01/02/2017

Inter-Lazio, il pagellone di quelli che finiranno la stagione con Zero Tituli

HANDANOVIC 6: Spende il "Bonus-Miracolo" per tenerci a galla con una parata su Felipe Anderson, non può fare di più sul rigore e quando cerca gloria in attacco.

D'AMBROSIO 6: Non brilla dal punto di vista tecnico ma almeno la sua cazzimma napoletana gli permette di far ammonire Radu.

MIRANDA 4: Ovviamente dopo le preghiere per non farlo ammonire contro il Pescara, manda in frantumi tutto l'alone di santità che gli si era creato intorno provocando imprecazioni blasfeme nei tifosi.

MURILLO 6: Peccato perché credeva veramente di poter diventare il capocannoniere di questa Coppa Italia. Fatica come tutti dietro, ma almeno si impegna in zona offensiva.

ANSALDI 3: Attenzione Cristian, perché hai un piede e mezzo nel club "Amici di Alvaro Pereira". E una volta entrati non si esce.

BROZOVIC 5.5: Quando c'è da usare la testa ormai i limiti sono noti, ma in quanto a cuore e gamba non si risparmia neanche stasera.

KONDOGBIA 5: La partita con quel palo esterno potrebbe mettersi sul sentiero giusto, invece da lì in poi il sentiero diventa una scalata dell'Everest senza ossigeno.

BANEGA 3: Cassano si è appena svincolato dalla Samp, come dinamismo, e vitalità al centro del gioco, direi che ci si può fare un pensierino.

PERISIC 6.5: L'unico a crederci e a suonare la carica per 90 minuti. Apprezzabili i suoi ripiegamenti difensivi, nei quali è di fatto il miglior terzino in rosa.

CANDREVA 4.5: Gioca con la sindrome di Gabigol. Frenetico, in dovere di dimostrare chissà che cosa ai suoi ex tifosi, così crea tanto e non conclude nulla.

PALACIO 4: Ha il peso offensivo di un moscerino. E va bene che ronza intorno ai difensori avversari infastidendoli, ma sempre un moscerino resta.

ICARDI, JOAO MARIO E MEDEL 5.5 Fare meglio dei tre che hanno sostituito non conta ai fini del voto. Troppo facile così.

PIOLI 4.5: Una scelta obbligata (Ansaldi), una scelta che lo ha tradito (Banega) e una scelta sbagliata in partenza (Palacio).

Inter-Lazio, il pagellone di quelli che finiranno la stagione con Zero Tituli

HANDANOVIC 6: Spende il "Bonus-Miracolo" per tenerci a galla con una parata su Felipe Anderson, non può fare di più sul rigore e quando cerca gloria in attacco.

D'AMBROSIO 6: Non brilla dal punto di vista tecnico ma almeno la sua cazzimma napoletana gli permette di far ammonire Radu.

MIRANDA 4: Ovviamente dopo le preghiere per non farlo ammonire contro il Pescara, manda in frantumi tutto l'alone di santità che gli si era creato intorno provocando imprecazioni blasfeme nei tifosi.

MURILLO 6: Peccato perché credeva veramente di poter diventare il capocannoniere di questa Coppa Italia. Fatica come tutti dietro, ma almeno si impegna in zona offensiva.

ANSALDI 3: Attenzione Cristian, perché hai un piede e mezzo nel club "Amici di Alvaro Pereira". E una volta entrati non si esce.

BROZOVIC 5.5: Quando c'è da usare la testa ormai i limiti sono noti, ma in quanto a cuore e gamba non si risparmia neanche stasera.

KONDOGBIA 5: La partita con quel palo esterno potrebbe mettersi sul sentiero giusto, invece da lì in poi il sentiero diventa una scalata dell'Everest senza ossigeno.

BANEGA 3: Cassano si è appena svincolato dalla Samp, come dinamismo, e vitalità al centro del gioco, direi che ci si può fare un pensierino.

PERISIC 6.5: L'unico a crederci e a suonare la carica per 90 minuti. Apprezzabili i suoi ripiegamenti difensivi, nei quali è di fatto il miglior terzino in rosa.

CANDREVA 4.5: Gioca con la sindrome di Gabigol. Frenetico, in dovere di dimostrare chissà che cosa ai suoi ex tifosi, così crea tanto e non conclude nulla.

PALACIO 4: Ha il peso offensivo di un moscerino. E va bene che ronza intorno ai difensori avversari infastidendoli, ma sempre un moscerino resta.

ICARDI, JOAO MARIO E MEDEL 5.5 Fare meglio dei tre che hanno sostituito non conta ai fini del voto. Troppo facile così.

PIOLI 4.5: Una scelta obbligata (Ansaldi), una scelta che lo ha tradito (Banega) e una scelta sbagliata in partenza (Palacio).

Notizie flash

Ultimi articoli

21/02/2021
Milan-Inter, dieci pensieri post-derby

10 - Buonasera buonasera buonasera buonasera, sono un'interista, sono a digiuno, e tra le 15 e le 17 circa sono morta e risorta un centinaio di volte, sono capolista e serenamente godo. 9 - MADOOOOOOOOO SIAMO PRIMI GRAZIE A UN DERBY CON TRE GOL RIFILATI AL MILAN IO GODISSIMO E SE NEEE VAAAAAAAA 8 - […]

21/02/2021
Il Derby nel tempo di tre schiaffi in faccia

Primo tempo 1’ - E niente sono già deluso. Ho aspettato invano lo scambio di strette di mano tra Lukaku e Ibra con possibile improvvisazione in scazzottata / la più bella royal rumble mai vista. E invece niente strette di mano e niente. Triste. 4’ - LA LULA COLPISCE ANCORAAAAAAAAAAAAAAAA Perché Romelu?Perché?Perché continui ad attentare […]

21/02/2021
Alla Ricerca del Derby Perfetto

Ho diversi anni di interismo alle spalle ed ho vissuto tantissimi derby. Molti, da bambino, attaccato alla radio e raccontati dalle voci di Sandro Ciotti ed Enrico Ameri.Diversi, da adolescente, visti in TV a casa di amici, o in un bar, in stato di ebrezza e blasfemia.Nessuno putroppo vissuto allo stadio, avendo abitato sempre a […]

19/02/2021
Milan - Inter: il Derby in 5 istantanee

Sinceramente ragazzi, il Derby di Milano è una partita così unica, particolare e ricca di aneddoti nella storia, che scegliere 5 istantanee è davvero difficile. Noi "Bauscia" (Inter squadra della borghesia) e loro "casciavitt" (Milan squadra degli operai e del popolo) siamo sempre stati in competizione, eppure mai nemici, ma sempre cugini. Grandi campioni hanno […]

15/02/2021
Inter - Lazio, il pagellone in ideogrammi

汉达诺维奇 10: Dice il saggio "Fare 5 clean sheet di fila sventure attira"Dice 汉达诺维奇: "Queste non si parano nemmeno col laser!"Anche i tifosi interisti hanno detto qualcosa in quel momento, ma manteniamo il mistero. 什克里尼亚尔, 德弗赖, 巴斯托尼 7: Nell'era dell'integrazione, del "Love is Love" e delle famiglie di ogni tipo, il QG non si lascia […]

15/02/2021
Inter-Lazio, dieci pensieri post-partita

10 - Come si scrive SPIAZE PER I RAGASSI in cinese? 9 - Bella partita, vittoria netta, ma noi tranquilli mai con Brozo, Barella e Bastoni diffidati e a rischio squalifica per il Derby in campo per 90 minuti. 8 - Antonio Conte nel frattempo: 7 - Più in alto dell'Inter capolista solo il livello […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram