05/06/2021

5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi

1. PERCHÉ C'ERA ANCHE LUI IL 5 MAGGIO

Dopo Antonio Conte, ospitiamo sulla nostra panchina un altro dei protagonisti di quella maledetta giornata che noi interisti non dimenticheremo mai.
Se anche Inzaghi dovesse riuscire a vincere come il suo predecessore, avremo esorcizzato un altro pezzettino del 5 maggio.
A quel punto, ci basterà soltanto vincere un Triplete con sua maestà Karel Poborský in panchina, per rimuovere completamente il trauma del 2002. Ma ci accontentiamo anche di Simeone.

2. PERCHÉ IN FONDO NON È NULLA DI NUOVO

Abbiamo un allenatore in fissa con il 3-5-2, che ormai diventato un meme vivente per il suo accento, famoso per le sue scuse e per i pianti in ogni conferenza stampa.
Ne abbiamo già avuti almeno due così, diciamo che non ci discostiamo troppo dal nostro passato. Se poi consideriamo che arriva anche dopo l'esperienza laziale proprio come il Mancio, alla fine non sarà troppo difficile abituarsi alla novità.
Spiaze.

3. PERCHÉ CI FA RISPARMIARE TEMPO

Dimentichiamoci l'hype e le varie presentazioni in pompa magna. Con Simone non c'è bisogno di queste frivolezze.
Avrete notato anche voi che, per cominciare, Inter Media House non si è degnata nemmeno di fargli un video.
Per non parlare della grafica di presentazione:

1) Ma quanto lo hanno scontornato male?
2) La scritta bianca sulla camicia bianca? Ma vi siete impegnati almeno un pochino?
3) Bellissimo anche quel "new head coach" per rispondere ai dubbi di tutto il nostro pubblico internazionale, che giustamente si stava chiedendo: "who the f**k is this man?"

5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi 1 Ranocchiate

4. PERCHÉ CI FA RISPARMIARE SOLDI

Tralasciando i calcoli su stipendi e buonuscite varie, la soluzione Inzaghi farà risparmiare un bel po' di quattrini.
Dopo due anni di "GOMBRADEMI VIDAAAL GOMBRADEMI GOLAROOOOOV VOGLIO IL MERGADOOOOOOO IL BERGORSOOOOOOOOO" un profilo aziendalista come Inzaghi sarà di sicuro una boccata d'aria per Marotta e Zhang.
Dopotutto stiamo parlando di un uomo che ha lavorato per 5 anni insieme a Claudio Lotito.

Possiamo già immaginare la prima riunione di mercato:

S.Z: "Abbiamo deciso di essele genelosi: pel la plossima estate avlemo un budget di 5€"
S.I.: "Così tanto?? Ma è una zifra che non ho mai visto in zinque anni alla Lazio! Grazie presidente!"
E si lancia ai piedi di Zhang piangendo di gioia.

5. PERCHÉ È INDIFESISSIMO E CI RICORDA DE BOER

Diciamolo sinceramente, ma lo avete visto? Mentre in giro parte già la crociata degli #InzaghiOut, comprensibilissima eh, a noi non può che scattare subito l'istinto di protezione tipico di Ranocchiate.
Basta cyberbullismo, vieni qua Simo che ti proteggiamo noi. In realtà noi siamo nati (anche) per diventare le uniche vedove esistenti di De Boer in tutto il panorama dei blog sull'Inter. Possiamo riuscire a voler bene anche a te.
Però con te non sarà mica difficile come con Frankie, vero?
VEROOOO?!??

5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi 2 Ranocchiate

Infine, chiudiamo l'articolo con un consiglio a mister Inzaghi, per aiutarlo a inserirsi in fretta nel suo nuovo ambiente lavorativo: MISTER, #COMPR IL NOSTRO LIBRO!!!

5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi

1. PERCHÉ C'ERA ANCHE LUI IL 5 MAGGIO

Dopo Antonio Conte, ospitiamo sulla nostra panchina un altro dei protagonisti di quella maledetta giornata che noi interisti non dimenticheremo mai.
Se anche Inzaghi dovesse riuscire a vincere come il suo predecessore, avremo esorcizzato un altro pezzettino del 5 maggio.
A quel punto, ci basterà soltanto vincere un Triplete con sua maestà Karel Poborský in panchina, per rimuovere completamente il trauma del 2002. Ma ci accontentiamo anche di Simeone.

2. PERCHÉ IN FONDO NON È NULLA DI NUOVO

Abbiamo un allenatore in fissa con il 3-5-2, che ormai diventato un meme vivente per il suo accento, famoso per le sue scuse e per i pianti in ogni conferenza stampa.
Ne abbiamo già avuti almeno due così, diciamo che non ci discostiamo troppo dal nostro passato. Se poi consideriamo che arriva anche dopo l'esperienza laziale proprio come il Mancio, alla fine non sarà troppo difficile abituarsi alla novità.
Spiaze.

3. PERCHÉ CI FA RISPARMIARE TEMPO

Dimentichiamoci l'hype e le varie presentazioni in pompa magna. Con Simone non c'è bisogno di queste frivolezze.
Avrete notato anche voi che, per cominciare, Inter Media House non si è degnata nemmeno di fargli un video.
Per non parlare della grafica di presentazione:

1) Ma quanto lo hanno scontornato male?
2) La scritta bianca sulla camicia bianca? Ma vi siete impegnati almeno un pochino?
3) Bellissimo anche quel "new head coach" per rispondere ai dubbi di tutto il nostro pubblico internazionale, che giustamente si stava chiedendo: "who the f**k is this man?"

5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi 3 Ranocchiate

4. PERCHÉ CI FA RISPARMIARE SOLDI

Tralasciando i calcoli su stipendi e buonuscite varie, la soluzione Inzaghi farà risparmiare un bel po' di quattrini.
Dopo due anni di "GOMBRADEMI VIDAAAL GOMBRADEMI GOLAROOOOOV VOGLIO IL MERGADOOOOOOO IL BERGORSOOOOOOOOO" un profilo aziendalista come Inzaghi sarà di sicuro una boccata d'aria per Marotta e Zhang.
Dopotutto stiamo parlando di un uomo che ha lavorato per 5 anni insieme a Claudio Lotito.

Possiamo già immaginare la prima riunione di mercato:

S.Z: "Abbiamo deciso di essele genelosi: pel la plossima estate avlemo un budget di 5€"
S.I.: "Così tanto?? Ma è una zifra che non ho mai visto in zinque anni alla Lazio! Grazie presidente!"
E si lancia ai piedi di Zhang piangendo di gioia.

5. PERCHÉ È INDIFESISSIMO E CI RICORDA DE BOER

Diciamolo sinceramente, ma lo avete visto? Mentre in giro parte già la crociata degli #InzaghiOut, comprensibilissima eh, a noi non può che scattare subito l'istinto di protezione tipico di Ranocchiate.
Basta cyberbullismo, vieni qua Simo che ti proteggiamo noi. In realtà noi siamo nati (anche) per diventare le uniche vedove esistenti di De Boer in tutto il panorama dei blog sull'Inter. Possiamo riuscire a voler bene anche a te.
Però con te non sarà mica difficile come con Frankie, vero?
VEROOOO?!??

5 motivi per voler bene a Simone Inzaghi 4 Ranocchiate

Infine, chiudiamo l'articolo con un consiglio a mister Inzaghi, per aiutarlo a inserirsi in fretta nel suo nuovo ambiente lavorativo: MISTER, #COMPR IL NOSTRO LIBRO!!!

Notizie flash

Ultimi articoli

13/11/2022
Atalanta- Inter nel tempo di un ultimo caffè

Primo tempo 1’ - Palomino alla prima da titolare dell’anno dopo lo stop per il presunto caso di doping. Come gli miglioreremo ulteriormente la giornata? 5' - Dopo due sconfitte di fila, Atalanta in versione Olanda di Cruijff 12' - Ma quindi Bastoni era in mood Barella che si rotola e non si fa nulla […]

13/11/2022
Atalanta - Inter, il prepartita dell'ultima di campionato

Non so se essere più basito dal fatto che quella di oggi sia l'ultima partita dell'anno oppure dal fatto che ormai sia arrivato Natale. Cioè raga qui mancano qualcosa come 40 giorni o poco più e io ho ancora le t-shirt a maniche corte nel cesto del panni da lavare. Voi siete consci del fatto […]

10/11/2022
Inter - Bologna, il Pagellone del ritorno della grande Inter

ONANA 7 – La serata comincia con Musa Barrow (uno dei tanti che sembra avere un conto aperto con noi) che sfiora il gol, poi un tiro di Arna viene respinto con le cosce da Andrè, con un intervento che ricorda il sacrificio di Dambro in un derby di qualche anno fa. La differenza è […]

10/11/2022
Inter - Bologna, dieci ranocchie post-partita

🐸 - Abbiamo fatto 6 a 1 anche all’andata l’anno scorso, non serve giocare il ritorno che tanto sappiamo già come va a finire. 🐸- Ma poi non li potevate dividere sto gol, tipo 3 al Bologna e gli altri tre a Torino contro quelli là porcoilcaz 🐸 - Cose che non pensavo di vedere […]

09/11/2022
Inter - Bologna nel tempo di un caffè

0' - Milan e Roma pareggiano, lAtalanta perde, cosa potrebbe andare male oggi?Ah già, giochiamo noi. PRIMO TEMPO: 1’ - Vi diròVi diròVi diròChe la situa, dopo aver guardato FroggyCosì brutta non é 2' - Bare è già dolorante. Non so più se crederci o no 4' - Quasi gol del Bologna dopo un contropiede. […]

09/11/2022
Inter - Bologna, il prepartita delle speranze finite

Siamo fritti. Finiti. Distrutti. Se per una partita in casa contro il Bologna ci tocca scomodare il signore in copertina, ieri in visita alla Pinetina, significa che la situazione è davvero tragica. Non supereremo la notte. A conferma di quanto sto dicendo, arrivano immagini inedite dalla visita del Vate di ieri al centro di allenamento: […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram