ERKIN: Giocatori che non sono stati che non sono stati

Hakan Sukur, Emre Belozoglu, Okan Buruk.

La storia tra l'Inter e la Turchia è costellata di grandi nomi, che ancora oggi provocano una lacrimuccia di commozione e un brivido godurioso lungo la schiena.

Per anni i tifosi dell'Inter hanno sentito un vuoto all'interno dei loro cuori, pensando "Ma quando cazzo ce lo compriamo un altro bel turco?"

Come sempre il nostro Pierino non ci ha delusi, e ci ha accontentati subito con CANER ERKIN.

PER DI PIU' NEL RUOLO DI TERZINO SINISTRO.

ERKIN: Giocatori che non sono stati che non sono stati 1 Ranocchiate

Trattativa lampo, voluto dal Mancio che a Istanbul lo ha conosciuto bene, arriva gratis a parametro zero, cosa potrebbe mai andare storto?

Ci vediamo già tutti a intonare CANER CANER CANER CANER, il nuovo terzino sinistro dell'Inter, pronto a raccogliere la pesantissima eredità dei campioni che in passato si sono succeduti su quella fascia.

Un giocatore grintoso, dal fascino esotico, che ci fa già sognare. In poche parole tutto perfetto.

ERKIN: Giocatori che non sono stati che non sono stati 2 Ranocchiate

SEDOTTI E ABBANDONATI.

Ma non solo noi, anche il povero Erkin. Mancini come tutti sanno schizza fuori di testa e se ne va dall'Inter..

Fanculo i Cinesi, Kia Joorabchian, Gabigol e Joao Mario che vorrebbe togliergli il ruolo di reginetta di bellezza dello spogliatoio.

Così non si può continuare, dunque il Mancio fugge verso altri lidi e all'Inter atterra da un altro pianeta un tale Frank De Boer.

Erkin resta solo come un Caner.

Franchino ha tanti di quei problemi che nemmeno si accorge della sua presenza.

Lo scambia per uno dei giardinieri di Brunico e non gli parla per una settimana.

Erkin è scoraggiato, appena arrivato in Italia, non conosce un cazzo di nessuno, sperduto tra i monti delle Dolomiti, talmente disperato che si unisce davvero alla squadra dei giardinieri.

Ancora oggi i contadini della valle parlano di quanto cazzo fossero fighi i suoi praticelli. Aveva talento.

De Boer vorrebbe iniziare con dei colloqui faccia a faccia con i suoi nuovi giocatori ma il problema è che con la sua strana lingua nessuno capisce un cazzo.

Solo con Erkin che è turco in qualche modo si riesce a comunicare, e così Franchino gli dice gentilmente di togliersi dai coglioni.

Uno appena arrivato dal campionato turco non potrà mai imporsi in Serie A.

Un po' come uno appena arrivato dall'Eredivisie.

Erkin allora svuota l'armadietto, accorgendosi che in realtà non lo aveva mai riempito, saluta i suoi compagni di squadra (giardinieri) e se ne va via.

Vedendo il proseguimento della stagione gli è andata anche bene.

lo giriamo al Besiktas per 750.000 euro, PLUSVALENZONA.

E IL FPF MUTO.

Erkin gioca solo un paio di partite in patria e si rompe per infortunio per 8 mesi.

"Sempre meglio così che all'Inter", avrà pensato.

Quando guarisce ci siamo dimenticati tutti di lui e nessuno fa partire un #RIPIGL, così se ne resta al Besiktas.

ERKIN: Giocatori che non sono stati che non sono stati 3 Ranocchiate

Ancora una volta ci siamo affezionati al giocatore sbagliato.

Quella interista rimane solo una parentesi molto infelice, ed entra di diritto nei giocatori che non sono stati CHE NON SONO STATI.

Di lui non si sente piu' parlare tranne una volta in cui insulta un arbitro e si becca sei giornate di squalifica,

peccato che fosse contro il club preferito di Erdogan e sia stato accusato di "insulti a un funzionario responsabile dell’ordine pubblico” , con il rischio di farsi ben due anni di carcere.

Ma di questa storia non se ne è piu' parlato, è rimasto un mistero. Forse era tutta una bufala, o forse quando giochi in squadra con Quaresma e Medel il rischio di un arresto non fa più notizia.

ERKIN: Giocatori che non sono stati che non sono stati

Hakan Sukur, Emre Belozoglu, Okan Buruk.

La storia tra l'Inter e la Turchia è costellata di grandi nomi, che ancora oggi provocano una lacrimuccia di commozione e un brivido godurioso lungo la schiena.

Per anni i tifosi dell'Inter hanno sentito un vuoto all'interno dei loro cuori, pensando "Ma quando cazzo ce lo compriamo un altro bel turco?"

Come sempre il nostro Pierino non ci ha delusi, e ci ha accontentati subito con CANER ERKIN.

PER DI PIU' NEL RUOLO DI TERZINO SINISTRO.

ERKIN: Giocatori che non sono stati che non sono stati 4 Ranocchiate

Trattativa lampo, voluto dal Mancio che a Istanbul lo ha conosciuto bene, arriva gratis a parametro zero, cosa potrebbe mai andare storto?

Ci vediamo già tutti a intonare CANER CANER CANER CANER, il nuovo terzino sinistro dell'Inter, pronto a raccogliere la pesantissima eredità dei campioni che in passato si sono succeduti su quella fascia.

Un giocatore grintoso, dal fascino esotico, che ci fa già sognare. In poche parole tutto perfetto.

ERKIN: Giocatori che non sono stati che non sono stati 5 Ranocchiate

SEDOTTI E ABBANDONATI.

Ma non solo noi, anche il povero Erkin. Mancini come tutti sanno schizza fuori di testa e se ne va dall'Inter..

Fanculo i Cinesi, Kia Joorabchian, Gabigol e Joao Mario che vorrebbe togliergli il ruolo di reginetta di bellezza dello spogliatoio.

Così non si può continuare, dunque il Mancio fugge verso altri lidi e all'Inter atterra da un altro pianeta un tale Frank De Boer.

Erkin resta solo come un Caner.

Franchino ha tanti di quei problemi che nemmeno si accorge della sua presenza.

Lo scambia per uno dei giardinieri di Brunico e non gli parla per una settimana.

Erkin è scoraggiato, appena arrivato in Italia, non conosce un cazzo di nessuno, sperduto tra i monti delle Dolomiti, talmente disperato che si unisce davvero alla squadra dei giardinieri.

Ancora oggi i contadini della valle parlano di quanto cazzo fossero fighi i suoi praticelli. Aveva talento.

De Boer vorrebbe iniziare con dei colloqui faccia a faccia con i suoi nuovi giocatori ma il problema è che con la sua strana lingua nessuno capisce un cazzo.

Solo con Erkin che è turco in qualche modo si riesce a comunicare, e così Franchino gli dice gentilmente di togliersi dai coglioni.

Uno appena arrivato dal campionato turco non potrà mai imporsi in Serie A.

Un po' come uno appena arrivato dall'Eredivisie.

Erkin allora svuota l'armadietto, accorgendosi che in realtà non lo aveva mai riempito, saluta i suoi compagni di squadra (giardinieri) e se ne va via.

Vedendo il proseguimento della stagione gli è andata anche bene.

lo giriamo al Besiktas per 750.000 euro, PLUSVALENZONA.

E IL FPF MUTO.

Erkin gioca solo un paio di partite in patria e si rompe per infortunio per 8 mesi.

"Sempre meglio così che all'Inter", avrà pensato.

Quando guarisce ci siamo dimenticati tutti di lui e nessuno fa partire un #RIPIGL, così se ne resta al Besiktas.

ERKIN: Giocatori che non sono stati che non sono stati 6 Ranocchiate

Ancora una volta ci siamo affezionati al giocatore sbagliato.

Quella interista rimane solo una parentesi molto infelice, ed entra di diritto nei giocatori che non sono stati CHE NON SONO STATI.

Di lui non si sente piu' parlare tranne una volta in cui insulta un arbitro e si becca sei giornate di squalifica,

peccato che fosse contro il club preferito di Erdogan e sia stato accusato di "insulti a un funzionario responsabile dell’ordine pubblico” , con il rischio di farsi ben due anni di carcere.

Ma di questa storia non se ne è piu' parlato, è rimasto un mistero. Forse era tutta una bufala, o forse quando giochi in squadra con Quaresma e Medel il rischio di un arresto non fa più notizia.

Notizie flash

Ultimi articoli

28/02/2021
Inter - Genoa nel tempo di un caffè a tinte bianconere

Ho un brutto presentimento.Giocare contro questo Genoa, dopo il passo falso della Juve. Non c’è niente di buono. In più ieri ha pure segnato Karamoh.Nuvole oscure ci attendono all’orizzonte. Mi manchi Yann. Primo tempo 1’ - NON CI CREDO LUKAKONEEEEEEE Progressione infinita sul lancio di Bastoni e punisce Perin senza pietà. 3’ - Che noia […]

28/02/2021
Inter - Genoa: 3 motivi per non perderti questa partita

Premessa: diamo a Cesare quel che è di Cesare. Il nostro allenatore – che è una pesantezza di uomo – già alle 17.15 di domenica scorsa diceva di essere concentrato solo sulla prossima partita, e alle 9 di lunedì mattina faceva già sputare fuoco a Vidal facendolo allenare con Zanetti. Ecco, ringraziamo il fatto che […]

22/02/2021
Milan - Inter, il pagellone che non ci si crede

HANDA 52: EUREKA! IL LASER FUNZIONA!Non esistono altre possibili spiegazioni al fatto che il tiro di Theo Hernandez non sia entrato: giuro, finché non è ripreso il gioco avrei giurato di essere stato vittima di un allucinazione.E invece no.E' TUTTO VERO.Poi però non gli basta e decide di fare 3 parate che valgono 3 gol […]

21/02/2021
Milan-Inter, dieci pensieri post-derby

10 - Buonasera buonasera buonasera buonasera, sono un'interista, sono a digiuno, e tra le 15 e le 17 circa sono morta e risorta un centinaio di volte, sono capolista e serenamente godo. 9 - MADOOOOOOOOO SIAMO PRIMI GRAZIE A UN DERBY CON TRE GOL RIFILATI AL MILAN IO GODISSIMO E SE NEEE VAAAAAAAA 8 - […]

21/02/2021
Il Derby nel tempo di tre schiaffi in faccia

Primo tempo 1’ - E niente sono già deluso. Ho aspettato invano lo scambio di strette di mano tra Lukaku e Ibra con possibile improvvisazione in scazzottata / la più bella royal rumble mai vista. E invece niente strette di mano e niente. Triste. 4’ - LA LULA COLPISCE ANCORAAAAAAAAAAAAAAAA Perché Romelu?Perché?Perché continui ad attentare […]

21/02/2021
Alla Ricerca del Derby Perfetto

Ho diversi anni di interismo alle spalle ed ho vissuto tantissimi derby. Molti, da bambino, attaccato alla radio e raccontati dalle voci di Sandro Ciotti ed Enrico Ameri.Diversi, da adolescente, visti in TV a casa di amici, o in un bar, in stato di ebrezza e blasfemia.Nessuno putroppo vissuto allo stadio, avendo abitato sempre a […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram