18/05/2020

Chelsea-Inter, il pagellone in aMOUre

JULIO CESAR 7: Molto più in forma della sua controfigura dell'andata, quella che aveva due occhiaie da panda QUASI peggiori delle mie in quarantena. Riesce a tenere la porta inviolata e così ce ne andiamo felici e contenti agli ottavi. Piano piano, tranquilli e soprattutto senza correre. La sicurezza prima di tutto.

MAICON 8: Il Chelsea sulle fasce ha due buttafuori slavi molto poco raccomandabili di nome Yuri e Branislav. Per fortuna Maicon ha passato tutta la mattinata a farsi spiegare da Chivu le strategie giuste per affrontarli. Qualche parolaccia intimidatoria, gli insulti alle sorelle e queste cose qui.

ZANETTI 7: Serio, puntuale, preciso, affidabile, ordinato. A tratti anche impassibile, se vogliamo, come una guardia di Buckingham Palace. Puoi provare a sorprenderlo in tutti i modi, ma Javier non si scompone mai.

Chelsea-Inter, il pagellone in aMOUre 1 Ranocchiate

SAMUEL 8: Se restiamo in tema di personaggi londinesi, lui è sicuramente Jack lo Squartatore. Ogni volta che un'attaccante del Chelsea passa dalle sue parti, il cameraman si perde misteriosamente l'inquadratura, si sente un AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH di terrore in sottofondo e si riparte con un alone di mistero ma soprattutto con un bel contropiede per noi.

LUCIO 8: Ci voleva una bella sveglia dopo le tre pere che abbiamo preso a Catania. Non so voi ma io sono ancora un po' sotto shock dal tris Maxi Lopez- Mascara -Malaka Martinez.
Per fortuna i disastri del Cibali sono acqua passata e la nostra difesa qui a Stamford Bridge è MOSTRUOSA. Arriva dappertutto e gli attaccanti del Chelsea si demoralizzano a ogni sua chiusura.

THIAGO MOTTA 7: Forse ha qualche conto in sospeso con Drogba, perché prima si fa fare un fallaccio da ammonizione e poi per concludere in bellezza, poco prima della fine, l'ivoriano gli dà un altro pestone, sempreeeeeeee drogbaaaaaaa ancora una volta, meravigliosamente, Didier Drogbaaaaaa

Chelsea-Inter, il pagellone in aMOUre 2 Ranocchiate

STANKOVIC 7: Entra a dare una mano al posto di Pandev e esattamente dopo tre minuti facciamo gol. Festeggia come un matto con la curva e si ferma sugli spalti con loro a urlare UN MAIALE NON PUO' ALLENAREEEEEEEEEEEEEEE. Comprensibile dai.

CAMBIASSO 7: A questo punto visto che tanto il Cuchu è stato perfetto come al solito, e che comunque in Europa si tifa per le italiane, ci prendiamo un secondo per fare un in bocca al Lucio alla Juventus.
Dopo il 3-1 casalingo col Fulham, anche loro verranno qui a Londra giovedì per l'Europa League. Di sicuro non avranno problemi a difendere il risultato dell'andata. Forza!!

MILITO 6.5: Di sicuro non manca l'impegno ma Turnbull gliele para tutte. Adesso Diego ha capito perché il portiere di riserva del Chelsea si chiama più o meno "giramento di palle".

ETO'O 10: Quest'oggi per passare ci basterebbe un pareggio, ma noi ci teniamo a fare bella figura e a far capire chi siamo realmente. Il nostro faro è lui, Samuel Eto'o, colui che ha fatto il Triplete al Barcellona l'anno scorso, aprendo anche le marcature nella finale di Roma. Sa come si vince, ma soprattutto lo sa trasmettere ai suoi compagni. E dopo serate così diventa quasi un crimine non sognare in grande...

Chelsea-Inter, il pagellone in aMOUre 3 Ranocchiate

SNEIJDER 9: Un'altra partita sensazionale, in cui era in dubbio alla vigilia ma alla fine parte titolare e gioca alla grande. Ci inizia a piacere questa pre-tattica, ma prima di fare i complimenti a Sneijder è doveroso farli anche al Real Madrid, che ha speso ottocentomila milioni per uscire agli ottavi col Lione. Intanto noi ci consoliamo con l'assist di Wesley per il gol di Eto'o. Un lancio meraviglioso, da vedere e rivedere, ottocentomila milioni di volte.

PANDEV 6: Avrebbe la palla dell'1-0 ma si fa prendere dall'emozione di trovarsi di fronte a nientepopodimeno che Ross il gira-toro Turnbull e si fa anticipare. Per il resto partita un po' sottotono e viene anche sostituito.

MARIGA 10: C'è bisogno di difendersi e Mourinho decide di mandare in campo M......ARIGA.

Perché Muntari dopo il casino che ha fatto a Catania non ce la faremmo a vederlo in campo.

SULLEY COSA CAZZO FAI.

Ma anche questa è la magia dell'Inter, dalle imprecazioni ai sogni di gloria nel giro di quattro giorni.

MATERAZZI: Nel finale per coprirci bene José manda in campo anche M.......ATERAZZI.

NO MUNTARI TU NON ENTRI

Chelsea-Inter, il pagellone in aMOUre 4 Ranocchiate
Mou che ignora Muntari in stile: FAMMI STARE TRANQUILLO PURE A ME FAMMI

JOSEEEE MOURINHOOOOOOOOOO: LALALALALALALALA

Immenso, più lo criticano, più vinciamo. In questi mesi è stato bersagliato in tutti i modi, lui ha indossato la sua corazza, e anche una fantastica dose di faccia di culo, e ha incassato tutto: insulti, critiche, illazioni di tutti i tipi.

E più ci date per finiti, più andiamo avanti.

E adesso è inutile che fate questi giochi di parole tremendi, perché ai quarti ci andiamo noiiiiiii

Chelsea-Inter, il pagellone in aMOUre 5 Ranocchiate

Chelsea-Inter, il pagellone in aMOUre

JULIO CESAR 7: Molto più in forma della sua controfigura dell'andata, quella che aveva due occhiaie da panda QUASI peggiori delle mie in quarantena. Riesce a tenere la porta inviolata e così ce ne andiamo felici e contenti agli ottavi. Piano piano, tranquilli e soprattutto senza correre. La sicurezza prima di tutto.

MAICON 8: Il Chelsea sulle fasce ha due buttafuori slavi molto poco raccomandabili di nome Yuri e Branislav. Per fortuna Maicon ha passato tutta la mattinata a farsi spiegare da Chivu le strategie giuste per affrontarli. Qualche parolaccia intimidatoria, gli insulti alle sorelle e queste cose qui.

ZANETTI 7: Serio, puntuale, preciso, affidabile, ordinato. A tratti anche impassibile, se vogliamo, come una guardia di Buckingham Palace. Puoi provare a sorprenderlo in tutti i modi, ma Javier non si scompone mai.

Chelsea-Inter, il pagellone in aMOUre 6 Ranocchiate

SAMUEL 8: Se restiamo in tema di personaggi londinesi, lui è sicuramente Jack lo Squartatore. Ogni volta che un'attaccante del Chelsea passa dalle sue parti, il cameraman si perde misteriosamente l'inquadratura, si sente un AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH di terrore in sottofondo e si riparte con un alone di mistero ma soprattutto con un bel contropiede per noi.

LUCIO 8: Ci voleva una bella sveglia dopo le tre pere che abbiamo preso a Catania. Non so voi ma io sono ancora un po' sotto shock dal tris Maxi Lopez- Mascara -Malaka Martinez.
Per fortuna i disastri del Cibali sono acqua passata e la nostra difesa qui a Stamford Bridge è MOSTRUOSA. Arriva dappertutto e gli attaccanti del Chelsea si demoralizzano a ogni sua chiusura.

THIAGO MOTTA 7: Forse ha qualche conto in sospeso con Drogba, perché prima si fa fare un fallaccio da ammonizione e poi per concludere in bellezza, poco prima della fine, l'ivoriano gli dà un altro pestone, sempreeeeeeee drogbaaaaaaa ancora una volta, meravigliosamente, Didier Drogbaaaaaa

Chelsea-Inter, il pagellone in aMOUre 7 Ranocchiate

STANKOVIC 7: Entra a dare una mano al posto di Pandev e esattamente dopo tre minuti facciamo gol. Festeggia come un matto con la curva e si ferma sugli spalti con loro a urlare UN MAIALE NON PUO' ALLENAREEEEEEEEEEEEEEE. Comprensibile dai.

CAMBIASSO 7: A questo punto visto che tanto il Cuchu è stato perfetto come al solito, e che comunque in Europa si tifa per le italiane, ci prendiamo un secondo per fare un in bocca al Lucio alla Juventus.
Dopo il 3-1 casalingo col Fulham, anche loro verranno qui a Londra giovedì per l'Europa League. Di sicuro non avranno problemi a difendere il risultato dell'andata. Forza!!

MILITO 6.5: Di sicuro non manca l'impegno ma Turnbull gliele para tutte. Adesso Diego ha capito perché il portiere di riserva del Chelsea si chiama più o meno "giramento di palle".

ETO'O 10: Quest'oggi per passare ci basterebbe un pareggio, ma noi ci teniamo a fare bella figura e a far capire chi siamo realmente. Il nostro faro è lui, Samuel Eto'o, colui che ha fatto il Triplete al Barcellona l'anno scorso, aprendo anche le marcature nella finale di Roma. Sa come si vince, ma soprattutto lo sa trasmettere ai suoi compagni. E dopo serate così diventa quasi un crimine non sognare in grande...

Chelsea-Inter, il pagellone in aMOUre 8 Ranocchiate

SNEIJDER 9: Un'altra partita sensazionale, in cui era in dubbio alla vigilia ma alla fine parte titolare e gioca alla grande. Ci inizia a piacere questa pre-tattica, ma prima di fare i complimenti a Sneijder è doveroso farli anche al Real Madrid, che ha speso ottocentomila milioni per uscire agli ottavi col Lione. Intanto noi ci consoliamo con l'assist di Wesley per il gol di Eto'o. Un lancio meraviglioso, da vedere e rivedere, ottocentomila milioni di volte.

PANDEV 6: Avrebbe la palla dell'1-0 ma si fa prendere dall'emozione di trovarsi di fronte a nientepopodimeno che Ross il gira-toro Turnbull e si fa anticipare. Per il resto partita un po' sottotono e viene anche sostituito.

MARIGA 10: C'è bisogno di difendersi e Mourinho decide di mandare in campo M......ARIGA.

Perché Muntari dopo il casino che ha fatto a Catania non ce la faremmo a vederlo in campo.

SULLEY COSA CAZZO FAI.

Ma anche questa è la magia dell'Inter, dalle imprecazioni ai sogni di gloria nel giro di quattro giorni.

MATERAZZI: Nel finale per coprirci bene José manda in campo anche M.......ATERAZZI.

NO MUNTARI TU NON ENTRI

Chelsea-Inter, il pagellone in aMOUre 9 Ranocchiate
Mou che ignora Muntari in stile: FAMMI STARE TRANQUILLO PURE A ME FAMMI

JOSEEEE MOURINHOOOOOOOOOO: LALALALALALALALA

Immenso, più lo criticano, più vinciamo. In questi mesi è stato bersagliato in tutti i modi, lui ha indossato la sua corazza, e anche una fantastica dose di faccia di culo, e ha incassato tutto: insulti, critiche, illazioni di tutti i tipi.

E più ci date per finiti, più andiamo avanti.

E adesso è inutile che fate questi giochi di parole tremendi, perché ai quarti ci andiamo noiiiiiii

Chelsea-Inter, il pagellone in aMOUre 10 Ranocchiate

Notizie flash

Ultimi articoli

10/07/2021
Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo

+++ Attenzione: questa satira potrebbe contenere tracce di articolo: ci scusiamo per il disagio ++++ SIGNORE! SIGNORI! MAMME, ZIE, PADRI ZII, FRATELLI CUGINI, QUASI NIPOTI! ACCORRETE TUTTI! Cari amici di Ranocchiate, prima di cominciare la nuova stagione, abbiamo pensato che fosse arrivato il momento adatto per una importante riflessione.Ogni giorno un interista soffre. Secondo uno […]

11/06/2021
Dieci pensieri su #Euro2020

10 - Sono talmente in astinenza da calcio che ho guardato pure tutte le amichevoli, anche in contemporanea. 9 - A questo proposito, far giocare Tino Lazaro e Christian Eriksen alla stessa ora è illegale, a meno che i due non giochino nella stessa squadra (tipo l’Inter). 8 - Possiamo passare direttamente al punto in […]

05/06/2021
5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi

1. PERCHÉ C'ERA ANCHE LUI IL 5 MAGGIO Dopo Antonio Conte, ospitiamo sulla nostra panchina un altro dei protagonisti di quella maledetta giornata che noi interisti non dimenticheremo mai.Se anche Inzaghi dovesse riuscire a vincere come il suo predecessore, avremo esorcizzato un altro pezzettino del 5 maggio.A quel punto, ci basterà soltanto vincere un Triplete […]

27/05/2021
Il nostro libro

Nonostante tutto quello che è successo ieri.Nonostante non si possa passare un giorno, nella vita di noi interisti, sereni.Nonostante l’interismo sia eterna dannazione.Nonostante abbiano deciso di rovinarci la festa.Nonostante tutto, noi abbiamo vinto lo scudetto. Cazzo.E, nonostante tutto, avevamo in programma il lancio di un libro, il nostro, per oggi. Il frutto di settimane di […]

24/05/2021
Inter - Udinese, dieci pensieri post - partita

10 - Io quando mi rendo conto che questa è l'ultima partita dell'Inter: 9 - Ma poi mi ricordo che L'ABBIAMO ALZATA NOI 8 - Ma questo non ci permette di far passare in sordina il fatto che Goeffrey Kondogbia e Sime Vrsaljko sono diventati Campioni di Spagna. 7 - Ecco, bravi, salutatelo e rimandatecelo […]

23/05/2021
Inter - Udinese, il pagellone del finale di stagione

HANDA 19: I latini dicevano "Vincit qui patitur", vince chi resiste.Tu non è che hai semplicemente resistito, hai lottato come uno spartano contro le sfighe, le più che lecite blasfemie, i ribaltoni e, a volte, anche contro la nostra stessa difesa. Anni di miracoli e di bocconi amari che ti hanno reso un degno leader […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram