05/07/2020

"A tal deg", Inter - Bologna è una partita da non perdere

Cari amici di Ranocchiate, buona domenica.
Non so voi, ma io inizio a sentirmi provato: non ho ancora metabolizzato la partita col Sassuolo che abbiamo preso Hakimi, vinto all’ultimo col Parma e con un sonoro 6-0 contro il Brescia.
Poi la Lazio ha resuscitato il Milan, la Giuve stravince il derby della Mole e si dice persino che Ridge sia ancora vivo: la caratteristica principale di questo periodo la conoscevo già in effetti, ma viverla è tutt’altra cosa.
Va tutto maledettamente di fretta.

Ne mancano solo 9, oggi tocca di nuovo a noi: riceviamo un Bologna che fra ex giocatori ed altri che non segnerebbero nemmeno al torneo del mio quartiere, potrebbe succedere davvero di tutto.

In principio fu Ronaldo "O' Fenomeno", in seguito Kondogbia sostituto al 28° da De Boer, Gabigol e Karamoh: i rossoblu sono indissolubilmente legati a momenti magici per i nostri colori (anche perché credo che in qualche perverso modo ci amino, considerato il numero di giocatori poi passati dai nostri ai loro colori e viceversa).

"A tal deg", Inter - Bologna è una partita da non perdere 1 Ranocchiate


Sospetto che Gianni Morandi sia riuscito ad infiltrarsi dalle parti di Viale della Liberazione e compaia ogni qual volta un giocatore dell’Inter pensa alla cessione con un « BUONGIORNISSIMO, BOLOGNA??? » ma purtroppo non ne ho le prove.

Vi confesserò una cosa però: sarà l’astinenza da calcio degli scorsi mesi, ma sono felice come un bambino; si va talmente tanto veloci che non c’é tempo né di gioire né di abbattersi, con buona pace della mia solita ansietta.
Mi viene persino da pensare che le 17.15 di Domenica su Dazn non sia una brutta combinazione alla fine (se avete di meglio da fare a quest’ora avete decisamente una vita migliore della mia).

A tra poco, Bologna: magari questa é la volta buona per Agoumé, che ne dici?
Nel dubbio, #mitt.

P.S: non vi azzardate a mettere in campo 11 Medel, che quello é un nostro schema.

"A tal deg", Inter - Bologna è una partita da non perdere

Cari amici di Ranocchiate, buona domenica.
Non so voi, ma io inizio a sentirmi provato: non ho ancora metabolizzato la partita col Sassuolo che abbiamo preso Hakimi, vinto all’ultimo col Parma e con un sonoro 6-0 contro il Brescia.
Poi la Lazio ha resuscitato il Milan, la Giuve stravince il derby della Mole e si dice persino che Ridge sia ancora vivo: la caratteristica principale di questo periodo la conoscevo già in effetti, ma viverla è tutt’altra cosa.
Va tutto maledettamente di fretta.

Ne mancano solo 9, oggi tocca di nuovo a noi: riceviamo un Bologna che fra ex giocatori ed altri che non segnerebbero nemmeno al torneo del mio quartiere, potrebbe succedere davvero di tutto.

In principio fu Ronaldo "O' Fenomeno", in seguito Kondogbia sostituto al 28° da De Boer, Gabigol e Karamoh: i rossoblu sono indissolubilmente legati a momenti magici per i nostri colori (anche perché credo che in qualche perverso modo ci amino, considerato il numero di giocatori poi passati dai nostri ai loro colori e viceversa).

"A tal deg", Inter - Bologna è una partita da non perdere 2 Ranocchiate


Sospetto che Gianni Morandi sia riuscito ad infiltrarsi dalle parti di Viale della Liberazione e compaia ogni qual volta un giocatore dell’Inter pensa alla cessione con un « BUONGIORNISSIMO, BOLOGNA??? » ma purtroppo non ne ho le prove.

Vi confesserò una cosa però: sarà l’astinenza da calcio degli scorsi mesi, ma sono felice come un bambino; si va talmente tanto veloci che non c’é tempo né di gioire né di abbattersi, con buona pace della mia solita ansietta.
Mi viene persino da pensare che le 17.15 di Domenica su Dazn non sia una brutta combinazione alla fine (se avete di meglio da fare a quest’ora avete decisamente una vita migliore della mia).

A tra poco, Bologna: magari questa é la volta buona per Agoumé, che ne dici?
Nel dubbio, #mitt.

P.S: non vi azzardate a mettere in campo 11 Medel, che quello é un nostro schema.

Notizie flash

Ultimi articoli

20/10/2021
Inter - Sheriff, dieci coccodrilli post - partita

🐊 Quanto è bello svegliarsi alla mattina quando sai di essere stata la prima squadra a battere lo Sheriff Tiraspol in Champions League. Ciao Real Madrid, tu questo non lo sai fare. 🐊 Comunque mi state simpatici, amici dell’ONU datevi una mossa e riconoscete questo bellissimo stato con una popolazione magnifica, non vedo l’ora di […]

19/10/2021
Uno sceriffo strapazzato nel tempo di un caffè

Terza partita del girone e siamo già qua, a dover strappare con i denti 3 punti per non vedere già andare in frantumi il sogno europeo. Tutto molto interista. Almeno però negli ultimi anni aspettavamo l’ultima giornata. Beh, godiamoci lo spettacolo dello Sceriffo. Primo tempo 4’ - Prima discesa degli uomini dello Sceriffo e sto […]

19/10/2021
10 cose più probabili di una vittoria con lo Sheriff Tiraspol

10 – Mauro Ica**i e Max Allegri decidono di fondare una società di consulenza matrimoniale 9 – Il dR.anocchio scopre una nuova fondamentale porzione anatomica del ginocchio umano e decide di chiamarla capsula di Sensi 8 – Il Napoli vince lo scudetto a punteggio pieno 7 – Fifino Dumfries si ritira, si dà alla boxe […]

17/10/2021
Lazio - Inter, il pagellone rissoso

HANDA 6+10 - Una prestazione normale per il vicecap, che mi toglie la possibilità di difenderlo a spada tratta perché sul 3-1 decide di abbandonarci a noi stessi lasciando entrare la palla in porta. Ma nel megarissone dà il meglio di sé: lo trovi in tutte le situazioni più calde e a fine partita è […]

17/10/2021
Lazio - Inter, dieci pensieri post - partita

10 - Simon Kjaer che festeggia la qualificazione della Danimarca ai Mondiali con addosso la 10 di Chris l’unica cosa bella della sosta nazionali. 9 - Però è stato bello pensare che mi mancasse il campionato per quasi due settimane. 8 - GRAZIE SIGNORA BEST MANAGER NARA WANDA PER IL DRAMA DELLA SERATA che bello […]

16/10/2021
Lazio - Inter nel tempo di un'infamata

Primo tempo 0’ - Se non altro Pardo mi conferma che non sono l’unico ad aver perplessità a intendere la nostra formazione. 10’ - Rigoreeeeeee Mamma Mbare che giocatore che sei diventato!E ora chi cazzo lo tira il rigore? 11’ - PERRYYYYYYYYYYYY RIGORE PERFETTOChi ha bisogno 18’ - Comunque Felipe Anderson ogni volta che vede […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram