13/05/2018

Europa League, stiamo tornando!

Cari amici di Ranocchiate, buongiornixximo1!1! Europa League?

No, non è stato un incubo, purtroppo: abbiamo davvero perso 2-1, in casa, contro un Sassuolo che nulla da chiedere aveva al campionato.

La settimana è cominciata bene, si analizzava il dato della differenza reti tra noi e la Lazio, immaginando una nostra possibile goleada per supplire i 5 gol di differenza reti.

E noi ci abbiamo anche creduto, portando allo stadio circa settantamila persone per sostenere i nostri nell'ultima gara casalinga dell'anno: alla fine pensi ok, magari non faremo una goleada, ma possiamo sicuramente vincere e provare a giocarcela all'ultima giornata.

AHAHAHAHAHAHAHAHHHAHAH.

No, noi per non rischiare calcoli strani abbiamo direttamente perso col Sassuolo, roba che se il Crotone non fa il miracolo (e probabilmente non lo farà, perchè il maiunagioia è uno stile di vita), alla fine potremo tornare ad affrontare quelle fantastiche trasferte in Kirghizistan che tanto amiamo.

E dire che ieri ci abbiamo provato, abbiamo giocato la nostra onesta partita: onesto non è pensare che Consigli possa parare manco fosse Julio Cesar nel 2010, ma indovinate cosa? Lo ha fatto comunque!

La verità è che ieri abbiamo giocato una buona partita, si diceva, ma alla faccia di chi si aspettava un biscottone, il Sassuolo ha risposto con una prova di tutto rispetto, reggendo bene ai nostri attacchi e riuscendo a capitalizzare al meglio le occasioni che hanno avuto.

Poi vabbè, se tiriamo e la palla non entra perchè Consigli la para letteralmente con una botta di culo e col culo di un rimbalzo, mentre Berardi (che ho al fantacalcio, e vi assicuro che ha fatto davvero schifo anche quest'anno) segna il suo quarto gol stagionale inventandosi una traiettoria incredibile DI DESTRO dal limite dell'aria, è facile capire come andrà a finire.

Il risveglio di un attaccante in difficoltà, un portiere che si innalza a saracinesca: se preferite le abbreviazioni, credo che "Inter" vada bene.

Ieri sono stato però impressionato dall'atteggiamento di Rafigna: ultimo a mollare, l'unico capace di violare la porta di Consigli, ad un certo punto ha fatto una cosa che dimostra quanto ci tenesse a questa partita.

Con Lemos a terra da 3 minuti buoni e pronto al cambio, ha letteralmente alzato di peso e trascinato fuori dal campo il giocatore del Sassuolo, per poi prontamente allontanare i compagni di squadra dall'accenno di rissa che si stava accendendo.

Poi ha preso una botta dentro l'area di rigore ma non si è lasciato cadere: che sfiga, l'unico del Barcelona che non simula; si vede che è da poco tempo in Serie A.

E quindi niente, è andata così.

Ora tocca tifare Crotone e sperare che i biancocelesti perdano o pareggino, per avere una ultima occasione di giocarci la Champions.

Godiamoci questi ultime ore senza conoscere il nostro destino, ore in cui potenzialmente abbiamo ancora una possibilità.

Vi dico però una cosa: da calabrese interista, esattamente come Mimmuzzo Berardi, se dovessi beccarlo per strada non gli porterei rancore.

Un bel "A puttanazza i mammata!" e amici come prima.

 

 

Europa League, stiamo tornando!

Cari amici di Ranocchiate, buongiornixximo1!1! Europa League?

No, non è stato un incubo, purtroppo: abbiamo davvero perso 2-1, in casa, contro un Sassuolo che nulla da chiedere aveva al campionato.

La settimana è cominciata bene, si analizzava il dato della differenza reti tra noi e la Lazio, immaginando una nostra possibile goleada per supplire i 5 gol di differenza reti.

E noi ci abbiamo anche creduto, portando allo stadio circa settantamila persone per sostenere i nostri nell'ultima gara casalinga dell'anno: alla fine pensi ok, magari non faremo una goleada, ma possiamo sicuramente vincere e provare a giocarcela all'ultima giornata.

AHAHAHAHAHAHAHAHHHAHAH.

No, noi per non rischiare calcoli strani abbiamo direttamente perso col Sassuolo, roba che se il Crotone non fa il miracolo (e probabilmente non lo farà, perchè il maiunagioia è uno stile di vita), alla fine potremo tornare ad affrontare quelle fantastiche trasferte in Kirghizistan che tanto amiamo.

E dire che ieri ci abbiamo provato, abbiamo giocato la nostra onesta partita: onesto non è pensare che Consigli possa parare manco fosse Julio Cesar nel 2010, ma indovinate cosa? Lo ha fatto comunque!

La verità è che ieri abbiamo giocato una buona partita, si diceva, ma alla faccia di chi si aspettava un biscottone, il Sassuolo ha risposto con una prova di tutto rispetto, reggendo bene ai nostri attacchi e riuscendo a capitalizzare al meglio le occasioni che hanno avuto.

Poi vabbè, se tiriamo e la palla non entra perchè Consigli la para letteralmente con una botta di culo e col culo di un rimbalzo, mentre Berardi (che ho al fantacalcio, e vi assicuro che ha fatto davvero schifo anche quest'anno) segna il suo quarto gol stagionale inventandosi una traiettoria incredibile DI DESTRO dal limite dell'aria, è facile capire come andrà a finire.

Il risveglio di un attaccante in difficoltà, un portiere che si innalza a saracinesca: se preferite le abbreviazioni, credo che "Inter" vada bene.

Ieri sono stato però impressionato dall'atteggiamento di Rafigna: ultimo a mollare, l'unico capace di violare la porta di Consigli, ad un certo punto ha fatto una cosa che dimostra quanto ci tenesse a questa partita.

Con Lemos a terra da 3 minuti buoni e pronto al cambio, ha letteralmente alzato di peso e trascinato fuori dal campo il giocatore del Sassuolo, per poi prontamente allontanare i compagni di squadra dall'accenno di rissa che si stava accendendo.

Poi ha preso una botta dentro l'area di rigore ma non si è lasciato cadere: che sfiga, l'unico del Barcelona che non simula; si vede che è da poco tempo in Serie A.

E quindi niente, è andata così.

Ora tocca tifare Crotone e sperare che i biancocelesti perdano o pareggino, per avere una ultima occasione di giocarci la Champions.

Godiamoci questi ultime ore senza conoscere il nostro destino, ore in cui potenzialmente abbiamo ancora una possibilità.

Vi dico però una cosa: da calabrese interista, esattamente come Mimmuzzo Berardi, se dovessi beccarlo per strada non gli porterei rancore.

Un bel "A puttanazza i mammata!" e amici come prima.

 

 

Notizie flash

Ultimi articoli

19/05/2024
Inter - Lazio nel tempo di un caffè

0’ - Non é iniziata la partita ed ho già visto una coreografia commovente e Patrick e SpongeBob allo stadioNon ci capisco nulla ma sto piangendo PRIMO TEMPO: 1' - NOI PATRICK VOI PATRIC 2’ - ma oggi dobbiamo essere felici o tristi? 3’ - Taty ma che vuoi oh?Lasciaci festeggiare per 3 minuti dico […]

19/05/2024
Inter - Lazio. Il prepartita della festa

UEEEEEEEEEEE Cazzarola Steven si parlava di festeggiamenti piuttosto importanti ma non pensavamo che avresti presa per vera la canzone delle lampadine che si canta ad ogni comunione sulla faccia della terra. LA NOSTRA FESTA NON DEVE FINIRE NON DEVE FINIRE E NON FINIRÀ AAAAAAAAAAALLELUJA ALLELUJA AAAAAAAAAAAA Vabbè ma se vogliamo continuare per noi va bene. […]

11/05/2024
Frosinone – Inter, il pagellone goleador

MR. HUNZIKER 10 –  Non si può lasciare la porta incustodita un secondo a Reggio Emilia, che i ragazzi tornano a casa con una sconfitta e, cosa ancora peggiore, il record di clean sheet a forte rischio. Allora Yann decide di prendere la situazione nel guantone e comincia a sfoderare tutto il repertorio di parate […]

10/05/2024
Frosinone - Inter nel tempo di cinque caffè

Primo tempo 1' - Mone ha le occhiaie da ansia anche oggi. Forse pensa a Laurientè 7' - un po' di Moneball per compiacere il pubblico 11’ - sembra un’amichevole estiva 11'- Con la differenza che il Frosinone si gioca la serie A 13' - Frat cambia i tacchetti per favore 16' -  cross poetico di […]

10/05/2024
Frosinone - Inter, qualche pensierino prepartita

💭 Sì andiamo in versione ridotta perché oh Lukaku può permettersi di sparire nelle partite che contano e noi non possiamo mettere qualche punto in meno al prepartita di FrosinoneCulone - Inter valevole per 'sta grandissima ceppa? Sempre con affetto eh Romè. 💭 Che poi a proposito di culoni, visto bella settimana? Manca solo che […]

05/05/2024
Sassuolo - Inter, il pagellone che ci aspettavamo

AUDERO 6 - "Aaaaah, che bello! Questa volta sarò io a portare a casa il clean sheet senza fare nulla!"Fu così che il giovane Emil si ritrovò a dover fare un mezzo pericolo su quel gran pezzo di sconosciuto di Lipani per poi venire fulminato da un tiro sotto l'incrocio di Laurientè, uno che si […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram