Inter - Lazio nel tempo di un caffè allucinogeno

Va bene, il discorsetto ve l'abbiamo già fatto.

Maglia cinese.

Eriksen titolare il giorno del suo compleanno. San Valentino.

La Juve che perde.

Il Milan che perde.

La Roma che vince (il che non c'entra un cazzo, ma essendo - secondo me - la Roma l'unica altra squadra italiana che riesce talvolta a sfidarci nella sfiga calcistica, la loro vittoria costituisce sempre un presagio di sventura.

Ma non divaghiamo.

La cosa che ci interessa, ora, è assistere a come realizzeremo il nostro stesso sfacelo.

Primo tempo

10' - Ecco ero così preso a elaborare sta mega premessa che dei primi dieci minuti non ci ho capito una fava

11' - Palla incantevole di Eriksen per Brozo che viene ribattuto.

Ho gli occhi a cuoricino

12' - AAAAAAA Handa che vola fuori dall'area.

Bravo, bravo. Stavolta ha stupito tutti.

Ma ho la sensazione che le mie coronarie avrebbero preferito prendere gol.

20' - Rigore per noi.

Ho le allucinazioni, e non solo perché ci hanno dato un rigore.

Vedo già le classifiche del Corriere dello Sport sulle squadre più favorite dagli arbitri.

Mi appaiono davanti agli occhi articoli sulle requisitorie del Signor Maestro Sua Maestà Pirlo, arbiter elegantie della nostra epoca.

Per non parlare di Zazzaroni che ha sostuito l'arbitro sul campo.

21' - Ciò che importa è che Zazzaroni fischia e Lukaku insacca.

Datemi un attimo che devo riprendermi.

36 - Hakimi corre. Corre. Corre. Corre. Corre.

La palla è rimasta 15 metri indietro ma Hakimi corre.

39 - LAUTARO LA PALLA DEVI SPINGERLA IN PORTA NON SCIVOLARCI SOLO ACCANTO CRIBBIO

44' - Lukaku segna in fuorigioco dopo un rimpallo in area.

E ovviamente spuntano 5 o 6 allibratori in campo.

Venghino, signori, venghino. Sarà forse una giocata? Sarà forse un tocco casuale? Si aprano le scommesse, si parte da 5€

Dopo che la DIGOS ha ristabilito la sensazione, la VAR si accorge che in realtà Lukaku era in gioco.

2 a 0.

E via con un'altra serie di allucinazione.

Secondo tempo

6' - Calcio d'angolo di Eriksen.

Lautaro continua nell'inesauribile sfida con se stesso a sfiorare il pallone con piedi, spalle, testa, capelli senza però fargli mai cambiare posizione.

Ammirevole.

10 ' - Attenzione, brati, che la sciagura è sempre dietro l'angolo.

Non sfidiamoli

13' - La Lazio ci manda in porta, ma ci sembra scorretto sembrare il 3 a 0 e Hakimi la man

15' - ED ECCOLO IL GOL L'INESORABILE GOLLONZO ASSURDO DELLA LAZIO DOPO CHE CI SIAMO MANGIATI IL 3 A 0

Io ve l'avevo detto.

Io vi avevo avvisati.

18' - FINALMENTE LAUTARO SEGNA A PORTA VUOTA PORCA DI QUELLA VACCAAAAAAAAAAA

Scusa, Romelu, non volevo tralasciare il tuo incredibile gesto atletico, fisico, metafisico, ma ormai mi soprendo di più per Lautaro che segna a porta vuota che per le tue magie.

27' - Fuori Eriksen, dentro Gagliardino.

Cerco di restare tranquillo. L'aria sta cambiando, dico. Cerco di convincermi più che altro. Esiste un universo, un mondo, una forma esistenza alternativa in cui l'allenatore dell'Inter non toglie il miglior centrocampista della partita per lasciare in campo due diffidati.

Io lo so che esiste.

Almeno nel mio cuore.

35' - La stiamo davvero portando a casa.

Forse non ho mai smesso di avere allucinazioni e sto vedendo una partita che non esiste.

45' - Adani ha appena chiamo Romelu... Lu-Capo.

Ok, vedo ancora cose che non esistono, sicuramente.

Mi scuso se dovessi avere raccontato cose che non sono successe o partite che non sono avvenute.

Inter - Lazio nel tempo di un caffè allucinogeno

Va bene, il discorsetto ve l'abbiamo già fatto.

Maglia cinese.

Eriksen titolare il giorno del suo compleanno. San Valentino.

La Juve che perde.

Il Milan che perde.

La Roma che vince (il che non c'entra un cazzo, ma essendo - secondo me - la Roma l'unica altra squadra italiana che riesce talvolta a sfidarci nella sfiga calcistica, la loro vittoria costituisce sempre un presagio di sventura.

Ma non divaghiamo.

La cosa che ci interessa, ora, è assistere a come realizzeremo il nostro stesso sfacelo.

Primo tempo

10' - Ecco ero così preso a elaborare sta mega premessa che dei primi dieci minuti non ci ho capito una fava

11' - Palla incantevole di Eriksen per Brozo che viene ribattuto.

Ho gli occhi a cuoricino

12' - AAAAAAA Handa che vola fuori dall'area.

Bravo, bravo. Stavolta ha stupito tutti.

Ma ho la sensazione che le mie coronarie avrebbero preferito prendere gol.

20' - Rigore per noi.

Ho le allucinazioni, e non solo perché ci hanno dato un rigore.

Vedo già le classifiche del Corriere dello Sport sulle squadre più favorite dagli arbitri.

Mi appaiono davanti agli occhi articoli sulle requisitorie del Signor Maestro Sua Maestà Pirlo, arbiter elegantie della nostra epoca.

Per non parlare di Zazzaroni che ha sostuito l'arbitro sul campo.

21' - Ciò che importa è che Zazzaroni fischia e Lukaku insacca.

Datemi un attimo che devo riprendermi.

36 - Hakimi corre. Corre. Corre. Corre. Corre.

La palla è rimasta 15 metri indietro ma Hakimi corre.

39 - LAUTARO LA PALLA DEVI SPINGERLA IN PORTA NON SCIVOLARCI SOLO ACCANTO CRIBBIO

44' - Lukaku segna in fuorigioco dopo un rimpallo in area.

E ovviamente spuntano 5 o 6 allibratori in campo.

Venghino, signori, venghino. Sarà forse una giocata? Sarà forse un tocco casuale? Si aprano le scommesse, si parte da 5€

Dopo che la DIGOS ha ristabilito la sensazione, la VAR si accorge che in realtà Lukaku era in gioco.

2 a 0.

E via con un'altra serie di allucinazione.

Secondo tempo

6' - Calcio d'angolo di Eriksen.

Lautaro continua nell'inesauribile sfida con se stesso a sfiorare il pallone con piedi, spalle, testa, capelli senza però fargli mai cambiare posizione.

Ammirevole.

10 ' - Attenzione, brati, che la sciagura è sempre dietro l'angolo.

Non sfidiamoli

13' - La Lazio ci manda in porta, ma ci sembra scorretto sembrare il 3 a 0 e Hakimi la man

15' - ED ECCOLO IL GOL L'INESORABILE GOLLONZO ASSURDO DELLA LAZIO DOPO CHE CI SIAMO MANGIATI IL 3 A 0

Io ve l'avevo detto.

Io vi avevo avvisati.

18' - FINALMENTE LAUTARO SEGNA A PORTA VUOTA PORCA DI QUELLA VACCAAAAAAAAAAA

Scusa, Romelu, non volevo tralasciare il tuo incredibile gesto atletico, fisico, metafisico, ma ormai mi soprendo di più per Lautaro che segna a porta vuota che per le tue magie.

27' - Fuori Eriksen, dentro Gagliardino.

Cerco di restare tranquillo. L'aria sta cambiando, dico. Cerco di convincermi più che altro. Esiste un universo, un mondo, una forma esistenza alternativa in cui l'allenatore dell'Inter non toglie il miglior centrocampista della partita per lasciare in campo due diffidati.

Io lo so che esiste.

Almeno nel mio cuore.

35' - La stiamo davvero portando a casa.

Forse non ho mai smesso di avere allucinazioni e sto vedendo una partita che non esiste.

45' - Adani ha appena chiamo Romelu... Lu-Capo.

Ok, vedo ancora cose che non esistono, sicuramente.

Mi scuso se dovessi avere raccontato cose che non sono successe o partite che non sono avvenute.

Notizie flash

Ultimi articoli

19/01/2022
Inter – Empoli: cosa potrebbe mai andare storto?

Per il tifoso meno esperto, Inter – Empoli, specialmente di Coppa Italia, potrebbe essere una partita di poco interesse. Un match non degno di attenzioni in un freddo mercoledì sera di Gennaio.  Tuttavia questo non vale certo per il tifoso interista. Perché noi, gli interisti, di serate tranquille  di Coppa Italia ce ne intendiamo fin troppo bene. […]

17/01/2022
Atalanta - Inter, il pagellone delle occasioni mancate

HANDANOVIC 10 – “DLIN DLON: Si avvisa il signor Onana che può accomodarsi in panchina insieme ai signori Cordaz e Radu. A fine partita potrà lucidare i guantoni del nostro n.1” Non è che adesso basta far firmare un foglio al primo portiere che passa per pensare che Samir possa perdere il posto. Handa è […]

17/01/2022
Atalanta - Inter, dieci pensieri post - partita

10 - OOOOOOH finalmente una non vittoria, tutto questo tempo e persino dicembre e gennaio senza un minimo di profumo di CRISIINTER mi stava troppo destabilizzando. 9 - Ah, dobbiamo sempre recuperare una partita?E comunque non abbiamo perso?Quindi non siamo ancora in CRISIINTER?Ah, ok. 8 - Io: madonna ma basta che schifo io con questi […]

16/01/2022
Atalanta - Inter nel tempo di un caffè

Primo tempo 0’ - Eccoci qui di nuovo per la più bella partita dell’anno per tutti coloro che non tifano. Per me, interista in terra bergamasca, una tassa, un supplizio che mi tocca pagare ogni anno. 8’ - Siamo già a 3 occasioni per l’Atalanta che la prospettiva ha fatto sembrare gol. 15’ - Dzeko […]

16/01/2022
Le 5 statistiche più ansiogene di Atalanta - Inter

Sarà la Supercoppa vinta contro la J**e, dopo aver recuperato uno svantaggio con un rigore a favore e vinta al 120’ con un gol del giocatore più umile della storia, sarà la vittoria con la Lazio che ha avuto tanto il sapore della #VENDETT, sarà che si parla di scippare ai nostri acerrimi nemici il […]

13/01/2022
Inter - Juventus, il pagellone del fallo tattico

HANDA 10 - Quanti feels ieri sera con il vicecap: vederlo con quel capello brizzolato da anni di Inter e di tasche piene di sassi mi ha riportato alla mente Francesco Toldo, mio primo amore calcistico.Forse non tutti se ne saranno accorti, ma ieri Handa ha fatto il primo vero tentativo di carriera postcalcistica: la […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram