23/02/2023

Inter - Porto, il pagellone felice

ONAMORE MIO 100000 - Dopo stasera, il passaggio di consegne Handa - Onana ha preso sempre più le sembianze del passaggio di consegne avvenuto fra Internet Explorer e Google Chrome.

MILAN SKRINIAR 10 - Brà.

ACERBI 100 - Ma voi ve lo ricordate Maurizio Sarri alla Juventus?
Quella perenne sensazione di Photoshop live che dava vederlo in giacca e cravatta?
Ecco, io a vederlo lì in mezzo alla difesa ho avuto una sorta di deja vu: non esattamente ciò che ti aspetteresti di trovare, ma innegabilmente efficace.
C'è da dire che anche Sarri, in effetti, poteva si apparire "fuori posto", ma uno scudetto l'ha vinto.
E lo stesso dicasi per tutti gli avversari affrontanti finora dal Ciccio Nazionale. Li ha vinti.
Comunque, dove voglio arrivare? 
Non è importante che tu sia un armadillo o un pavone.
L’importante è che se siamo destinati a stare insieme, me lo dici prima

BASTO 10 - Alessandro Bastoni (Casalmaggiore, 13 aprile 1999) è un calciatore italiano il cui hobby preferito è percularci tutti in merito al suo vero ruolo, ufficialmente difensore centrale: a volte (ma proprio raramente) il centrale lo fa davvero, ma altre volte fa il terzino,la mezz'ala, l'esterno di fascia o (come oggi) gioca in tutti i ruoli; alla fine dei conti non è nemmeno colpa sua, siamo noi ad essere limitati da preconcetti come quelli del ruolo.
Certo, può capitare che a volte sia un pelo troppo avanti ed un pallone sbagliato generi un contropiede, portandoci in una situazione di supposto svantaggio: Mone però ha appositamente studiato un accrocco di leve e perni per cui, per qualche strano motivo, riusciamo ad essere geograficamente in quasi parità numerica anche con un solo centrale in difesa.
O almeno credo.
Non ho capito molto bene, ma sembra che loro lo abbiano fatto quindi chi sono io per commentare la cosa

DARMY 10 - Matteo è un po' come quell'oggetto di estrema utilità che hai comprato a due spicci su Amazon ed assolve talmente tanto bene il suo compito che non solo lo utilizzi ad ogni occasione utile, ma te ne vanti e lo sponsorizzi con amici e parenti manco fossi il proprietario dell'azienda che lo produce.
Sai che è esistita una vita prima di possederlo, ma ti sembra talmente lontana e primitiva da percepirla come fosse stata l'età della pietra.

BARE 10 - Più che una partita che coinvolge un botto di persone sembra un anime di cui Nico Bare è protagonista.
C'è tutto: la grande determinazione, il tentativo di rimanere sulla retta via, l'esplosione di rabbia del protagonista, la voglia di non mollare fino all'ultimo e l'assist decisivo proprio quando tutto sembrava perduto.
C'è persino la spalla del protagonista: sempre al suo fianco, strano, ma molto molto forte.
Insomma, due superpoteri qua e là, un'accurata opera di censura nelle parti più spinte ed è praticamente fatta.
Netflix, che aspetti?

CALHA 10 e lode - Non vedevo qualcuno fare così tanta fatica a stare in piedi dai tempi di Bambi sul ghiaccio

Inter - Porto, il pagellone felice 1 Ranocchiate
Calha e Mkhi che tentano di non perdere il pallone

Mi faceva quasi tenerezza la fatica con cui più che giocare una partita sembrava si stesse preparando per la temibilissima Capoeira di Eddy Gordo in Tekken 3.
E invece niente, ha continuato a cadere e a rialzarsi diventando il live spot della resilienza. Ovviamente ha giocato bene lo stesso, figurarsi se bastava così poco a frenarlo.
Menzione d'onore per aver causato l'espulsione di quel simpaticone di un Otàvio, a cui auguriamo tutto il meglio possibile e che ci mancherà assolutamente tanto affrontare nella gara di ritorno.

MKHINDISPENSABILE 10 - Ora, non è che Mone ha scelto di schierare lui al posto di Brozo.
Però al tempo stesso ha scelto di schierare lui al posto di Brozo.
E già basterebbe a spiegare la sua utilità e validità: sa fare tutto ed ha esperienza da vendere.
Ecco perchè è così indispensabile.
Per me continuerà a rimanere indispensabile che si vinca di modo che possa vederlo cantare una canzone di Albano (magari CON Albano), ma ad ognuno il suo insomma

DIMA 10 - Notizia delle notizie: stavolta non si prende la scena.
Però tranquillo Fede, ogni 75 partite giocate a 300 km/h una partita di assestamento si può decisamente concedere.
Soprattutto se dall'altra parte Darmy continua con successo la sua evoluzione in Lahm.

LAUTI 10 - Se Nico Bare sembra il protagonista di un anime lui sembra Fantozzi perseguitato dalla nuvola: la voglia c'è, l'esecuzione è...vabbè insomma la voglia c'è.
Alla lunga, però, riesce ad abbandonare questa empasse correiana e a riuscire a mettersi a disposizione della squadra come sempre: non segna? rimane lucido.
Vede Lukaku abbracciare Nico Bare? Non si ingelosisce.
Prossimamente me lo aspetto persino paciere in caso di animi agitati (e se questo prossimamente potesse essere più vicino possibile credo potrebbe anche essere utile ma vedi tu, Toro).
Se l'evoluzione con una bambina è stata questa, dopo il prossimo nascituro ti propongo direttamente per il Nobel per la pace più un altro Nobel a tua scelta.

DZEKO 10 - Se Basto setta la sua posizione di gioco "in avanti", lui "all'indietro" fa la stessa identica cosa: la ragione ufficiale è che è un attaccante estremamente intelligente capace di mettersi al servizio della squadra (ed è sicuramente vero), ma sono anche convinto che a Dzeko questo clima di lotta fisica a tuttocampo piaccia da morire.
Oggi in grande spolvero: protagonista dell'acceso confronto con Onana prima (qualcuno mi spiega perchè ogni settimana Zequila si impossessa di uno dei nostri?) e di serenissima uscita senza polemiche poi.
Ed è subito #crisinter.
Poi però al gol è il primo ad entrare in campo e ad esultare.
E non so se diventi tipo #crisinainter, ma lo scopriremo presto.
Sarò matto io, ma la mia idea è che sti ragazzi qui si incazzano perchè ci tengono veramente tanto a fare risultato.
E lui, ragazzino di quasi 37 anni, ancora si arrabbia se non riesce ad incidere come vorrebbe ed esce dal campo con la convinzione che, se ci fosse rimasto, qualcosa l'avrebbe potuta fare.
Che dire Edin: io non esco la sera perchè fa freddo, quindi solo tanto tanto rispetto.

BIG ROM 110/110 - OOOOOOOOOOOH!
ALLELUIA!
SIA RINGRAZIATA TUTTA LA FAMIGLIA DARMIAN!
E' TORNATO!
Era il suo momento.
Lo sapevo io, lo sapeva lui, lo sapeva Mone e lo sapeva pure mia madre, che il calcio non lo segue nemmeno ma si sorbisce i miei supplizi ogni volta che giocano questi attentatori di coronarie altrui.
Però da qui a fare entrare il pallone ne passa.
Soprattutto se a tratti la tua reattività di azione ricorda la mia dopo il cenone di Capodanno.
Ammettiamolo: negli ultimi tempi un piccolo diavoletto Di Canio si era poggiato sulle spalle di tanti fra noi.
E lui? Ci ha risposto a modo suo.
Sai cosa Rom?
Fammi spazio in quell'abbraccio con Bare, che mi ci ficco pure io.

GOSENS 10 - Vederlo entrare come primo cambio fa un certo effetto: sta stabilmente scalando gerarchie? Vuoi vedere che sta per tornare pure lui?
E invece nulla: come sempre, un cartellino giallo sul groppone per Mone equivale al concetto di giusto processo per la Regina di cuori di Alice nel paese delle meraviglie e quindi bravo Dima, ora entra Robin.
Senza infamia e senza lode, che in metro di paragone interista equivale ad un 10 pieno con sentiti ringraziamenti per il non aver contribuito a danni ingenti.
Piuttosto, come procedono le robe da quelle parti? Siamo al livello reality show o abbiamo qualche speranza di mantenere una parvenza di serena sanità mentale?
Chiedo per tanti amici che tengono alla loro stessa sanità mentale appunto.

BROZOVIC 10 - Non credo nei miracoli ma ho visto Brozo entrare voglioso di fare cose ed ora sto mettendo il mio intero mondo in dubbio

DUMFRIES 10 - "Dai che adesso entra Fifino e spingerà come un treno su quella fascia!"
Primo cross: ciabattato
MA PORCAPUT

MONE 10 - Sapete qual è la mia unpopolar opinion?
Questo allenatori qui, questa specie di meme ambulante agitato che guida la nostra squadra è davvero bravo.
Ad esempio guardi la partita di oggi e pensi: "Beh dai, non l'ha preparata benissimo".
Perchè siamo talmente abituati a vedere gente come Bastoni e Dimarco a giocare a tutta fascia, gente come Darmian che è un pendolo che oscilla fra il quinto di centrocampo ed il terzo di difesa e tutti gli altri che sono talmente tanto creativi ed efficaci che quasi ci sembra tutto naturale, tutto "dovuto".
E invece no: nella coppa dalle grandi orecchie nulla è dovuto o scontato, nemmeno quando giochi contro avversari sulla carta abbordabili (e se qualcuno ha assistito ai 90 minuti di ieri, percepiti 360, sa di cosa parlo).
Spiaze per gli #Inzaghiout, toccherà aspettare la prossima serata storta per impugnare i forconi.

Inter - Porto, il pagellone felice

ONAMORE MIO 100000 - Dopo stasera, il passaggio di consegne Handa - Onana ha preso sempre più le sembianze del passaggio di consegne avvenuto fra Internet Explorer e Google Chrome.

MILAN SKRINIAR 10 - Brà.

ACERBI 100 - Ma voi ve lo ricordate Maurizio Sarri alla Juventus?
Quella perenne sensazione di Photoshop live che dava vederlo in giacca e cravatta?
Ecco, io a vederlo lì in mezzo alla difesa ho avuto una sorta di deja vu: non esattamente ciò che ti aspetteresti di trovare, ma innegabilmente efficace.
C'è da dire che anche Sarri, in effetti, poteva si apparire "fuori posto", ma uno scudetto l'ha vinto.
E lo stesso dicasi per tutti gli avversari affrontanti finora dal Ciccio Nazionale. Li ha vinti.
Comunque, dove voglio arrivare? 
Non è importante che tu sia un armadillo o un pavone.
L’importante è che se siamo destinati a stare insieme, me lo dici prima

BASTO 10 - Alessandro Bastoni (Casalmaggiore, 13 aprile 1999) è un calciatore italiano il cui hobby preferito è percularci tutti in merito al suo vero ruolo, ufficialmente difensore centrale: a volte (ma proprio raramente) il centrale lo fa davvero, ma altre volte fa il terzino,la mezz'ala, l'esterno di fascia o (come oggi) gioca in tutti i ruoli; alla fine dei conti non è nemmeno colpa sua, siamo noi ad essere limitati da preconcetti come quelli del ruolo.
Certo, può capitare che a volte sia un pelo troppo avanti ed un pallone sbagliato generi un contropiede, portandoci in una situazione di supposto svantaggio: Mone però ha appositamente studiato un accrocco di leve e perni per cui, per qualche strano motivo, riusciamo ad essere geograficamente in quasi parità numerica anche con un solo centrale in difesa.
O almeno credo.
Non ho capito molto bene, ma sembra che loro lo abbiano fatto quindi chi sono io per commentare la cosa

DARMY 10 - Matteo è un po' come quell'oggetto di estrema utilità che hai comprato a due spicci su Amazon ed assolve talmente tanto bene il suo compito che non solo lo utilizzi ad ogni occasione utile, ma te ne vanti e lo sponsorizzi con amici e parenti manco fossi il proprietario dell'azienda che lo produce.
Sai che è esistita una vita prima di possederlo, ma ti sembra talmente lontana e primitiva da percepirla come fosse stata l'età della pietra.

BARE 10 - Più che una partita che coinvolge un botto di persone sembra un anime di cui Nico Bare è protagonista.
C'è tutto: la grande determinazione, il tentativo di rimanere sulla retta via, l'esplosione di rabbia del protagonista, la voglia di non mollare fino all'ultimo e l'assist decisivo proprio quando tutto sembrava perduto.
C'è persino la spalla del protagonista: sempre al suo fianco, strano, ma molto molto forte.
Insomma, due superpoteri qua e là, un'accurata opera di censura nelle parti più spinte ed è praticamente fatta.
Netflix, che aspetti?

CALHA 10 e lode - Non vedevo qualcuno fare così tanta fatica a stare in piedi dai tempi di Bambi sul ghiaccio

Inter - Porto, il pagellone felice 2 Ranocchiate
Calha e Mkhi che tentano di non perdere il pallone

Mi faceva quasi tenerezza la fatica con cui più che giocare una partita sembrava si stesse preparando per la temibilissima Capoeira di Eddy Gordo in Tekken 3.
E invece niente, ha continuato a cadere e a rialzarsi diventando il live spot della resilienza. Ovviamente ha giocato bene lo stesso, figurarsi se bastava così poco a frenarlo.
Menzione d'onore per aver causato l'espulsione di quel simpaticone di un Otàvio, a cui auguriamo tutto il meglio possibile e che ci mancherà assolutamente tanto affrontare nella gara di ritorno.

MKHINDISPENSABILE 10 - Ora, non è che Mone ha scelto di schierare lui al posto di Brozo.
Però al tempo stesso ha scelto di schierare lui al posto di Brozo.
E già basterebbe a spiegare la sua utilità e validità: sa fare tutto ed ha esperienza da vendere.
Ecco perchè è così indispensabile.
Per me continuerà a rimanere indispensabile che si vinca di modo che possa vederlo cantare una canzone di Albano (magari CON Albano), ma ad ognuno il suo insomma

DIMA 10 - Notizia delle notizie: stavolta non si prende la scena.
Però tranquillo Fede, ogni 75 partite giocate a 300 km/h una partita di assestamento si può decisamente concedere.
Soprattutto se dall'altra parte Darmy continua con successo la sua evoluzione in Lahm.

LAUTI 10 - Se Nico Bare sembra il protagonista di un anime lui sembra Fantozzi perseguitato dalla nuvola: la voglia c'è, l'esecuzione è...vabbè insomma la voglia c'è.
Alla lunga, però, riesce ad abbandonare questa empasse correiana e a riuscire a mettersi a disposizione della squadra come sempre: non segna? rimane lucido.
Vede Lukaku abbracciare Nico Bare? Non si ingelosisce.
Prossimamente me lo aspetto persino paciere in caso di animi agitati (e se questo prossimamente potesse essere più vicino possibile credo potrebbe anche essere utile ma vedi tu, Toro).
Se l'evoluzione con una bambina è stata questa, dopo il prossimo nascituro ti propongo direttamente per il Nobel per la pace più un altro Nobel a tua scelta.

DZEKO 10 - Se Basto setta la sua posizione di gioco "in avanti", lui "all'indietro" fa la stessa identica cosa: la ragione ufficiale è che è un attaccante estremamente intelligente capace di mettersi al servizio della squadra (ed è sicuramente vero), ma sono anche convinto che a Dzeko questo clima di lotta fisica a tuttocampo piaccia da morire.
Oggi in grande spolvero: protagonista dell'acceso confronto con Onana prima (qualcuno mi spiega perchè ogni settimana Zequila si impossessa di uno dei nostri?) e di serenissima uscita senza polemiche poi.
Ed è subito #crisinter.
Poi però al gol è il primo ad entrare in campo e ad esultare.
E non so se diventi tipo #crisinainter, ma lo scopriremo presto.
Sarò matto io, ma la mia idea è che sti ragazzi qui si incazzano perchè ci tengono veramente tanto a fare risultato.
E lui, ragazzino di quasi 37 anni, ancora si arrabbia se non riesce ad incidere come vorrebbe ed esce dal campo con la convinzione che, se ci fosse rimasto, qualcosa l'avrebbe potuta fare.
Che dire Edin: io non esco la sera perchè fa freddo, quindi solo tanto tanto rispetto.

BIG ROM 110/110 - OOOOOOOOOOOH!
ALLELUIA!
SIA RINGRAZIATA TUTTA LA FAMIGLIA DARMIAN!
E' TORNATO!
Era il suo momento.
Lo sapevo io, lo sapeva lui, lo sapeva Mone e lo sapeva pure mia madre, che il calcio non lo segue nemmeno ma si sorbisce i miei supplizi ogni volta che giocano questi attentatori di coronarie altrui.
Però da qui a fare entrare il pallone ne passa.
Soprattutto se a tratti la tua reattività di azione ricorda la mia dopo il cenone di Capodanno.
Ammettiamolo: negli ultimi tempi un piccolo diavoletto Di Canio si era poggiato sulle spalle di tanti fra noi.
E lui? Ci ha risposto a modo suo.
Sai cosa Rom?
Fammi spazio in quell'abbraccio con Bare, che mi ci ficco pure io.

GOSENS 10 - Vederlo entrare come primo cambio fa un certo effetto: sta stabilmente scalando gerarchie? Vuoi vedere che sta per tornare pure lui?
E invece nulla: come sempre, un cartellino giallo sul groppone per Mone equivale al concetto di giusto processo per la Regina di cuori di Alice nel paese delle meraviglie e quindi bravo Dima, ora entra Robin.
Senza infamia e senza lode, che in metro di paragone interista equivale ad un 10 pieno con sentiti ringraziamenti per il non aver contribuito a danni ingenti.
Piuttosto, come procedono le robe da quelle parti? Siamo al livello reality show o abbiamo qualche speranza di mantenere una parvenza di serena sanità mentale?
Chiedo per tanti amici che tengono alla loro stessa sanità mentale appunto.

BROZOVIC 10 - Non credo nei miracoli ma ho visto Brozo entrare voglioso di fare cose ed ora sto mettendo il mio intero mondo in dubbio

DUMFRIES 10 - "Dai che adesso entra Fifino e spingerà come un treno su quella fascia!"
Primo cross: ciabattato
MA PORCAPUT

MONE 10 - Sapete qual è la mia unpopolar opinion?
Questo allenatori qui, questa specie di meme ambulante agitato che guida la nostra squadra è davvero bravo.
Ad esempio guardi la partita di oggi e pensi: "Beh dai, non l'ha preparata benissimo".
Perchè siamo talmente abituati a vedere gente come Bastoni e Dimarco a giocare a tutta fascia, gente come Darmian che è un pendolo che oscilla fra il quinto di centrocampo ed il terzo di difesa e tutti gli altri che sono talmente tanto creativi ed efficaci che quasi ci sembra tutto naturale, tutto "dovuto".
E invece no: nella coppa dalle grandi orecchie nulla è dovuto o scontato, nemmeno quando giochi contro avversari sulla carta abbordabili (e se qualcuno ha assistito ai 90 minuti di ieri, percepiti 360, sa di cosa parlo).
Spiaze per gli #Inzaghiout, toccherà aspettare la prossima serata storta per impugnare i forconi.

Notizie flash

Ultimi articoli

29/02/2024
Inter - Atalanta, il pagellone 4x4

YANN 6 - A volte un uomo è da solo perchè ha in testa strani tarliPerchè ha paura del sessoO perchè è il portiere dell'Inter BENJI 6 - ULALLA' BENJITU HA FATT UN PETIT ERROR CON SANDRIN E KRI KRI CATTIVON!MA QUELL CHE JE ME DOMAND VERAMENT: POURQUOI NON TIRE' TU LE PEINE? STEF 6 […]

28/02/2024
Inter - Atalanta nel tempo di un asterisco

Primo tempo 0’ - Gasp Sei Un Caro Amico 5’ - è da 9 partite che mi sveglio alla mattina, mi guardo allo specchio e dico ‘oggi segna Pavard’ 7' - Quante volte Pardo dirà Cavallo Pazzo Hateboer? 10' - CDK dovevi segnare domenica non adesso 11’ - Non ho mai sentito un boato a […]

28/02/2024
Inter - Atalanta, il prepartita del recupero

Che bello sarebbe stato un mercoledì di riposo… Invece non siamo la J**e o il Milan. I mercoledì sono sempre pieni, e quando non sono pieni li dobbiamo usare per i recuperi. Così ci togliamo pure dalle scatole l’asterisco. Che per carità, fa scena, fa spettacolo, ci fornisce un sacco di battute, ma mette ansia. […]

26/02/2024
Lecce - Inter, dieci leoni postpartita

🦁 Dicono che siamo bellissimi da vedere sotto la guida del demóne. Oh anche meno che da giugno metà dei top club in Europa sono senza allenatore. 🦁 Mi sei piaciuto ieri, davvero, ma puoi fare un post in cui non sembri polemico? 🦁 Akinsanmitt ancora non sappiamo come si scrive il tuo nome ma […]

26/02/2024
Lecce - Inter, il pagellone del turnover eccessivo

EMILIO 10 –  Da grande voglio fare il portiere dell’Inter. YANNERONE 9 – Ma come, mister Farris, sono già finiti gli Inter Lecce stagionali? Posso portare a casa Sansone e giocarci un po’? STEFAN 10 – Controllare Piccoli non è stato poi così difficile. Anche tornare al gol dà le sue soddisfazioni. Però adesso è […]

25/02/2024
Lecce - Inter nel tempo di un caffé leccese

0' - Domenica alle 18. Sperimentiamo nuovi orari, con il turnover massiccio, in uno dei campi peggiori della Serie A. Cosa mai potrebbe andare storto PRIMO TEMPO: 1’ - si ok bravo attaccante del Lecce, hai provato a spostare Bisteccone, ora torna a casa. 8' - Caruccio KriAslla che prova ad imitare Chala col tiro […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram