30/01/2020

Inter - Fiorentina, il pagellone della resurrezione

Handa 6.5: Fossi in quest’uomo, mi schiererei contro qualunque religione: fa un salvataggio impossibile su Vlahovic, non può nulla sulla incursione caprina di Caceres

GODIN 6.5: Decide di dedicarsi personalmente al nonnismo su Chiesa: d’altronde, senza Borja, toccava a lui.
E vi dirò, mi sembra ci abbia goduto anche .

ALTISSIMO 10: Regia degna del miglior Nolan, guida nuovamente la difesa alla conquista del turno successivo
Ma non è una gran notizia, si sa.

BASTONI 6: Dopo le leggerezze con Cagliari e Lecce, viene affidato alle sapienti mani del Sommo.
Lui, riacquistata la serenità interiore grazie ai divini influssi, sfiora persino il gol

CANDREW 6: Dottor Candrew e Mister Candreva, la sua è una prestazione più indecifrabile dei segnali di una ragazza confusa
Gioca sottotono, poi segna.
Corre tanto, perde un pallone che grida vendetta su Vlahovic.
ANTÒ OCCHIO A STA BARBA EH

VECINO 6: Toh, chi si rivede.
Sprazzi di buona tenuta per l’uruguagio più amato da Lele Adani: voci di corridoio danno il telecronista vicino alla creazione di un app virus che si attiva automaticamente in ogni telefono ad ogni gol urlando “LA GARRA CHARRUUAAA”
Secondo quanto giunto alla nostra redazione, Simone Inzaghi ha di conseguenza deciso di non usare più nessun cellulare.

BARELLA 8.5: L’allievo di Bennacer sfodera una prestazione degna di quelle del suo mentore nell’immaginario di tutti i tifosi milanisti: disarmante la sua incredibile capacità di essere sempre al posto giusto nel momento giusto, prestazione degna del miglior Kuzmanovic sotto anfetamine. Segna il gol del 2-1 con un incredibile gol al volo dal limite dell'area sotto gli occhi soddisfatti dell'uomo danese del momento.

YOUNG 7: Mezzo voto in più perché quando ho saputo del suo arrivo ho pensato volesse entrare a far parte del club “ci sono quasi” della nostra fascia sinistra.
Sfodera invece una prestazione ordinata e attenta.
So già che mi innamorerò di lui e poi mi farà del male.

SANCHEZ 5.5: io sono convinto che se lo United avesse evitato di ricordargli che è di loro proprietà avrebbe giocato bene.

LUKAKU 5.5: “Romelu è un pendolo che oscilla costantemente fra Baghera e Baloo”.
Oggi è in versione orso pacioso, ma si sacrifica per la squadra come sempre, offrendo anche alla telecamera 2-3 espressione che mi aspetto diventino meme nel più breve tempo possibile.

LAUTARO 6.5: Il Gol di Candrew è praticamente tutta farina del suo sacco, in cui riesce a divincolarsi fra i centrali e Terracciano con la stessa nonchalance con cui mi destreggio ogni giorno fra le ansie.
Chiude la partita senza giurare vendetta a nessuno.
Dai signor giudice sportivo, lo guardi: ha imparato la lezione, gli faccia giocare il derby.

ERIKSEN 6: Ammettiamolo. Al momento del suo ingresso in campo, è stato come sfogare un urlo strozzato da un mese: orgasmico.
E lui, da giocatore ambizioso qual è, cerca subito il gol su calcio d’angolo, il tiro da lontano, il passaggio decisivo.
E tu stai lì, con quel sorrisetto ebete tipico del post-coito.
È tutto così fottutamente bello.

MOSES S.V: (ma, se posso, vedere quella macchietta nera che corre sulla fascia mi ha fatto molto ridere)

ESPOSITO S.V

GONDE 6.5: Young, Moses, ERIKSEN.
Li ficca tutti in campo. Lui se lo gode, noi pure.

E ci prendiamo anche la qualificazione.

Inter - Fiorentina, il pagellone della resurrezione

Handa 6.5: Fossi in quest’uomo, mi schiererei contro qualunque religione: fa un salvataggio impossibile su Vlahovic, non può nulla sulla incursione caprina di Caceres

GODIN 6.5: Decide di dedicarsi personalmente al nonnismo su Chiesa: d’altronde, senza Borja, toccava a lui.
E vi dirò, mi sembra ci abbia goduto anche .

ALTISSIMO 10: Regia degna del miglior Nolan, guida nuovamente la difesa alla conquista del turno successivo
Ma non è una gran notizia, si sa.

BASTONI 6: Dopo le leggerezze con Cagliari e Lecce, viene affidato alle sapienti mani del Sommo.
Lui, riacquistata la serenità interiore grazie ai divini influssi, sfiora persino il gol

CANDREW 6: Dottor Candrew e Mister Candreva, la sua è una prestazione più indecifrabile dei segnali di una ragazza confusa
Gioca sottotono, poi segna.
Corre tanto, perde un pallone che grida vendetta su Vlahovic.
ANTÒ OCCHIO A STA BARBA EH

VECINO 6: Toh, chi si rivede.
Sprazzi di buona tenuta per l’uruguagio più amato da Lele Adani: voci di corridoio danno il telecronista vicino alla creazione di un app virus che si attiva automaticamente in ogni telefono ad ogni gol urlando “LA GARRA CHARRUUAAA”
Secondo quanto giunto alla nostra redazione, Simone Inzaghi ha di conseguenza deciso di non usare più nessun cellulare.

BARELLA 8.5: L’allievo di Bennacer sfodera una prestazione degna di quelle del suo mentore nell’immaginario di tutti i tifosi milanisti: disarmante la sua incredibile capacità di essere sempre al posto giusto nel momento giusto, prestazione degna del miglior Kuzmanovic sotto anfetamine. Segna il gol del 2-1 con un incredibile gol al volo dal limite dell'area sotto gli occhi soddisfatti dell'uomo danese del momento.

YOUNG 7: Mezzo voto in più perché quando ho saputo del suo arrivo ho pensato volesse entrare a far parte del club “ci sono quasi” della nostra fascia sinistra.
Sfodera invece una prestazione ordinata e attenta.
So già che mi innamorerò di lui e poi mi farà del male.

SANCHEZ 5.5: io sono convinto che se lo United avesse evitato di ricordargli che è di loro proprietà avrebbe giocato bene.

LUKAKU 5.5: “Romelu è un pendolo che oscilla costantemente fra Baghera e Baloo”.
Oggi è in versione orso pacioso, ma si sacrifica per la squadra come sempre, offrendo anche alla telecamera 2-3 espressione che mi aspetto diventino meme nel più breve tempo possibile.

LAUTARO 6.5: Il Gol di Candrew è praticamente tutta farina del suo sacco, in cui riesce a divincolarsi fra i centrali e Terracciano con la stessa nonchalance con cui mi destreggio ogni giorno fra le ansie.
Chiude la partita senza giurare vendetta a nessuno.
Dai signor giudice sportivo, lo guardi: ha imparato la lezione, gli faccia giocare il derby.

ERIKSEN 6: Ammettiamolo. Al momento del suo ingresso in campo, è stato come sfogare un urlo strozzato da un mese: orgasmico.
E lui, da giocatore ambizioso qual è, cerca subito il gol su calcio d’angolo, il tiro da lontano, il passaggio decisivo.
E tu stai lì, con quel sorrisetto ebete tipico del post-coito.
È tutto così fottutamente bello.

MOSES S.V: (ma, se posso, vedere quella macchietta nera che corre sulla fascia mi ha fatto molto ridere)

ESPOSITO S.V

GONDE 6.5: Young, Moses, ERIKSEN.
Li ficca tutti in campo. Lui se lo gode, noi pure.

E ci prendiamo anche la qualificazione.

Ultimi articoli

27/09/2020
Inter-Fiorentina, il pagellone del VAE VICTIS

HANDANOVIC 6: Handa ai compagni nel pre-partita: "ragazzi questo è il nostro anno, finalmente possiamo vincere il campionato, è da una vita che aspetto questo momento. Siamo cresciuti, siamo maturi, non siamo più quelli del passato. Andiamo lì fuori e dimostriamolo." E dopo tre minuti Kouamé e Bonaventura varcano insieme la linea di porta mano […]

26/09/2020
Inter - Fiorentina nel tempo di un caffè

Poteva esserci qualcosa di più interista di vedere l’esordio dell’Inter a Bergamo contro la Fiorentina di camerata Biraghi? Primo tempo 0’ - Incredibile. Siamo ancora qui.Non sembra manco passata un’estate, forse perché effettivamente non lo è. 2’ - Cross di Perisic. Camilla e già in visibilio. 3’ - Gol della Fiorentina.Partito da un cross di […]

26/09/2020
10 cose più probabili di una vittoria alla prima in campionato contro la Fiorentina

10 - Non subire il gol dell'ex da Candreva alla prima occasione utile 9 - Affrontare il possibile trasferimento del Sommo con serenità e maturità (NO ANDREA NON LASCIARCIIII :'( :'( ) 8 - Pareggiare all'esordio in campionato 7 - Scoperta la causa della generosità dell'Inter nei confronti del Cagliari: Zhang e Giulini hanno una […]

23/09/2020
I 10 tipi di Interista precampionato

Cari amici di Ranocchiate, il campionato è ricominciato. Noi, tipi strani fino all'ultimo, dobbiamo però ancora fare il nostro esordio: la seconda partita del campionato sarà la nostra prima e viceversa con il prossimo turno.Niente di che a pensarci, un banale prolungamento del tempo di riposo considerato che poco più di un mese fa giocavamo […]

19/09/2020
Inter-Pisa, la partita segreta nel tempo di un caffé

Oggi in concomitanza con la prima giornata di Serie A (CHE NOIAAAAAA MA CHI SE NE FREGAAAA) è andata in scena una partita molto più importante, ma purtroppo i poteri forti hanno deciso di oscurarla. Per fortuna i 1000 tifosi interisti che hanno avuto l'occasione di tornare a San Siro potranno raccontarla... MA NON NOI, […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram