22/11/2021

Inter - Napoli, il pagellone a testate

HANDA 91 - Ve lo dico fin da subito: se avete un deserto del Gobi al posto del cuore, andate avanti. Cambiate pagella, pagina, vita. Tutto.
Se state continuando a leggere, bravi: avete sbloccato la vera comprensione delle cose.
Diciamolo: non è stato perfetto sul primo gol. Però pure Zielinski, caspita dai. Che maleducato. Tiri forte così, di botto, senza manco avvisare...vabbé.
Mertens, ad esempio, é stato più corretto: gli ha dato il tempo di prepararsi mentalmente al tuffo, almeno.
Poi vabbé, ultimamente contro di noi sbloccano tutti la skill "pallonetto effettato di Oliver Atton", ma qui si va oltre.
Alla fine però, proprio quando mi ero rassegnato al beffone fatale, porta chiusa in faccia a Mario Rui con orgoglio e fortuna con la C maiuscola. E la sfanghiamo.
E ancora non ci credo.

SKRINIAR 8 -  Auguriamo una pronta guarigione a Oshimen che ha avuto la brillante idea di prendere una zuccata contro Skri pensando di rimediarci un bernoccolo e si è praticamente disintegrato metà faccia schiantandosi contro il muro di Žiar nad Hronom.
Purtroppo Skri è l’antimateria, è stato creato forgiando i 4 materiali più duri del mondo, non puoi pretendere di scontrarti con lui e uscirne indenne 🙁

Sulla prestazione difensiva preferiamo non sbilanciarci troppo perché facile fare bene quando hai di fianco l’IMMENSO FROG che ti spiana la strada e ti leva le castagne dal fuoco quando serve.

Ancora una volta, rendiamo grazie a Frog.

FROG 10000000000x10000000 - DOVE SIETE
DOVEEEEE
FATEVI VEDERE, MISCREDENTI!
VOI, CHE ANDAVATE IN GIRO DICENDO FRASI DEL TIPO "Gioca Ranocchia contro Osimhen, siamo rovinati".
E INVECE DOV'È OSIMHEN?! EH?!
No vabbé poveretto non dico davvero, lo so che è in ospedalePERÒ METAFORICAMENTE PARLANDO?! EH?!
TASCA DESTRA O SINISTRA?!
Siamo davvero sicuri che sia dovuto uscire per colpa dello scontro con Skriniar e non per l'abbagliante aura che sua ranocchità ha emanato per tutta la partita?
Grazie Frog, sei una certezza di +3 come le vittorie a tavolino ❤️
FORSE adesso qualcuno è in grado di  capire che si, se volessimo, potremmo vincere la Champions a mani basse.

BASTO 7 - Fra Skriniar impegnato nelle guerre puniche e Froggy impegnato a spargere magnificenza, a Sandrino non resta che occuparsi del resto e godersi una partita relativamente tranquilla.
Ora però non ti ci abituare, che per la legge dell'interismo alla prossima contro ti ritroverai Messi, Figo, Beckham e Jay Jay Okocha.

DON MATTEO D'ARTAGNAN 10 - Povero Mario Rui. Me lo immagino ad inizio partita lì, tutto tranquillo a pensare "eh vabbé devo marcare Darmian, che sarà mai..."
Avete presente il Triathlon? Ecco, adesso moltiplicate per 10 e forse avrete una vaga idea della resistenza polmonare di cui si ha bisogno.
Pare che per farlo smettere di correre negli spogliatoi ci sia un particolare attrezzo su cui viene appeso per le braccia con l'aiuto dei compagni e rimane lì, ad agitare le gambette fino a che non si scarica (o fino a che non bisogna partire per una trasferta, in quel caso viene rimesso a terra e alla meta ci arriva a piedi)

MBARE 7 - Incredibile ma vero, Mbare ha sbagliato qualcosa. Non credevo ai miei occhi su quel pallone perso. E di chi è la colpa? Della Nazionale, ovvio.
INTANTO va risolta questa cosa per cui lui e Brozo giocano per due nazionali diverse. Poi va tenuto a centinaia di km di distanza da brutte influenze scolorite, altrimenti finisce che mi si ammoscia come un soufflé, sbraccia e magari sente gente che gli dice "eh però Nicolò, questo non è l'atteggiamento giusto". E INVECE NON CI CAPITE UN ALVARO PEREIRA, ECCO TUTTO.
Nemo profeta in patria, si sa.

BROZO boh - Senti Brozo puoi fare una partita schifosa qualche volta? No perché 1 poi attiri l’attenzione degli altri e noi siamo possessivi e accettiamo di condividerti solo con Mbare 2 io non so più che dire su di te a parte che svuoterei il mio conto in banca per farti rinnovare ora adesso quante maglie EPICBROZO devo comprare? Risp in pvt 3 no non c’è un punto tre, ti amo rimani (belli i palloncini di compleanno, erano un segno?)

CALHA 10 - IL RITORNO DELL'UOMO DAI PENDOLI DI FERRO
Hakan, questo ritorno da Bad Boy che si prende quello che vuole e non fallisce mai inizia ad intrigarmi, lo ammetto.
Sono ancora un po' confuso dalla improvvisa trasformazione da Luca Giurato a Paolo Bonolis, ma a caval donato non si guarda in bocca.
Facciamo così: io non dico niente e tu non dici niente: ogni tanto ci si scambia qualche sguardo complice, un sorriso fugace e vediamo come ci si trova, senza impegno.
Però se saltelli così...

PERISIC 100000000000014 - Vorrei esordire con la storiella strappalacrime “mai avrei pensato di dirlo, una volta ti odiavo, non avrei più voluto vederti con la maglia dell’Inter e invece adesso, con sacrificio e dedizione, ti sei meritato la fiducia dei tifosi.. ti prego, rinnova! Vinciamo insieme”
Invece no, ti amo e ti ho sempre amato, sono semplicemente loro che non si rendevano conto della tua immensità. Ora, ti supplico, gioca meno bene perché sulla tua carrozza inizia a fare molto caldo e non ho più posto per allungare le gambe come facevo una volta.

Ritornando alla partita, bravissimo, cross bellissimi, gol di testa in spizzata, raccattapalle bullizzati come nelle migliori prestazioni, sostituzione che permette di far entrare EL MITT INCORNADOR SATRIANO e salti di gioia al fischio finale.
OCCHIO CHE POI SI ABITUANO A TUTTO QUESTO, STACCA IVAAAAN

TUCU 18 - Come per tanti studenti universitari, la sua tattica è semplice: procastinare, procastinare, procastinare.
Poi, quando arriva il momento della verità, nessuna paura: recupera tutto alla velocità della luce che porcaputtana Messi spostati che non sei nessuno. E poi esce. Che animale curioso, la lontra.

LAUTI 10 + 1000000 - Lauti, grazie.
Qua nella sponda ridente di Milano siamo abituati ai calci nelle gengive dai nostri giocatori più amati e ai calci nelle ginocchia dagli allenatori più amati: con il tempo abbiamo maturato una sindrome di Stoccolma inquietante, che ci ha fatto quasi godere dei maltrattamenti interni, quasi come fosse una convizione di meritare, sotto sotto, le cose brutte.
Poi arrivi tu, lasci nelle mani di Nina il rinnovo del contratto, ci ricopri di parole carine e ieri l’apoteosi: DOPO UN GOL TI SCUSI CON NOI PER UN RIGORE SBAGLIATO
Lauti, è uno dei gesti più belli che abbiamo mai visto: dimostra incontrovertibilmente quanto cerchi di dare a questa maglia, a questi colori, a noi.
Però ecco, una cosa: non c'è bisogno di scusarsi per una cosa del genere, davvero.
Altrimenti cosa avremmo dovuto fare con gente tipo Forlan? Crocifissione in pubblica piazza?
A noi basta vederti carico così.
Ah, e sapere che non tifi fin da bambino un'altra squadra, ecco.

DZEKO 9 - Scimo lo pesca dalla panchina e lo butta nella mischia quando il gioco si fa duro e il Napoli ha iniziato a prendere in mano il pallino del gioco.
L’indicazione è solo una ‘USA LA TESTA’

Ecco, Edin lo prende in parole e mannaggia a Thohir se la usa la testa
Crolla a terra in un bagno di sangue e contribuisce ai 76 minuti di recupero che hanno reso questa partita ancora più indimenticabile.
Non ci fossero stati gli ultimi 4 min di recupero ci saremmo un po’ annoiati e saremmo andati a letto senza coronarie esplose.
Grazie cigno, sempre più uomo squadra 🦢🦢🦢🦢

VIDAL 6 - Entra a partita infuocata, si agita e finisce per dedicarsi allo sport olimpicol che meglio gli riesce: farsi ammonire.

RG5 10 - Non è lui, siete voi che non lo capite.

DIMA 10 - Perché a lui non serve entrare in campo per meritare l'ottimo: lo fa da amicone, dalla panchina, ricorrendo ad un gesto di solidarietà maschile universalmente riconosciuto: il calcio in culo

SATRIANO 90 - “Satri entra è il tuo momento” “Ma io ho paura, questi si prendono a testate e io non le so dare” “VAI IN CAMPO!!!” “SUUUBBITO!!”

SCIMONE 10 - FINALMENTEEEEEEEE
Era ora che arrivasse una vittoria contro una big: ho avuto 32 aritmie, è vero, ma si sa che a noi le cose ci piace guadagnarle nella maniera più sofferente possibile.
Come probabilmente già saprai, ci sono già km di discussioni sui cambi: quando, chi, perché, tutto insomma.
Facciamo una cosa: istituiamo il televoto.
Attribuiamo codici a tutti, titolari e panchinari: lanciamo il sondaggio a inizio partita e a fine primo tempo ci facciamo due conti insieme.
Qualcuno potrebbe dire che lo suggerisco solo per indebitarmi per fare entrare Satriano ogni partita al 45', ma tu non ci fare caso

Inter - Napoli, il pagellone a testate

HANDA 91 - Ve lo dico fin da subito: se avete un deserto del Gobi al posto del cuore, andate avanti. Cambiate pagella, pagina, vita. Tutto.
Se state continuando a leggere, bravi: avete sbloccato la vera comprensione delle cose.
Diciamolo: non è stato perfetto sul primo gol. Però pure Zielinski, caspita dai. Che maleducato. Tiri forte così, di botto, senza manco avvisare...vabbé.
Mertens, ad esempio, é stato più corretto: gli ha dato il tempo di prepararsi mentalmente al tuffo, almeno.
Poi vabbé, ultimamente contro di noi sbloccano tutti la skill "pallonetto effettato di Oliver Atton", ma qui si va oltre.
Alla fine però, proprio quando mi ero rassegnato al beffone fatale, porta chiusa in faccia a Mario Rui con orgoglio e fortuna con la C maiuscola. E la sfanghiamo.
E ancora non ci credo.

SKRINIAR 8 -  Auguriamo una pronta guarigione a Oshimen che ha avuto la brillante idea di prendere una zuccata contro Skri pensando di rimediarci un bernoccolo e si è praticamente disintegrato metà faccia schiantandosi contro il muro di Žiar nad Hronom.
Purtroppo Skri è l’antimateria, è stato creato forgiando i 4 materiali più duri del mondo, non puoi pretendere di scontrarti con lui e uscirne indenne 🙁

Sulla prestazione difensiva preferiamo non sbilanciarci troppo perché facile fare bene quando hai di fianco l’IMMENSO FROG che ti spiana la strada e ti leva le castagne dal fuoco quando serve.

Ancora una volta, rendiamo grazie a Frog.

FROG 10000000000x10000000 - DOVE SIETE
DOVEEEEE
FATEVI VEDERE, MISCREDENTI!
VOI, CHE ANDAVATE IN GIRO DICENDO FRASI DEL TIPO "Gioca Ranocchia contro Osimhen, siamo rovinati".
E INVECE DOV'È OSIMHEN?! EH?!
No vabbé poveretto non dico davvero, lo so che è in ospedalePERÒ METAFORICAMENTE PARLANDO?! EH?!
TASCA DESTRA O SINISTRA?!
Siamo davvero sicuri che sia dovuto uscire per colpa dello scontro con Skriniar e non per l'abbagliante aura che sua ranocchità ha emanato per tutta la partita?
Grazie Frog, sei una certezza di +3 come le vittorie a tavolino ❤️
FORSE adesso qualcuno è in grado di  capire che si, se volessimo, potremmo vincere la Champions a mani basse.

BASTO 7 - Fra Skriniar impegnato nelle guerre puniche e Froggy impegnato a spargere magnificenza, a Sandrino non resta che occuparsi del resto e godersi una partita relativamente tranquilla.
Ora però non ti ci abituare, che per la legge dell'interismo alla prossima contro ti ritroverai Messi, Figo, Beckham e Jay Jay Okocha.

DON MATTEO D'ARTAGNAN 10 - Povero Mario Rui. Me lo immagino ad inizio partita lì, tutto tranquillo a pensare "eh vabbé devo marcare Darmian, che sarà mai..."
Avete presente il Triathlon? Ecco, adesso moltiplicate per 10 e forse avrete una vaga idea della resistenza polmonare di cui si ha bisogno.
Pare che per farlo smettere di correre negli spogliatoi ci sia un particolare attrezzo su cui viene appeso per le braccia con l'aiuto dei compagni e rimane lì, ad agitare le gambette fino a che non si scarica (o fino a che non bisogna partire per una trasferta, in quel caso viene rimesso a terra e alla meta ci arriva a piedi)

MBARE 7 - Incredibile ma vero, Mbare ha sbagliato qualcosa. Non credevo ai miei occhi su quel pallone perso. E di chi è la colpa? Della Nazionale, ovvio.
INTANTO va risolta questa cosa per cui lui e Brozo giocano per due nazionali diverse. Poi va tenuto a centinaia di km di distanza da brutte influenze scolorite, altrimenti finisce che mi si ammoscia come un soufflé, sbraccia e magari sente gente che gli dice "eh però Nicolò, questo non è l'atteggiamento giusto". E INVECE NON CI CAPITE UN ALVARO PEREIRA, ECCO TUTTO.
Nemo profeta in patria, si sa.

BROZO boh - Senti Brozo puoi fare una partita schifosa qualche volta? No perché 1 poi attiri l’attenzione degli altri e noi siamo possessivi e accettiamo di condividerti solo con Mbare 2 io non so più che dire su di te a parte che svuoterei il mio conto in banca per farti rinnovare ora adesso quante maglie EPICBROZO devo comprare? Risp in pvt 3 no non c’è un punto tre, ti amo rimani (belli i palloncini di compleanno, erano un segno?)

CALHA 10 - IL RITORNO DELL'UOMO DAI PENDOLI DI FERRO
Hakan, questo ritorno da Bad Boy che si prende quello che vuole e non fallisce mai inizia ad intrigarmi, lo ammetto.
Sono ancora un po' confuso dalla improvvisa trasformazione da Luca Giurato a Paolo Bonolis, ma a caval donato non si guarda in bocca.
Facciamo così: io non dico niente e tu non dici niente: ogni tanto ci si scambia qualche sguardo complice, un sorriso fugace e vediamo come ci si trova, senza impegno.
Però se saltelli così...

PERISIC 100000000000014 - Vorrei esordire con la storiella strappalacrime “mai avrei pensato di dirlo, una volta ti odiavo, non avrei più voluto vederti con la maglia dell’Inter e invece adesso, con sacrificio e dedizione, ti sei meritato la fiducia dei tifosi.. ti prego, rinnova! Vinciamo insieme”
Invece no, ti amo e ti ho sempre amato, sono semplicemente loro che non si rendevano conto della tua immensità. Ora, ti supplico, gioca meno bene perché sulla tua carrozza inizia a fare molto caldo e non ho più posto per allungare le gambe come facevo una volta.

Ritornando alla partita, bravissimo, cross bellissimi, gol di testa in spizzata, raccattapalle bullizzati come nelle migliori prestazioni, sostituzione che permette di far entrare EL MITT INCORNADOR SATRIANO e salti di gioia al fischio finale.
OCCHIO CHE POI SI ABITUANO A TUTTO QUESTO, STACCA IVAAAAN

TUCU 18 - Come per tanti studenti universitari, la sua tattica è semplice: procastinare, procastinare, procastinare.
Poi, quando arriva il momento della verità, nessuna paura: recupera tutto alla velocità della luce che porcaputtana Messi spostati che non sei nessuno. E poi esce. Che animale curioso, la lontra.

LAUTI 10 + 1000000 - Lauti, grazie.
Qua nella sponda ridente di Milano siamo abituati ai calci nelle gengive dai nostri giocatori più amati e ai calci nelle ginocchia dagli allenatori più amati: con il tempo abbiamo maturato una sindrome di Stoccolma inquietante, che ci ha fatto quasi godere dei maltrattamenti interni, quasi come fosse una convizione di meritare, sotto sotto, le cose brutte.
Poi arrivi tu, lasci nelle mani di Nina il rinnovo del contratto, ci ricopri di parole carine e ieri l’apoteosi: DOPO UN GOL TI SCUSI CON NOI PER UN RIGORE SBAGLIATO
Lauti, è uno dei gesti più belli che abbiamo mai visto: dimostra incontrovertibilmente quanto cerchi di dare a questa maglia, a questi colori, a noi.
Però ecco, una cosa: non c'è bisogno di scusarsi per una cosa del genere, davvero.
Altrimenti cosa avremmo dovuto fare con gente tipo Forlan? Crocifissione in pubblica piazza?
A noi basta vederti carico così.
Ah, e sapere che non tifi fin da bambino un'altra squadra, ecco.

DZEKO 9 - Scimo lo pesca dalla panchina e lo butta nella mischia quando il gioco si fa duro e il Napoli ha iniziato a prendere in mano il pallino del gioco.
L’indicazione è solo una ‘USA LA TESTA’

Ecco, Edin lo prende in parole e mannaggia a Thohir se la usa la testa
Crolla a terra in un bagno di sangue e contribuisce ai 76 minuti di recupero che hanno reso questa partita ancora più indimenticabile.
Non ci fossero stati gli ultimi 4 min di recupero ci saremmo un po’ annoiati e saremmo andati a letto senza coronarie esplose.
Grazie cigno, sempre più uomo squadra 🦢🦢🦢🦢

VIDAL 6 - Entra a partita infuocata, si agita e finisce per dedicarsi allo sport olimpicol che meglio gli riesce: farsi ammonire.

RG5 10 - Non è lui, siete voi che non lo capite.

DIMA 10 - Perché a lui non serve entrare in campo per meritare l'ottimo: lo fa da amicone, dalla panchina, ricorrendo ad un gesto di solidarietà maschile universalmente riconosciuto: il calcio in culo

SATRIANO 90 - “Satri entra è il tuo momento” “Ma io ho paura, questi si prendono a testate e io non le so dare” “VAI IN CAMPO!!!” “SUUUBBITO!!”

SCIMONE 10 - FINALMENTEEEEEEEE
Era ora che arrivasse una vittoria contro una big: ho avuto 32 aritmie, è vero, ma si sa che a noi le cose ci piace guadagnarle nella maniera più sofferente possibile.
Come probabilmente già saprai, ci sono già km di discussioni sui cambi: quando, chi, perché, tutto insomma.
Facciamo una cosa: istituiamo il televoto.
Attribuiamo codici a tutti, titolari e panchinari: lanciamo il sondaggio a inizio partita e a fine primo tempo ci facciamo due conti insieme.
Qualcuno potrebbe dire che lo suggerisco solo per indebitarmi per fare entrare Satriano ogni partita al 45', ma tu non ci fare caso

Notizie flash

Ultimi articoli

29/02/2024
Inter - Atalanta, il pagellone 4x4

YANN 6 - A volte un uomo è da solo perchè ha in testa strani tarliPerchè ha paura del sessoO perchè è il portiere dell'Inter BENJI 6 - ULALLA' BENJITU HA FATT UN PETIT ERROR CON SANDRIN E KRI KRI CATTIVON!MA QUELL CHE JE ME DOMAND VERAMENT: POURQUOI NON TIRE' TU LE PEINE? STEF 6 […]

28/02/2024
Inter - Atalanta nel tempo di un asterisco

Primo tempo 0’ - Gasp Sei Un Caro Amico 5’ - è da 9 partite che mi sveglio alla mattina, mi guardo allo specchio e dico ‘oggi segna Pavard’ 7' - Quante volte Pardo dirà Cavallo Pazzo Hateboer? 10' - CDK dovevi segnare domenica non adesso 11’ - Non ho mai sentito un boato a […]

28/02/2024
Inter - Atalanta, il prepartita del recupero

Che bello sarebbe stato un mercoledì di riposo… Invece non siamo la J**e o il Milan. I mercoledì sono sempre pieni, e quando non sono pieni li dobbiamo usare per i recuperi. Così ci togliamo pure dalle scatole l’asterisco. Che per carità, fa scena, fa spettacolo, ci fornisce un sacco di battute, ma mette ansia. […]

26/02/2024
Lecce - Inter, dieci leoni postpartita

🦁 Dicono che siamo bellissimi da vedere sotto la guida del demóne. Oh anche meno che da giugno metà dei top club in Europa sono senza allenatore. 🦁 Mi sei piaciuto ieri, davvero, ma puoi fare un post in cui non sembri polemico? 🦁 Akinsanmitt ancora non sappiamo come si scrive il tuo nome ma […]

26/02/2024
Lecce - Inter, il pagellone del turnover eccessivo

EMILIO 10 –  Da grande voglio fare il portiere dell’Inter. YANNERONE 9 – Ma come, mister Farris, sono già finiti gli Inter Lecce stagionali? Posso portare a casa Sansone e giocarci un po’? STEFAN 10 – Controllare Piccoli non è stato poi così difficile. Anche tornare al gol dà le sue soddisfazioni. Però adesso è […]

25/02/2024
Lecce - Inter nel tempo di un caffé leccese

0' - Domenica alle 18. Sperimentiamo nuovi orari, con il turnover massiccio, in uno dei campi peggiori della Serie A. Cosa mai potrebbe andare storto PRIMO TEMPO: 1’ - si ok bravo attaccante del Lecce, hai provato a spostare Bisteccone, ora torna a casa. 8' - Caruccio KriAslla che prova ad imitare Chala col tiro […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram