Hello Gasp my old friend

Cari amici di Ranocchiate, benvenuti ad una nuova puntata di Inter - Atalanta, la serie più imprevedibile del pianeta!

Hello Gasp, my old friend.

Lo Zenigata del nostro Lupin, il Majin Bu del nostro Goku: un po’ come l’Ying e lo Yang, in noi è presente una piccola parte di lui, in lui una piccola parte di noi.

Solo che la sua parte si limita ad allenare una squadra nerazzurra e a stargli più sul cazzo della sabbia nelle mutande.

Non gli andiamo proprio giù: ora infatti il suo nuovo obiettivo è una fantastica combo fra "ostacolo corsa Champion’s" e lo "sfatare il tabù San Siro".

Eh già, perché anche se nel nostro ultimo scontro la Dea è riuscita a schiacciarci, è pur vero che San Siro è stato teatro di vittorie negli ultimi anni.

Come dimenticare, ad esempio, il 7-1 di qualche anno fa con la tripletta di Banega (che si permise persino il lusso di segnare su punizione?)
Ovvio che poi non l’abbiamo tenuto, ha esagerato.

Due protagonisti di quella sfida sono però ancora presenti: il buon Gaglia, grande ex (da poco digievolutosi in Gerrardini) e quel simpaticone di Mauro Icardi (autore anche lui di una tripletta).

Da allora certamente le cose sono cambiate parecchio, anche se altre non cambieranno mai (come ad esempio la mia mano nei maroni appena sento nominare l’Atalanta).

Certo è che aver recuperato l’ex vicecapitano ed una apparente tregua prima di partite come questa fa ben sperare, oltretutto se si considera la botta di fortuna con la C maiuscola nel non ritrovarsi contro Zapata (per la cronaca: se la tua è una mossa stile De Vrij ti amo già, Duvan)

I contro? È che i motivi sopra esposti non smettono di farmi aver paura per il nostro ano, soprattutto se al posto di Zapata giocasse quel Mitt di un Barrow.

(A proposito di Mitt: ma quanto è stato bello vederli battere il Milan? <3)

Tutto ciò, comunque, serve a far capire quanto insidiosa possa essere la partita di oggi: perché non affrontiamo solo una bestia nera, ma anche una diretta contendente al posto in Champion’s.

Personalmente, in barba alla scaramanzia, ho giocato 1 fisso.

PALLA AI NOSTRI BRATE QUINDI: FOZZA INDA

Hello Gasp my old friend

Cari amici di Ranocchiate, benvenuti ad una nuova puntata di Inter - Atalanta, la serie più imprevedibile del pianeta!

Hello Gasp, my old friend.

Lo Zenigata del nostro Lupin, il Majin Bu del nostro Goku: un po’ come l’Ying e lo Yang, in noi è presente una piccola parte di lui, in lui una piccola parte di noi.

Solo che la sua parte si limita ad allenare una squadra nerazzurra e a stargli più sul cazzo della sabbia nelle mutande.

Non gli andiamo proprio giù: ora infatti il suo nuovo obiettivo è una fantastica combo fra "ostacolo corsa Champion’s" e lo "sfatare il tabù San Siro".

Eh già, perché anche se nel nostro ultimo scontro la Dea è riuscita a schiacciarci, è pur vero che San Siro è stato teatro di vittorie negli ultimi anni.

Come dimenticare, ad esempio, il 7-1 di qualche anno fa con la tripletta di Banega (che si permise persino il lusso di segnare su punizione?)
Ovvio che poi non l’abbiamo tenuto, ha esagerato.

Due protagonisti di quella sfida sono però ancora presenti: il buon Gaglia, grande ex (da poco digievolutosi in Gerrardini) e quel simpaticone di Mauro Icardi (autore anche lui di una tripletta).

Da allora certamente le cose sono cambiate parecchio, anche se altre non cambieranno mai (come ad esempio la mia mano nei maroni appena sento nominare l’Atalanta).

Certo è che aver recuperato l’ex vicecapitano ed una apparente tregua prima di partite come questa fa ben sperare, oltretutto se si considera la botta di fortuna con la C maiuscola nel non ritrovarsi contro Zapata (per la cronaca: se la tua è una mossa stile De Vrij ti amo già, Duvan)

I contro? È che i motivi sopra esposti non smettono di farmi aver paura per il nostro ano, soprattutto se al posto di Zapata giocasse quel Mitt di un Barrow.

(A proposito di Mitt: ma quanto è stato bello vederli battere il Milan? <3)

Tutto ciò, comunque, serve a far capire quanto insidiosa possa essere la partita di oggi: perché non affrontiamo solo una bestia nera, ma anche una diretta contendente al posto in Champion’s.

Personalmente, in barba alla scaramanzia, ho giocato 1 fisso.

PALLA AI NOSTRI BRATE QUINDI: FOZZA INDA

Notizie flash

Ultimi articoli

29/02/2024
Inter - Atalanta, il pagellone 4x4

YANN 6 - A volte un uomo è da solo perchè ha in testa strani tarliPerchè ha paura del sessoO perchè è il portiere dell'Inter BENJI 6 - ULALLA' BENJITU HA FATT UN PETIT ERROR CON SANDRIN E KRI KRI CATTIVON!MA QUELL CHE JE ME DOMAND VERAMENT: POURQUOI NON TIRE' TU LE PEINE? STEF 6 […]

28/02/2024
Inter - Atalanta nel tempo di un asterisco

Primo tempo 0’ - Gasp Sei Un Caro Amico 5’ - è da 9 partite che mi sveglio alla mattina, mi guardo allo specchio e dico ‘oggi segna Pavard’ 7' - Quante volte Pardo dirà Cavallo Pazzo Hateboer? 10' - CDK dovevi segnare domenica non adesso 11’ - Non ho mai sentito un boato a […]

28/02/2024
Inter - Atalanta, il prepartita del recupero

Che bello sarebbe stato un mercoledì di riposo… Invece non siamo la J**e o il Milan. I mercoledì sono sempre pieni, e quando non sono pieni li dobbiamo usare per i recuperi. Così ci togliamo pure dalle scatole l’asterisco. Che per carità, fa scena, fa spettacolo, ci fornisce un sacco di battute, ma mette ansia. […]

26/02/2024
Lecce - Inter, dieci leoni postpartita

🦁 Dicono che siamo bellissimi da vedere sotto la guida del demóne. Oh anche meno che da giugno metà dei top club in Europa sono senza allenatore. 🦁 Mi sei piaciuto ieri, davvero, ma puoi fare un post in cui non sembri polemico? 🦁 Akinsanmitt ancora non sappiamo come si scrive il tuo nome ma […]

26/02/2024
Lecce - Inter, il pagellone del turnover eccessivo

EMILIO 10 –  Da grande voglio fare il portiere dell’Inter. YANNERONE 9 – Ma come, mister Farris, sono già finiti gli Inter Lecce stagionali? Posso portare a casa Sansone e giocarci un po’? STEFAN 10 – Controllare Piccoli non è stato poi così difficile. Anche tornare al gol dà le sue soddisfazioni. Però adesso è […]

25/02/2024
Lecce - Inter nel tempo di un caffé leccese

0' - Domenica alle 18. Sperimentiamo nuovi orari, con il turnover massiccio, in uno dei campi peggiori della Serie A. Cosa mai potrebbe andare storto PRIMO TEMPO: 1’ - si ok bravo attaccante del Lecce, hai provato a spostare Bisteccone, ora torna a casa. 8' - Caruccio KriAslla che prova ad imitare Chala col tiro […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram