06/05/2022

Inter - Empoli, il prepartita TRAUMATICO

Odio Inter Empoli, una partita che più volte ha lasciato un segno nel capitolo personale dei "Traumi Legati all'F.C. Internazionale" di ciascuno di noi, e non necessariamente a causa di sconfitte.

La mia personalissima lista inizia con un Inter Empoli del 18 gennaio 2004, 0-1 con gol di Rocchi nel recupero. Probabilmente molti erano piccoli, altri se la sono dimenticata in quanto una delle molte beffe che abbiamo subìto negli anni. Per quanto mi riguarda, il trauma deriva dal fatto che ERA PROPRIO NEL GIORNO DEL MIO COMPLEANNO: inutile dire che mi è rimasta indigesta la torta e mi ha rovinato la giornata. Bel regalo Inter, grazie.

Inter - Empoli, il prepartita TRAUMATICO 1 Ranocchiate
Stupido Sexy Tommasino

Nel mezzo ci sono state vari altre gare (in)DIMENTICABILI, come quella dello straordinario gol da centrocampo di Materazzi nel 2005: gesto tecnico eguagliato e superato solo dal grandissimo Kondogbia in una calda estate cinese. Oppure un altro compleanno rovinato con l'orrendo 0-0 del Gennaio 2014, condito da i primi screzi Mancini-Sarri.

Ma tornando ai traumi, il più recente Inter Empoli di Coppa Italia stava per prendersi un posto d'onore nella lista dei miei compleanni rovinati (ok, era il giorno dopo ma comunque conta), se non fosse stato per il gol del secolo del giocatore più importante della storia recente dell'Inter.
Panini leva il vecchio logo, da ora in poi solo SFORBICIATA DI RANOCCHIA.

Inter - Empoli, il prepartita TRAUMATICO 2 Ranocchiate
Ma di cosa stiamo parlando...

Dopo questi antipasti di traumi, eccoci arrivati alla portata principale che ha il peso emotivo di una casœula preparata friggendo ulteriormente verze, carote e i pezzi di carne: Inter Empoli del 26 maggio 2019.
Quel giorno sì che ero presente allo stadio con i miei compagni di (DIS)avventure neroazzurre. Senza andare troppo nei dettagli: solite 50 occasioni non realizzate, rigore sbagliato da un giocatore indegno del quale mi sfugge il nome, l'ingresso di Dalbert in stile Santoni di Inter Giuve+Orsato, i miracoli di Handanovic.


MA SOPRATTUTTO, la traversa di D'Ambrosio. Qui si che ho un aneddoto: quel pallone galleggiante in aria ha fatto piombare tutto lo stadio in un silenzio di tomba praticamente istantaneo tale da far percepire ad alcuni il suono dell'impatto con la traversa. In preda della trance agonistica, mi alzo in piedi sul seggiolino e con le braccia aperte urlo "È SANTO!!". Subito dopo, la botta di tensione e adrenalina mi fa venire dei capogiri tali che per ritornare seduto mi è sembrato di compiere uno sforzo titanico.

Inter - Empoli, il prepartita TRAUMATICO 3 Ranocchiate
Notare le facce del pubblico

Venendo al presente, purtroppo è impossibile non notare alcune analogie che ci riportano indietro a quella partita: ci stavamo giocando l'obiettivo stagionale, i diretti avversari erano proprio i cugini ed eravamo in una situazione di punto a punto con l'obbligo di vincere. Tuttavia, almeno in quell'occasione avevamo (o meglio, avremmo dovuto avere) il vantaggio psicologico di chi sta davanti: ci "bastava" fare il nostro dovere per mettere al sicuro la qualificazione in Champions.
Quest'anno è tutto diverso: sono cambiati gli obiettivi, le prospettive e i ruoli delle protagoniste, ma ciò non toglie che ci siano tutti gli elementi per un altro scontro THRILLER tra Inter ed Empoli.

Inter - Empoli, il prepartita TRAUMATICO

Odio Inter Empoli, una partita che più volte ha lasciato un segno nel capitolo personale dei "Traumi Legati all'F.C. Internazionale" di ciascuno di noi, e non necessariamente a causa di sconfitte.

La mia personalissima lista inizia con un Inter Empoli del 18 gennaio 2004, 0-1 con gol di Rocchi nel recupero. Probabilmente molti erano piccoli, altri se la sono dimenticata in quanto una delle molte beffe che abbiamo subìto negli anni. Per quanto mi riguarda, il trauma deriva dal fatto che ERA PROPRIO NEL GIORNO DEL MIO COMPLEANNO: inutile dire che mi è rimasta indigesta la torta e mi ha rovinato la giornata. Bel regalo Inter, grazie.

Inter - Empoli, il prepartita TRAUMATICO 4 Ranocchiate
Stupido Sexy Tommasino

Nel mezzo ci sono state vari altre gare (in)DIMENTICABILI, come quella dello straordinario gol da centrocampo di Materazzi nel 2005: gesto tecnico eguagliato e superato solo dal grandissimo Kondogbia in una calda estate cinese. Oppure un altro compleanno rovinato con l'orrendo 0-0 del Gennaio 2014, condito da i primi screzi Mancini-Sarri.

Ma tornando ai traumi, il più recente Inter Empoli di Coppa Italia stava per prendersi un posto d'onore nella lista dei miei compleanni rovinati (ok, era il giorno dopo ma comunque conta), se non fosse stato per il gol del secolo del giocatore più importante della storia recente dell'Inter.
Panini leva il vecchio logo, da ora in poi solo SFORBICIATA DI RANOCCHIA.

Inter - Empoli, il prepartita TRAUMATICO 5 Ranocchiate
Ma di cosa stiamo parlando...

Dopo questi antipasti di traumi, eccoci arrivati alla portata principale che ha il peso emotivo di una casœula preparata friggendo ulteriormente verze, carote e i pezzi di carne: Inter Empoli del 26 maggio 2019.
Quel giorno sì che ero presente allo stadio con i miei compagni di (DIS)avventure neroazzurre. Senza andare troppo nei dettagli: solite 50 occasioni non realizzate, rigore sbagliato da un giocatore indegno del quale mi sfugge il nome, l'ingresso di Dalbert in stile Santoni di Inter Giuve+Orsato, i miracoli di Handanovic.


MA SOPRATTUTTO, la traversa di D'Ambrosio. Qui si che ho un aneddoto: quel pallone galleggiante in aria ha fatto piombare tutto lo stadio in un silenzio di tomba praticamente istantaneo tale da far percepire ad alcuni il suono dell'impatto con la traversa. In preda della trance agonistica, mi alzo in piedi sul seggiolino e con le braccia aperte urlo "È SANTO!!". Subito dopo, la botta di tensione e adrenalina mi fa venire dei capogiri tali che per ritornare seduto mi è sembrato di compiere uno sforzo titanico.

Inter - Empoli, il prepartita TRAUMATICO 6 Ranocchiate
Notare le facce del pubblico

Venendo al presente, purtroppo è impossibile non notare alcune analogie che ci riportano indietro a quella partita: ci stavamo giocando l'obiettivo stagionale, i diretti avversari erano proprio i cugini ed eravamo in una situazione di punto a punto con l'obbligo di vincere. Tuttavia, almeno in quell'occasione avevamo (o meglio, avremmo dovuto avere) il vantaggio psicologico di chi sta davanti: ci "bastava" fare il nostro dovere per mettere al sicuro la qualificazione in Champions.
Quest'anno è tutto diverso: sono cambiati gli obiettivi, le prospettive e i ruoli delle protagoniste, ma ciò non toglie che ci siano tutti gli elementi per un altro scontro THRILLER tra Inter ed Empoli.

Notizie flash

Ultimi articoli

04/03/2024
Inter - Genoa, dieci tartarughe prepartita

🐢 Puah che trovata commerciale becera mettere le Tartarughe Ninja a posto dello sponsor di maglia, meglio occuparsi di cose più serie.  Tipo aprire al corriere, ho comprato un centinaio di maglie dall'Inter Store. 🐢 Se guardate bene le due immagini troverete bella bella la descrizione di karma: P.S. Al prossimo milanista che pronuncia le […]

29/02/2024
Inter-Atalanta, ⁩ dieci 🍐cassi post-partita

🍐 - Vedi quanto sono lontane Juve e Milan? Sono piccoli così! 🍐 - Signor demone, lo sa che si possono vincere partite anche senza segnare 4 gol? Il demone: 🍐 - È una sconfitta anomala È un altro 4 a 0, tutto secondo i piani 🍐 - A proposito di Gasp, ciao Gaaaaaaasp sai chi ti saluta pure […]

29/02/2024
Inter - Atalanta, il pagellone 4x4

YANN 6 - A volte un uomo è da solo perchè ha in testa strani tarliPerchè ha paura del sessoO perchè è il portiere dell'Inter BENJI 6 - ULALLA' BENJITU HA FATT UN PETIT ERROR CON SANDRIN E KRI KRI CATTIVON!MA QUELL CHE JE ME DOMAND VERAMENT: POURQUOI NON TIRE' TU LE PEINE? STEF 6 […]

28/02/2024
Inter - Atalanta nel tempo di un asterisco

Primo tempo 0’ - Gasp Sei Un Caro Amico 5’ - è da 9 partite che mi sveglio alla mattina, mi guardo allo specchio e dico ‘oggi segna Pavard’ 7' - Quante volte Pardo dirà Cavallo Pazzo Hateboer? 10' - CDK dovevi segnare domenica non adesso 11’ - Non ho mai sentito un boato a […]

28/02/2024
Inter - Atalanta, il prepartita del recupero

Che bello sarebbe stato un mercoledì di riposo… Invece non siamo la J**e o il Milan. I mercoledì sono sempre pieni, e quando non sono pieni li dobbiamo usare per i recuperi. Così ci togliamo pure dalle scatole l’asterisco. Che per carità, fa scena, fa spettacolo, ci fornisce un sacco di battute, ma mette ansia. […]

26/02/2024
Lecce - Inter, dieci leoni postpartita

🦁 Dicono che siamo bellissimi da vedere sotto la guida del demóne. Oh anche meno che da giugno metà dei top club in Europa sono senza allenatore. 🦁 Mi sei piaciuto ieri, davvero, ma puoi fare un post in cui non sembri polemico? 🦁 Akinsanmitt ancora non sappiamo come si scrive il tuo nome ma […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram