12/03/2018

Giudizi universali

Cari amici di Ranocchiate, eccoci di nuovo qui, dopo una settimana di sosta necessaria a smaltire le ultime tristi vicende accadute.

In questa surreale settimana in cui ci stavamo preparando a giocare un agguerritissimo derby, è finita che ci siamo preparati per il Napoli.

Poco conta la difficoltà della partita, dobbiamo combattere per provare a vincere: sono già Luci a San Siro, è il momento della verità.

E fin qui siamo stati seri.

Ora però, col vostro permesso (ma anche senza, tanto lo farò comunque), torniamo alle basi.

BROZOVIC E GAGLIARDINI?!

Cioè, vedere quei due a centrocampo in una delle partite più complicate del campionato cosa dovrebbe farci pensare?
Che sappiamo di perderla e quindi non vogliamo lasciare spazio ai dubbi?

Torna in campo Miranda: il solito raccomandato.
Dentro anche RAFIGNA sulla trequarti e torna in campo Icardi: è un po' triste non vedere più in campo Panzerotto, ma la sconfitta di MITT alle elezioni ha portato profondi cambiamenti nella squadra.

Devo ammettere che di partite così bloccate ed apatiche ne ho viste davvero poche, Skriniar ci ha provato pure a segnare per dire, ma questo 0-0 rappresenta alla perfezione quanto abbiamo visto in campo: noi a combattere su ogni pallone, loro a provare a superare la nostra resistenza.

Non ci si poteva probabilmente aspettare di più, considerato che quello che doveva essere il punto forte della nostra squadra, il nostro reparto offensivo, è in vacanza da un po' di tempo: per un attacco che non riesce a pungere, c'è però un reparto difensivo che disputa una bella prestazione.

Pare che a fine partita D'Ambrosio sia stato fermato per possesso di armi improprie utilizzate nel campo per provare a contenere Callejon: Cancelo, spostato a sinistra nel secondo tempo, ha adesso una crisi mistica e non ricorda più quale sia il suo piede preferito.

Cosa diamine gli avrà fatto Callejon a quei due non si sa.

Per un Gagliardini rassicurante nel continuare ad essere in ritardo sulla comprensione della partita, ecco però un Brozovic formato Tuttocampista: difende, lancia,lotta; c'era mica la luna piena ieri?

Icardi al rientro non ha avuto grandi palloni giocabili, Candreva e Perisic erano troppo impegnati a non rendere.

In tutto ciò, però, lo sfogo di Spalletti a fine partita la dice lunga: la squadra continua a non rispondere come dovrebbe e come potrebbe, badiamo più a non subire che a provare ad imporre il nostro gioco.

La chiamiamo Pazza Inter perchè fatica con le piccole e vince senza problemi contro le grandi: recentemente, però, abbiamo pareggiato con Spal e Crotone, ma anche con Napoli e Roma; siamo diventati la versione abulica e apatica di noi stessi.

Nell'anniversario di 110 anni, mi piacerebbe che arrivasse chiaro e forte un messaggio a chiunque rappresenti i nostri colori in questo momento: non mollate. Difendete quel simbolo indomitamente. Perché se 110 anni di storia ci hanno insegnato qualcosa, è che contro ogni probabilità, possiamo farcela comunque.

Credeteci. Crediamoci. A dispetto di tutto.
Tutti uniti sotto il nero e l'azzurro, proviamoci fino alla fine.

 

 

Giudizi universali

Cari amici di Ranocchiate, eccoci di nuovo qui, dopo una settimana di sosta necessaria a smaltire le ultime tristi vicende accadute.

In questa surreale settimana in cui ci stavamo preparando a giocare un agguerritissimo derby, è finita che ci siamo preparati per il Napoli.

Poco conta la difficoltà della partita, dobbiamo combattere per provare a vincere: sono già Luci a San Siro, è il momento della verità.

E fin qui siamo stati seri.

Ora però, col vostro permesso (ma anche senza, tanto lo farò comunque), torniamo alle basi.

BROZOVIC E GAGLIARDINI?!

Cioè, vedere quei due a centrocampo in una delle partite più complicate del campionato cosa dovrebbe farci pensare?
Che sappiamo di perderla e quindi non vogliamo lasciare spazio ai dubbi?

Torna in campo Miranda: il solito raccomandato.
Dentro anche RAFIGNA sulla trequarti e torna in campo Icardi: è un po' triste non vedere più in campo Panzerotto, ma la sconfitta di MITT alle elezioni ha portato profondi cambiamenti nella squadra.

Devo ammettere che di partite così bloccate ed apatiche ne ho viste davvero poche, Skriniar ci ha provato pure a segnare per dire, ma questo 0-0 rappresenta alla perfezione quanto abbiamo visto in campo: noi a combattere su ogni pallone, loro a provare a superare la nostra resistenza.

Non ci si poteva probabilmente aspettare di più, considerato che quello che doveva essere il punto forte della nostra squadra, il nostro reparto offensivo, è in vacanza da un po' di tempo: per un attacco che non riesce a pungere, c'è però un reparto difensivo che disputa una bella prestazione.

Pare che a fine partita D'Ambrosio sia stato fermato per possesso di armi improprie utilizzate nel campo per provare a contenere Callejon: Cancelo, spostato a sinistra nel secondo tempo, ha adesso una crisi mistica e non ricorda più quale sia il suo piede preferito.

Cosa diamine gli avrà fatto Callejon a quei due non si sa.

Per un Gagliardini rassicurante nel continuare ad essere in ritardo sulla comprensione della partita, ecco però un Brozovic formato Tuttocampista: difende, lancia,lotta; c'era mica la luna piena ieri?

Icardi al rientro non ha avuto grandi palloni giocabili, Candreva e Perisic erano troppo impegnati a non rendere.

In tutto ciò, però, lo sfogo di Spalletti a fine partita la dice lunga: la squadra continua a non rispondere come dovrebbe e come potrebbe, badiamo più a non subire che a provare ad imporre il nostro gioco.

La chiamiamo Pazza Inter perchè fatica con le piccole e vince senza problemi contro le grandi: recentemente, però, abbiamo pareggiato con Spal e Crotone, ma anche con Napoli e Roma; siamo diventati la versione abulica e apatica di noi stessi.

Nell'anniversario di 110 anni, mi piacerebbe che arrivasse chiaro e forte un messaggio a chiunque rappresenti i nostri colori in questo momento: non mollate. Difendete quel simbolo indomitamente. Perché se 110 anni di storia ci hanno insegnato qualcosa, è che contro ogni probabilità, possiamo farcela comunque.

Credeteci. Crediamoci. A dispetto di tutto.
Tutti uniti sotto il nero e l'azzurro, proviamoci fino alla fine.

 

 

Notizie flash

Ultimi articoli

17/10/2021
Lazio - Inter, dieci pensieri post - partita

10 - Simon Kjaer che festeggia la qualificazione della Danimarca ai Mondiali con addosso la 10 di Chris l’unica cosa bella della sosta nazionali. 9 - Però è stato bello pensare che mi mancasse il campionato per quasi due settimane. 8 - GRAZIE SIGNORA BEST MANAGER NARA WANDA PER IL DRAMA DELLA SERATA che bello […]

16/10/2021
Lazio - Inter nel tempo di un'infamata

Primo tempo 0’ - Se non altro Pardo mi conferma che non sono l’unico ad aver perplessità a intendere la nostra formazione. 10’ - Rigoreeeeeee Mamma Mbare che giocatore che sei diventato!E ora chi cazzo lo tira il rigore? 11’ - PERRYYYYYYYYYYYY RIGORE PERFETTOChi ha bisogno 18’ - Comunque Felipe Anderson ogni volta che vede […]

16/10/2021
10 cose più probabili di una vittoria contro la Lazio

10 - Aprire Tik tok/Reel senza essere invasi da millemila video a tema squid game 9 - Evitare la scomunica dopo 3 giorni di Fifa 22 8 - Pioli a sorpresa: contro il Verona giocherà Maignan perché "meglio lui con una mano che Tatarusanu con due" 7 - Svelato il retroscena della rottura Inzaghi-Lotito: Simone […]

13/10/2021
Lezioni di Anatomia con Stefano Sensi - Il Legamento Collaterale Mediale

Voglio fare una premessa doverosa: questa rubrica NON nasce per prendere in giro la situazione del nostro Sensolino e mi impegnerò a evitare che questo possa minimamente trasparire. Credo che per ora l'unico modo per rendere "utile" questo triste e sfortunato elenco di infortuni sia cercare di spiegare in modo semplice le strutture del nostro […]

03/10/2021
Sassuolo - Inter, il pagellone che vecchio sarai te

HANDANOVIC 10: la vita è quella cosa che accade tra un “sono uno dei cani a cui Handa non spara, Radu e Cordaz la mia unica religione” e un “Handa sei il mio capitano, difendi la nostra porta fino alla fine dei tuoi giorni” DE VRIJ - SKRI - BASTONI 10: Handa ieri era in […]

03/10/2021
Sassuolo - Inter, dieci cigni post - partita

🦢Buongiornissimo, avete preso il caffè? Avete recitato la preghiera a di lode a Perry? Gli avete chiesto scusa per tutti gli anni in cui lo avete ingiustament insultat? Benissimo, possiamo iniziare. 🦢Io che faccio colazione leggendo le accuse di furto sui social 🦢L’hanno chiamata sosta nazionali perché vabbè dai andiamo in pausa un paio di […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram