06/02/2021

Fiorentina - Inter, il pagellone dell'opportunismo secondo Perry

HANDANOVIC 1000: La rivincita del cyberBrate: tutti a dirgli "eh, ormai è bollito", "conosco un modello argentino più nuovo ed efficiente", "mio cugino sardo dice che ha il miglior portiere dei prossimi 25 anni e così via. Roba che distruggerebbe emotivamente chiunque.

Fortuna che Handa non ha tempo per cose futili come le emozioni, quindi scende in campo e si guadagna con merito il quarto clean sheet consecutivo.
Menzione d'onore per la doppia parata su ex-Inter ed ex-Milan

SKRINIAR 7: Aspettava questa occasione da più di un anno.
Appena ha saputo che avrebbe affrontato due volte in poco tempo, ha assunto una faccia a metà fra Freddy Krueger e Goku. Ed è subito bullismo ogni volta che Vlahovic prova a prendere palla. Ancora. Sempre.

Fiorentina - Inter, il pagellone dell'opportunismo secondo Perry 1 Ranocchiate

DE VRIJ e BASTONI 7: Con Skriniar impegnato nella missione di distruggere la vita di Vlahovic, Stefan si concede una giornata libera con il piccolo Sandrino per aiutarlo a dimenticare la brutta serata di coppa.
"Papà papà! Chi è quello, Neuer o Alisson?"
"Nessuno dei due, Sandrino. È NDRONGOSKI."
"Chi?"
"…si, è Neuer."

HAKIMI 75 (km/h): Funziona per un po' la tattica a riccio della Fiorentina, poi però loro corrono e si stancano, lui continua ad accelerare con una velocità ed una costanza disarmante.
Mette a segno un doppio colpo da maestro: far fare ad un difensore avversario la figura del Fantozzi di turno e A FAR SEGNARE PERISIC.
Ormai non ho più dubbi.
LUI È IL PRESCELTO.

MBARE 9786449,4: A proposito di compiti ingrati, giocare contro di lui lo è per tutta la squadra avversaria.
È onnipresente. Ma non per modo di dire, per davvero.
Se poi si mette anche a fare questi gol qui, tocca blindarlo.
Non con un contratto, ma proprio con una palla di ferro al piede, per non rischiare.
E potrebbe non bastare comunque.
0,6 in meno perché d'ora in poi ci farai convivere con la paura che qualche club ci venga ad offrire mille milioni per te.

BROZO 10+: Il segreto del fenomeno Barella?
La bratellanza con Brozo.
Da quando Barella è diventato mbare non ce n’è più per nessuno.
Diamo a Brozo ciò che è di Brozo, e se vuoi Marcelo puoi prenderti pure ciò che è mio, tutto quello che vuoi.
Forgiatore di centrocampisti.

VIDAL 6: Da calciatore esperto e saggio qual è, ci omaggia con il suo imprescindibile apporto motivazionale da vero leader, lanciandosi in una serie di DAIDAIDAIFORZAFORZA che più che ricordarmi un motivatore mi ha ricordato gli animatori rompiballe che vengono a disturbarti mentre stai cercando di spiaggiarti in santa pace.
Acciminchia King, si vede che sei studiato.

PERRY 7: gioca una partita fatta di doppi passi, ripiegamenti difensivi degni del miglior dodò ed assist degni del miglior Alvaro Pereira
In sostanza, è la reincarnazione di tutti i mali compiuti nelle nostre vite passate.
Però segna il gol della tranquillità, portando a casa la pagnotta.
Scusi Perisic, lei conosce il significato della parola "paraculo"?

SANCHEZ 7: ora prendo palla.
Mi abbasso e mi faccio vedere. ECCOMIIII
SI, HO PALLA. Ora che faccio?
LI DRIBBLO. LI DRIBBLO TUTTI.
No dai, la passo. E mi faccio vedere. QUI, QUIIII
Oh, meno male, me l'ha passata. Ora mi basta saltarne quattro, poi tiro. Forse.

E poi fa l'assist vincente facendo il più semplice dei passaggi.
Che vita ingrata, Alexis.

LUKAKU 3: Lo sentite?
No?
Provate a concentrarvi: se ascoltate con estrema attenzione, sentirete l'eco di svariate eminenze sportive che urlano al sopravvalutato, #crisilukaku e giù di lì.

Concentrandovi un po' meno, potrete ammirare la vastità del cazzo che me ne frega di chi lo bolla come un incapace se non segna ogni partita

GAGLIA 10: Dopo mesi di indagini siamo in grado di fornirvi uno scoop IN ESCLUSIVA ASSOLUTA: Roberto Gagliardini è il talismano anti-Pazza Inter.
Ed ora ci darete dei pazzi.
Ci sta, è normale. Nonostante avessimo raccolto diverse prove e testimonianze di questa sconvolgente verità, non ci volevamo credere.

Ma ieri…ieri ha fugato qualsiasi ragionevole dubbio.
Se pensate che il suo contemporaneo ingresso con Kouamè sia frutto della casualità, ho una domanda per voi: come vi spiegate il fatto che entri ALL'INIZIO DEL SECONDO TEMPO, minutaggio da sempre sconosciuto a Conte per le sostituzioni?E la serie di falli molto duri a cui è stato sottoposto? Casualità o forse I TOSCANI SAPEVANO?

Meditate.

LAUTARO 6: Tenta la fortuna anche lui con Dragowski, ma codesta rottura di palle di Mozart subisce solo i gol inevitabili

DARMIAN s.v: Chiamato in causa al posto di Perry non tanto perché fosse il cambio giusto al momento giusto, ma per prendere due piccioni con una fava: farsi una sgambata (che a lui non dispiace mai) e trovare un modo originale per non fare entrare Chris ALIMENTANDO COSÌ LE SPERANZE CHE MARTEDÌ POSSA GIOCARE TITOLARE AAAAAAAA

STELLINI 10: Partite con Stellini da allenatore - 2
Punti guadagnati: 6
Cristian (bel nome tra l'altro), ti sei guadagnato di diritto il grado "Vecchi" <3 <3 <3

DRAGOWSKI 2: Pronunce sgangherate, parate degne di Yashin.
OH E MO TE LO DEVO PROPRIO DIRE, C'HAI ROTTO IL CA

Fiorentina - Inter, il pagellone dell'opportunismo secondo Perry

HANDANOVIC 1000: La rivincita del cyberBrate: tutti a dirgli "eh, ormai è bollito", "conosco un modello argentino più nuovo ed efficiente", "mio cugino sardo dice che ha il miglior portiere dei prossimi 25 anni e così via. Roba che distruggerebbe emotivamente chiunque.

Fortuna che Handa non ha tempo per cose futili come le emozioni, quindi scende in campo e si guadagna con merito il quarto clean sheet consecutivo.
Menzione d'onore per la doppia parata su ex-Inter ed ex-Milan

SKRINIAR 7: Aspettava questa occasione da più di un anno.
Appena ha saputo che avrebbe affrontato due volte in poco tempo, ha assunto una faccia a metà fra Freddy Krueger e Goku. Ed è subito bullismo ogni volta che Vlahovic prova a prendere palla. Ancora. Sempre.

Fiorentina - Inter, il pagellone dell'opportunismo secondo Perry 2 Ranocchiate

DE VRIJ e BASTONI 7: Con Skriniar impegnato nella missione di distruggere la vita di Vlahovic, Stefan si concede una giornata libera con il piccolo Sandrino per aiutarlo a dimenticare la brutta serata di coppa.
"Papà papà! Chi è quello, Neuer o Alisson?"
"Nessuno dei due, Sandrino. È NDRONGOSKI."
"Chi?"
"…si, è Neuer."

HAKIMI 75 (km/h): Funziona per un po' la tattica a riccio della Fiorentina, poi però loro corrono e si stancano, lui continua ad accelerare con una velocità ed una costanza disarmante.
Mette a segno un doppio colpo da maestro: far fare ad un difensore avversario la figura del Fantozzi di turno e A FAR SEGNARE PERISIC.
Ormai non ho più dubbi.
LUI È IL PRESCELTO.

MBARE 9786449,4: A proposito di compiti ingrati, giocare contro di lui lo è per tutta la squadra avversaria.
È onnipresente. Ma non per modo di dire, per davvero.
Se poi si mette anche a fare questi gol qui, tocca blindarlo.
Non con un contratto, ma proprio con una palla di ferro al piede, per non rischiare.
E potrebbe non bastare comunque.
0,6 in meno perché d'ora in poi ci farai convivere con la paura che qualche club ci venga ad offrire mille milioni per te.

BROZO 10+: Il segreto del fenomeno Barella?
La bratellanza con Brozo.
Da quando Barella è diventato mbare non ce n’è più per nessuno.
Diamo a Brozo ciò che è di Brozo, e se vuoi Marcelo puoi prenderti pure ciò che è mio, tutto quello che vuoi.
Forgiatore di centrocampisti.

VIDAL 6: Da calciatore esperto e saggio qual è, ci omaggia con il suo imprescindibile apporto motivazionale da vero leader, lanciandosi in una serie di DAIDAIDAIFORZAFORZA che più che ricordarmi un motivatore mi ha ricordato gli animatori rompiballe che vengono a disturbarti mentre stai cercando di spiaggiarti in santa pace.
Acciminchia King, si vede che sei studiato.

PERRY 7: gioca una partita fatta di doppi passi, ripiegamenti difensivi degni del miglior dodò ed assist degni del miglior Alvaro Pereira
In sostanza, è la reincarnazione di tutti i mali compiuti nelle nostre vite passate.
Però segna il gol della tranquillità, portando a casa la pagnotta.
Scusi Perisic, lei conosce il significato della parola "paraculo"?

SANCHEZ 7: ora prendo palla.
Mi abbasso e mi faccio vedere. ECCOMIIII
SI, HO PALLA. Ora che faccio?
LI DRIBBLO. LI DRIBBLO TUTTI.
No dai, la passo. E mi faccio vedere. QUI, QUIIII
Oh, meno male, me l'ha passata. Ora mi basta saltarne quattro, poi tiro. Forse.

E poi fa l'assist vincente facendo il più semplice dei passaggi.
Che vita ingrata, Alexis.

LUKAKU 3: Lo sentite?
No?
Provate a concentrarvi: se ascoltate con estrema attenzione, sentirete l'eco di svariate eminenze sportive che urlano al sopravvalutato, #crisilukaku e giù di lì.

Concentrandovi un po' meno, potrete ammirare la vastità del cazzo che me ne frega di chi lo bolla come un incapace se non segna ogni partita

GAGLIA 10: Dopo mesi di indagini siamo in grado di fornirvi uno scoop IN ESCLUSIVA ASSOLUTA: Roberto Gagliardini è il talismano anti-Pazza Inter.
Ed ora ci darete dei pazzi.
Ci sta, è normale. Nonostante avessimo raccolto diverse prove e testimonianze di questa sconvolgente verità, non ci volevamo credere.

Ma ieri…ieri ha fugato qualsiasi ragionevole dubbio.
Se pensate che il suo contemporaneo ingresso con Kouamè sia frutto della casualità, ho una domanda per voi: come vi spiegate il fatto che entri ALL'INIZIO DEL SECONDO TEMPO, minutaggio da sempre sconosciuto a Conte per le sostituzioni?E la serie di falli molto duri a cui è stato sottoposto? Casualità o forse I TOSCANI SAPEVANO?

Meditate.

LAUTARO 6: Tenta la fortuna anche lui con Dragowski, ma codesta rottura di palle di Mozart subisce solo i gol inevitabili

DARMIAN s.v: Chiamato in causa al posto di Perry non tanto perché fosse il cambio giusto al momento giusto, ma per prendere due piccioni con una fava: farsi una sgambata (che a lui non dispiace mai) e trovare un modo originale per non fare entrare Chris ALIMENTANDO COSÌ LE SPERANZE CHE MARTEDÌ POSSA GIOCARE TITOLARE AAAAAAAA

STELLINI 10: Partite con Stellini da allenatore - 2
Punti guadagnati: 6
Cristian (bel nome tra l'altro), ti sei guadagnato di diritto il grado "Vecchi" <3 <3 <3

DRAGOWSKI 2: Pronunce sgangherate, parate degne di Yashin.
OH E MO TE LO DEVO PROPRIO DIRE, C'HAI ROTTO IL CA

Notizie flash

Ultimi articoli

28/02/2021
Inter - Genoa, dieci pensieri post-partita

10 - Premessa: non ho potuto vedere proprio tutta tutta la partita, ma ho letto il caffè, quindi ho l'autorizzazione a scrivere questo post. 9 - Eriksen ormai titolare fisso mi destabilizza, se poi me lo fa giocare pure per tutta la partita crollano tutte le mie certezze.Ma godo. 8 - Invia anche tu un […]

28/02/2021
Inter - Genoa nel tempo di un caffè a tinte bianconere

Ho un brutto presentimento.Giocare contro questo Genoa, dopo il passo falso della Juve. Non c’è niente di buono. In più ieri ha pure segnato Karamoh.Nuvole oscure ci attendono all’orizzonte. Mi manchi Yann. Primo tempo 1’ - NON CI CREDO LUKAKONEEEEEEE Progressione infinita sul lancio di Bastoni e punisce Perin senza pietà. 3’ - Che noia […]

28/02/2021
Inter - Genoa: 3 motivi per non perderti questa partita

Premessa: diamo a Cesare quel che è di Cesare. Il nostro allenatore – che è una pesantezza di uomo – già alle 17.15 di domenica scorsa diceva di essere concentrato solo sulla prossima partita, e alle 9 di lunedì mattina faceva già sputare fuoco a Vidal facendolo allenare con Zanetti. Ecco, ringraziamo il fatto che […]

22/02/2021
Milan - Inter, il pagellone che non ci si crede

HANDA 52: EUREKA! IL LASER FUNZIONA!Non esistono altre possibili spiegazioni al fatto che il tiro di Theo Hernandez non sia entrato: giuro, finché non è ripreso il gioco avrei giurato di essere stato vittima di un allucinazione.E invece no.E' TUTTO VERO.Poi però non gli basta e decide di fare 3 parate che valgono 3 gol […]

21/02/2021
Milan-Inter, dieci pensieri post-derby

10 - Buonasera buonasera buonasera buonasera, sono un'interista, sono a digiuno, e tra le 15 e le 17 circa sono morta e risorta un centinaio di volte, sono capolista e serenamente godo. 9 - MADOOOOOOOOO SIAMO PRIMI GRAZIE A UN DERBY CON TRE GOL RIFILATI AL MILAN IO GODISSIMO E SE NEEE VAAAAAAAA 8 - […]

21/02/2021
Il Derby nel tempo di tre schiaffi in faccia

Primo tempo 1’ - E niente sono già deluso. Ho aspettato invano lo scambio di strette di mano tra Lukaku e Ibra con possibile improvvisazione in scazzottata / la più bella royal rumble mai vista. E invece niente strette di mano e niente. Triste. 4’ - LA LULA COLPISCE ANCORAAAAAAAAAAAAAAAA Perché Romelu?Perché?Perché continui ad attentare […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram