Il 6° canto del campionato interista - Dalbert's inferno

S'io ti fiammeggio nel caldo settembre,
di là dal modo che il clima si vede,
lo squadron si desta dal sonno lugubre.

La terza 'n fila contando sette giorni,
la viola prova ma senza riuscir,
di Meazza lo calor che spazza inverni.

Noi che tanto i primi cinque non giochiam,
pensando a quanto è bello tutto pieno,
al palo si distratti a sussultar.

All'ordine chiamati dallo Luciano,
ben presto ci scopriamo anche meglio,
delle partite scorse col malanno,

di trovar spazio li nell'orticello,
lasciato dalle squadre aggrovigliate,
nei trenta metri undici e torello.

Sfiorando varie volte lo vantaggio,
invocando per la sfiga il caro Andonio,
torniam a discorrer d'arbitraggio.

Sempre lo Cor de Roma sul fattaccio,
lui butta dentro a cercar Mauro pronto,
incappa in deviazion e qui non taccio,

si tratta di man larga e tocco ingenuo,
c'al VAR rivedono circa venti volte,
che sento già i cronisti col "rigore ambiguo".

Vi possa prender Egli dal su' trono,
c'ha dato mani a Bud Spencer e Felipe Melo,
a schiaffi a due a due dallo rumor sincrono.

Mauro avea già fame quella nera,
che Nara a Tiki Taka raccontava,
segna ed allontana la bufera.

Poi negli spogliatoi gira quella buona,
si tanto che torniam in campo stralunati,
la viola pronta con aria da predona.

O' Fredegario anche tu come Dimarco,
provi a sabotar lo nostro pian perfetto,
trovando gol con altro tiro sporco.

Ora prendiam saccate di palloni,
cercando di non capitombolar,
risparmiando anche un po' i polmoni,

ma non smettendo di provare affondi,
creiamo spazi per i fiorentini,
sperando nell'ivension del re dei biondi.

Quand'a d'un tratto siam tutti distratti,
che Danilon preso da assurda Maiconite,
uno due con Mauro e stupefatti,

da tanta semplicità nella giocata,
che poco prima parea d'aver mutanda ricottata,
spacca lo pari e allegra la serata.

Portiam a casa sti tre punti, avari,
sapendo che lo sforzo è a metà,
tante partite piene di sicari.

Ed ora sabato contro Mori Capoccae,
decisi quanto mai a dimenticar,
lo tempo della crisi semper rapace.

Il 6° canto del campionato interista - Dalbert's inferno

S'io ti fiammeggio nel caldo settembre,
di là dal modo che il clima si vede,
lo squadron si desta dal sonno lugubre.

La terza 'n fila contando sette giorni,
la viola prova ma senza riuscir,
di Meazza lo calor che spazza inverni.

Noi che tanto i primi cinque non giochiam,
pensando a quanto è bello tutto pieno,
al palo si distratti a sussultar.

All'ordine chiamati dallo Luciano,
ben presto ci scopriamo anche meglio,
delle partite scorse col malanno,

di trovar spazio li nell'orticello,
lasciato dalle squadre aggrovigliate,
nei trenta metri undici e torello.

Sfiorando varie volte lo vantaggio,
invocando per la sfiga il caro Andonio,
torniam a discorrer d'arbitraggio.

Sempre lo Cor de Roma sul fattaccio,
lui butta dentro a cercar Mauro pronto,
incappa in deviazion e qui non taccio,

si tratta di man larga e tocco ingenuo,
c'al VAR rivedono circa venti volte,
che sento già i cronisti col "rigore ambiguo".

Vi possa prender Egli dal su' trono,
c'ha dato mani a Bud Spencer e Felipe Melo,
a schiaffi a due a due dallo rumor sincrono.

Mauro avea già fame quella nera,
che Nara a Tiki Taka raccontava,
segna ed allontana la bufera.

Poi negli spogliatoi gira quella buona,
si tanto che torniam in campo stralunati,
la viola pronta con aria da predona.

O' Fredegario anche tu come Dimarco,
provi a sabotar lo nostro pian perfetto,
trovando gol con altro tiro sporco.

Ora prendiam saccate di palloni,
cercando di non capitombolar,
risparmiando anche un po' i polmoni,

ma non smettendo di provare affondi,
creiamo spazi per i fiorentini,
sperando nell'ivension del re dei biondi.

Quand'a d'un tratto siam tutti distratti,
che Danilon preso da assurda Maiconite,
uno due con Mauro e stupefatti,

da tanta semplicità nella giocata,
che poco prima parea d'aver mutanda ricottata,
spacca lo pari e allegra la serata.

Portiam a casa sti tre punti, avari,
sapendo che lo sforzo è a metà,
tante partite piene di sicari.

Ed ora sabato contro Mori Capoccae,
decisi quanto mai a dimenticar,
lo tempo della crisi semper rapace.

Notizie flash

Ultimi articoli

19/05/2024
Inter - Lazio nel tempo di un caffè

0’ - Non é iniziata la partita ed ho già visto una coreografia commovente e Patrick e SpongeBob allo stadioNon ci capisco nulla ma sto piangendo PRIMO TEMPO: 1' - NOI PATRICK VOI PATRIC 2’ - ma oggi dobbiamo essere felici o tristi? 3’ - Taty ma che vuoi oh?Lasciaci festeggiare per 3 minuti dico […]

19/05/2024
Inter - Lazio. Il prepartita della festa

UEEEEEEEEEEE Cazzarola Steven si parlava di festeggiamenti piuttosto importanti ma non pensavamo che avresti presa per vera la canzone delle lampadine che si canta ad ogni comunione sulla faccia della terra. LA NOSTRA FESTA NON DEVE FINIRE NON DEVE FINIRE E NON FINIRÀ AAAAAAAAAAALLELUJA ALLELUJA AAAAAAAAAAAA Vabbè ma se vogliamo continuare per noi va bene. […]

11/05/2024
Frosinone – Inter, il pagellone goleador

MR. HUNZIKER 10 –  Non si può lasciare la porta incustodita un secondo a Reggio Emilia, che i ragazzi tornano a casa con una sconfitta e, cosa ancora peggiore, il record di clean sheet a forte rischio. Allora Yann decide di prendere la situazione nel guantone e comincia a sfoderare tutto il repertorio di parate […]

10/05/2024
Frosinone - Inter nel tempo di cinque caffè

Primo tempo 1' - Mone ha le occhiaie da ansia anche oggi. Forse pensa a Laurientè 7' - un po' di Moneball per compiacere il pubblico 11’ - sembra un’amichevole estiva 11'- Con la differenza che il Frosinone si gioca la serie A 13' - Frat cambia i tacchetti per favore 16' -  cross poetico di […]

10/05/2024
Frosinone - Inter, qualche pensierino prepartita

💭 Sì andiamo in versione ridotta perché oh Lukaku può permettersi di sparire nelle partite che contano e noi non possiamo mettere qualche punto in meno al prepartita di FrosinoneCulone - Inter valevole per 'sta grandissima ceppa? Sempre con affetto eh Romè. 💭 Che poi a proposito di culoni, visto bella settimana? Manca solo che […]

05/05/2024
Sassuolo - Inter, il pagellone che ci aspettavamo

AUDERO 6 - "Aaaaah, che bello! Questa volta sarò io a portare a casa il clean sheet senza fare nulla!"Fu così che il giovane Emil si ritrovò a dover fare un mezzo pericolo su quel gran pezzo di sconosciuto di Lipani per poi venire fulminato da un tiro sotto l'incrocio di Laurientè, uno che si […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram