22/12/2016

Inter-Lazio, il pagellone dell'imperatore

HANDANOVIC 7: ci sono portieri che non prendono mai gol perché subiscono un tiro a partita. Troppo banale per Samir, lui rischia di tutto per tre giornate e mantiene lo stesso la rete inviolata.

D'AMBROSIO 8: Periodo d'oro (e perché non d'azzurro?) per D'Ambrosio. La ciliegina sulla torta è un CROSS (sì, avete capito bene: C-R-O-S-S) per il gol di Icardi. Dopo i due salvataggi provvidenziali col Genoa, salva altri due gol: ormai si alterna tra terzino, difensore e portiere aggiunto.

MURILLO 6.5: Meno si fa notare, meglio è. Partita senza svarioni che lo mette di diritto nella lista dei buoni di Babbo Natale

MIRANDA 7: Finalmente i suoi due allievi Danilo e Jeison sembrano andare avanti sulle proprie gambe. Miranda abbandona il gravoso ruolo di maestro di quinta elementare e ritorna il Professore che conosciamo. Di questo passo io lo farei Ministro dell'Istruzione, voi che dite?

ANSALDI 6: Questa mattina sono comparse molte insufficienze per lui sui giornali. Non qui su Ranocchiate. Per lui un bel voto di incoraggiamento, vista la sua migliore partita da quando è all'Inter, che sia di buon auspicio! (Dal 18 st NAGATOMO 6: si toglie lo sfizio di entrare in campo e imitare D'Ambrosio con un cross. Un traversone che Palacio e Icardi quasi trasformano in oro. Sarebbe stato troppo.)

KONDOGBIA 7: A centrocampo si parla di Ansaldi, di Gnoukouri, del cugino di Gabigol. Tutta pretattica: alla fine gioca Kondo e si prende i suoi primi applausi da un anno e mezzo. Grazie del regalo Geoffrey, continua così anche dopo l'Epifania eh!

BROZOVIC 7: Da quando ha rinnovato non è più lui. Per dimostrare a Zhang senior che soldi e fiducia sono ben riposti, domina il centrocampo per 90 minuti, e nella sfida tra gang con Milinkovic-Savic non c'è storia.

BANEGA 8: Ha saltato la cena di Natale, ha mal di pancia, pronto all'Everton per 10 milioni, è scontento dell'Inter, dell'Italia, la peperonata non è un granché e gli brontola l'intestino crasso... SILENZIO. Non tutte le espulsioni di Melo vengono per nuocere. (Dal 29' st  PALACIO 6: Dopo l'addio di Tevez, il Boca pensa a un altro grandissimo. E come dargli torto? Rodrigo, "se non ci rivediamo tanti auguri a te e famiglia")

CANDREVA 7: Contro la sua ex squadra ha voglia di fare così tanto che alla fine non fa nulla. Nel finale si arrabbia per la sostituzione, il vero motivo è perché c'erano più applausi per Gabigol che per lui (Dal 41' st GABIGOL 6: aggiungendo un minuto per volta, tra qualche mese giocherà una partita intera. Pioli gli chiede di fare il bravo, ma lui capisce di cosa abbiamo bisogno in realtà: entusiasmo, ignoranza, doppi passi e rabone inutili. Insomma, lo amiamo già. Forse non sarà il nuovo Ronaldo o Neymar, ma quando ha incitato il pubblico abbiamo trovato il nuovo Arnautovic.)

PERISIC 7: Il suo brutto primo tempo è un proseguimento della partita a Reggio Emilia. Il bel secondo tempo speriamo sia un'anticipazione di quella a Udine.

ICARDI 9: Sente l'effetto dei giudizi dalla tribuna. No, ma quale Zhang, quello non capisce niente: di Adriano! Prima tenta un gol da sdraiato, come gli ha insegnato Wanda, poi una doppietta in successione, poi l'incrocio dei pali gli impedisce di portarsi il pallone a casa. Meglio così, perché non è diretto a casa, ma a far nottata con l'imperatore.

PIOLI 7: È proprio in clima partita e lo vediamo carico come mai fino ad ora. L'atteggiamento della squadra non può che essere lo specchio del suo. Si diverte a inventare soluzioni tattiche e azzeccarle: 4231,442,433...quasi si dispiace del fischio finale perché sarebbe andato avanti a oltranza

Inter-Lazio, il pagellone dell'imperatore

HANDANOVIC 7: ci sono portieri che non prendono mai gol perché subiscono un tiro a partita. Troppo banale per Samir, lui rischia di tutto per tre giornate e mantiene lo stesso la rete inviolata.

D'AMBROSIO 8: Periodo d'oro (e perché non d'azzurro?) per D'Ambrosio. La ciliegina sulla torta è un CROSS (sì, avete capito bene: C-R-O-S-S) per il gol di Icardi. Dopo i due salvataggi provvidenziali col Genoa, salva altri due gol: ormai si alterna tra terzino, difensore e portiere aggiunto.

MURILLO 6.5: Meno si fa notare, meglio è. Partita senza svarioni che lo mette di diritto nella lista dei buoni di Babbo Natale

MIRANDA 7: Finalmente i suoi due allievi Danilo e Jeison sembrano andare avanti sulle proprie gambe. Miranda abbandona il gravoso ruolo di maestro di quinta elementare e ritorna il Professore che conosciamo. Di questo passo io lo farei Ministro dell'Istruzione, voi che dite?

ANSALDI 6: Questa mattina sono comparse molte insufficienze per lui sui giornali. Non qui su Ranocchiate. Per lui un bel voto di incoraggiamento, vista la sua migliore partita da quando è all'Inter, che sia di buon auspicio! (Dal 18 st NAGATOMO 6: si toglie lo sfizio di entrare in campo e imitare D'Ambrosio con un cross. Un traversone che Palacio e Icardi quasi trasformano in oro. Sarebbe stato troppo.)

KONDOGBIA 7: A centrocampo si parla di Ansaldi, di Gnoukouri, del cugino di Gabigol. Tutta pretattica: alla fine gioca Kondo e si prende i suoi primi applausi da un anno e mezzo. Grazie del regalo Geoffrey, continua così anche dopo l'Epifania eh!

BROZOVIC 7: Da quando ha rinnovato non è più lui. Per dimostrare a Zhang senior che soldi e fiducia sono ben riposti, domina il centrocampo per 90 minuti, e nella sfida tra gang con Milinkovic-Savic non c'è storia.

BANEGA 8: Ha saltato la cena di Natale, ha mal di pancia, pronto all'Everton per 10 milioni, è scontento dell'Inter, dell'Italia, la peperonata non è un granché e gli brontola l'intestino crasso... SILENZIO. Non tutte le espulsioni di Melo vengono per nuocere. (Dal 29' st  PALACIO 6: Dopo l'addio di Tevez, il Boca pensa a un altro grandissimo. E come dargli torto? Rodrigo, "se non ci rivediamo tanti auguri a te e famiglia")

CANDREVA 7: Contro la sua ex squadra ha voglia di fare così tanto che alla fine non fa nulla. Nel finale si arrabbia per la sostituzione, il vero motivo è perché c'erano più applausi per Gabigol che per lui (Dal 41' st GABIGOL 6: aggiungendo un minuto per volta, tra qualche mese giocherà una partita intera. Pioli gli chiede di fare il bravo, ma lui capisce di cosa abbiamo bisogno in realtà: entusiasmo, ignoranza, doppi passi e rabone inutili. Insomma, lo amiamo già. Forse non sarà il nuovo Ronaldo o Neymar, ma quando ha incitato il pubblico abbiamo trovato il nuovo Arnautovic.)

PERISIC 7: Il suo brutto primo tempo è un proseguimento della partita a Reggio Emilia. Il bel secondo tempo speriamo sia un'anticipazione di quella a Udine.

ICARDI 9: Sente l'effetto dei giudizi dalla tribuna. No, ma quale Zhang, quello non capisce niente: di Adriano! Prima tenta un gol da sdraiato, come gli ha insegnato Wanda, poi una doppietta in successione, poi l'incrocio dei pali gli impedisce di portarsi il pallone a casa. Meglio così, perché non è diretto a casa, ma a far nottata con l'imperatore.

PIOLI 7: È proprio in clima partita e lo vediamo carico come mai fino ad ora. L'atteggiamento della squadra non può che essere lo specchio del suo. Si diverte a inventare soluzioni tattiche e azzeccarle: 4231,442,433...quasi si dispiace del fischio finale perché sarebbe andato avanti a oltranza

Notizie flash

Ultimi articoli

10/07/2021
Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo

+++ Attenzione: questa satira potrebbe contenere tracce di articolo: ci scusiamo per il disagio ++++ SIGNORE! SIGNORI! MAMME, ZIE, PADRI ZII, FRATELLI CUGINI, QUASI NIPOTI! ACCORRETE TUTTI! Cari amici di Ranocchiate, prima di cominciare la nuova stagione, abbiamo pensato che fosse arrivato il momento adatto per una importante riflessione.Ogni giorno un interista soffre. Secondo uno […]

11/06/2021
Dieci pensieri su #Euro2020

10 - Sono talmente in astinenza da calcio che ho guardato pure tutte le amichevoli, anche in contemporanea. 9 - A questo proposito, far giocare Tino Lazaro e Christian Eriksen alla stessa ora è illegale, a meno che i due non giochino nella stessa squadra (tipo l’Inter). 8 - Possiamo passare direttamente al punto in […]

05/06/2021
5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi

1. PERCHÉ C'ERA ANCHE LUI IL 5 MAGGIO Dopo Antonio Conte, ospitiamo sulla nostra panchina un altro dei protagonisti di quella maledetta giornata che noi interisti non dimenticheremo mai.Se anche Inzaghi dovesse riuscire a vincere come il suo predecessore, avremo esorcizzato un altro pezzettino del 5 maggio.A quel punto, ci basterà soltanto vincere un Triplete […]

27/05/2021
Il nostro libro

Nonostante tutto quello che è successo ieri.Nonostante non si possa passare un giorno, nella vita di noi interisti, sereni.Nonostante l’interismo sia eterna dannazione.Nonostante abbiano deciso di rovinarci la festa.Nonostante tutto, noi abbiamo vinto lo scudetto. Cazzo.E, nonostante tutto, avevamo in programma il lancio di un libro, il nostro, per oggi. Il frutto di settimane di […]

24/05/2021
Inter - Udinese, dieci pensieri post - partita

10 - Io quando mi rendo conto che questa è l'ultima partita dell'Inter: 9 - Ma poi mi ricordo che L'ABBIAMO ALZATA NOI 8 - Ma questo non ci permette di far passare in sordina il fatto che Goeffrey Kondogbia e Sime Vrsaljko sono diventati Campioni di Spagna. 7 - Ecco, bravi, salutatelo e rimandatecelo […]

23/05/2021
Inter - Udinese, il pagellone del finale di stagione

HANDA 19: I latini dicevano "Vincit qui patitur", vince chi resiste.Tu non è che hai semplicemente resistito, hai lottato come uno spartano contro le sfighe, le più che lecite blasfemie, i ribaltoni e, a volte, anche contro la nostra stessa difesa. Anni di miracoli e di bocconi amari che ti hanno reso un degno leader […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram