13/12/2020

Cagliari - Inter nel tempo del solito infartino

Sto guardando il tabellone prepartita di dazn in attesa che finalmente inizi questa partita e mi rendo conto di una cosa: siamo solo all’undicesima giornata.

Solo all’undicesima giornata e io ho già perso 17 anni e 8 mesi di vita complessivi.

Primo tempo

5’ - Siamo partiti alla grande.
Non ricordo parate di Handanovic.

9’ - Lancio per Eriksen. Geniale giocata di prima per Lukaku. Mi batte forte il cuore.

Il gigante cincischia un po’ col pallone e poi si fa murare da un Cragno miracoloso.
Questo è il primo errore di Lukaku che non sarò disposto a perdonare.

14’ - Cragno ha deciso che oggi non entrerà mai niente e nessuno in porta.

L’ennesima incarnazione domenicale di Manuel Neuer.

23’ - Altro miracoli di Cragno su Sanchez.
Va beh ragazzi, torniamo a casa. Tanto qui non possiamo far nulla.

35’ - Ci siamo presi una pausa.
Forse Antonio starà pensando al piano B, o forse al C.

41’ - Primo tiro in porta del Cagliari: gol.

Campanile che si alza in area dopo un primo tiro, sinistro al volo di Sottol che finisce nell’angolino, Handa immobile.

Che festa l’interismo.

43’ - Palla profonda per Perisic, sinistro da dentro l’area, fuori di due metri.

Che festa l’interismo.

45’ + 1’ - Cagliari a un passo dal raddoppio. Veniamo graziati da Pavoletti che da due passi non riesce a metterla in porta.

Menomale che sta per finire il primo tempo.

Secondo tempo

1’ - Entra Hakimi ala tuttafascia offensiva.
Siamo al piano D, dunque.

5’ - Cragno o non Cragno, in sta partita non segniamo manco con le mani.

12’ - Ah ma quindi Antonio sa fare sostituzioni prima dell’ottantesimo.

Pazzesco.

13’ - Cragno di nuovo. Questa volta su Young.

Ma il Cagliari ci pagherà una cifra simbolica per l’aumento del valore di mercato di Cragno durante la partita di oggi?

24’ - Comunque è notevole la quantità di passaggi che riusciamo a fare prima di perdere palla nel più stupido dei modi.

28’ - Non pensavo l’avrei mai detto ma Hakimi riesce a far sembrare Candreva un calciatore intelligente.

31’ - BARELLAAAAAAAAAAA! IL GOL DELL’EEEEX PER UNA VOLTA È IL NOSTRO

Calcio d’angolo. Cragno respinge verso il limite dell’area e Barella carica il lanciarazzi e finalmente riesce a battere Cragno.

Se vabbeh, ora magari la vinciamo pure.

38’ - NON CI CREDOOOOOOOOO
D’Ambrosio appena entrato per l’infortunio di Hakimi mette il testone su un corner.

Tutti esultano e l’arbitro fischia a caso per richiamare la panchina provocandomi diversi crampi allo stomaco.

Sto svenendo.

40’ - E ora che farà Antonio?

Lukaku centrale e si mette la difesa a 3 subito

43’ - Il mio cuore.

Tocco di Cerri da posizione ravvicinata su cross dalla sinistra.
Fuori.

Perché mi ostino a sopportare tutto questo?

45’ + 3’ - Calcio d’angolo Cagliari con anche Cragno in area.

Anvedi che ora ci segna pure sto infame.

45’ + 4’ - E INVECE NO.

Lukaku parte come un treno in contropiede, si mangia in velocità Cragno che stava tornando in area e sfonda la porta in una replica perfetta del gol dello scorso anno alla Slavia Praga.

Questa volta non ho nemmeno avuto paura che sbagliasse.

L’avevo detto che saremmo andati a vincerla. Ma quanta differenza, quanta follia anche oggi ragazzi.

Cagliari - Inter nel tempo del solito infartino

Sto guardando il tabellone prepartita di dazn in attesa che finalmente inizi questa partita e mi rendo conto di una cosa: siamo solo all’undicesima giornata.

Solo all’undicesima giornata e io ho già perso 17 anni e 8 mesi di vita complessivi.

Primo tempo

5’ - Siamo partiti alla grande.
Non ricordo parate di Handanovic.

9’ - Lancio per Eriksen. Geniale giocata di prima per Lukaku. Mi batte forte il cuore.

Il gigante cincischia un po’ col pallone e poi si fa murare da un Cragno miracoloso.
Questo è il primo errore di Lukaku che non sarò disposto a perdonare.

14’ - Cragno ha deciso che oggi non entrerà mai niente e nessuno in porta.

L’ennesima incarnazione domenicale di Manuel Neuer.

23’ - Altro miracoli di Cragno su Sanchez.
Va beh ragazzi, torniamo a casa. Tanto qui non possiamo far nulla.

35’ - Ci siamo presi una pausa.
Forse Antonio starà pensando al piano B, o forse al C.

41’ - Primo tiro in porta del Cagliari: gol.

Campanile che si alza in area dopo un primo tiro, sinistro al volo di Sottol che finisce nell’angolino, Handa immobile.

Che festa l’interismo.

43’ - Palla profonda per Perisic, sinistro da dentro l’area, fuori di due metri.

Che festa l’interismo.

45’ + 1’ - Cagliari a un passo dal raddoppio. Veniamo graziati da Pavoletti che da due passi non riesce a metterla in porta.

Menomale che sta per finire il primo tempo.

Secondo tempo

1’ - Entra Hakimi ala tuttafascia offensiva.
Siamo al piano D, dunque.

5’ - Cragno o non Cragno, in sta partita non segniamo manco con le mani.

12’ - Ah ma quindi Antonio sa fare sostituzioni prima dell’ottantesimo.

Pazzesco.

13’ - Cragno di nuovo. Questa volta su Young.

Ma il Cagliari ci pagherà una cifra simbolica per l’aumento del valore di mercato di Cragno durante la partita di oggi?

24’ - Comunque è notevole la quantità di passaggi che riusciamo a fare prima di perdere palla nel più stupido dei modi.

28’ - Non pensavo l’avrei mai detto ma Hakimi riesce a far sembrare Candreva un calciatore intelligente.

31’ - BARELLAAAAAAAAAAA! IL GOL DELL’EEEEX PER UNA VOLTA È IL NOSTRO

Calcio d’angolo. Cragno respinge verso il limite dell’area e Barella carica il lanciarazzi e finalmente riesce a battere Cragno.

Se vabbeh, ora magari la vinciamo pure.

38’ - NON CI CREDOOOOOOOOO
D’Ambrosio appena entrato per l’infortunio di Hakimi mette il testone su un corner.

Tutti esultano e l’arbitro fischia a caso per richiamare la panchina provocandomi diversi crampi allo stomaco.

Sto svenendo.

40’ - E ora che farà Antonio?

Lukaku centrale e si mette la difesa a 3 subito

43’ - Il mio cuore.

Tocco di Cerri da posizione ravvicinata su cross dalla sinistra.
Fuori.

Perché mi ostino a sopportare tutto questo?

45’ + 3’ - Calcio d’angolo Cagliari con anche Cragno in area.

Anvedi che ora ci segna pure sto infame.

45’ + 4’ - E INVECE NO.

Lukaku parte come un treno in contropiede, si mangia in velocità Cragno che stava tornando in area e sfonda la porta in una replica perfetta del gol dello scorso anno alla Slavia Praga.

Questa volta non ho nemmeno avuto paura che sbagliasse.

L’avevo detto che saremmo andati a vincerla. Ma quanta differenza, quanta follia anche oggi ragazzi.

Notizie flash

Ultimi articoli

19/01/2022
Inter – Empoli: cosa potrebbe mai andare storto?

Per il tifoso meno esperto, Inter – Empoli, specialmente di Coppa Italia, potrebbe essere una partita di poco interesse. Un match non degno di attenzioni in un freddo mercoledì sera di Gennaio.  Tuttavia questo non vale certo per il tifoso interista. Perché noi, gli interisti, di serate tranquille  di Coppa Italia ce ne intendiamo fin troppo bene. […]

17/01/2022
Atalanta - Inter, il pagellone delle occasioni mancate

HANDANOVIC 10 – “DLIN DLON: Si avvisa il signor Onana che può accomodarsi in panchina insieme ai signori Cordaz e Radu. A fine partita potrà lucidare i guantoni del nostro n.1” Non è che adesso basta far firmare un foglio al primo portiere che passa per pensare che Samir possa perdere il posto. Handa è […]

17/01/2022
Atalanta - Inter, dieci pensieri post - partita

10 - OOOOOOH finalmente una non vittoria, tutto questo tempo e persino dicembre e gennaio senza un minimo di profumo di CRISIINTER mi stava troppo destabilizzando. 9 - Ah, dobbiamo sempre recuperare una partita?E comunque non abbiamo perso?Quindi non siamo ancora in CRISIINTER?Ah, ok. 8 - Io: madonna ma basta che schifo io con questi […]

16/01/2022
Atalanta - Inter nel tempo di un caffè

Primo tempo 0’ - Eccoci qui di nuovo per la più bella partita dell’anno per tutti coloro che non tifano. Per me, interista in terra bergamasca, una tassa, un supplizio che mi tocca pagare ogni anno. 8’ - Siamo già a 3 occasioni per l’Atalanta che la prospettiva ha fatto sembrare gol. 15’ - Dzeko […]

16/01/2022
Le 5 statistiche più ansiogene di Atalanta - Inter

Sarà la Supercoppa vinta contro la J**e, dopo aver recuperato uno svantaggio con un rigore a favore e vinta al 120’ con un gol del giocatore più umile della storia, sarà la vittoria con la Lazio che ha avuto tanto il sapore della #VENDETT, sarà che si parla di scippare ai nostri acerrimi nemici il […]

13/01/2022
Inter - Juventus, il pagellone del fallo tattico

HANDA 10 - Quanti feels ieri sera con il vicecap: vederlo con quel capello brizzolato da anni di Inter e di tasche piene di sassi mi ha riportato alla mente Francesco Toldo, mio primo amore calcistico.Forse non tutti se ne saranno accorti, ma ieri Handa ha fatto il primo vero tentativo di carriera postcalcistica: la […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram