Inter-Pisa, la partita segreta nel tempo di un caffé

Oggi in concomitanza con la prima giornata di Serie A (CHE NOIAAAAAA MA CHI SE NE FREGAAAA) è andata in scena una partita molto più importante, ma purtroppo i poteri forti hanno deciso di oscurarla.

Per fortuna i 1000 tifosi interisti che hanno avuto l'occasione di tornare a San Siro potranno raccontarla... MA NON NOI, PERCHE' NON ABBIAMO RICEVUTO NESSUN INVITO UFFICIALE DALL'INTER

E così alla riapertura dei tornelli dopo mesi di ambitissima attesa, RANOCCHIATE NON C'ERA.

Inter-Pisa, la partita segreta nel tempo di un caffé 1 Ranocchiate

Tralasciata la parentesi polemica, andiamo a raccontare quello che è successo in questi 90 minuti.

O almeno, ci proviamo, perché non essendoci di persona dovremo ricorrere alla fantasia. SENZA ALCUNA POLEMICA NO NO MA CI MANCHEREBBE MA AVRETE AVUTO I VOSTRI MOTIVI FARE 1010 PERSONE SICURAMENTE VI COSTAVA TROPPO CERTO MA NON SIAMO AFFATTO OFFESI TRANQUILLI.

Dicevamo,

Inter che parte col 4-3-2-1, o almeno così raccontano quei furboni dal Meazza.

Eriksen e Perisic titolari.

Sì sì certo, non vi basta farci rosicare, ci sfottete anche.

Vabbé.

Bastano 5 minuti per vedere subito del calcio champagne: Gagliardini con una veronica manda subito tre pisani al bar a prendersi la più hlassica delle hoha hole hon la hannuccia horta horta, allarga in bellezza con Perisic,
a questo punto Perry commosso inizia a fare doppi passi a caso e corre sulla fascia, appena sotto la tribuna, si rivolge verso il pubblico, il suo pubblico, quello ritrovato dopo il lungo e tristissimo esilio, e nella più emozionante reinterpretazione in chiave moderna della parabola del figliol prodigo esclama:

<<Padre, ho peccato contro il Cielo e contro di te; non sono più degno di esser chiamato tuo figlio>>

A questo punto pare che un tifoso dell'Inter Club Nazareth si sia alzato in piedi dal suo seggiolino e, ovviamente rispettando tutte le norme del distanziamento sociale, abbia risposto

<<Presto, portate qui il vestito più bello e rivestitelo, mettetegli l'anello al dito e i calzari ai piedi. Portate il vitello grasso, ammazzatelo, mangiamo e facciamo festa, perché questo mio figlio era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato>>

Così parte la festa. Ogni due minuti un brindisi cordiale e una fetta di vitello grasso e i centrocampisti del Pisa increduli che decidono di imbucarsi anche loro e approfittare della situazione.

Intanto dal cielo si leva una luce divina e parte un meraviglioso coro di angeli, la voce melodiosa e il faccino uguale identico a quello di Joao Mario.

Ah ecco dove eri finito. Ma è solo temporanea questa cosa, vero?

Una volta che pure l'arbitro si è riempito il piatto e ha finito di mangiare tutto, finisce il WELCOME BACK PERRY YOU ARE LIKE COFFEE IN THE MILK EXCLUSIVE PARTY e può ricominciare la partita.

E ripeto, noi non c'eravamo in tutto questo.

Manco gli avanzi ci avete lasciato, manigoldi.

Altri cinque minuti di partita e OLEEEEEEEEE Gol di Gaglia.

Ci sono andati giù pesante i pisani.

Primo gol stagionale a conferma del suo meritatissimo posto da titolare. Da Lugano alla prossima finale di Europa League senza mollare mai un centimetro.

Si se non ve siete accorti è ripartito anche il #RoadToGdansk.

#RITENT SARAI PIU #FORTUNAT

Ormai la situazione è palesemente fuori controllo, Gaglia sembra veramente Juan Sebastian Veron con un trapianto alla Conte.
Triangolazione magica con Lautaro e siamo già sul tre a zero.

Tutto questo dopo un quarto d'ora.

Cara Inter, magari oggi non c'era tempo, ma noi mettiamo già le mani avanti: se volete invitarci alla finale di EL ci teniamo liberi.
Il TripleTino va festeggiato a dovere.

Ormai l'Inter gioca a livelli stellari, il pallone viaggia da una parte all'altra del campo a una velocità stratosferica.
Non si è mai visto NIENTE del genere in un campo da calcio e noi ovviamente ce lo stiamo perdendo.

Si sta scrivendo una grande pagina di questo sport, ma non solo, dell'Italia intera.

Scarpini in radiocronaca suda, piange, è commosso, è diventato rosso dall'emozione, non si capisce più niente.

Con un'azione che verrà ufficialmente denominata "Il Nuovo Quadrilatero della Moda", Eriksen la appoggia per Hakimi, Hakimi la appoggia per Eriksen, il danese con delicatezza la mette in rete.

4-0 secco dopo 20 minuti. Manco il tempo di dire "Vabbé il Pisa in che serie gioca? Serie D?" E di controllare su Wikipedia che in realtà sono in Serie B, quindi dai, manco malaccio, che Lautaro gli fa pure il quinto.

E il sesto.

Eeeeh caro Perilli ti sei divertito a fare il fenomeno in Coppa Italia col Pordenone?

Quando per riuscire ad avere 1000 persone a San Siro dovevi andarle a prendere a casa in taxi e offrirgli un té caldo con la copertina? E non era manco detto che accettavano?

EEEEEEH HAI VISTO ORA LE COSE SONO CAMBIATE E MO SO CAZZI TUOI


E comunque noi col Pordenone c'eravamo.
Yuto regna.


Primo tempo 0-0 a piangere, voi 6-0 in scioltezza con party incluso e apparizioni divine.

I giocatori tornano negli spogliatoi tranne Eriksen che per l'abitudine va a fare due palleggi di riscaldamento pensando "Dai magari nel secondo tempo gioco dieci minuti"

Alla ripresa girandola di cambi, entrano Sanchez, Salcedo, Agoume', Pirola, Dalbert.

Se con i titolari gliene abbiamo fatti 6, con i MITT gliene facciamo 12.

Gli sconsolati giocatori del Pisa vanno a dare il via al gioco promettendosi di riscattarsi per questo bruttissimo primo tempo e per tutte le partite giocate di merda in questi anni in cui abbiamo detto "Vabbé ma che schifo ma non è l'Inter questa, è il Pisa!"

Eh avete ragione ragazzi ogni tanto ce la prenderemo anche un po' col Latina.

Manco il tempo di fare qualche tiro in porta che dalla tribuna si sente una voce, è Ausilio.

"Dai ragazzi tutto pronto che c'è la sorpresa per Conte, fermate il gioco"

Dalle tribune vuote partono i fuochi d'artificio mentre un elicottero atterra nel cerchio di centrocampo.

Hanno tolto appena in tempo Gaglia se no ci finiva sotto.

Così tra gli applausi dei Garibaldini Mille lo speaker annuncia

LOOOOOOOOOO ABBIAMO ASPETTATO A LUNGOOOOOOOOOOOOOOO

DOPOOOOOO ANNIIII DI ATTESAAAAAAAAAAAAA

IL PIU' ATTESO DEL CALCIOMERCATOOOOOOOOOOOOOOO

FIIIIINALMENTE E' DEI NOSTRIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII


Conte più emozionato di una ragazza al suo diciottesimo "noooo vabbè mi avete preso Vidal ma io muoio adorooooooooooo"

corsetta imbarazzava coi capelli arruffati dal vento per abbracciare il suo amore quando COLPO DI SCENA DALL'ELICOTTERO SCENDE DARMIAN

Sciarpone alla Adriano "MO VE GONFIO" e esultanza in cui si batte il petto alla Maicon e indica "SONO QUI"

Inter-Pisa, la partita segreta nel tempo di un caffé 2 Ranocchiate
Ma riportiamolo a casa Marko Arnautovic cazzo

Conte ovviamente non regge allo shock e gli cedono le gambe. Verrà portato via in Barella con Ausilio che gli porge una tazzina di acqua e zucchero dicendo "ma dai Antonio volevo solo farti una sorpresa...."

Quelli del Pisa poveracci l'avevano pure portata sul 6 a 5 ma l'arbitro gli annulla i gol per presenza di "velivolo non autorizzato in campo",

e no non fate i simpatici, l'elicottero non era Asamoah. Lui rientra direttamente nella categoria UFO.

Si riprende finalmente e a Lukaku gli parte lo spiripicchio e si salta 8 giocatori del Pisa tipo bulldozer.

I colori sono uguali quindi mentre passa ne fa fuori pure due o tre dei nostri.

Arriva sulla linea di porta, stoppa il pallone, si siede, prende il telefono e twitta: maamechecazzomenefregadeigol io voglio il punteggio più alto su fifa.

e la calcia fuori.

SI, @SPORTMEDIASET, CE L'AVEVA CON VOI.

Vabbè, noi siamo superiori a certe cose.
Finché su Football Manager Gagliardini diventa fortissimo ci va bene così.

Il secondo tempo alla fine rispetto al primo procede tranquillo.
Ritmi più bassi, D'Ambrosio che insegue Hakimi tipo Willy il Coyote e Beep Beep, il solito insomma.

La situazione comunque da un secondo all'altro può tornare bollente, lo sa bene Chris che spunta totalmente a caso nella difesa del Pisa e segna il 7-0

"Si è alzata pure la torre ihihihih"

No seriamente sembra una battuta ma è vero, da lì in poi non si è più giocato.
Partita sospesa secondo il referto arbitrale per: Tensione erotica troppo alta.

Va bene Anto', avevi ragione te, la prossima volta dieci minuti e basta.

Ce ne torniamo a casa, METAFORICAMENTE, tutti soddisfatti, sapendo che le prossime volte non sarà così facile.

Ecco il riassunto della partita, alcune cose sono successe davvero, altre no, nel dubbio @inter ve lo diciamo di nuovo:

26 maggio 2021, Stadio Energa Gdansk, Danzica, Polonia.

INVITATECI.

Inter-Pisa, la partita segreta nel tempo di un caffé

Oggi in concomitanza con la prima giornata di Serie A (CHE NOIAAAAAA MA CHI SE NE FREGAAAA) è andata in scena una partita molto più importante, ma purtroppo i poteri forti hanno deciso di oscurarla.

Per fortuna i 1000 tifosi interisti che hanno avuto l'occasione di tornare a San Siro potranno raccontarla... MA NON NOI, PERCHE' NON ABBIAMO RICEVUTO NESSUN INVITO UFFICIALE DALL'INTER

E così alla riapertura dei tornelli dopo mesi di ambitissima attesa, RANOCCHIATE NON C'ERA.

Inter-Pisa, la partita segreta nel tempo di un caffé 3 Ranocchiate

Tralasciata la parentesi polemica, andiamo a raccontare quello che è successo in questi 90 minuti.

O almeno, ci proviamo, perché non essendoci di persona dovremo ricorrere alla fantasia. SENZA ALCUNA POLEMICA NO NO MA CI MANCHEREBBE MA AVRETE AVUTO I VOSTRI MOTIVI FARE 1010 PERSONE SICURAMENTE VI COSTAVA TROPPO CERTO MA NON SIAMO AFFATTO OFFESI TRANQUILLI.

Dicevamo,

Inter che parte col 4-3-2-1, o almeno così raccontano quei furboni dal Meazza.

Eriksen e Perisic titolari.

Sì sì certo, non vi basta farci rosicare, ci sfottete anche.

Vabbé.

Bastano 5 minuti per vedere subito del calcio champagne: Gagliardini con una veronica manda subito tre pisani al bar a prendersi la più hlassica delle hoha hole hon la hannuccia horta horta, allarga in bellezza con Perisic,
a questo punto Perry commosso inizia a fare doppi passi a caso e corre sulla fascia, appena sotto la tribuna, si rivolge verso il pubblico, il suo pubblico, quello ritrovato dopo il lungo e tristissimo esilio, e nella più emozionante reinterpretazione in chiave moderna della parabola del figliol prodigo esclama:

<<Padre, ho peccato contro il Cielo e contro di te; non sono più degno di esser chiamato tuo figlio>>

A questo punto pare che un tifoso dell'Inter Club Nazareth si sia alzato in piedi dal suo seggiolino e, ovviamente rispettando tutte le norme del distanziamento sociale, abbia risposto

<<Presto, portate qui il vestito più bello e rivestitelo, mettetegli l'anello al dito e i calzari ai piedi. Portate il vitello grasso, ammazzatelo, mangiamo e facciamo festa, perché questo mio figlio era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato>>

Così parte la festa. Ogni due minuti un brindisi cordiale e una fetta di vitello grasso e i centrocampisti del Pisa increduli che decidono di imbucarsi anche loro e approfittare della situazione.

Intanto dal cielo si leva una luce divina e parte un meraviglioso coro di angeli, la voce melodiosa e il faccino uguale identico a quello di Joao Mario.

Ah ecco dove eri finito. Ma è solo temporanea questa cosa, vero?

Una volta che pure l'arbitro si è riempito il piatto e ha finito di mangiare tutto, finisce il WELCOME BACK PERRY YOU ARE LIKE COFFEE IN THE MILK EXCLUSIVE PARTY e può ricominciare la partita.

E ripeto, noi non c'eravamo in tutto questo.

Manco gli avanzi ci avete lasciato, manigoldi.

Altri cinque minuti di partita e OLEEEEEEEEE Gol di Gaglia.

Ci sono andati giù pesante i pisani.

Primo gol stagionale a conferma del suo meritatissimo posto da titolare. Da Lugano alla prossima finale di Europa League senza mollare mai un centimetro.

Si se non ve siete accorti è ripartito anche il #RoadToGdansk.

#RITENT SARAI PIU #FORTUNAT

Ormai la situazione è palesemente fuori controllo, Gaglia sembra veramente Juan Sebastian Veron con un trapianto alla Conte.
Triangolazione magica con Lautaro e siamo già sul tre a zero.

Tutto questo dopo un quarto d'ora.

Cara Inter, magari oggi non c'era tempo, ma noi mettiamo già le mani avanti: se volete invitarci alla finale di EL ci teniamo liberi.
Il TripleTino va festeggiato a dovere.

Ormai l'Inter gioca a livelli stellari, il pallone viaggia da una parte all'altra del campo a una velocità stratosferica.
Non si è mai visto NIENTE del genere in un campo da calcio e noi ovviamente ce lo stiamo perdendo.

Si sta scrivendo una grande pagina di questo sport, ma non solo, dell'Italia intera.

Scarpini in radiocronaca suda, piange, è commosso, è diventato rosso dall'emozione, non si capisce più niente.

Con un'azione che verrà ufficialmente denominata "Il Nuovo Quadrilatero della Moda", Eriksen la appoggia per Hakimi, Hakimi la appoggia per Eriksen, il danese con delicatezza la mette in rete.

4-0 secco dopo 20 minuti. Manco il tempo di dire "Vabbé il Pisa in che serie gioca? Serie D?" E di controllare su Wikipedia che in realtà sono in Serie B, quindi dai, manco malaccio, che Lautaro gli fa pure il quinto.

E il sesto.

Eeeeh caro Perilli ti sei divertito a fare il fenomeno in Coppa Italia col Pordenone?

Quando per riuscire ad avere 1000 persone a San Siro dovevi andarle a prendere a casa in taxi e offrirgli un té caldo con la copertina? E non era manco detto che accettavano?

EEEEEEH HAI VISTO ORA LE COSE SONO CAMBIATE E MO SO CAZZI TUOI


E comunque noi col Pordenone c'eravamo.
Yuto regna.


Primo tempo 0-0 a piangere, voi 6-0 in scioltezza con party incluso e apparizioni divine.

I giocatori tornano negli spogliatoi tranne Eriksen che per l'abitudine va a fare due palleggi di riscaldamento pensando "Dai magari nel secondo tempo gioco dieci minuti"

Alla ripresa girandola di cambi, entrano Sanchez, Salcedo, Agoume', Pirola, Dalbert.

Se con i titolari gliene abbiamo fatti 6, con i MITT gliene facciamo 12.

Gli sconsolati giocatori del Pisa vanno a dare il via al gioco promettendosi di riscattarsi per questo bruttissimo primo tempo e per tutte le partite giocate di merda in questi anni in cui abbiamo detto "Vabbé ma che schifo ma non è l'Inter questa, è il Pisa!"

Eh avete ragione ragazzi ogni tanto ce la prenderemo anche un po' col Latina.

Manco il tempo di fare qualche tiro in porta che dalla tribuna si sente una voce, è Ausilio.

"Dai ragazzi tutto pronto che c'è la sorpresa per Conte, fermate il gioco"

Dalle tribune vuote partono i fuochi d'artificio mentre un elicottero atterra nel cerchio di centrocampo.

Hanno tolto appena in tempo Gaglia se no ci finiva sotto.

Così tra gli applausi dei Garibaldini Mille lo speaker annuncia

LOOOOOOOOOO ABBIAMO ASPETTATO A LUNGOOOOOOOOOOOOOOO

DOPOOOOOO ANNIIII DI ATTESAAAAAAAAAAAAA

IL PIU' ATTESO DEL CALCIOMERCATOOOOOOOOOOOOOOO

FIIIIINALMENTE E' DEI NOSTRIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII


Conte più emozionato di una ragazza al suo diciottesimo "noooo vabbè mi avete preso Vidal ma io muoio adorooooooooooo"

corsetta imbarazzava coi capelli arruffati dal vento per abbracciare il suo amore quando COLPO DI SCENA DALL'ELICOTTERO SCENDE DARMIAN

Sciarpone alla Adriano "MO VE GONFIO" e esultanza in cui si batte il petto alla Maicon e indica "SONO QUI"

Inter-Pisa, la partita segreta nel tempo di un caffé 4 Ranocchiate
Ma riportiamolo a casa Marko Arnautovic cazzo

Conte ovviamente non regge allo shock e gli cedono le gambe. Verrà portato via in Barella con Ausilio che gli porge una tazzina di acqua e zucchero dicendo "ma dai Antonio volevo solo farti una sorpresa...."

Quelli del Pisa poveracci l'avevano pure portata sul 6 a 5 ma l'arbitro gli annulla i gol per presenza di "velivolo non autorizzato in campo",

e no non fate i simpatici, l'elicottero non era Asamoah. Lui rientra direttamente nella categoria UFO.

Si riprende finalmente e a Lukaku gli parte lo spiripicchio e si salta 8 giocatori del Pisa tipo bulldozer.

I colori sono uguali quindi mentre passa ne fa fuori pure due o tre dei nostri.

Arriva sulla linea di porta, stoppa il pallone, si siede, prende il telefono e twitta: maamechecazzomenefregadeigol io voglio il punteggio più alto su fifa.

e la calcia fuori.

SI, @SPORTMEDIASET, CE L'AVEVA CON VOI.

Vabbè, noi siamo superiori a certe cose.
Finché su Football Manager Gagliardini diventa fortissimo ci va bene così.

Il secondo tempo alla fine rispetto al primo procede tranquillo.
Ritmi più bassi, D'Ambrosio che insegue Hakimi tipo Willy il Coyote e Beep Beep, il solito insomma.

La situazione comunque da un secondo all'altro può tornare bollente, lo sa bene Chris che spunta totalmente a caso nella difesa del Pisa e segna il 7-0

"Si è alzata pure la torre ihihihih"

No seriamente sembra una battuta ma è vero, da lì in poi non si è più giocato.
Partita sospesa secondo il referto arbitrale per: Tensione erotica troppo alta.

Va bene Anto', avevi ragione te, la prossima volta dieci minuti e basta.

Ce ne torniamo a casa, METAFORICAMENTE, tutti soddisfatti, sapendo che le prossime volte non sarà così facile.

Ecco il riassunto della partita, alcune cose sono successe davvero, altre no, nel dubbio @inter ve lo diciamo di nuovo:

26 maggio 2021, Stadio Energa Gdansk, Danzica, Polonia.

INVITATECI.

Ultimi articoli

22/10/2020
Inter-Gladbach, il pagellone del RoadToGdansk Bis

HANDANOVIC 6: Stanco di arbitraggi di parte, di rigori regalati, di difensori brizzolati e chi più ne ha più ne metta, Handa capisce che c'è bisogno di dare un segnale: Si inventa una corsa assolutamente a caso verso la nostra trequarti con annessa entrataccia a caso sull'avversario lanciato a rete. Un eroico Ilunga Mwepu dei […]

21/10/2020
Inter - Borussia M'Gladbach nel tempo di un caffè

Primo tempo 0’ - Visto l’andazzo, mi sono già bombato di aspirine e canniboidi vari peggio di Flachi. Magari riesco a prevenire la notte insonne che mi aspetta. 1’ - Però almeno posso vedere Eriksen che saltella in campo per almeno tutto il primo tempo <3 2’ - Comunque, signori e signore, si aprono le […]

21/10/2020
4 chiacchiere pre-partita: Inter - Borussia Ctrl+v

Cari amici di Ranocchiate, bentornati nella Champions League. La SOLA ED UNICA COPPA EUROPEA CHE SPERIAMO DI RIUSCIRE A CONQUISTARE! Sarò onesto: fra Finale di Europa League, calciomercato, Campionato e pausa nazionali questo giorno è arrivato senza che potessi ansiare per bene in vista di questa partita: tant'è, i Mönchengladbach......come diavolo si chiamano quelli di […]

18/10/2020
Inter-Milan, il pagellone della disperazione

HANDANOVIC 6: Applausoni per Samir che vince il premio come miglior pararigori della Serie A. Su un rigore che è finito comunque in rete, in un derby che abbiamo comunque perso. Fantastico.Un po' come quando la ragazza che ti piace ti dice che vorrebbe un ragazzo proprio come te (ma non te), o come quando […]

17/10/2020
Il derby maledetto nel tempo di un caffè

Primo tempo 1’ - Incredibilmente, nonostante le diverse assenze, riusciamo a mettere undici giocatori in campo. Per la panchina invece ci dobbiamo accontentare del figlio del magazziniere, di un compagno di merende di Pinamonti.Si dice che Ausilio abbia tesserato al volo anche due passanti capitati per caso vicino a San Siro. 2’ - Subito Hamiki […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram