Il 6° canto del campionato interista - Dalbert's inferno

S'io ti fiammeggio nel caldo settembre,
di là dal modo che il clima si vede,
lo squadron si desta dal sonno lugubre.

La terza 'n fila contando sette giorni,
la viola prova ma senza riuscir,
di Meazza lo calor che spazza inverni.

Noi che tanto i primi cinque non giochiam,
pensando a quanto è bello tutto pieno,
al palo si distratti a sussultar.

All'ordine chiamati dallo Luciano,
ben presto ci scopriamo anche meglio,
delle partite scorse col malanno,

di trovar spazio li nell'orticello,
lasciato dalle squadre aggrovigliate,
nei trenta metri undici e torello.

Sfiorando varie volte lo vantaggio,
invocando per la sfiga il caro Andonio,
torniam a discorrer d'arbitraggio.

Sempre lo Cor de Roma sul fattaccio,
lui butta dentro a cercar Mauro pronto,
incappa in deviazion e qui non taccio,

si tratta di man larga e tocco ingenuo,
c'al VAR rivedono circa venti volte,
che sento già i cronisti col "rigore ambiguo".

Vi possa prender Egli dal su' trono,
c'ha dato mani a Bud Spencer e Felipe Melo,
a schiaffi a due a due dallo rumor sincrono.

Mauro avea già fame quella nera,
che Nara a Tiki Taka raccontava,
segna ed allontana la bufera.

Poi negli spogliatoi gira quella buona,
si tanto che torniam in campo stralunati,
la viola pronta con aria da predona.

O' Fredegario anche tu come Dimarco,
provi a sabotar lo nostro pian perfetto,
trovando gol con altro tiro sporco.

Ora prendiam saccate di palloni,
cercando di non capitombolar,
risparmiando anche un po' i polmoni,

ma non smettendo di provare affondi,
creiamo spazi per i fiorentini,
sperando nell'ivension del re dei biondi.

Quand'a d'un tratto siam tutti distratti,
che Danilon preso da assurda Maiconite,
uno due con Mauro e stupefatti,

da tanta semplicità nella giocata,
che poco prima parea d'aver mutanda ricottata,
spacca lo pari e allegra la serata.

Portiam a casa sti tre punti, avari,
sapendo che lo sforzo è a metà,
tante partite piene di sicari.

Ed ora sabato contro Mori Capoccae,
decisi quanto mai a dimenticar,
lo tempo della crisi semper rapace.

Il 6° canto del campionato interista - Dalbert's inferno

S'io ti fiammeggio nel caldo settembre,
di là dal modo che il clima si vede,
lo squadron si desta dal sonno lugubre.

La terza 'n fila contando sette giorni,
la viola prova ma senza riuscir,
di Meazza lo calor che spazza inverni.

Noi che tanto i primi cinque non giochiam,
pensando a quanto è bello tutto pieno,
al palo si distratti a sussultar.

All'ordine chiamati dallo Luciano,
ben presto ci scopriamo anche meglio,
delle partite scorse col malanno,

di trovar spazio li nell'orticello,
lasciato dalle squadre aggrovigliate,
nei trenta metri undici e torello.

Sfiorando varie volte lo vantaggio,
invocando per la sfiga il caro Andonio,
torniam a discorrer d'arbitraggio.

Sempre lo Cor de Roma sul fattaccio,
lui butta dentro a cercar Mauro pronto,
incappa in deviazion e qui non taccio,

si tratta di man larga e tocco ingenuo,
c'al VAR rivedono circa venti volte,
che sento già i cronisti col "rigore ambiguo".

Vi possa prender Egli dal su' trono,
c'ha dato mani a Bud Spencer e Felipe Melo,
a schiaffi a due a due dallo rumor sincrono.

Mauro avea già fame quella nera,
che Nara a Tiki Taka raccontava,
segna ed allontana la bufera.

Poi negli spogliatoi gira quella buona,
si tanto che torniam in campo stralunati,
la viola pronta con aria da predona.

O' Fredegario anche tu come Dimarco,
provi a sabotar lo nostro pian perfetto,
trovando gol con altro tiro sporco.

Ora prendiam saccate di palloni,
cercando di non capitombolar,
risparmiando anche un po' i polmoni,

ma non smettendo di provare affondi,
creiamo spazi per i fiorentini,
sperando nell'ivension del re dei biondi.

Quand'a d'un tratto siam tutti distratti,
che Danilon preso da assurda Maiconite,
uno due con Mauro e stupefatti,

da tanta semplicità nella giocata,
che poco prima parea d'aver mutanda ricottata,
spacca lo pari e allegra la serata.

Portiam a casa sti tre punti, avari,
sapendo che lo sforzo è a metà,
tante partite piene di sicari.

Ed ora sabato contro Mori Capoccae,
decisi quanto mai a dimenticar,
lo tempo della crisi semper rapace.

Notizie flash

Ultimi articoli

29/11/2020
Vidal esclusivo: chi sarei diventato senza il calcio? Tutti ascoltano musica rock, io ho il mio modo per caricarmi....

Aggressivo, veemente ed istintivo, siamo abituati a descrivere in questi termini il neo acquisto neroazzurro ma si sa, come diceva Pirandello “imparerai a tue spese che nel lungo tragitto dellavita incontrerai tante maschere e pochi volti”. Arturo, se non fosse diventato calciatore professionista, cosa avrebbe fatto nella vita?“Non è semplice per me rispondere a questa […]

29/11/2020
GOSSIP - "Antonio Conte mi tradisce?" terremoto da Barbara D'Urso

A poche ore dalla fondamentale sfida dell'Inter, si scatena un terremoto in casa Conte: ospite da Barbara D'Urso, la moglie dell'allenatore nerazzurro lancia la bomba in diretta. 'Sono sicura al 99% dell'infedeltà di mio marito. Dice sempre di dover restare al lavoro fino a tardi, ma io chiamo alla Pinetina e il custode mi dice […]

29/11/2020
CRONACA - Pinamonti arrestato a Milano per atti vandalici estremi nel tentativo di ricevere attenzioni

Disordini quest’oggi in centro a Milano: il calciatore dell’Inter Andrea Pinamonti è stato portato via dalle forze dell’ordine dopo aver vandalizzato l’Inter Store in Galleria Passarella. Pare che il giovane, dopo essere impazzito per non aver visto nessuna maglietta con il suo nome, abbia disegnato con la bomboletta una gigante t-shirt con la scritta ‘Pinagol […]

29/11/2020
MERCATO - CASTING FASCIA SINISTRA: Emerson e Alonso in secondo piano, ora si punta forte sul cugino di Lukaku

BOLI-BOLINGOLI MBOMBO: è questo il nome caldo delle ultime ore in Viale della Liberazione in vista del mercato di gennaio. Una nuova idea per dare, una volta per tutte, un padrone alla fascia sinistra e accontentare il Misder, che da mesi chiede un rinforzo in quella posizione di campo per riuscire a proseguire il suo […]

29/11/2020
BUM-BUM LAUTARO!!! "BARCELLONA? QUI MI SENTO A CASA. LUKAKU È UN FRATELLO MAGGIORE. IL RAPPORTO CON ICARDI? CHE LA DOMANDA LA FACCIATE A ME E NON AD AGUSTINA MI RIEMPIE DI GIOIA"

Quella tra Lautaro Martinez e il Barcellona è stata la telenovela del mercato estivo, visto il flop di quella su Messi. Una storia che andava avanti da un po’ e le prestazioni del Toro ne hanno un po’ risentito. La pandemia e i problemi finanziari e societari dei Blaugrana hanno poi raffreddato una pista che, […]

29/11/2020
INTER, SENTI CHE SENSI! STO TORNANDO QUELLO DI INIZIO 2019. LA CONCORRENZA DEGLI EX COMPAGNI COME NAINGGOLAN È UNO STIMOLO.LA FIDUCIA DI CONTE? STANDO SUL DIVANO NE HO COMUNQUE PIÙ DI ERIKSEN, FAI TU."

La tenuta fisica di Stefano Sensi è sempre stato messa in dubbio dal mondo interista, a differenza della sua qualità tecnica e importanza tattica nello scacchiere di Conte. La miglior Inter degli ultimi due anni si è vista, infatti con Stefano in campo; poi una serie infinita di infortuni e ricadute. Ora, però, il nazionale […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram