12/03/2018

Giudizi universali

Cari amici di Ranocchiate, eccoci di nuovo qui, dopo una settimana di sosta necessaria a smaltire le ultime tristi vicende accadute.

In questa surreale settimana in cui ci stavamo preparando a giocare un agguerritissimo derby, è finita che ci siamo preparati per il Napoli.

Poco conta la difficoltà della partita, dobbiamo combattere per provare a vincere: sono già Luci a San Siro, è il momento della verità.

E fin qui siamo stati seri.

Ora però, col vostro permesso (ma anche senza, tanto lo farò comunque), torniamo alle basi.

BROZOVIC E GAGLIARDINI?!

Cioè, vedere quei due a centrocampo in una delle partite più complicate del campionato cosa dovrebbe farci pensare?
Che sappiamo di perderla e quindi non vogliamo lasciare spazio ai dubbi?

Torna in campo Miranda: il solito raccomandato.
Dentro anche RAFIGNA sulla trequarti e torna in campo Icardi: è un po' triste non vedere più in campo Panzerotto, ma la sconfitta di MITT alle elezioni ha portato profondi cambiamenti nella squadra.

Devo ammettere che di partite così bloccate ed apatiche ne ho viste davvero poche, Skriniar ci ha provato pure a segnare per dire, ma questo 0-0 rappresenta alla perfezione quanto abbiamo visto in campo: noi a combattere su ogni pallone, loro a provare a superare la nostra resistenza.

Non ci si poteva probabilmente aspettare di più, considerato che quello che doveva essere il punto forte della nostra squadra, il nostro reparto offensivo, è in vacanza da un po' di tempo: per un attacco che non riesce a pungere, c'è però un reparto difensivo che disputa una bella prestazione.

Pare che a fine partita D'Ambrosio sia stato fermato per possesso di armi improprie utilizzate nel campo per provare a contenere Callejon: Cancelo, spostato a sinistra nel secondo tempo, ha adesso una crisi mistica e non ricorda più quale sia il suo piede preferito.

Cosa diamine gli avrà fatto Callejon a quei due non si sa.

Per un Gagliardini rassicurante nel continuare ad essere in ritardo sulla comprensione della partita, ecco però un Brozovic formato Tuttocampista: difende, lancia,lotta; c'era mica la luna piena ieri?

Icardi al rientro non ha avuto grandi palloni giocabili, Candreva e Perisic erano troppo impegnati a non rendere.

In tutto ciò, però, lo sfogo di Spalletti a fine partita la dice lunga: la squadra continua a non rispondere come dovrebbe e come potrebbe, badiamo più a non subire che a provare ad imporre il nostro gioco.

La chiamiamo Pazza Inter perchè fatica con le piccole e vince senza problemi contro le grandi: recentemente, però, abbiamo pareggiato con Spal e Crotone, ma anche con Napoli e Roma; siamo diventati la versione abulica e apatica di noi stessi.

Nell'anniversario di 110 anni, mi piacerebbe che arrivasse chiaro e forte un messaggio a chiunque rappresenti i nostri colori in questo momento: non mollate. Difendete quel simbolo indomitamente. Perché se 110 anni di storia ci hanno insegnato qualcosa, è che contro ogni probabilità, possiamo farcela comunque.

Credeteci. Crediamoci. A dispetto di tutto.
Tutti uniti sotto il nero e l'azzurro, proviamoci fino alla fine.

 

 

Giudizi universali

Cari amici di Ranocchiate, eccoci di nuovo qui, dopo una settimana di sosta necessaria a smaltire le ultime tristi vicende accadute.

In questa surreale settimana in cui ci stavamo preparando a giocare un agguerritissimo derby, è finita che ci siamo preparati per il Napoli.

Poco conta la difficoltà della partita, dobbiamo combattere per provare a vincere: sono già Luci a San Siro, è il momento della verità.

E fin qui siamo stati seri.

Ora però, col vostro permesso (ma anche senza, tanto lo farò comunque), torniamo alle basi.

BROZOVIC E GAGLIARDINI?!

Cioè, vedere quei due a centrocampo in una delle partite più complicate del campionato cosa dovrebbe farci pensare?
Che sappiamo di perderla e quindi non vogliamo lasciare spazio ai dubbi?

Torna in campo Miranda: il solito raccomandato.
Dentro anche RAFIGNA sulla trequarti e torna in campo Icardi: è un po' triste non vedere più in campo Panzerotto, ma la sconfitta di MITT alle elezioni ha portato profondi cambiamenti nella squadra.

Devo ammettere che di partite così bloccate ed apatiche ne ho viste davvero poche, Skriniar ci ha provato pure a segnare per dire, ma questo 0-0 rappresenta alla perfezione quanto abbiamo visto in campo: noi a combattere su ogni pallone, loro a provare a superare la nostra resistenza.

Non ci si poteva probabilmente aspettare di più, considerato che quello che doveva essere il punto forte della nostra squadra, il nostro reparto offensivo, è in vacanza da un po' di tempo: per un attacco che non riesce a pungere, c'è però un reparto difensivo che disputa una bella prestazione.

Pare che a fine partita D'Ambrosio sia stato fermato per possesso di armi improprie utilizzate nel campo per provare a contenere Callejon: Cancelo, spostato a sinistra nel secondo tempo, ha adesso una crisi mistica e non ricorda più quale sia il suo piede preferito.

Cosa diamine gli avrà fatto Callejon a quei due non si sa.

Per un Gagliardini rassicurante nel continuare ad essere in ritardo sulla comprensione della partita, ecco però un Brozovic formato Tuttocampista: difende, lancia,lotta; c'era mica la luna piena ieri?

Icardi al rientro non ha avuto grandi palloni giocabili, Candreva e Perisic erano troppo impegnati a non rendere.

In tutto ciò, però, lo sfogo di Spalletti a fine partita la dice lunga: la squadra continua a non rispondere come dovrebbe e come potrebbe, badiamo più a non subire che a provare ad imporre il nostro gioco.

La chiamiamo Pazza Inter perchè fatica con le piccole e vince senza problemi contro le grandi: recentemente, però, abbiamo pareggiato con Spal e Crotone, ma anche con Napoli e Roma; siamo diventati la versione abulica e apatica di noi stessi.

Nell'anniversario di 110 anni, mi piacerebbe che arrivasse chiaro e forte un messaggio a chiunque rappresenti i nostri colori in questo momento: non mollate. Difendete quel simbolo indomitamente. Perché se 110 anni di storia ci hanno insegnato qualcosa, è che contro ogni probabilità, possiamo farcela comunque.

Credeteci. Crediamoci. A dispetto di tutto.
Tutti uniti sotto il nero e l'azzurro, proviamoci fino alla fine.

 

 

Notizie flash

Ultimi articoli

23/01/2023
Inter - Empoli, il prepartita della goduria

Quelli più scaramantici tra voi diranno che non devo crogiolarmi troppo nella goduria perché il karma è un attimo che torna indietro come un boomerang. Ora però, vorrei fare una domanda a tutti voi: andando a memoria, ricordate, in tutto il vostro percorso da interisti, una sola volta in cui il karma non ci abbia […]

29/01/2023
Cremonese - Inter, dieci tori post-partita

🐂 - È durata giusto il tempo di farsi una doccia 🐂 - Che voglia di chiudermi in camera scrivendo frasi sulla Smemo ascoltando Bella Senz’Anima di Riccardo Cocciante 🐂 - Non so cosa sia peggio questa settimana tra Skriniar alla Juv…scusate, PSG, i ricordi di Eriksen che arriva all’Inter e sapere che esiste un Epic Team dal […]

28/01/2023
Cremonese - Inter, la partita nel tempo di un caffè con Gaglia capitano

0’ - non siamo pronti a vedere Gagliardini con la fascia NON SIAMO PRONTI Primo tempo 1' - Mariani fischia dopo aver regolato i suoi sedici orologi 4’ - qui dal settore ospiti Cremona tutto ok. Tanti ravioli e tanto vino, ma ok.  Finita la birra, vi aggiorniamo. 5’ - il primo piano su dzeko […]

28/01/2023
Cremonese-Inter, il prepartita sul cruscotto

La vedete quella luce rossa in lontananza? Ma sì, dai, se guardate bene riuscite a notarla anche voi.Là, in fondo a destra, dopo tutti i nomi delle squadre di Serie A, vicino alla scritta "Retrocessione"!Ecco, quello è il fanalino di coda del campionato.Quella è la Cremonese. Ebbene sì, è appena passata un'altra settimana sulle montagne […]

24/01/2023
Inter - Empoli, il pagellone incredulo

ONANA 5 - Ah che bella fase l’innamoramento.Le farfalle nello stomaco, quella inspiegabile voglia di passare più tempo possibile insieme…guardi quella persona e pensi: ma dove sei stato tutto questo tempo? Come facevo io senza di te?E soprattutto, hai davvero dei difetti o lo dici per dire?Bene, benvenuti a “il dopo”, ovvero quella simpatica fase […]

24/01/2023
Inter - Empoli, dieci rossi post-partita

🤬 - Stamattina con una gran voglia di disdire anche io qualsiasi cosa, ve lo giuro. ❤️ - È comunque il 24 di gennaio, buon BrozoDay a tutti, TORNA KAPETANE MOJ MI MANCHI 🤬 - Non avessi già espatriato l’avrei fatto di corsa stamattina. N.B. L’espatrio non protegge dagli effetti collaterali di Inter - Empoli 🤬 - Comunque volevo […]

23/01/2023
Inter - Empoli nel tempo di un caffè scadente

0’ - Non credevo che avrei mai ringraziato DAZN per qualcosa. Poi chiamano Strama. E allora ditelo.. PRIMO TEMPO: 1'- L'intesa tra Lauti e Tucu è commovente, nel senso che mi sto già disperando 4’ - sono quattro minuti che cantiamo ‘Milan merda’. Spero di cuore che ci stiate sentendo da casa perché non ho […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram