Inter-Parma nel tempo di un caffè horror

Mood del pomeriggio: partiamo con Ranocchia ed Eriksen titolari ma sono depresso lo stesso.
Non so se sono diventato impossibile da accontentare oppure se è colpa di questo 2020 che mi ha dato il colpo di grazia.

Nel dubbio direi entrambe le cose.

La prima vera azione della partita è un tiro di Perisic che si libera benissimo davanti a Sepe però poi la spara sopra la traversa.

I brati danno, i brati tolgono.

Andiamo avanti con convinzione con Frog che fa scintille in area di rigore, purtroppo però quelli del Parma hanno anche la faccia tosta di non lasciarlo entrare in porta col pallone. Non c'è più rispetto.

La partita ricalca un po' quella di Champions in Ucraina, con Liverani che dopo una vita di partite da over 6.5 si inventa la difesa a oltranza proprio contro di noi.

Oppure siamo noi che senza Lukaku non riusciamo a segnare. Naaaah, meglio dare la colpa a Liverani.

A un certo punto suonano alla porta di casa, sono due bambini del mio palazzo.
"Dolcetto o scherzetto?"

"Volete entrare a guardare un po' di Inter Parma?"

I due malcapitati bimbi sono scappati via piangendo. Che ho detto di male? Pensare che all'intervallo sono anche quasi fiducioso di vincerla nel secondo tempo.

Sarà la presenza di Froggy, combinata al non ingresso di Karamoh.

Intanto entra Inglese, che mi riporta subito al tema horror della partita, ripensando un po' a caso a dei vecchi Inter Carpi del passato.

Nemmeno il tempo di rivivere certi ricordi che ci ritroviamo sotto 1-0.

Gervinho. E ti pareva.

"Vabbè, magari lo annullano per fuorigioco"

E INVECE.

Sembra la classica partita beffa. Gol da terra di Froggy annullato per fuorigioco (e lì il pensiero vola al derby di Coppa Italia, con JM10 che la tira addosso ad Antonio Donnarumma..)

Ma come se non bastasse ci facciamo del male anche con il 2-0 del Parma.

Siete tristi perché c'è il coprifuoco e non potete uscire a festeggiare Halloween? Tranquilli, ci pensa l'inter a portarvi Halloween a casa.

Per fortuna c'è un finale agrodolce come piace a noi: la resurrezione degli zombij kroatij

Proprio i due più bersagliati sono autori della remuntada incredibile (coadiuvati da un gran Pinamó, questo bisogna dirlo)

Zampata di Brozovic in stile "rimonta nel derby" e poi proprio l'uomo dei miracoli IVAN PERISIC la risolve di testa. Morata, guarda e impara come si fa a segnare sul filo del fuorigioco.

In teoria ci sarebbe quasi il tempo di rimontarla con Vidal ma non vogliamo strafare e ci teniamo un bel 2-2 horror come piace a noi. Meglio non arrivare troppo ottimisti alla partita contro il Real

Poteva andare peggio, poteva farci di nuovo gol Karamoh.

Inter-Parma nel tempo di un caffè horror

Mood del pomeriggio: partiamo con Ranocchia ed Eriksen titolari ma sono depresso lo stesso.
Non so se sono diventato impossibile da accontentare oppure se è colpa di questo 2020 che mi ha dato il colpo di grazia.

Nel dubbio direi entrambe le cose.

La prima vera azione della partita è un tiro di Perisic che si libera benissimo davanti a Sepe però poi la spara sopra la traversa.

I brati danno, i brati tolgono.

Andiamo avanti con convinzione con Frog che fa scintille in area di rigore, purtroppo però quelli del Parma hanno anche la faccia tosta di non lasciarlo entrare in porta col pallone. Non c'è più rispetto.

La partita ricalca un po' quella di Champions in Ucraina, con Liverani che dopo una vita di partite da over 6.5 si inventa la difesa a oltranza proprio contro di noi.

Oppure siamo noi che senza Lukaku non riusciamo a segnare. Naaaah, meglio dare la colpa a Liverani.

A un certo punto suonano alla porta di casa, sono due bambini del mio palazzo.
"Dolcetto o scherzetto?"

"Volete entrare a guardare un po' di Inter Parma?"

I due malcapitati bimbi sono scappati via piangendo. Che ho detto di male? Pensare che all'intervallo sono anche quasi fiducioso di vincerla nel secondo tempo.

Sarà la presenza di Froggy, combinata al non ingresso di Karamoh.

Intanto entra Inglese, che mi riporta subito al tema horror della partita, ripensando un po' a caso a dei vecchi Inter Carpi del passato.

Nemmeno il tempo di rivivere certi ricordi che ci ritroviamo sotto 1-0.

Gervinho. E ti pareva.

"Vabbè, magari lo annullano per fuorigioco"

E INVECE.

Sembra la classica partita beffa. Gol da terra di Froggy annullato per fuorigioco (e lì il pensiero vola al derby di Coppa Italia, con JM10 che la tira addosso ad Antonio Donnarumma..)

Ma come se non bastasse ci facciamo del male anche con il 2-0 del Parma.

Siete tristi perché c'è il coprifuoco e non potete uscire a festeggiare Halloween? Tranquilli, ci pensa l'inter a portarvi Halloween a casa.

Per fortuna c'è un finale agrodolce come piace a noi: la resurrezione degli zombij kroatij

Proprio i due più bersagliati sono autori della remuntada incredibile (coadiuvati da un gran Pinamó, questo bisogna dirlo)

Zampata di Brozovic in stile "rimonta nel derby" e poi proprio l'uomo dei miracoli IVAN PERISIC la risolve di testa. Morata, guarda e impara come si fa a segnare sul filo del fuorigioco.

In teoria ci sarebbe quasi il tempo di rimontarla con Vidal ma non vogliamo strafare e ci teniamo un bel 2-2 horror come piace a noi. Meglio non arrivare troppo ottimisti alla partita contro il Real

Poteva andare peggio, poteva farci di nuovo gol Karamoh.

Notizie flash

Ultimi articoli

10/07/2021
Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo

+++ Attenzione: questa satira potrebbe contenere tracce di articolo: ci scusiamo per il disagio ++++ SIGNORE! SIGNORI! MAMME, ZIE, PADRI ZII, FRATELLI CUGINI, QUASI NIPOTI! ACCORRETE TUTTI! Cari amici di Ranocchiate, prima di cominciare la nuova stagione, abbiamo pensato che fosse arrivato il momento adatto per una importante riflessione.Ogni giorno un interista soffre. Secondo uno […]

11/06/2021
Dieci pensieri su #Euro2020

10 - Sono talmente in astinenza da calcio che ho guardato pure tutte le amichevoli, anche in contemporanea. 9 - A questo proposito, far giocare Tino Lazaro e Christian Eriksen alla stessa ora è illegale, a meno che i due non giochino nella stessa squadra (tipo l’Inter). 8 - Possiamo passare direttamente al punto in […]

05/06/2021
5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi

1. PERCHÉ C'ERA ANCHE LUI IL 5 MAGGIO Dopo Antonio Conte, ospitiamo sulla nostra panchina un altro dei protagonisti di quella maledetta giornata che noi interisti non dimenticheremo mai.Se anche Inzaghi dovesse riuscire a vincere come il suo predecessore, avremo esorcizzato un altro pezzettino del 5 maggio.A quel punto, ci basterà soltanto vincere un Triplete […]

27/05/2021
Il nostro libro

Nonostante tutto quello che è successo ieri.Nonostante non si possa passare un giorno, nella vita di noi interisti, sereni.Nonostante l’interismo sia eterna dannazione.Nonostante abbiano deciso di rovinarci la festa.Nonostante tutto, noi abbiamo vinto lo scudetto. Cazzo.E, nonostante tutto, avevamo in programma il lancio di un libro, il nostro, per oggi. Il frutto di settimane di […]

24/05/2021
Inter - Udinese, dieci pensieri post - partita

10 - Io quando mi rendo conto che questa è l'ultima partita dell'Inter: 9 - Ma poi mi ricordo che L'ABBIAMO ALZATA NOI 8 - Ma questo non ci permette di far passare in sordina il fatto che Goeffrey Kondogbia e Sime Vrsaljko sono diventati Campioni di Spagna. 7 - Ecco, bravi, salutatelo e rimandatecelo […]

23/05/2021
Inter - Udinese, il pagellone del finale di stagione

HANDA 19: I latini dicevano "Vincit qui patitur", vince chi resiste.Tu non è che hai semplicemente resistito, hai lottato come uno spartano contro le sfighe, le più che lecite blasfemie, i ribaltoni e, a volte, anche contro la nostra stessa difesa. Anni di miracoli e di bocconi amari che ti hanno reso un degno leader […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram