Inter-Lugano nel tempo di un caffé

CI SIAMO. DALLO STADIO “Campetto dietro la Pinetina”, TUTTO PRONTO PER INTER-LUGANO. IL TERZO APPUNTAMENTO CON LA PRESTIGIOSISSIMA LUGANO CUP, ORMAI UN VERO E PROPRIO CULT DEL CALCIO ESTIVO, ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE.

L’Inter viene da due edizioni consecutive in cui abbiamo sollevato la coppa, e non ho capito perché quest’anno si parli di “amichevole” e non ci sia nulla in palio. Forse mancava lo sponsor?

Se volete possiamo farlo noi: Ranocchiate Cup.
Siamo ancora in tempo per fare una corsa alla decathlon e comprarne una di quelle di plastica.
Ci teniamo troppo a vedere Froggy che la alza di nuovo.

A prescindere da quello comunque siamo in hype e daremo tutto per questa partita.
Non sarà affatto un'amichevole, nemmeno per scherzo.

A POR LA 3!!!!

Inter-Lugano nel tempo di un caffé 1 Ranocchiate
CERTOOOOOOO

Fischio d’inizio con l’arbitro che per un istante mi era parso Gnoukouri.
Mi ero illuso. Assane se ci leggi sappi che ti vogliamo bene, ovunque tu sia adesso.
#VERITAPERASSANEGNOUKOURI

Formazione top con IL CAPITANO sempre presente alla faccia dei gufi, Hakimi a cui Yuto ha negato il permesso di usare la 55 (farà le amichevoli col 98, poi si vedrà), per il resto i soliti volti compreso l’attesissimo ritorno di DALBY con le treccine. 
Questo è il suo anno.

Abbiamo anche la telecronaca ufficiale super international tutta in inglese, ma con qualche parolina italiana a caso che fa sempre scena.

BENZINA NELLE GAMBEEEEH as they say in italian FUEL IN THE LEGSSSS

Nel frattempo approfittiamo del momento internazionale per fare un appello anche per Strama. #FREESTRAMA

Inter-Lugano nel tempo di un caffé 2 Ranocchiate

Subito emozioni potenti al minuto 2: recupero poderoso del Cap sulla nostra trequarti, parte l’azione veloce sulla fascia destra, super assist di AH98 per DALB che segna il primo di una lunga serie di gol.

L’annata è stata benedetta, inizieremo alla grande.

È il suo anno, è il nostro annoooooo

Dalbert Henrique Chagas Estevão, che giocatore.
Il segreto della sua rinascita sono le treccine, sulle orme di Karamoh e Tino Lazaro.

PALO DEL LUGANO!  Ecco sembrava tutto troppo tranquillo, ma in realtà era Handa che l’aveva battezzata con tranquillità sul palo. Bastoni spazza.

Intanto Conte è nervoso a bordo campo, ogni due secondi si volta verso Marotta e chiede “è arrivato Vidal?”

Attimi di preoccupazione: Fuori Barella, dentro Agoumé.
Possiamo dirci soddisfatti per il livello di Mittanza in campo ma vogliamo chiarezza su cosa ha fatto quello del Lugano a Mbare, perché la nostra vendetta potrebbe essere più cattiva di Rezzonico con Gervasoni.

Comunque non so se è la prospettiva schiacciata delle telecamere ma Agoumé sembra più alto di 20 centimetri rispetto all’estate scorsa.

Ah no, era solo passato vicino a Sensi.

SENSOLINO A TERRA
Ragazzi dai basta lo abbiamo capito che la Lugano Cup è un trofeo ambitissimo ma non si può giocare così duro.
Meno male che la Svizzera era un paese pacifico.

(Intanto Conte continua a chiedere: “è arrivato Vidal?”)

Minuto 34: Ancora cross di Hakimi, questa volta Dalb la lascia intelligentemente al difensore del Lugano, che, colto di sorpresa, la infila da solo nella porta.

Bravo Hakimi, bravo Dalby, è il nostro annooooo

Appena il tempo di mettere il pallone al centro ed è ancora  gooooool

LAUTAROOOOOOOOOOOOOOOO E SONO TREEEEE ORMAI IL BARCELLONA E’ INARRESTABILE

EL TOROOOOOOOOOOOOO E SONO QUATTROOOOOOO IL REAL MADRID DILAGA

Fine primo tempo, sensazioni a caldo: l’anno scorso a Lugano avevamo sofferto come dei dannati, per ora è tutto troppo tranquillo.
C’è qualcosa sotto.

Finirà 6 a 4.

Per loro ovviamente.

Ecco lo avevamo detto, bastano quaranta secondi della ripresa ed  è subito rigore per l’Inter.

Anche col Siviglia era successo e poi si è visto dopo….

ROMELUUUUU NON E’ CULOOO E’ QUALITAAA' E’ QUALITAAA'

Intanto c’è stata una girandola di cambi: brozo biondo, Eriksen, Radja col 44 di Perry,  Perry col 14 di Radja, Radu in porta e Danilone si riprende tutto quello che è suo.

Ah e con il numero 19 c’è anche il super mittino Eddie Salcedo.

Sì ma dov’è Longo???

c'è subito un'occasione da fuori per Peeerryyyyy.
sei come il latte nel cafféééé <3

Finalmente Perry è ritornato a casa dopo la sua missione segreta da ornitorinco, in cui ha salvato  il mondo, vinto il triplete e fermato il dr. Doofenshmirtz  (che ovviamente abita a Monaco di Baviera, non lo avevate capito dal cognome?)

Attenzione,, cambio nel Lugano, fuori Guerrero e dentro JOVANOVIC.
Maksim ma che finaccia hai fatto?

Altro cambio nel Lugano, fuori Osigwe e dentro Soldini.

Perché loro li hanno e noi no??

Inter-Lugano nel tempo di un caffé 3 Ranocchiate

Comunque non sta succedendo granché in questo secondo tempo, forse abbiamo abbassato il ritmo o forse sono io che mi sono perso le occasioni importanti perché continuo a guardare Eriksen.

Ahhhh come mi sei mancato Chri.

Perryyyyyy  e la chiusura puntuale da terzinaccio <3
DAI BRATE IMPARA A FARE QUESTO RUOLO SE PUO’ FARLO DALB PUOI FARLO ANCHE TU.

Anche Chris torna addirittura a dare una mano in difesa, oleeeeee ma cosa sta succedendooo, sta' a vedere che forse stanno iniziando a capirci qualcosa.

Tra le sculettate di Eriksen e un bucolico tramonto sullo sfondo tra le fronde degli alberi, la partita si avvia verso una tranquilla e poetica conclusione.

C’è solo un’ultimissima cosa che è rimasta in sospeso: QUANDO ENTRA LONGO?????

*Conte in lontananza* E vidal! Quando arriva vidal?

“Aaaaah siiii, giusto Antonio, anche Vidal!!!”

(No io voglio vedere Samu non me ne frega niente di Vidal)

Ma non c'è più tempo, finisce qua.

ALZALA FROGGY ALZALAAAAAAAAAAAAA

COSA SIGNIFICA CHE QUEST'ANNO NON C'E' LA COPPA???

PRENDI IN BRACCIO DALBERT, ALZA QUALCOSA, ALZALOOOOO

Inter-Lugano nel tempo di un caffé

CI SIAMO. DALLO STADIO “Campetto dietro la Pinetina”, TUTTO PRONTO PER INTER-LUGANO. IL TERZO APPUNTAMENTO CON LA PRESTIGIOSISSIMA LUGANO CUP, ORMAI UN VERO E PROPRIO CULT DEL CALCIO ESTIVO, ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE.

L’Inter viene da due edizioni consecutive in cui abbiamo sollevato la coppa, e non ho capito perché quest’anno si parli di “amichevole” e non ci sia nulla in palio. Forse mancava lo sponsor?

Se volete possiamo farlo noi: Ranocchiate Cup.
Siamo ancora in tempo per fare una corsa alla decathlon e comprarne una di quelle di plastica.
Ci teniamo troppo a vedere Froggy che la alza di nuovo.

A prescindere da quello comunque siamo in hype e daremo tutto per questa partita.
Non sarà affatto un'amichevole, nemmeno per scherzo.

A POR LA 3!!!!

Inter-Lugano nel tempo di un caffé 4 Ranocchiate
CERTOOOOOOO

Fischio d’inizio con l’arbitro che per un istante mi era parso Gnoukouri.
Mi ero illuso. Assane se ci leggi sappi che ti vogliamo bene, ovunque tu sia adesso.
#VERITAPERASSANEGNOUKOURI

Formazione top con IL CAPITANO sempre presente alla faccia dei gufi, Hakimi a cui Yuto ha negato il permesso di usare la 55 (farà le amichevoli col 98, poi si vedrà), per il resto i soliti volti compreso l’attesissimo ritorno di DALBY con le treccine. 
Questo è il suo anno.

Abbiamo anche la telecronaca ufficiale super international tutta in inglese, ma con qualche parolina italiana a caso che fa sempre scena.

BENZINA NELLE GAMBEEEEH as they say in italian FUEL IN THE LEGSSSS

Nel frattempo approfittiamo del momento internazionale per fare un appello anche per Strama. #FREESTRAMA

Inter-Lugano nel tempo di un caffé 5 Ranocchiate

Subito emozioni potenti al minuto 2: recupero poderoso del Cap sulla nostra trequarti, parte l’azione veloce sulla fascia destra, super assist di AH98 per DALB che segna il primo di una lunga serie di gol.

L’annata è stata benedetta, inizieremo alla grande.

È il suo anno, è il nostro annoooooo

Dalbert Henrique Chagas Estevão, che giocatore.
Il segreto della sua rinascita sono le treccine, sulle orme di Karamoh e Tino Lazaro.

PALO DEL LUGANO!  Ecco sembrava tutto troppo tranquillo, ma in realtà era Handa che l’aveva battezzata con tranquillità sul palo. Bastoni spazza.

Intanto Conte è nervoso a bordo campo, ogni due secondi si volta verso Marotta e chiede “è arrivato Vidal?”

Attimi di preoccupazione: Fuori Barella, dentro Agoumé.
Possiamo dirci soddisfatti per il livello di Mittanza in campo ma vogliamo chiarezza su cosa ha fatto quello del Lugano a Mbare, perché la nostra vendetta potrebbe essere più cattiva di Rezzonico con Gervasoni.

Comunque non so se è la prospettiva schiacciata delle telecamere ma Agoumé sembra più alto di 20 centimetri rispetto all’estate scorsa.

Ah no, era solo passato vicino a Sensi.

SENSOLINO A TERRA
Ragazzi dai basta lo abbiamo capito che la Lugano Cup è un trofeo ambitissimo ma non si può giocare così duro.
Meno male che la Svizzera era un paese pacifico.

(Intanto Conte continua a chiedere: “è arrivato Vidal?”)

Minuto 34: Ancora cross di Hakimi, questa volta Dalb la lascia intelligentemente al difensore del Lugano, che, colto di sorpresa, la infila da solo nella porta.

Bravo Hakimi, bravo Dalby, è il nostro annooooo

Appena il tempo di mettere il pallone al centro ed è ancora  gooooool

LAUTAROOOOOOOOOOOOOOOO E SONO TREEEEE ORMAI IL BARCELLONA E’ INARRESTABILE

EL TOROOOOOOOOOOOOO E SONO QUATTROOOOOOO IL REAL MADRID DILAGA

Fine primo tempo, sensazioni a caldo: l’anno scorso a Lugano avevamo sofferto come dei dannati, per ora è tutto troppo tranquillo.
C’è qualcosa sotto.

Finirà 6 a 4.

Per loro ovviamente.

Ecco lo avevamo detto, bastano quaranta secondi della ripresa ed  è subito rigore per l’Inter.

Anche col Siviglia era successo e poi si è visto dopo….

ROMELUUUUU NON E’ CULOOO E’ QUALITAAA' E’ QUALITAAA'

Intanto c’è stata una girandola di cambi: brozo biondo, Eriksen, Radja col 44 di Perry,  Perry col 14 di Radja, Radu in porta e Danilone si riprende tutto quello che è suo.

Ah e con il numero 19 c’è anche il super mittino Eddie Salcedo.

Sì ma dov’è Longo???

c'è subito un'occasione da fuori per Peeerryyyyy.
sei come il latte nel cafféééé <3

Finalmente Perry è ritornato a casa dopo la sua missione segreta da ornitorinco, in cui ha salvato  il mondo, vinto il triplete e fermato il dr. Doofenshmirtz  (che ovviamente abita a Monaco di Baviera, non lo avevate capito dal cognome?)

Attenzione,, cambio nel Lugano, fuori Guerrero e dentro JOVANOVIC.
Maksim ma che finaccia hai fatto?

Altro cambio nel Lugano, fuori Osigwe e dentro Soldini.

Perché loro li hanno e noi no??

Inter-Lugano nel tempo di un caffé 6 Ranocchiate

Comunque non sta succedendo granché in questo secondo tempo, forse abbiamo abbassato il ritmo o forse sono io che mi sono perso le occasioni importanti perché continuo a guardare Eriksen.

Ahhhh come mi sei mancato Chri.

Perryyyyyy  e la chiusura puntuale da terzinaccio <3
DAI BRATE IMPARA A FARE QUESTO RUOLO SE PUO’ FARLO DALB PUOI FARLO ANCHE TU.

Anche Chris torna addirittura a dare una mano in difesa, oleeeeee ma cosa sta succedendooo, sta' a vedere che forse stanno iniziando a capirci qualcosa.

Tra le sculettate di Eriksen e un bucolico tramonto sullo sfondo tra le fronde degli alberi, la partita si avvia verso una tranquilla e poetica conclusione.

C’è solo un’ultimissima cosa che è rimasta in sospeso: QUANDO ENTRA LONGO?????

*Conte in lontananza* E vidal! Quando arriva vidal?

“Aaaaah siiii, giusto Antonio, anche Vidal!!!”

(No io voglio vedere Samu non me ne frega niente di Vidal)

Ma non c'è più tempo, finisce qua.

ALZALA FROGGY ALZALAAAAAAAAAAAAA

COSA SIGNIFICA CHE QUEST'ANNO NON C'E' LA COPPA???

PRENDI IN BRACCIO DALBERT, ALZA QUALCOSA, ALZALOOOOO

Notizie flash

Ultimi articoli

10/07/2021
Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo

+++ Attenzione: questa satira potrebbe contenere tracce di articolo: ci scusiamo per il disagio ++++ SIGNORE! SIGNORI! MAMME, ZIE, PADRI ZII, FRATELLI CUGINI, QUASI NIPOTI! ACCORRETE TUTTI! Cari amici di Ranocchiate, prima di cominciare la nuova stagione, abbiamo pensato che fosse arrivato il momento adatto per una importante riflessione.Ogni giorno un interista soffre. Secondo uno […]

11/06/2021
Dieci pensieri su #Euro2020

10 - Sono talmente in astinenza da calcio che ho guardato pure tutte le amichevoli, anche in contemporanea. 9 - A questo proposito, far giocare Tino Lazaro e Christian Eriksen alla stessa ora è illegale, a meno che i due non giochino nella stessa squadra (tipo l’Inter). 8 - Possiamo passare direttamente al punto in […]

05/06/2021
5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi

1. PERCHÉ C'ERA ANCHE LUI IL 5 MAGGIO Dopo Antonio Conte, ospitiamo sulla nostra panchina un altro dei protagonisti di quella maledetta giornata che noi interisti non dimenticheremo mai.Se anche Inzaghi dovesse riuscire a vincere come il suo predecessore, avremo esorcizzato un altro pezzettino del 5 maggio.A quel punto, ci basterà soltanto vincere un Triplete […]

27/05/2021
Il nostro libro

Nonostante tutto quello che è successo ieri.Nonostante non si possa passare un giorno, nella vita di noi interisti, sereni.Nonostante l’interismo sia eterna dannazione.Nonostante abbiano deciso di rovinarci la festa.Nonostante tutto, noi abbiamo vinto lo scudetto. Cazzo.E, nonostante tutto, avevamo in programma il lancio di un libro, il nostro, per oggi. Il frutto di settimane di […]

24/05/2021
Inter - Udinese, dieci pensieri post - partita

10 - Io quando mi rendo conto che questa è l'ultima partita dell'Inter: 9 - Ma poi mi ricordo che L'ABBIAMO ALZATA NOI 8 - Ma questo non ci permette di far passare in sordina il fatto che Goeffrey Kondogbia e Sime Vrsaljko sono diventati Campioni di Spagna. 7 - Ecco, bravi, salutatelo e rimandatecelo […]

23/05/2021
Inter - Udinese, il pagellone del finale di stagione

HANDA 19: I latini dicevano "Vincit qui patitur", vince chi resiste.Tu non è che hai semplicemente resistito, hai lottato come uno spartano contro le sfighe, le più che lecite blasfemie, i ribaltoni e, a volte, anche contro la nostra stessa difesa. Anni di miracoli e di bocconi amari che ti hanno reso un degno leader […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram