04/10/2018

Back to notti magiche

Nel prepartita la sensazione è quella di dover uscire interrogati, senza avere studiato, insieme al compagno secchione. 

Il PSV fa tanta paura, le loro facce ancora di più e l’inno della Champions sembra una marcia funebre che ci accompagna al patibolo. 

 

Dobbiamo riabituarci a queste nottate perché non è fisicamente possibile viverle con questo stato d’animo. 

La tensione fa brutti scherzi, al quinto minuto del primo tempo mio padre se ne esce con un “ci farebbe molto comodo Messi”.

MOMENTO, COME MAI STATE GIOCANDO BENE?

Perché con il Cagliari sembravamo delle pecore al pascolo e contro sti qua siamo in grado di fare almeno 5 passaggi di seg…

ROSARIO.

Quello che ci ha segnato < quello che abbiamo ripetuto dopo il gol. 

Un Santo alla volta, alcuni anche improvvisati di cui non sono nemmeno sicura dell’esistenza.

Handa, era imparabile, ma buttati. 

BUTT TA TI.

Anche dall’altro lato. Se preferisci balla.  

Ma fa qualcosa. 

Già un gol così raggela, se anche tu sei raggelato qua noi si rischia l’assideramento. 

Dopo questo gol, la classica Inter sarebbe sprofondata e ce ne avrebbero segnati facilmente altri tre. 

E INVECE, RINIZIAMO A PICCHIARE PIU’ FORTE. 

BRUTTI E BELLI INSIEME (Ci fosse stato JM ancora di più ma non siamo così schizzinosi).

44esimo.

OLLELLEEEE’ OLLALLAAAAAA’

RADJA NAINGGOLAAAAAAAAN 

RADJA NAINGGOLAAAAAAAAN

E così in loop, senza più voce, fino al 60esimo, quando lo spirito di Milito si impossessa di Mauro che, in realtà nemmeno adesso ho capito bene come abbia fatto, la mette dentro. 

Non riuscire ad andare in vantaggio è brutto. 

Andare in vantaggio al 60esimo è bruttissimo. 

La mezzora che segue è abbastanza confusa, ne conservo solo vaghi ricordi.

TANTA PAURA

  • Un Pereiro che prende palo, confermando come certe volte una lettera possa cambiare un destino calcistico.
  • UNA ROVESCIATA IN CUI HANDA GRAZIE TI VOGLIAMO BENE ASSAJE.
  • Dumfries ovunque, in ogni zona di campo a fare, smontare e rimontare. Una sorta di Chiesa che però sta in piedi. 
  • Ad un certo punto è entrato Malen, palesemente uguale a Dumfries e quindi il trip è diventato talmente acuto che stanotte l’ho sognato.
  • Skriniar e De Vrij penso di volervi in camera mia in una gabbia a palleggiare e a sorridervi tra di voi.

Poi é entrato Borja e da lì non ho più temuto. 

1-2, 2 su 2, 6 su 6 o come preferite voi. 

Ora però non montiamoci, la strada è ancora lunga, gli impegni sono tanti e dobbiamo ancora giocare in campi difficili. 

Giusto a titolo informativo, un biglietto per la finale è mediamente sui 150 euro, 131 invece di volo Air Europa con partenza alle 10.40 del 1 giugno e ritorno alle 13.25 del giorno dopo. 

Tenete conto anche di circa 25 euro tra salamelle e birre.

INIZIATE A RISPARMIARE, WANDA, NOI SI STA ARRIVANDO

Back to notti magiche

Nel prepartita la sensazione è quella di dover uscire interrogati, senza avere studiato, insieme al compagno secchione. 

Il PSV fa tanta paura, le loro facce ancora di più e l’inno della Champions sembra una marcia funebre che ci accompagna al patibolo. 

 

Dobbiamo riabituarci a queste nottate perché non è fisicamente possibile viverle con questo stato d’animo. 

La tensione fa brutti scherzi, al quinto minuto del primo tempo mio padre se ne esce con un “ci farebbe molto comodo Messi”.

MOMENTO, COME MAI STATE GIOCANDO BENE?

Perché con il Cagliari sembravamo delle pecore al pascolo e contro sti qua siamo in grado di fare almeno 5 passaggi di seg…

ROSARIO.

Quello che ci ha segnato < quello che abbiamo ripetuto dopo il gol. 

Un Santo alla volta, alcuni anche improvvisati di cui non sono nemmeno sicura dell’esistenza.

Handa, era imparabile, ma buttati. 

BUTT TA TI.

Anche dall’altro lato. Se preferisci balla.  

Ma fa qualcosa. 

Già un gol così raggela, se anche tu sei raggelato qua noi si rischia l’assideramento. 

Dopo questo gol, la classica Inter sarebbe sprofondata e ce ne avrebbero segnati facilmente altri tre. 

E INVECE, RINIZIAMO A PICCHIARE PIU’ FORTE. 

BRUTTI E BELLI INSIEME (Ci fosse stato JM ancora di più ma non siamo così schizzinosi).

44esimo.

OLLELLEEEE’ OLLALLAAAAAA’

RADJA NAINGGOLAAAAAAAAN 

RADJA NAINGGOLAAAAAAAAN

E così in loop, senza più voce, fino al 60esimo, quando lo spirito di Milito si impossessa di Mauro che, in realtà nemmeno adesso ho capito bene come abbia fatto, la mette dentro. 

Non riuscire ad andare in vantaggio è brutto. 

Andare in vantaggio al 60esimo è bruttissimo. 

La mezzora che segue è abbastanza confusa, ne conservo solo vaghi ricordi.

TANTA PAURA

  • Un Pereiro che prende palo, confermando come certe volte una lettera possa cambiare un destino calcistico.
  • UNA ROVESCIATA IN CUI HANDA GRAZIE TI VOGLIAMO BENE ASSAJE.
  • Dumfries ovunque, in ogni zona di campo a fare, smontare e rimontare. Una sorta di Chiesa che però sta in piedi. 
  • Ad un certo punto è entrato Malen, palesemente uguale a Dumfries e quindi il trip è diventato talmente acuto che stanotte l’ho sognato.
  • Skriniar e De Vrij penso di volervi in camera mia in una gabbia a palleggiare e a sorridervi tra di voi.

Poi é entrato Borja e da lì non ho più temuto. 

1-2, 2 su 2, 6 su 6 o come preferite voi. 

Ora però non montiamoci, la strada è ancora lunga, gli impegni sono tanti e dobbiamo ancora giocare in campi difficili. 

Giusto a titolo informativo, un biglietto per la finale è mediamente sui 150 euro, 131 invece di volo Air Europa con partenza alle 10.40 del 1 giugno e ritorno alle 13.25 del giorno dopo. 

Tenete conto anche di circa 25 euro tra salamelle e birre.

INIZIATE A RISPARMIARE, WANDA, NOI SI STA ARRIVANDO

Ultimi articoli

28/10/2020
Shakhtar-Inter, il pagellone che "diciamoci la verità, vogliamo arrivare terzi"

HANDANOVIC 6: Tutto molto bello ma spiegatemi com'è che ci siamo ritrovati a festeggiare perché "NON ABBIAMO PRESO GOL DALLO SHAKTHAR".Com'è che questi due mesi fa li abbiamo battuti 5-0 e adesso invece ci abbiamo pareggiato? È merito dell'Europa League che ci esalta?SI. Ah ok ragazzi, perfetto, bastava dirlo, in effetti è normale non trovare […]

27/10/2020
Shakhtar - Inter nel tempo di un caffè

0’ - Quel giorno è arrivato.La squadra più attesa.La squadra da battere.La squadra più brasileira della Champions.La squadra che tempo fa abbiamo umiliato ma oggi ci darà una ripassata.I primi in classifica. Come dite?Il real lo affrontiamo alla prossima?Lo sappiamo benissimo. 1’ - Partita che inizia comunque nel migliore dei modi: non c’è Caressa. 10’ […]

27/10/2020
10 cose più probabili di una vittoria contro lo Shakhtar

10 - Dichiarazione di Giacomelli post Milan-Roma: "SO MBRIACO FRACICO" 9 - La UEFA riconosce i diritti d'autore a Brozo per la mossa del Coccodrillo 8 - Nuovo programma su Real Time, protagonista Ciprian Tatarusanu 7 - Agnelli a sorpresa: "Noi non abbiamo rubato mai nulla! Abbiamo sempre pagato tutto!" 6 - SUPERSCOOP: Stefano Sensi […]

25/10/2020
Genoa-Inter, il pagellone del sommo e unico capitano

HANDANOVIC 2: Adesso va in giro a fare il fenomeno vantandosi del primo clean sheet stagionale.Certo Handa, tutto merito tuo, come no…E magari la fascia che hai al braccio la indossi anche legittimamente. Si, certo….Meno male che Andrea è altruista se no a quest'ora non avresti quel sorrisetto beffardo stampato in viso. D'AMBROSIO 2: Adesso […]

24/10/2020
Genoa - Inter nel tempo di un caffè

0’ - RA-NOC-CHIA TI-TO-LA-REEEEEEEEE Contro la squadra che quest’estate lo voleva peraltro. Il gol è nell’aria. 1’ - SI MA BASTA CON L’ACCOPPIATA CARESSA-BERGOMI VI SCONGIURO 4’ - Mamma che piedino Darmian.#HakimiNonCiServe 19’ - GUARDATELO QUESTO FROGGY COME FERMA GLI AVVERSARI Finta di scivolata e poi scivolata vera.Nemmeno sulle spiagge di Rio de Janeiro. 20’ […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram