Inter - Lazio nel tempo di un caffè allucinogeno

Va bene, il discorsetto ve l'abbiamo già fatto.

Maglia cinese.

Eriksen titolare il giorno del suo compleanno. San Valentino.

La Juve che perde.

Il Milan che perde.

La Roma che vince (il che non c'entra un cazzo, ma essendo - secondo me - la Roma l'unica altra squadra italiana che riesce talvolta a sfidarci nella sfiga calcistica, la loro vittoria costituisce sempre un presagio di sventura.

Ma non divaghiamo.

La cosa che ci interessa, ora, è assistere a come realizzeremo il nostro stesso sfacelo.

Primo tempo

10' - Ecco ero così preso a elaborare sta mega premessa che dei primi dieci minuti non ci ho capito una fava

11' - Palla incantevole di Eriksen per Brozo che viene ribattuto.

Ho gli occhi a cuoricino

12' - AAAAAAA Handa che vola fuori dall'area.

Bravo, bravo. Stavolta ha stupito tutti.

Ma ho la sensazione che le mie coronarie avrebbero preferito prendere gol.

20' - Rigore per noi.

Ho le allucinazioni, e non solo perché ci hanno dato un rigore.

Vedo già le classifiche del Corriere dello Sport sulle squadre più favorite dagli arbitri.

Mi appaiono davanti agli occhi articoli sulle requisitorie del Signor Maestro Sua Maestà Pirlo, arbiter elegantie della nostra epoca.

Per non parlare di Zazzaroni che ha sostuito l'arbitro sul campo.

21' - Ciò che importa è che Zazzaroni fischia e Lukaku insacca.

Datemi un attimo che devo riprendermi.

36 - Hakimi corre. Corre. Corre. Corre. Corre.

La palla è rimasta 15 metri indietro ma Hakimi corre.

39 - LAUTARO LA PALLA DEVI SPINGERLA IN PORTA NON SCIVOLARCI SOLO ACCANTO CRIBBIO

44' - Lukaku segna in fuorigioco dopo un rimpallo in area.

E ovviamente spuntano 5 o 6 allibratori in campo.

Venghino, signori, venghino. Sarà forse una giocata? Sarà forse un tocco casuale? Si aprano le scommesse, si parte da 5€

Dopo che la DIGOS ha ristabilito la sensazione, la VAR si accorge che in realtà Lukaku era in gioco.

2 a 0.

E via con un'altra serie di allucinazione.

Secondo tempo

6' - Calcio d'angolo di Eriksen.

Lautaro continua nell'inesauribile sfida con se stesso a sfiorare il pallone con piedi, spalle, testa, capelli senza però fargli mai cambiare posizione.

Ammirevole.

10 ' - Attenzione, brati, che la sciagura è sempre dietro l'angolo.

Non sfidiamoli

13' - La Lazio ci manda in porta, ma ci sembra scorretto sembrare il 3 a 0 e Hakimi la man

15' - ED ECCOLO IL GOL L'INESORABILE GOLLONZO ASSURDO DELLA LAZIO DOPO CHE CI SIAMO MANGIATI IL 3 A 0

Io ve l'avevo detto.

Io vi avevo avvisati.

18' - FINALMENTE LAUTARO SEGNA A PORTA VUOTA PORCA DI QUELLA VACCAAAAAAAAAAA

Scusa, Romelu, non volevo tralasciare il tuo incredibile gesto atletico, fisico, metafisico, ma ormai mi soprendo di più per Lautaro che segna a porta vuota che per le tue magie.

27' - Fuori Eriksen, dentro Gagliardino.

Cerco di restare tranquillo. L'aria sta cambiando, dico. Cerco di convincermi più che altro. Esiste un universo, un mondo, una forma esistenza alternativa in cui l'allenatore dell'Inter non toglie il miglior centrocampista della partita per lasciare in campo due diffidati.

Io lo so che esiste.

Almeno nel mio cuore.

35' - La stiamo davvero portando a casa.

Forse non ho mai smesso di avere allucinazioni e sto vedendo una partita che non esiste.

45' - Adani ha appena chiamo Romelu... Lu-Capo.

Ok, vedo ancora cose che non esistono, sicuramente.

Mi scuso se dovessi avere raccontato cose che non sono successe o partite che non sono avvenute.

Inter - Lazio nel tempo di un caffè allucinogeno

Va bene, il discorsetto ve l'abbiamo già fatto.

Maglia cinese.

Eriksen titolare il giorno del suo compleanno. San Valentino.

La Juve che perde.

Il Milan che perde.

La Roma che vince (il che non c'entra un cazzo, ma essendo - secondo me - la Roma l'unica altra squadra italiana che riesce talvolta a sfidarci nella sfiga calcistica, la loro vittoria costituisce sempre un presagio di sventura.

Ma non divaghiamo.

La cosa che ci interessa, ora, è assistere a come realizzeremo il nostro stesso sfacelo.

Primo tempo

10' - Ecco ero così preso a elaborare sta mega premessa che dei primi dieci minuti non ci ho capito una fava

11' - Palla incantevole di Eriksen per Brozo che viene ribattuto.

Ho gli occhi a cuoricino

12' - AAAAAAA Handa che vola fuori dall'area.

Bravo, bravo. Stavolta ha stupito tutti.

Ma ho la sensazione che le mie coronarie avrebbero preferito prendere gol.

20' - Rigore per noi.

Ho le allucinazioni, e non solo perché ci hanno dato un rigore.

Vedo già le classifiche del Corriere dello Sport sulle squadre più favorite dagli arbitri.

Mi appaiono davanti agli occhi articoli sulle requisitorie del Signor Maestro Sua Maestà Pirlo, arbiter elegantie della nostra epoca.

Per non parlare di Zazzaroni che ha sostuito l'arbitro sul campo.

21' - Ciò che importa è che Zazzaroni fischia e Lukaku insacca.

Datemi un attimo che devo riprendermi.

36 - Hakimi corre. Corre. Corre. Corre. Corre.

La palla è rimasta 15 metri indietro ma Hakimi corre.

39 - LAUTARO LA PALLA DEVI SPINGERLA IN PORTA NON SCIVOLARCI SOLO ACCANTO CRIBBIO

44' - Lukaku segna in fuorigioco dopo un rimpallo in area.

E ovviamente spuntano 5 o 6 allibratori in campo.

Venghino, signori, venghino. Sarà forse una giocata? Sarà forse un tocco casuale? Si aprano le scommesse, si parte da 5€

Dopo che la DIGOS ha ristabilito la sensazione, la VAR si accorge che in realtà Lukaku era in gioco.

2 a 0.

E via con un'altra serie di allucinazione.

Secondo tempo

6' - Calcio d'angolo di Eriksen.

Lautaro continua nell'inesauribile sfida con se stesso a sfiorare il pallone con piedi, spalle, testa, capelli senza però fargli mai cambiare posizione.

Ammirevole.

10 ' - Attenzione, brati, che la sciagura è sempre dietro l'angolo.

Non sfidiamoli

13' - La Lazio ci manda in porta, ma ci sembra scorretto sembrare il 3 a 0 e Hakimi la man

15' - ED ECCOLO IL GOL L'INESORABILE GOLLONZO ASSURDO DELLA LAZIO DOPO CHE CI SIAMO MANGIATI IL 3 A 0

Io ve l'avevo detto.

Io vi avevo avvisati.

18' - FINALMENTE LAUTARO SEGNA A PORTA VUOTA PORCA DI QUELLA VACCAAAAAAAAAAA

Scusa, Romelu, non volevo tralasciare il tuo incredibile gesto atletico, fisico, metafisico, ma ormai mi soprendo di più per Lautaro che segna a porta vuota che per le tue magie.

27' - Fuori Eriksen, dentro Gagliardino.

Cerco di restare tranquillo. L'aria sta cambiando, dico. Cerco di convincermi più che altro. Esiste un universo, un mondo, una forma esistenza alternativa in cui l'allenatore dell'Inter non toglie il miglior centrocampista della partita per lasciare in campo due diffidati.

Io lo so che esiste.

Almeno nel mio cuore.

35' - La stiamo davvero portando a casa.

Forse non ho mai smesso di avere allucinazioni e sto vedendo una partita che non esiste.

45' - Adani ha appena chiamo Romelu... Lu-Capo.

Ok, vedo ancora cose che non esistono, sicuramente.

Mi scuso se dovessi avere raccontato cose che non sono successe o partite che non sono avvenute.

Notizie flash

Ultimi articoli

05/06/2021
5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi

1. PERCHÉ C'ERA ANCHE LUI IL 5 MAGGIO Dopo Antonio Conte, ospitiamo sulla nostra panchina un altro dei protagonisti di quella maledetta giornata che noi interisti non dimenticheremo mai.Se anche Inzaghi dovesse riuscire a vincere come il suo predecessore, avremo esorcizzato un altro pezzettino del 5 maggio.A quel punto, ci basterà soltanto vincere un Triplete […]

27/05/2021
Il nostro libro

Nonostante tutto quello che è successo ieri.Nonostante non si possa passare un giorno, nella vita di noi interisti, sereni.Nonostante l’interismo sia eterna dannazione.Nonostante abbiano deciso di rovinarci la festa.Nonostante tutto, noi abbiamo vinto lo scudetto. Cazzo.E, nonostante tutto, avevamo in programma il lancio di un libro, il nostro, per oggi. Il frutto di settimane di […]

24/05/2021
Inter - Udinese, dieci pensieri post - partita

10 - Io quando mi rendo conto che questa è l'ultima partita dell'Inter: 9 - Ma poi mi ricordo che L'ABBIAMO ALZATA NOI 8 - Ma questo non ci permette di far passare in sordina il fatto che Goeffrey Kondogbia e Sime Vrsaljko sono diventati Campioni di Spagna. 7 - Ecco, bravi, salutatelo e rimandatecelo […]

23/05/2021
Inter - Udinese, il pagellone del finale di stagione

HANDA 19: I latini dicevano "Vincit qui patitur", vince chi resiste.Tu non è che hai semplicemente resistito, hai lottato come uno spartano contro le sfighe, le più che lecite blasfemie, i ribaltoni e, a volte, anche contro la nostra stessa difesa. Anni di miracoli e di bocconi amari che ti hanno reso un degno leader […]

23/05/2021
Inter-Udinese nel tempo di un caffè medagliato

Primo tempo 1' - Comincia la partita con meno ansia dell'ultimo decennio interista. Il mio cervello è in ansia perché non può provare ansia. 5' - Per oggi c'è solo una missione: CAPITANO FAI GOL (Non serve dirlo ma ci riferivamo a Froggy… Però se anche Handanovic voglie togliersi lo sfizio del gol dell'ex va […]

23/05/2021
Diario di avvicinamento ad Inter - Udinese

Martedì 18 Maggio Le partite contro l’Udinese mi hanno sempre messo tanta ansia. Sarà per i colori, sarà perchè la loro squadra è un esercito di #MITT e #PIGL con rimpiazzi infiniti, sarà perché SIAMO CAMPIONI D’ITALIA QUINDI CIAO CIAO ANSIA NON TI CONOSCO!P.s.: Se PER CASO un paio di giocatori dell’Udinese tipo De Paul […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram