUGGE: INTER 2 SPEZIA 0!

Notizie flash

Ultimi articoli

19/01/2022
Inter – Empoli: cosa potrebbe mai andare storto?

Per il tifoso meno esperto, Inter – Empoli, specialmente di Coppa Italia, potrebbe essere una partita di poco interesse. Un match non degno di attenzioni in un freddo mercoledì sera di Gennaio.  Tuttavia questo non vale certo per il tifoso interista. Perché noi, gli interisti, di serate tranquille  di Coppa Italia ce ne intendiamo fin troppo bene. […]

17/01/2022
Atalanta - Inter, il pagellone delle occasioni mancate

HANDANOVIC 10 – “DLIN DLON: Si avvisa il signor Onana che può accomodarsi in panchina insieme ai signori Cordaz e Radu. A fine partita potrà lucidare i guantoni del nostro n.1” Non è che adesso basta far firmare un foglio al primo portiere che passa per pensare che Samir possa perdere il posto. Handa è […]

17/01/2022
Atalanta - Inter, dieci pensieri post - partita

10 - OOOOOOH finalmente una non vittoria, tutto questo tempo e persino dicembre e gennaio senza un minimo di profumo di CRISIINTER mi stava troppo destabilizzando. 9 - Ah, dobbiamo sempre recuperare una partita?E comunque non abbiamo perso?Quindi non siamo ancora in CRISIINTER?Ah, ok. 8 - Io: madonna ma basta che schifo io con questi […]

16/01/2022
Atalanta - Inter nel tempo di un caffè

Primo tempo 0’ - Eccoci qui di nuovo per la più bella partita dell’anno per tutti coloro che non tifano. Per me, interista in terra bergamasca, una tassa, un supplizio che mi tocca pagare ogni anno. 8’ - Siamo già a 3 occasioni per l’Atalanta che la prospettiva ha fatto sembrare gol. 15’ - Dzeko […]

16/01/2022
Le 5 statistiche più ansiogene di Atalanta - Inter

Sarà la Supercoppa vinta contro la J**e, dopo aver recuperato uno svantaggio con un rigore a favore e vinta al 120’ con un gol del giocatore più umile della storia, sarà la vittoria con la Lazio che ha avuto tanto il sapore della #VENDETT, sarà che si parla di scippare ai nostri acerrimi nemici il […]

13/01/2022
Inter - Juventus, il pagellone del fallo tattico

HANDA 10 - Quanti feels ieri sera con il vicecap: vederlo con quel capello brizzolato da anni di Inter e di tasche piene di sassi mi ha riportato alla mente Francesco Toldo, mio primo amore calcistico.Forse non tutti se ne saranno accorti, ma ieri Handa ha fatto il primo vero tentativo di carriera postcalcistica: la […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram